SATIRA POLITICA E SOCIALE

 

STORIELLINE COMICHE, MASSIME, PROVERBI E SAGGISTICA

DEL XX E DEL XXI SECOLO

 

NUMERO 7

 

 

 

 

Premessa:

 

     Questo libro vuole riportare le più famose barzellette e battute satiriche sulla società e politica del secolo XX – SECOLO 1900

 

     Ogni riferimento a fatti veramente accaduti od a persone veramente esistite è puramente casuale.

 

     L'autore pensa di essere stato obiettivo nel riportare i suoi scritti e non precisa le sue fonti per il dovere professionale proprio dello scrittore di mantenere segrete le sue fonti d'ispirazione.

 

                         

 

                                 L'AUTORE

 

                INGEGNERE INFORMATICO MORONI OSCAR

 

 

 

 

 

Questo libro è dedicato come ispirazione al grande comico ormai estinto purtroppo: il Signor Bramieri Gino di Milano www.ginobramieri.it

 

 

 

 

Cattolica (Rimini), sabato, 23/Dicembre/2007

 

  

 

 

 

 

 

1) PANZON IN DISCOTECA

      

PANZON VA IN DISCOTECA UN SABATO SERA E LITIGA PER UNA DONNA UNA CERTA OSANNA CON UN ALTRO RAGAZZO UN CERTO KILLER ALLORA QUESTO KILLER ALLA FINE DELLA DISCUSSIONE MOLTO ACCESA CON LUI LO RIEMPIE DI’ BOTTE E LO MENA ANCHE MOLTO.

 

ALLORA PANSON VA A CASA E DICE CON LA MAMMA: “MAMMA MI’ HANNO RIEMPITO DI’ BOTTE IN DISCOTECA E NE PRESE ANCHE MOLTE MA PERO’ NE HO DETTE TANTE !”.

 

DELLA SERIE: NON SONO MICA STATO ZITTO !

 

 

2) LE  RAGAZZE LESBICHE

 

DICE IL CAPO BRANCO AI SUOI RAGAZZI DELLA SUA COMPAGNIA: “RAGAZZI ATTENZIONE ALLE RAGAZZE LESBICHE !”.

 

GLI RISPONDONO I RAGAZZI: “E PERCHE’ A NOI CHE COSA CE NE FREGA DELLE RAGAZZE LESBICHE ?”.

 

ALLORA GLI RIBATTE IL CAPO BRANCO: “LE RAGAZZE LESBICHE SONO TUTTE TROIE E VI’ POSSONO ANCHE FREGARE LA FIDANZATA E LA MOGLIE CHE LA FANNO DIVENTARE LESBICA COME LORO E DOPO CI’ VANNO LE RAGAZZE LESBICHE A SCOPARE CON LA VOSTRA FIDANZATA E LA VOSTRA MOGLIE !”.

 

DELLA SERIE: LA GUERRA DEI SESSI ETEROSESSUALI MASCHIO E FEMMINA E OMOSESSUALI GAY E LESBICHE !

 

 

3) I VIZI DEGLI UOMINI DALL’ANTICHITA’ A TUTTORA

 

BACCO E TABACCO E VENERE RIDUCONO L’UOMO IN CENERE !

 

COSA VUOLE DIRE QUESTA FRASE ?

 

BACCO E’ L’ANTICO DIO ROMANO CIRCA 50 A.C. DEL VINO E QUINDI BACCO VUOLE DIRE IL VINO O GLI ALCOLICI.

 

TABACCO SONO LE SIGARETTE O GLI SPINELLI DI’ CANAPA O I SIGARI CUBANI ECCETERA ECCETERA E TUTTO QUELLO CHE SI FUMA !

 

VENERE E’ L’ANTICA DEA ROMANA CIRCA 50 A.C. DELL’AMORE E QUINDI VENERE SONO LE DONNE CHE TI FANNO SCOPARE E FARE L’AMORE.

 

QUINDI CON IL VINO E CON LE SIGARETTE E CON LO SCOPARE CON LE DONNE SE SI ECCEDE MOLTO SI MUORE MOLTO PRIMA DEL PREVISTO E ANCHE IN GIOVANE ETA’ !

 

DELLA SERIE: UNA ANTICA STORIA ITALIANA SUI VIZI DELL’UOMO !

 

 

4) FRASI CELEBRI NELLA STORIA DELL’UOMO

 

DALL’ANTICHITA’ SI DICE CHE LA RELIGIONE E’ L’OPPIO DEI POPOLI !

 

CIOE’ I POVERI SI DROGANO PREGANDO E PIU’ PREGANO E PIU’ SI DROGANO PENSANDO CHE DIVERRANNO RICCHI NEL MONDO DEI MORTI NELL’ALDILA’ E PENSANDO SUI RICCHI CHE DIVERRANO POVERI INVECE CON LA LEGGE DEL CONTRAPPASSO DELLA DIVINA COMMEDIA DI’ DANTE ALIGHIERI 1200 D.C. CIRCA SEMPRE NEL MONDO NEI MORTI NELL’ALDILA’.

 

IN CHIMICA SI DICE CHE NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE MA TUTTO CAMBIA E SI TRASFORMA !

 

IL MONDO E’ TUTTA UNA COSA UGUALE MA IN FORMA DIVERSA E ANCHE UGUALE A SE STESSA !

 

NELL’ANTICHITA’ GLI ANTICHI ROMANI ANNO 50 A.C. CIRCA AVEVANO PAURA SOLO DI’ UNA COSA DEI SOLDI IN TASCA E INFATTI L’ANTICO ROMANO IMPERO E’ CADUTO PERCHE’ GLI ANTICHI ROMANI ERANO DIVENTATI RICCHI A DISMISURA DA POVERI CHE ERANO !

 

IN GUERRA UCCIDI IL NEMICO O TI FAI UCCIDERE !

 

ED E’ QUESTA LA SITUAZIONE DI’ CONCETTO DELLA LEGITTIMA DIFESA E DELLA LEGGITIMA DIFESA DELLE COSE PERSONALI !

 

RENDERE SEMPRE ODIO PER ODIO E AMORE PER AMORE SECONDO LA LEGGE DEL TAGLIO OCCHIO PER OCCHIO PER OCCHIO E DENTE PER DENTE E SEMPRE A BUON RENDERE SEMPRE IN PIU’ E CON GLI INTERESSI DEL TEMPO TRASCORSO !

 

DELLA SERIE: ANTICA SAGGEZZA UMANA EREDITATA DALLA STORIA

 

 

5) LE DONNE E IL BERE ALCOLICI E L’UBRIACARSI DI’ BRUTTO

 

RAGAZZI COME SI FA A DIMENTICARE I PROBLEMI CON LE DONNE ?

 

BISOGNA BERE IL VINO E GLI ALCOLICI VARI E LA BIRRA E DOPO UNA BELLA BEVUTA E VI’ UBRIACATE E UNA BELLA DORMITA SOPRA LA BEVUTA CHE AVETE FATTO AL MATTINO DOPO VI’ SVEGLIATE E LA VOSTRA VITA VA TUTTO A POSTO E VI’ SI RISOLVONO TUTTI I PROBLEMI !

 

E SE VI’ RICAPITANO DEGLI ALTRI GUAI FATECI UN’ALTRA BEVUTA SOPRA E UN’ALTRA DORMITA E TUTTO VA A POSTO UN’ALTRA VOLTA E COSI’ VIA OGNI VOLTA CHE VI’ CAPITANO DEI GUAI CON LE DONNE !

 

DELLA SERIE: RIMEDI MILITARI AI GUAI CON LE DONNE DELLA REGIONE DEL VENETO – ITALIA !

 

 

6) UNA MELA SI E UNA MELA NO

 

ATTENZIONE RAGAZZI CHE UNA MELA MARCIA FA MARCIRE IL PANIERE DELLE MELE DOVE E’ STATA MESSA !

 

E ALLORA COME SI FA ?

 

BISOGNA BUTTARE VIA TUTTE LE MELE MARCE !

 

DELLA SERIE: ALTA DISCRIMINAZIONE E GROSSO RAZZISMO E GRAND APARTAID APARTHEID ED MOLTA ETTICHETTAZIONE SULLE MELE MARCE !

 

 

7) IL  PAPA A ROMA BENEDIZIONE DI’ NATALE

 

IL PAPA DALL’ALTOPARLANTE DICE AI FEDELI RADUNATI IN PIAZZA SAN PIETRO SOTTO IL BALCONE DEL PAPA: “EGO ORO CUM VOBIS ET DO VOBIS BENEDITIONEM DEI ONNIPOTENTI URBI ROMAE ET ORBI !”.

 

E UN FEDELE RISPONDE DALLA PIAZZA: “BENE ADESSO ABBIAMO AVUTO LA BENEDIZIONE ALLA CITTA’ DI’ ROMA E A QUELLI CHE NON CI’ VEDONO GLI ORBI !”.

 

DELLA SERIE: NON TUTTI CAPISCONO IL LATINO LA LINGUA DEGLI ANTICHI ROMANI 50 A.C. CIRCA

 

 

8) POVERA GENTE DAVANTI ALLA CHIESA

 

DICE IL SACERDOTE IN CHIESA AI FEDELI DURANTE L’OMELIA LA PREDICA DOPO LE 2 LETTURE: “LA POVERA GENTE E’ ANCHE POVERA DI’ SPIRITO PERCHE’ NON PREGANO MAI !”.

 

ALLORA RISPONDE UN FEDELE LI’ PRESENTE E DICE AL SACERDOTE: “NO PADRE LA POVERA GENTE E’ ANCHE POVERA DI’ VINO COSI’ CHE NON BEVONO MAI E NON C’HANNO LO SPIRITO DENTRO IL CORPO CIOE’ L’ALCOL BEVUTO DEL VINO !”.

 

DELLA SERIE: SE NON BEVI ALCOLICI SEI POVERO DI’ SPIRITO E DI’ ALCOL NEL TUO CORPO !

 

 

9) INTERNET WEB NUOVE FRONTIERE DEL COMPUTER

 

DICE PAOLO AL SUO COMPAGNO DI’ CORSO DI’ INFORMATICA GIULIANO: “GIULIANO TU SEI PROPRIO BRAVO IN INFORMATICA CON IL COMPUTER E SEI ECCEZIONALE !”.

 

GLI RISPONDE GIULIANO RIDENDO: “E SI HE IO SONO PROPRIO UN BROWSER !”.

 

DELLA SERIE: SENZA PAROLE !

 

 

10) FRASI CELEBRI DEL POPOLO

 

SE TI VA MALE E TI SI CHIUDE UNA PORTA POI TI SI APRE UN PORTONE !

 

IL SIGNORE A CASA SUA CHIUDE IL PORTONE E LA MADONNA SUA SIGNORA E MOGLIE GLI APRE LE FINESTRE !

 

SE TU UOMO DICI DI’ SI ALLE DONNE LORO TI DICONO DI’ NO E SE INVECE TU UOMO DICI DI’ NO ALLE DONNE POI LORO TI DICONO DI’ SI E PER QUESTO STARE CON LE DONNE E’ SEMPRE UN’IMPRESA PER UN UOMO E COMUNQUE QUESTE DETTE SONO LE REGOLE DEL VIVERE SOCIALE INSIEME A LORO !

 

DELLA SERIE: SAGGEZZA POPOLARE DI’ VITA VISSUTA !

 

 

11) NAZIONALISMO ATTIVO IL PATRIOTA

 

SI AMMAZZA UN UOMO MA NON SI AMMAZZANO LE SUE IDEE !

 

PRO PATRIA MORTUS !

 

SIAMO GIOVANI E FORTI E VOTATI ALLA MORTE !

 

SE AVANZO SEGUITEMI E SE INDIETREGGIO SPARATEMI !

 

CI’ VUOLE SEMPRE UN MOTIVO PER VIVERE E UN MOTIVO PER MORIRE E POI SI FANNO LE COSE !

 

SCARAMANZIA NAPOLETANA CORNO E CORNETTI SCACCIA FORTUNA.

 

OCCHIO MALOCCHIO PREZZEMOLO FINOCCHIO !

 

DELLA SERIE: SI AVANZA SUI CADAVERI DEGLI ALTRI E IN GUERRA SUCCEDE !

 

 

12) TRAGEDIA E’ MORTO PANZON

 

TUTTI AL PAESE SONO DISPERATI E’ L’ULTIMO DELL’ANNO E PANZON MUORE CON L’INFLUENZA !

 

MA E’ VERO CHE ERA INFLUENZA O HA PRESO LA MENINGITE O HA PRESO L’AIDS O HA PRESO LA SIFILIDE O HA PRESO L’EPATITE VIRALE O SI E’ SUICIDATO PER IL MAL DI’ VIVERE IN PIENA GRAVE E ACUTA DEPRESSIONE PSICHICA PERSONALE ?

 

MA POI TUTTI DICONO CHE L’HANNO INCULATO E POI LUI E’ MORTO D’INFARTO !

 

PANZON E’ MORTO E VIVA PANZON CHE C’HA FATTO RIDERE IN TUTTI QUESTI ANNI !

 

DELLA SERIE: UN UOMO CHE MUORE VIVRA’ ANCHE NELLA SUA MORTE !

 

 

13) PENE DETENTIVE DIRITTO PENALE ITALIANO

 

I DELINQUENTI MASCHIO E FEMMINA E VARIE GAY OMOSESSUALI E LESBICHE IN CARCERE PENALE DANNO FASTIDIO ANCHE LI’ E OCCUPANO SPAZIO E I CARCERI PENALI SCOPPIANO E DIVENTANO INUTILIZZABILI PER ALTRE PERSONE DA RINCHIUDERE IN CARCERE PENALE E VIA CON LE AMNISTIE E GLI INDULTI PER VUOTARLI UN POCHINO E MANDARE A CASA LA GENTE CHE INVECE DEVE STARE CHIUSA LI’ PERCHE’ E’ PERICOLOSA SOCIALMENTE E ANCHE MOLTO PERICOLOSA E RECIDIVA !

 

ADESSO POI I DELINQUENTI CON LA PERIZIA PSICHIATRICA SI MANDANO IN MANICOMIO GIUDIZIARIO CRIMINALE E QUELLO IL MANICOMIO GIUDIZIARIO COSI’ DIVENTA COME UN CARCERE PENALE UGUALE SOLO CHE SI DANNO ANCHE LE MEDICINE PSICOFARMACI AI DELINQUENTI CRIMINALI LI’ INTERNATI !

 

E ALLORA CHE COSA BISOGNA FARE IN ITALIA ?

 

C’E’ SEMPRE UNA VECCHIA PANACEA DEL DIRITTO PENALE ITALIANO CIOE’ LA PENA DI’ MORTE COSI’ CHE A UNO DELINQUENTE CRIMINALE E MOLTO RECIDIVO LO AMMAZZANO E NON VA PIU’ A DARE FASTIDIO SOLO CON LA SUA PRESENZA NEI CARCERI PENALI O NEI MANICOMI GIUDIZIARI CRIMINALI !

 

MORATORIA INTERNAZIONALE E INTERCONTINENTALE E MONDIALE CONTRO LA PENA DI’ MORTE E CHE NESSUNO TOCCHI CAINO CHE PERO’ GLI FA IL CULO ABELE A CAINO E FA ANCHE BENE !

 

QUESTO CONOSCENDO LA BIBBIA LO SI PUO’ DIRE BENE E BENISSIMO !

 

DELLA SERIE: AD ESTREMI MALI ESTREMI RIMEDI ! – MACCHIAVELLI NICOLA 1450 D.C. CIRCA

 

 

14) L’AMORE NEL MONDO

 

IL CONIGLIO VUOLE BENE ALLA CONIGLIA QUANDO SE LA SCOPA ?

 

O LA CONIGLIA VUOLE BENE AL CONIGLIO QUANDO SI FA SCOPARE DA LUI ?

 

L’UOMO ALLA DONNA GLI VUOLE BENE UGUALE PERO’ SENZA SOLDI IN TASCA DOPO NON CE LA FA A SPOSARLA !

 

DELLA SERIE: SI SCOPANO LE DONNE E POI CON I SOLDI EVENTUALMENTE SI SPOSANO !

 

 

15) AMORE LA SCOPATA E AMORE CONTRO NATURA LA INCULATA

 

RAGAZZI SE UN UOMO SCOPA UNA DONNA E SE UN UOMO INCULA UNA DONNA E’ SEMPRE AMORE SESSUALE IN ENTRAMBI I DUE CASI ?

 

IN ITALIA SI VIENE A SENTIRE CHE GLI OMOSESSUALI SI INCULANO E POI SI VOGLIONO SPOSARE E VANNO A FARE LE MANIFESTAZIONI A ROMA E PER QUESTO SU CAUSA COATTA DI’ QUELLO CHE SUCCEDE IN GIRO SE UNO SCOPA SUA MOGLIE E POI ANCHE LA INCULA FA ANCHE BENE QUESTO SEMPRE SU CERTE PERSONE I GAY OMOSESSUALI CHE TI FANNO CAUSA DI’ DISCRIMINAZIONE NEI TUOI RIGUARDI PERCHE’ SEI UN UOMO ETEROSESSUALE REGOLARE E NON UN OMOSESSUALE GAY ORECCHIONE BISESSUALE COME LORO I GAY IN POLITICA A ROMA ALLE MANIFESTAZIONI DEL GAY PRIDE !

 

DELLA SERIE: OGNUNO VENDE LA SUA BANDIERA !

 

 

16) L’AMORE QUANDO FINISCE

 

RAGAZZI DOVETE SAPERE CHE QUANDO FINISCE L’AMORE LA MORE E DOPO COMINCIANO LE BIONDE !

 

DELLA SERIE: FILOSOFIA POPOLARE DOVE CHIODO SCHIACCIA CHIODO !

 

 

17) L’AMORE E L’INFEDELTA’

 

RAGAZZI CHE COSA E’ L’AMORE ?

 

E’ LO SCOPARE CON LE RAGAZZE !

 

E INVECE CHE COSA SONO LE CORNA ?

 

E’ CHE SUCCEDE QUANDO HAI UNA RAGAZZA UNA COMPAGNA E POI VAI A SCOPARE CON UN’ALTRA RAGAZZA !

 

DELLA SERIE: CON UNA SCOPATA SI FA IL MATRIMONIO IN UNA COPPIA ETEROSESSUALE E POI CON UN’ALTRA SCOPATA CON UN’ALTRA RAGAZZA SI FA IL DIVORZIO !

 

 

18) IL CASINO’ E IL CASINO IN ITALIA

 

RAGAZZI AL CASINO’ SI VINCONO I SOLDI MA ATTENZIONE CHE SE PERDETE INVECE DI' DIVENTARE PIU’ RICCHI DIVENTATE PIU’ POVERI !

 

E AL CASINO INVECE CHE COSA SI VINCE ?

 

AL CASINO VINCETE LE DONNE MA SEMPRE PRESTATE ATTENZIONE CHE SE PERDETE INVECE DELLA MOGLIE CHE CI' TROVATE VI' FATE AMMAZZARE PER LEI !

 

DELLA SERIE: O FORTUNA O SFORTUNA E COME SI DICE CHE O SI VINCE O SI MUORE !

 

19) ODIO PER ODIO

 

SEI UN FINOCCHIO UN GAY UN OMOSESSUALE DI' MERDA PER COLPA MIA ?

 

BENE VAI A FANCULO E FATTI FOTTERE SEMPRE PER COLPA MIA CHE SE CREPI TE STO BENE IO E POI MAGARI DEVO RECITARE IL MEA CULPA DAVANTI AI MIEI PARENTI !

 

DELLA SERIE: DARE SEMPRE ALLA GENTE QUELLO CHE SI MERITA !

 

 

20) PEDOFILA A NAPOLI

 

CI' SONO RAGAZZI A NAPOLI CHE SI SCOPANO DELLE RAGAZZINE E BENE E LO SAPETE POI COME VA A FINIRE ?

 

BENE DOPO QUEI RAGAZZI ALLE RAGAZZINE CHE SI SONO SCOPATE LE POSSONO ANCHE SPOSARE ED E’ TUTTO REGOLARE SULLA SCOPATA CHE CI' HANNO FATTO INSIEME !

 

DELLA SERIE: RISOLTO IL PROBLEMA DELLA PEDOFILIA CHE SULLA SCOPATA SI VENDE SEMPRE IL MATRIMONIO !

 

 

21) LA PARTITA DELLA VITA QUELLA DEL SESSO

 

RAGAZZI QUALI SONO LE REGOLE DELLA PARTITA DELLA VITA DEL SESSO ?

 

BISOGNA SEMPRE ANDARE DALLE DONNE A SCOPARLE PER FARE GOAL MA PERO’ BISOGNA SEMPRE STARE ATTENTI A NON FARVI INCULARE DAGLI ALTRI UOMINI SE NO IL GOAL INVECE DI' FARLO ALLE DONNE VE LO PRENDETE VOI NEL CULO !

 

DELLA SERIE: LE REGOLE SONO SEMPRE QUELLE E O SI VINCE O SI PERDE !

 

 

22) DONNE CHE SPOSANO GLI UOMINI

 

RAGAZZE COME SI CONQUISTANO IN AMORE E SI SPOSANO GLI UOMINI ?

 

BISOGNA PRENDERLI PER LA GOLA E FARGLI DA MANGIARE BENE DANDOSI DA FARE IN CUCINA A CUCINARE PER LORO E DOPO CHE HANNO GUSTATO LA VOSTRA BUONA CUCINA POI VI' SPOSANO COME CUOCHE PROVETTE ?

 

NO MA BISOGNA GLI UOMINI PRENDERLI PER IL SESSO PER IL CAZZO E DOPO CHE VE LI’ SIETE SCOPATI POI VI' SPOSANO SUBITO !

 

DELLA SERIE: SAGGEZZA POPOLARE SUL MATRIMONIO TRA UOMO E DONNA !

 

 

23) LA FEDELTA’ E L’INFEDELTA’  SESSUALE NEGLI ANIMALI

 

IL LUPO STA CON LA SUA FEMMINA CHE TROVA LUPA COMPAGNA TUTTA LA SUA VITA !

 

IL FALCO A SUA VOLTA STA CON LA SUA FEMMINA CHE TROVA FALCO COMPAGNA ANCHE LUI TUTTA LA SUA VITA !

 

E INVECE CHE COSA FA IL PAPPAGALLO DURANTE LA SUA VITA ?

 

IL PAPPAGALLO VA INVECE CON TUTTE LE FEMMINE CHE TROVA PAPPAGALLO COMPAGNE E CHE GLI CAPITANO E POI LE LASCIA DOPO CHE SE LE E’ SCOPATE DURANTE TUTTA LA SUA VITA !

 

COSI’ SI DICE: “PAPPAGALLO ITALIANO ICH LIEBE DISH !”; UN UOMO CHE VA TUTTE LE STRANIERE E NON IN VACANZA AL MARE IN ITALIA D’ESTATE !

 

DELLA SERIE: UNA ANTICA DICERIA ROMAGNOLA BALNEARE ESTIVA !

 

 

24) IL CRISTIANESIMO E IL FONDAMENTALISMO RELIGIONI MONOTEISTICHE

 

LA CITTA’ DI' GERUSALEMME NELLO STATO DI' ISRAELE IN MEDIORIENTE E’ SANTA SIA AI CRISTIANI CHE ANCHE AI MUSSULMANI E PERCHE’ ?

 

A GERUSALEMME C’ERA UN CERTO ARCANGELO SAN GABRIELE CHE PRIMA E’ ANDATO DALLA MADONNA LA MARIA MADDALENA LA SORELLA DELLA MARTA A DIRGLI CHE ASPETTAVA UN FIGLIO DA DIO E NON CHE IL SUO FUTURO MARITO ERA UN CORNUTO CHE PRIMA DI' LUI LEI ANDAVA CON UN ALTRO E POI L’ARCANGELO SAN GABRIELE E’ ANDATO SEMPRE DA MAOMETTO E GLI HA DETTATO TUTTE LE REGOLE DEL FONDAMENTALISMO ARABO SCRITTE NEL LIBRO DEL CORANO !

 

A QUESTO PUNTO DOPO CIRCA 2000 ANNI DI' STORIA DOVE SI DICE CHE ALLAH SI CHIAMA DIO ANCHE LUI CHI ERA L’ARCANGELO SAN GABRIELE ?

 

ED ERA UN ARCANGELO SAN GABRIELE O UN SAN 1° APRILE ?

 

freccia1.gif www.google.it/search?hl=it&q=SAN+GABRIELE+CORANO&btnG=Cerca+con+Google&meta= 

 

DELLA SERIE: CREDERE O NON CREDERE E LA STORIA E’ QUESTA !

 

 

25) LA RAGAZZA TONTA E LA RAGAZZA SVELTA

 

RAGAZZI COME FA UNA RAGAZZA TONTA CHE POI CON L’ESPERIENZA DELLA VITA CHE TRASCORRE A DIVENTARE UNA RAGAZZA SVELTA E IL CHE NON E’ FACILE PER NIENTE ?

 

PERCHE’ A ROMA SI DICE CHE QUANDO L’OCA CRESCE SI FA IL BECCO PIU’ GROSSO E DURO OVVEROSSIA CHE SI FA IL BECCO L’OCA E POI SI DIFENDE DA SOLA !

 

DELLA SERIE: IL TEMPO CHE PASSA RISOLVE TUTTE LE SITUAZIONI PEGGIORI !

 

 

26) IL CONDOR PASA DI' PICCIONE (PIRLA) – LICEO SCIENTIFICO

 

LE ULTIME DEL CONDOR PASA !

 

DA TELEPASA A INTERNET PASA !

 

I LAUREATI VENTICINQUE ANNI DOPO !

 

UNA VOLTA LE DONNE NON ME LA DAVANO LA FIGA MA ADESSO INVECE NON MI' VOGLIONO SPOSARE !

 

COME SI PUO’ FARE A RISOLVERE QUESTO PROBLEMA ?

 

HAI VOGLIA DI' SPOSARTI ?

 

ASPETTA CHE TI PASSA !

 

DELLA SERIE: SE SI FANNO LE CAZZATE E DOPO SI PAGANO TUTTE QUELLE CHE HAI FATTO !

 

 

27) LA VITA E IL GIOCO DEL SESSO

 

RAGAZZI CHI TROVA DA SCOPARE CON UNA RAGAZZA E POI SI SPOSA CON LEI !

 

CHI NON TROVA DA SCOPARE CON UNA RAGAZZA PERO’ STA SENZA MOGLIE !

 

E CHI INVECE SI FA SCOPARE LA MOGLIE DA UN ALTRO SI FA FREGARE LA MOGLIE E PUO’ ANCHE SPOSARE UN’ALTRA MOGLIE E COSI’ LA CAMBIA E VIA CON UN’ALTRA FAMIGLIA NUOVA GIA’ FATTA !

 

COSI’ CHE A PIANGERE MOLTO SULLE DONNE SI RIMANE MOLTO MALE E SI PERDONO LE ALTRE CHE TI POSSONO CAPITARE CHE ALLA FINE O SI TENGONO LE DONNE O SE FANNO ARRABBIARE SI BUTTANO VIA CHE PER GLI ALTRI ANDRANNO MEGLIO CHE PER TE !

 

E ATTENZIONE COMUNQUE SEMPRE A FARE IL PASSO SECONDO LA VOSTRA GAMBA CHE ALLE VOSTRE DONNE FUTURE VOSTRE MOGLI POI LE DOVETE ANCHE BENE MANTENERE E PIU’ SONO DI' FAMIGLIA RICCA E PIU’ COSTANO E SONO DA MANTENERE MEGLIO CHE IL MARITO DEVE ASSOMIGLIARE AL PADRE PER STILE DI' VITA E DISPONIBILITA’ DI' DENARO PER TUTTA LA FAMIGLIA CREATA E MODI DI' VIVERE INSIEME IN PROSPERITA’ !

 

DELLA SERIE: AVANTI CHE SI GIOCA E NON SI SCAPPA VIA DAVANTI ALLA VITA !

 

 

28) LA CITTA’ DI' GERUSALEMME – ISRAELE – MEDIORIENTE

 

NELLA CROCE DI' GERUSALEMME I QUATTRO ELEMENTI CARDINALI DELLA VITA TERRENA QUALI SONO ?

 

PADRE E FIGLIO E SPIRITO SANTO CIOE’ IL SEGNO DELLA CROCE DI' GESU’ CRISTO TRAMANDATO AI POSTERI ?

 

NO !

 

SONO: IL SEGNO DELLA CROCE CON TERRA E ARIA E ACQUA E FUOCO CHE SONO I QUATTRO ELEMENTI DELLA VITA TERRENA !

 

DELLA SERIE: CULTURA CHE ARRIVA DALL’ORIENTE DALLA CITTA’ DI' GERUSALEMME NELLO STATO DI' ISRAELE IN MEDIORIENTE !

 

Edicolaweb - GLI ELOHIM: RELIGIONI, MITI E LEGGENDE A CONFRONTO ...

Nel solstizio d’inverno la declinazione del sole sarebbe di 24° e 8'. ... e genera quattro figli, cioè i quattro elementi: acqua, terra, aria e fuoco. ...
www.edicolaweb.net/edic0665.htm - 40k -
Copia cache - Pagine simili - Salva risultato

 

 

29) GITA IN GERMANIA

 

IN GERMANIA SULLE PAROLE C’E’ L’INVERSIONE TEDESCA CHE PER ESEMPIO: “IO VADO SCUOLA “.

 

IO DICO: “A SCUOLA VADO IO !”.

 

COME AD ESEMPIO IO SONO BRAVO A SCUOLA E IN ITALIA MI' DANNO IL VOTO DI' 10 E INVECE IN GERMANIA STESSO LIVELLO DI' BRAVURA SCOLASTICA MI' DANNO IL VOTO DI' 0 !

 

E ALLORA DOMANDA: “GIANNI BARBA ITALIANO COME SI CHIAMA IN GERMANIA ?”.

 

RISPOSTA: “GIANNI BARBA IN ITALIANO SI CHIAMA BARBAGIANNI IN TEDESCO ! “.

 

DIESE ES IST ALLE GUT !

 

DELLA SERIE: DIFFERENZE DI' PARLARE TRA DUE LINGUE DIVERSE !

 

 

30) LA SFIGA

 

NON PIANGERE MOLTO SULLA TUA SFIGA !

 

CHE SE TI AUMENTA MOLTO LA TUA SFIGA POI LA SFIGA DELLA SFIGA TI DIVENTA FORTUNA !

 

E QUI’ SI DICE CHE AL GIOCO DELLA VITA TI CAMBIANO LE CARTE IN TAVOLA E LA VITA SI VIVE MEGLIO !

 

DELLA SERIE: O TI VA BENE O TI VA MALE ED E’ TUTTO POSSIBILE !

 

 

31) MATRIMONIO CON LE DONNE

 

RAGAZZI CON LE DONNE UNA EX TANTIS MULIERIBUS SED ETIAM SEMPER IN UNA ET SINGOLA MULIERE !

 

SE NO VI' SALUTANO LE MOGLIE E VI' MANDANO A QUEL PAESE E CIAO !

 

DELLA SERIE: E’ QUESTA E’ LA VOCAZIONE MATRIMONIALE CON LA FEDELTA’ ASSOLUTA DI' SESSO DI' COPPIA O IL DIVORZIO IN CORSO DI' ATTUAZIONE PER CORNA AGGIUNTE !

 

 

32) I PRETI E IL CELIBATO IN ITALIA

 

PERCHE’ MANCANO I PRETI IN ITALIA E SCARSEGGIANO LE FUTURE VOCAZIONI RELIGIOSE ?

 

PERCHE’ I PRETI IN ITALIA NON POSSONO SPOSARSI COME ALL’ESTERO E ANCHE IN EUROPA COSI’ CHE DOPO IL PRETE DIVENTA COME UN IMPIEGATO PUBBLICO ALL’UFFICIO ASSISTENZA E DOPO C’E’ E CI' SARA’ SEMPRE IN MANIERA MAGGIORE PIU’ GENTE CHE VUOLE FARE E VORRA’ FARE IL SUO LAVORO COME I PRETI PROTESTANTI EUROPEI DI' CALVINO IN SVIZZERA E DI' LUTERO IN GERMANIA O I PRETI SPOSATI DI' MILINGO IN AMERICA U.S.A. !

 

DELLA SERIE: CONCEDI IL MATRIMONIO AI PRETI E GLI MIGLIORI LA VITA SOCIALE CHE DIVENTERA’ APPETIBILE ANCHE AGLI ALTRI CHE LA VORRANNO INTERPRETARE A SUA VOLTA !

 

 

33) LUI E LEI DAVANTI AL FUTURO MATRIMONIO

 

RAGAZZI MA PERCHE’ LA GENTE QUANDO SI SPOSANO VANNO IN COMUNE A SPOSARSI IN MAGGIOR PARTE E NON IN CHIESA ?

 

PERCHE’ SE POI TROVANO DA LITIGARE NEL CORSO DEL LORO FUTURO MATRIMONIO E DOPO FANNO PRIMA A DIVORZIARE NEL DISBRIGO DELLE PRATICHE LEGALI !

 

DELLA SERIE: ESSERE PREVIDENTI E’ MEGLIO E SPECIE IN CASO DI' DISGRAZIE !

 

 

34) LA FEDE E LA SAMARITANA DELLA SAMARIA

 

RAGAZZI MA CHI ERA QUESTA SAMARITANA DELLA SAMARIA TRAMANDATA AI POSTERI DAI VANGELI SULLA VITA DI' GESU’ CRISTO ?

 

SARA’ STATA SI DICE COME UNA DONNA DI' FACILI COSTUMI CHE NON SI SA CHE MESTIERE FACEVA ?

 

COMUNQUE NELLA SAMARIA REGIONE DI' ISRAELE ERANO TUTTE SAMARITANE COME LEI LE ABITANTI DI' QUELLA REGIONE DEL FUTURO STATO DI' ISRAELE E LA CHIUDO QUI’ E NON LE DICO PIU’ GROSSE !

 

DELLA SERIE: QUESTA SAMARITANA CHISSA CHE MESTIERE FACEVA ?

 

 

35) IL MARTIN PESCATORE

 

E IL MARTIN PESCATORE CHE ANDO’ DALLA SUA DONNA A PESCARE E CHE NE INVECE NE FU PESCATO CHE COSA RAPPRESENTA ?

 

RAPPRESENTA L’UOMO CHE VA A SCOPARE CON LE DONNE E POI ALLA GLI VA BENE SE LE DONNE ANCHE LORO LO SCOPANO.

 

DIO PROPONE E L’UOMO DISPONE !

 

L’UOMO PROPONE NEL SESSO E LA DONNA DISPONE !

 

E DAL VERBO SCOPARE ARRIVA IL VERBO SPOSARE CHE HA LO STESSO SIGNIFICATO OGGETTIVO PER ENTRAMBI I SESSI L’UOMO E LA DONNA !

 

RAGAZZI LE DONNE O SI SPOSANO O TE LE SPOSANO E NON SI PUO’ INDUGIARCI SOPRA LA QUESTIONE CHE SI FANNO LE COSE O SI EVITA DI' FARLE ED E’ QUESTO IL PROBLEMA CHE TE LO DEVI DECIDERE DA SOLO E NE PAGHI SEMPRE LE RESPONSABILITA’ NEGATIVE O POSIVITE DELLA TUA DECISIONE !

 

TIPO ASPETTA E SPERA CHE POI S’AVVERA CHE E’ LA LEGGE DI' QUESTA ATMOSFERA !

 

COSA SI FA ?

 

CHE COSA SI E’ FATTO ?

 

E CHE COSA SI FARA ?

 

E A PRESTO LE PROSSIME NOTIZIE E SPERIAMO CHE SIANO BUONE !

 

MI' VUOI SPOSARE CHE SE NO TI SPOSA UN ALTRO E IO SONO ANCHE GELOSO !

 

AMORE E GELOSIA E MATRIMONIO IN CORSO !

 

AMORE MI' PRESE AL SUO SGUARDO ED E’ QUESTO IL COLPO DI' FULMINE DI' AMORE E DI' INNAMORANTO DI' DANTE ALIGHIERI TRA UN UOMO E UNA DONNA QUANDO SI INCONTRANO E SCRITTO NEI TRE LIBRI INFERNO, PURGATORIO E PARADISO DELLA DIVINA COMMEDIA AL V° CANTO DELL’INFERNO CHE E’ STATA SCRITTA NEL 1200 D.C. E POI NASCOSTA IN UNA CANTINA E POI PUBBLICATA DAL FIGLIO DI' DANTE ALIGHIERI CHE FECE IL RITROVAMENTO DELL’OPERA STESSA !

 

Amor, ch'a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m'abbandona !

 

Inferno - Canto V - La Divina Commedia di Dante Alighieri

La Divina Commedia - Dante Alighieri. Inferno. CANTO V ... Amor, ch'a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, ...
www.segnalidivita.com/la_divina_commedia/inferno_canto_V.htm - 22k -
Copia cache - Pagine simili- Salva risultato

 

DELLA SERIE: DANTE ALIGHIERI ERA IL CAMPIONE DEL DOLCE STIL NOVO CIOE’ IL CANTO D’AMORE IN VERSI DI' POESIA PER LE DONNE – 1200 D.C. CIRCA !

 

 

36) DICHIARAZIONE D’AMORE ALLA DONNA AMATA

 

IO AMORE BELLO IN PROSA E IN VERSI IL MIO AMORE TE LO CANTO E TE LO DICHIARO !

 

MA MI' SA CHE PER I TUOI GENITORI PER IL PERMESSO AL NOSTRO AMORE E CON URGENTI NOZZE SUBITO SEGUENTI AVENDO GIA’ FATTO L’AMORE INSIEME PER CONSEGUIRE IL NOSTRO MATRIMONIO RIPARATORE MI' CI' VUOLE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E NON QUELLA D’AMORE !

 

Giulietta e Romeo (narrazione in versi)

Il silenzio si impossessa del tempo, l'odio viene meno davanti a un così grande amore e la morte di Romeo e Giulietta riconduce alla saggezza. ...
www.club.it/autori/sostenitori/pierino.campagnolo/prefazione.html - 61k -
Copia cache - Pagine simili - Salva risultato

 

DELLA SERIE: L’AMORE E I SOLDI VANNO SEMPRE A BRACCETTO !

 

 

37) LOST – DISPERSI 

 

LUI CHIEDE AL SUO AMICO SULL’ISOLA: “ SENTI POSSO METTERMI CON TUA SORELLA CHE ME LA VOGLIO SCOPARE IO ?”.

 

IL SUO AMICO GLI RISPONDE: “VA BENE MA ASPETTA CHE PRIMA SMETTO DI' SCOPARLA IO CHE DUE UOMINI INSIEME NON LI’ VUOLE !”.

 

DELLA SERIE: E COSI’ VA IL MONDO O LO METTI O TE LO METTONO L’UCCELLO IL CAZZO NEL CULO !

 

 

38) PANZON DIVENTA UN FRATE

 

RAGAZZI MA E’ VERO CHE PANZON E’ DIVENTATO UN FRATE ?

 

SARA’ CHE HA VISTO LA MADONNA CHE GLI HA DATO LA VOCAZIONE RELIGIOSA ?

 

NO MA IL MOTIVO E’ CHE PANZON HA PRESO UN SACCO DI' BOTTE PERCHE’ DAVA SEMPRE FASTIDIO ALLE DONNE QUANDO LORO NON LO VOLEVANO PER NIENTE PER ANDARE A SCOPARE CON LUI PERCHE’ ERANO GIA’ FIDANZATE E SPOSATE CON DEGLI ALTRI RAGAZZI.

 

PANZON E’ COME IL BEATO AMATO RONCONI DI' SALUDECIO (RIMINI) CHE ANDAVA A SCOPARE DALLA MOGLIE DEL FRATELLO LA QUALE ERA LA SORELLA DELLA SUA FIDANZATA – 1800 D.C. CIRCA.

 

DELLA SERIE: COSE GIA’ SUCCESSE NELLA STORIA E GIA’ VISTE !

 

 

39) GIORNALISMO CONTEMPORANEO ITALIANO – ANNO 2008 D.C.

 

UNA VOLTA NEGLI ANNI 1920 – 1940 SOTTO LA GERARCHIA FASCISTA AI TEMPI DEL REGIME TOTALITARIO DEL FASCISMO DI' BENITO MUSSOLINI C’ERA PER I GIORNALISTI LA CENSURA FASCISTA SU TUTTO QUELLO CHE SCRIVEVANO SUI  GIORNALI QUOTIDIANI DELL’EPOCA.

 

ADESSO INVECE AI NOSTRI TEMPI PER I GIORNALISTI E I TELEGIORNALISTI C’E’ LA PRIVACY DELLA DESTRA POLITICA SU TUTTO QUELLO CHE SCRIVONO SUI QUOTIDIANI E DICONO AI TELEGIORNALI E SU TUTTI I MASS MEDIA GLI ORGANI DI' INFORMAZIONE !

 

LA CENSURA FASCISTA E’ UGUALE ALLA PRIVACY CHE E’ UGUALE ALL’ABOLIZIONE DELLA DEMOCRAZIA E LIBERTA’ DI' PAROLA E DI' STAMPA !

 

PER UNA PUTTANATA COME LA PRIVACY DELLA DESTRA POLITICA PUO’ CADERE IL GOVERNO ITALIANO E TORNIAMO ANCHE ANCORA SOTTO IL FASCISMO E SENZA NESSUN PROBLEMA !

 

IO VORREI SAPERE DOVE NEL MONDO ESTERNO ALL’ITALIA ESISTE LA PRIVACY  PER I GIORNALISTI E I TELEGIORNALISTI ?

 

O SI ABOLISCE LA PRIVACY IN ITALIA O SI FANNO FUORI I FASCISTI CHE ALTRIMENTI SONO I FASCISTI CHE FANNO FUORI L’ITALIA ED E’ ANCHE GIA’ SUCCESSO CON BENITO MUSSOLINI ALL’ANNO 1920 D.C..

 

DELLA SERIE: O DICI QUELLO CHE DEVI DIRE O DEVI STARE IN GALERA PER NON DIRLO !

 

 

40) IL SOMARO MARPIONE

 

RAGAZZI LO SAPETE CHE COSA FA IL SOMARO MARPIONE ?

 

IL SOMARO MARPIONE E’ COME IL PRETE CHE PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE !

 

E TUTTI I GIORNI E’ UNA STORIA COSI’ !

 

E ALLORA CHE COSA CONTA E CHE COSA E’ IMPORTANTE PER IL SOMARO MARPIONE QUELLO CHE DICE O QUELLO CHE FA ?

 

CONTA ED E’ IMPORTANTE SOLAMENTE E SOLO QUELLO CHE FA PERCHE’ QUELLO CHE DICE E’ SEMPRE TRASCURABILE PERCHE’ SIAMO TUTTI BRAVI ATTORI E ANCHE BRAVISSIMI A RECITARE LE PARTI E LE RECITAZIONI.

 

DELLA SERIE: PER QUALCUNO NON C’E’ LA FINZIONE CHE DIVENTA REALTA’ MA NON SI REALIZZA MAI PERCHE’ LA FA IN MALAFEDE !

 

 

41) LA VITA NEL MONDO

 

NELLA VITA QUANDO SI SUBISCONO DEI TORTI NON SI PERDONA MAI A CHI TE LI’ HA CREATI MA PERO’ CI' SI VENDICA SEMPRE SU QUESTE PERSONE !

 

E QUINDI SI DICE CHE LA VENDETTA E IL MIGLIOR PERDONO !

 

L’AMORE E’ INFINITO MA L’ODIO E’ INFINITO UGUALE !

 

E QUESTA DALTRONDE E’ SEMPRE LA POLITICA DEL A BUON RENDERE NEL BENE E NEL MALE E SEMPRE CON GLI INTERESSI DEL TEMPO TRASCORSO ALL’EPOCA DEI FATTI E DELL’ACCADUTO.

 

DELLA SERIE: ED E’ COS’ CHE GIRA IL MONDO E SINE MENTIONE !

 

 

42) IL MANIACO SESSUALE TRA GLI AMICI

 

ATTENZIONE RAGAZZI CHI E’ IL MANIACO SESSUALE ?

 

IL MANIACO SESSUALE E’ QUELLO UOMO E RAGAZZO SENZA LA MOGLIE PERCHE’ NON TROVA UNA DONNA DA SCOPARCI INSIEME E MENTRE GLI ALTRI UOMINI E I RAGAZZI HANNO TUTTI LA MOGLIE DA SCOPARCI TUTTE LE SERE O IN ALTRE ORE !

 

DELLA SERIE: UN MANIACO SESSUALE SI PUO’ DIRE CHE E’ ANCHE UN FESSO SESSUALE !

 

 

43) REGOLA FRANCESCANA DEI FRATI FRANCESCANI

 

QUELLA REGOLA DI' SAN FRANCESCO D’ASSISI – 1200 D.C. CIRCA CHE DICE E CHE CITA:

 

“ORAS ET LABORAS ET DEUS TE SEMPER CONSOLAT !”.

 

E NON TI PREOCCUPRARE PIU’ DI' TANTO CHE PIU’ SOFFRI E PIU’ MERITI IL PARADISO !

 

DELLA SERIE: DISCORSO UN PO’ MOLTO SADOMASO !

 

 

44) LA FIGA E IL VINO ROSSO

 

BACCO E TABACCO E VENERE RIDUCONO L’UOMO IN CENERE !

 

I TRE VIZI MAGGIORI CHE SONO IL BERE ALCOLICI E IL FUMARE E LA LUSSURIA FARE L’AMORE !

 

RAGAZZI ATTENZIONE ALLA LUSSURIA ALLA FIGA DELLE DONNE !

 

E PERCHE ?

 

PERCHE’ SE BERE TROPPO IL VINO ROSSO VI' FA DIVENTARE ALCOLIZZATI E VI' PROVOCA LA CIRROSI EPATICA MENTRE AD ANDARE TROPPO A SCOPARE CON LE DONNE E’ ANCHE PIU’ GRAVE E VI' FA CAMBIARE SESSO E DIVENTARE ORECCHIONI GAY CULATELLI FINOCCHI OMOSESSUALI !

 

DELLA SERIE: IL TROPPO E’ COME IL POCO E QUINDI ATTENZIONE A NON STRAFARE CHE FINISCE MALE !

 

 

45) IL SUCCESSO E L’INVIDIA

 

RAGAZZI QUALE E’ IL MIGLIORE SUCCESSO NELLA VITA ?

 

IL MIGLIORE SUCCESSO NELLA VITA E’ L’INVIDIA DEGLI ALTRI NEI TUOI RIGUARDI CHE PIU’ NE HAI E PIU’ SEI BRAVO NELLA TUA PROFESSIONE E LAVORO !

 

E CHE LA GENTE PARLI BENE DI' TE O CHE NE PARLI MALE MA L’IMPORTANTE E’ SEMPRE CHE NE PARLI IL CHE E’ SEMPRE IL SUCCESSO NELLA VITA !

 

DELLA SERIE: L’INVIDIA FA L’UOMO FAMOSO !

 

 

46) AMORE CON LE DONNE

 

RAGAZZI QUANDO SI AMANO LE DONNE ?

 

QUANDO SI HANNO I SOLDI IN TASCA PERCHE’ COSI’ LE PUOI ANCHE SPOSARE !

 

E PERCHE’ ?

 

PERCHE’ ANDARE CON LE DONNE E’ COME ANDARE A FARE LE FERIE E LE VACANZA CON LORO E LORO SPENDONO E TE PAGHI E TI FINISCONO LE FERIE E LE VACANZE SOLO QUANDO TI FINISCONO I SOLDI I MANO !

 

DELLA SERIE: ED E’ SEMPRE MEGLIO ANDARE A SCOPARE CON LE DONNE CHE ANDARE AL LAVORO !

 

 

47) COMMERCIO DEL SESSO – NEGOZIO PERSONALE

 

GLI UOMINI NEL SESSO VENDONO IL CAZZO !

 

LE DONNE NEL SESSO NEL SESSO VENDONO LA FIGA !

 

E I GAY CULATELLI OMOSESSUALI CHE COSA FANNO ?

 

I GAY CULATELLI OMOSESSUALI VENDONO IL CULO !

 

COME SI DICE CHE IL MONDO E’ BELLO PERCHE E’ VARIO !

 

DELLA SERIE: NEL SESSO OGNUNO VENDE QUELLO CHE E QUELLO CHE HA DA VENDERE !

 

 

48) CARRIERA DELLA VITA NELLO STUDIO E NEL LAVORO

 

DA PICCOLO E DA GIOVANE VAI STUDIARE E VAI A SCUOLA E VAI ALLE SCUOLE MEDIE INFERIORI E MEDIE SUPERIORI E VAI ALL’UNIVERSITA’ E SE NON STUDI POI TI BOCCIANO ALLA SCUOLA E ALL’UNIVERSITA’.

 

E POI DA ADULTO VAI A LAVORARE E SE NON LAVORI POI TI LINCENZIANO DAL TUO POSTO DI' LAVORO CHE FAI.

 

VAI A STUDIARE E POI NON HAI VOGLIA DI' STUDIARE E POI VAI A LAVORARE E POI NON HAI VOGLIA DI' LAVORARE !

 

E ALLORA SUCCEDE CHE LO STUDIO E’ COME IL LAVORO SEMPRE UNA NAIA DA PORTARE SULLA SCHIENA !

 

LA NAIA E’ IL SERVIZIO MILITARE !

 

DELLA SERIE: LA NAIA CHE NON LA DIGERISCI MAI E CHE NON TI PASSA PIU’ !

 

 

49) L’AMORE E IL COLPO DI' FULMINE

 

LUI A LEI LA PRIMA VOLTA CHE LA INCONTRA E GLI DICE: “AOH BELLA TE ME FAI SBROCCA’ E IO TE AMO UN CASINO OH !”.

 

E LEI GLI RISPONDE SORRIDENDO E GLI DICE: “AOH ANCHE IO TE AMO !”.

 

“TUTTO A POSTO “ GLI RIBATTE LUI: “ALLORA MO ADESSO CE SPOSEMO !”.

 

RAGAZZI IN AMORE BISOGNA BUTTARSI E TI VA BENE O TI MALE E BISOGNA SEMPRE ACCETTARE QUELLO CHE SUCCEDE E CHE MA SE TI VA MALE E’ MEGLIO CAMBIARE PARTER !

 

DELLA SERIE: O VA SUBITO BENE IN AMORE O VA SUBITO MALE E IL BUONGIORNO SI VEDE SUBITO DAL MATTINO !

 

 

50) IL FEELING E LA SFIGA

 

GASPARE DICE A GIACOMO: “UEH GIACOMO COME FAI AD ESSERE COSI’ FORTE CON LE DONNE ?” E POI GLI DICE SEMPRE A GIACOMO: “ SARA’ MICA PER TE UNA QUESTIONE DI' FEELING ?”.

 

GLI RISPONDE GIACOMO A GASPARE: “VEDI E’ SOLO UNA QUESTIONE DI' SFIGA SOCIALE !”.

 

DELLA SERIE: SE NON VUOI LE COSE DOPO TI ARRIVANO SUBITO DA SOLE !

 

 

51) GLI ATTI SESSUALI IMPURI O LE PUGNETTE

 

I RAGAZZI PENSANDO ALLE LORO RAGAZZE SI FANNO GLI ATTI SESSUALI IMPURI O LE PUGNETTE !

 

E LE RAGAZZE INVECE CHE COSA FANNO ?

 

LE RAGAZZE INVECE PENSANDO AI LORO RAGAZZI SI FANNO GLI ATTI SESSUALI IMPURI O LE PUGNETTE I DITALINI UGUALE !

 

DELLA SERIE: E’ ARRIVATA LA PAR CONDICIO TRA MASCHIO E FEMMINA !

 

 

52) ANDARE A CACCIA CON IL FUCILE

 

ADESSO CON LA PAR CONDICIO TRA UOMO E DONNA CHE COSA SUCCEDE QUANDO I CACCIATORI VANNO A CACCIA NEI CAMPI E NELLE CAMPAGNE E NEI BOSCHI CON IL FUCILE E IL CANE DA CACCIA.

 

ADESSO VANNO A CACCIA ANCHE LE DONNE NEI CAMPI E NELLE CAMPAGNE E NEI BOSCHI CON IL FUCILE E IL CANE DA CACCIA CON GLI UOMINI.

 

E ATTENZIONE AGLI INCIDENTI DI' CACCIA CHE NON VI' TIRI CON IL FUCILE NELLA SCHIENA NESSUNO PER SBAGLIO CHE DOPO VI' TOCCA CREPARE E STARE ANCHE ZITTI PERCHE’ E’ STATO SOLO UN INCIDENTE DI' CACCIA CASUALE !

 

DELLA SERIE: A CACCIA CAPITA SEMPRE E OGNI TANTO DI' SBAGLIARE BERSAGLIO CON IL FUCILE !

 

 

53) FATALISMO DELLE COSE E DEL DIVENIRE

 

IL NOSTRO DOVERE LO FACCIAMO SEMPRE !

 

IL POSSIBILE LO FACCIAMO, L’IMPOSSIBILE CERCHIAMO DI' FARLO E PER I MIRACOLI CI' STIAMO ATTREZZANDO !

 

DELLA SERIE: ESSERE SEMPRE MEGLIO DI' SE STESSI MEL FUTURO E MIGLIORARE SEMPRE SUL PASSATO !

 

 

54) IL DOVERE CONIUGALE TRA MARITO E MOGLIE

 

RAGAZZI QUALE E’ IL DOVERE CONIUGALE PER IL MARITO ?

 

E’ QUELLO DI' SCOPARE CON LA MOGLIE !

 

E ATTENZIONE INVECE QUALE E’ IL DOVERE CONIUGALE DELLA MOGLIE ?

 

E’ QUELLO DI' SCOPARE CON IL MARITO !

 

COMUNQUE SEMPRE ATTENZIONE A NON CAMBIARE PARTER COMPAGNO O COMPAGNA NELLA SCOPATA SESSUALE CHE DOPO SCATTA SUBITO IL DIVORZIO E COPPIA MATRIMONIO TI SALUTO !

 

DELLA SERIE: IL MATRIMONIO CON LA FEDELTA’ ASSOLUTA SESSUALE COSI’ E’ ANCHE E DIVENTA UNA VOCAZIONE MATRIMONIALE !

 

 

55) GENITORI EDUCAZIONE SESSUALE PER LE RAGAZZE FIGLIE

 

SE I GENITORI DICONO ALLE LORO RAGAZZE FIGLIE CHE NON DEVONO FARSI SCOPARE DAGLI UOMINI E DOPO QUESTE NON SI SPOSANO E NON SI TROVANO IL MARITO !

 

E SE I GENITORI DICONO ALLE FIGLIE CHE DEVONO FARSI SCOPARE DAGLI UOMINI E DOPO QUESTE VANNO A SCOPARE CON TUTTI E SI TROVANO TROPPI MARITI CHE NE BASTA UNO !

 

ALLORA I GENITORI CHE COSA DEVONO DIRE ALLE RAGAZZE FIGLIE ?

 

GLI DEVONO DIRE DI' FARSI SCOPARE SOLO DA UN UOMO E DOPO QUELLO DIVENTA SUO MARITO MA NON DAGLI ALTRI UOMINI CHE SE NO DANNO FASTIDIO ALLA COPPIA CREATA E NON SI SPOSANO UGUALE !

 

DELLA SERIE: PER QUESTE RAGAZZE FIGLIE QUELL’UOMO CHE SI SCOPANO E’ QUELLO CHE VA BENE COME MARITO PER LORO E CHIUSA LI’ !

 

 

56) GLI ETEROSESSUALI E GLI OMOSESSUALI GAY FONOCCHI

 

DICONO GLI OMOSESSUALI GAY FINOCCHI AGLI ETEROSESSUALI: “NOI CI' VOGLIAMO E CI' AMIAMO E CI' INCULIAMO TRA DI' NOI !”.

 

COSI’ GLI RISPONDONO GLI ETEROSESSUALI AGLI OMOSESSUALI GAY FINOCCHI: “NOI INVECE INCULIANO LE DONNE E VOGLIAMO BENE E AMIAMO A LORO !”.

 

DELLA SERIE: OGNUNO AL SUO POSTO E POI SI LITIGA DI' MENO !

 

 

57) LE DONNE E LA VIOLENZA

 

ALLE DONNE LE MENANO I MANIACI SESSUALI PER SCOPARLE SE NO NON CI' STANNO !

 

ALLE DONNE POI LE MENANO I GENITORI SE NO NON SI COMPORTANO BENE E FANNO LE CAZZATE !

 

ALLE DONNE GLI VA SEMPRE BENE E DOVE VANNO PIGLIANO LE BOTTE !

 

DELLA SERIE: ADESSO ALLE DONNE GLI VA BENE MOLTO LA PAR CONDICIO CHE COSI’ POSSONO FARE IL MILITARE E DIFENDERSI DA SOLE !

 

 

58) COSE DELL’ANNO 1958 D.C. – LA LEGGE MERLIN LINA IN ITALIA

 

UNA VOLTA QUANDO ANDAVANO DALLE PROSTITUTE GLI CHIEDEVANO GLI UOMINI: “QUANTO VUOI PER SCOPARE ?”.

 

E POI SI APRIVANO LE TRATTATIVE DEL CASO O SI PAGA O NIENTE !

 

E ADESSO INVECE QUESTI UOMINI CHE COSA FANNO QUANDO VANNO CON LE PROSTITUTE ?

 

ADESSO GLI UOMINI DOPO L’ANNO 1958 D.C. E LA LEGGE LINA MERLIN SULLA CHIUSURA DELLA PROSTITUZIONE STATALE QUANDO VANNO DALLE PROSTITUTE GLI DICONO: “QUANTO VUOI PER SPOSARMI ?”.

 

DELLA SERIE: FATTA LA LEGGE CAPITO L’INGANNO ED COME DIRE CHE PASSATA LA FESTA E GABBATO LO SANTO !

 

 

59) MOSE’ ALLA CITTA’ DI' GERUSALEMME ANNO 20 A.C. CIRCA

 

MOSE’ IL PROFETA ERA POVERO E DALLA CITTA’ GERUSALEMME NELLO STATO DI' ISRAELE SI TRASFERI’ EMIGRANTE PER ANDARE A LAVORARE IN EGITTO AL CAIRO.

 

QUI’ AL CAIRO IN EGITTO CONOBBE UNA RAGAZZA E PER SPOSARLA COME SI USAVA A QUEI TEMPI DOVEVA PAGARE IL SUO PADRE DELLA RAGAZZA PER IL MATRIMONIO CON SUA FIGLIA CHE POI IL PADRE GLI DAVA LA FIGLIA IN SPOSA MA SICCOME LUI MOSE’ ERA POVERO HA PATTEGGIATO CON IL PADRE DELLA SPOSA COME PREZZO PER SPOSARE SUA FIGLIA SETTE ANNI DI' LAVORO PRESSO DI' LUI COME PECORARO PER TENERE ACCUDITO IL GREGGE DI' PECORE DEL PADRE.

 

E COSI’ DOPO SETTE ANNI DI' LAVORO COME PECORARO DAL PADRE DELLA SPOSA LUI MOSE’ DIVENNE IL LEGITTIMO MARITO DELLA SUA MOGLIE MA MOSE’ POI GUARDAVA ANCHE LA SORELLA DELLA SUA SPOSA E ALLORA VA SEMPRE DAL PADRE DI' ENTRAMBE LE RAGAZZE E GLI CHIEDE COSI’ ANCHE LA SECONDA FIGLIA IN SPOSA PER LUI E POI CON ALTRI SETTE DI' LAVORO COME PECORARO DAL PADRE DELLA SPOSA AL SUO GREGGE DI' PECORE GLI PAGA ANCHE LA SORELLA DELLA SUA SPOSA E POI LE SPOSA ENTRAMBE LE SORELLE E COSI’ MOSE’ DIVENTA IL MARITO DI' TUTTE E DUE !

 

E ALLORA CHE COSA HA FATTO COSI’ MOSE’ QUELLO CHE POI TORNATO IN ISRAELE ALLA CITTA’ DI' GERUSALEMME E HA TROVATO LE DUE TAVOLE DI' PIETRA CON I DIECI COMANDAMENTI DATI DAL SIGNORE DIO ALLA GENTE EBREA DI' ISRAELE E DELLA CITTA’ DI' GERUSALEMME ?

 

MOSE’ IN EGITTO AL CAIRO HA FATTO L’IMPREDITORE E CON LA LEGGE MARXISTA CHE TANTO LAVORO E’ UGUALE A TANTI SOLDI IN MANO DI' CARLO KARK MARX – 1900 D.C. CIRCA – SI E’ COMPRATO LE SUE DUE MOGLI PURE NON AVENDO ALCUN DENARO IN TASCA PER PAGARLE DAL PADRE DELLE SUE MOGLI PER IL PERMESSO DI' SPOSARLE MA SOLO PAGANDOLE CON IL SUO LAVORO E QUNDI MOSE’ E’ STATO IL PRIMO MARXISTA !

 

DELLA SERIE: LA POLITICA E LA STORIA E COSE SUCCESSE VERAMENTE !

 

 

60) IL SOMARO MARPIONE OMOSESSUALE GAY

 

RAGAZZI CHE COSA FA IL SOMARO MARPIONE OMOSESSUALE GAY QUANDO DA FASTIDIO ALLE DONNE E LE VA A VIOLENTARE E A SODOMIZZARE PER GIUSTIFICARSI DELLE SUE AZIONI CRIMINOSE ?

 

POI LUI DICE CHE SONO SEMPRE LE DONNE CHE DANNO FASTIDIO A LUI E LO VIOLENTANO E LO SODOMIZZANO PERCHE’ LUI E’ UN OMOSESSUALE GAY ED E’ QUASI COME UNA DONNA E NON E’ MICA UN UOMO !

 

AL SOMARO MARPIONE OMOSESSUALE GAY QUANDO FA ARABBIARE BISOGNA SOLO MENARLO E PER UNA SETTIMANA LUI SI CALMA E SE POI SE RICOMINCIA BISOGNA MENARLO UN’ALTRA VOLTA E VIA DI' SEGUITO PERCHE’ LUI CAPISCE SOLO LE BOTTE E QUELLE LE TIENE DA CONTO !

 

DELLA SERIE: SE IL SOMARO MARPIONE GAY FA ARABBIARE E’ SEMPRE COLPA DELLA GENTE CHE NON LO MENA CHE POI LUI SI REGOLA DA SOLO E STA BENE IN SOCIETA’ !

 

 

61) LEGGE DI' PEGASO (PEGASO)

 

CON LE DONNE GLI INVORNITI MANIACI SESSUALI NON PAGANO IL DAZIO !

 

E INVECE ALLA LUNGA LO PAGANO UGUALE !

 

DELLA SERIE: QUANDO QUESTE PERSONE SI FANNO SCOPRIRE CHI SONO !

 

 

62) LE DONNE E IL SESSO

 

IN ROMAGNA SI DICE SULLE DONNE CHE SE L’ACQUA MANCA LA PAPERA NON GALLEGGIA !

 

E QUINDI DA NOI NON SCOPARE CON LE DONNE E’ ANCHE PEGGIO CHE ANDARE A SCOPARE DA LORO E SI SBAGLIA SEMPRE !

 

E QUINDI COME FAI SBAGLI E NON C’E’ LIMITE ALLA SFIGA SOCIALE PERCHE’ SE VAI DA UNA DONNA LEI E’ CONTENTA MA S’INCAZZANO SEMPRE I GENITORI !

 

DELLA SERIE: MA TOCCA E BISOGNA ANDARE AVANTI CHE FAI SEMPRE QUELLO CHE PUOI FARE !

 

 

63) I FASCISTI E L’AMORE

 

RAGAZZI PERCHE’ I FASCISTI AMANO E VOGLIONO BENE ALLE DONNE E SONO MOLTO ESPLICITI NELLE LORO DICHIARAZIONI D’AMORE E NON SI VERGOGNANO DI' NIENTE A DIRGLIELO ?

 

PERCHE’ I FASCISTI HANNO SEMPRE IL CUORE VICINO AL CULO E SONO UN BRANCO DI' OMOSESSUALI CHE PERO’ CHE LE DONNE FANNO GLI UOMINI E I BISESSUALI E NON GLI FANNO VEDERE CHI SONO VERAMENTE !

 

RICORDARSI CHE L’OMOSESSUALITA’ E’ SEMPRE UN CARATTERE EREDITARIO CITATO DA MENDEL E DA DARWIN !

 

DELLA SERIE: FASCISTI DI' MERDA E ANCHE FROCI E OMOSSESUALI GAY DURI !

 

 

64) LA MORTE LA PANACEA DEL DIRITTO PENALE

 

AD UN DELINQUENTE MASCHIO O FEMMINA O BISESSUALE GAY CHE SIA LO MANDI IN GALERA E POI LUI TORNA A CASA E RICOMINCIA A FARE ARABBIARE PENALMENTE COME PRIMA !

 

LO MANDI IN MANICOMIO E POI LUI TORNA A CASA E RICOMINCIA SEMPRE A FARE ARABBIARE PENALMENTE COME PRIMA !

 

E ALLORA CHE COSA BISOGNA FARE CON LUI O CON LEI O CON QUESTA BRAVA PERSONA ?

 

A UN DELINQUENTE SE FA SEMPRE ARABBIARE PENALMENTE BISOGNA SOLO AMMAZZARLO CON LA PENA DI' MORTE E CHIUSA LI’ E DOPO NON FA PIU’ ARABBIARE PENALMENTE A NESSUNO E QUESTA SOLUZIONE DI' DIRITTO PENALE DELLA PENA DI' MORTE C’E’ SEMPRE STATA E SEMPRE CI' DOVRA’ STARE PERCHE’ FA PARTE DEL DIRITTO PENALE STESSO !

 

 

65) LE DONNE E LE CROCIERE

 

ANDARE A FIDANZARSI CON LE DONNE E’ COME ANDARE A IMBARCARSI CON LORO PER FARE UNA CROCIERA !

 

E QUANDO FINISCONO LE STORIE D’AMORE QUINDI E’ COME SBARCARE A TERRA CHE TI E’ FINITA LA CROCIERA !

 

E ALLORA ?

 

ATTENZIONE MOLTO A NON FARSI SBARCARE A TERRA CHE COSI’ LE DONNE TI SPEDISCONO AL QUEL PAESE E TI FINISCE LA STORIA D’AMORE !

 

DELLA SERIE: SE TI FINISCE LA CROCIERA TORNI A LAVORARE COME PRIMA !

 

 

66) AMORE E CHIODO SCHIACCIA CHIODO

 

AMI UNA DONNA E POI LEI TI LASCIA CHE COSA FAI ?

 

PIANGI SEMPRE E SEI DISPERATO CHE COSA PUOI FARE ?

 

VAI CON UN’ALTRA E TI INNAMORI UN’ALTRA VOLTA ED E’ QUESTA LA MIGLIORE SOLUZIONE !

 

E QUESTO SEMPRE DI' SEGUITO CON LE DONNE VIA UNA E AVANTI CON UN’ALTRA E SI STA SEMPRE A CAVALLO !

 

DELLA SERIE: PER UNA DONNA SI MUORE E PER UN’ALTRA DONNA VIVE !

 

 

67) GLI UOMINI OMOSSESUALI GAY BISESSUALI

 

ATTENZIONE RAGAZZI AGLI UOMINI OMOSESSUALI GAY BISESSUALI CHE SONO DELLE MEZZE DONNE PER GLI UOMINI MA COMUNQUE SEMPRE DEGLI UOMINI PERICOLOSI PER LE DONNE CHE LE POSSONO VIOLENTARE E SODOMIZZARE SENZA NESSUN PROBLEMA DI' RIMORSO O DI' COSCIENZA PULITA PERCHE’ LE ODIANO CHE GLI FREGANO I FIDANZATI UOMINI E CHE QUINDI SE NON SI POSSONO CHIUDERE TUTTI IN GALERA BISOGNA SOLO AMMAZZARLI E BASTA O RIEMPIRLI DI' BOTTE COME MENANO I NAZISKIN SKINHEAD  I TESTA RAPATA CHE MENANO LE PERSONE FINO AD UCCIDERE !

 

QUESTO ENTRA TUTTO NEL DOVERE SOCIALE E NELL’EDUCAZIONE CIVICA CIOE’ NELL’EMERGENZA E NELLA NECESSITA’ DI' AUTODIFESA O LEGITTIMA DIFESA E NEL PERICOLO REALE DI' MORTE O SIMILARE E SENZA LA POSSIBILITA’ DI' CHIAMARE LA POLIZIA O I CARABINIERI PER FARSI AIUTARE IMMEDIATAMENTE ED ESSERE SOCCORSO L’INDIVIDUO SI PUO’ SOSTITUIRE ALLE FORZE DELL’ORDINE E DI' SICUREZZA PER POI RIENTRARE SUBITO NELLA SUA PERSONA NORMALE A PERICOLO FINITO E ASPETTARE I SOCCORSI !

 

DELLA SERIE: NELLA VITA O VIVI’ O MUORI !

 

 

68) LA DIETA MIGLIORE PER IL FISICO

 

RAGAZZI PIU’ MANGIATE E PIU’ INGRASSATE !

 

E INVECE MENO MANGIATE E PIU’ DIMAGRITE !

 

MA SE STATE SENZA MANGIARE LO ZUCCHERO DI' BARBABIETOLA O DI' CANNA DA ZUCCHERO E ALLORA CON LO ZUCCHERO DIETETICO DI' ASPARTAME E SIMILI SENZA NESSUNA DIETA POTETE DIMAGRIRE UGUALE MANGIANDO REGOLARE !

 

PATTI CHIARI E AMICIZIA LUNGA CHE LE REGOLE DELLA VITA SONO SEMPRE QUELLE CHE SONO E RIMANGONO UGUALI A SE STESSE !

 

DELLA SERIE: LUNGA LA STRADA E STRETTA LA VIA DITE LA VOSTRA CHE IO HO DETTO LA MIA !

 

 

69) IL SESSO E IL MATRIMONIO

 

RAGAZZI LE DONNE SI SCOPANO QUANDO SI FANNO SCOPARE !

 

DA SCOPARE E BACIARE E SPOSARE !

 

ANDARE A FARE GOAL E ATTENZIONE NON FARSELO FARE !

 

ED E’ PER QUELLO CHE DOPO AVERLE SCOPATE SI POSSONO ANCHE SPOSARE CHE EVIDENTEMENTE TI FANNO SCOPARE APPOSTA E CHE SE NO SE NON LE SPOSI SI VANNO A SPOSARE CON UN ALTRO E TI SALUTANO !

 

CON LE DONNE C’E’ O NON C’E’ NIENTE A SECONDA DI' COME TI COMPORTI CON LORO !

 

CORTEGGIAMENTO CON LE DONNE PRIMA GLI DAI L’AMICIZIA E POI SE VA BENE CHE TI ACCETTANO L’AMICIZIA ANCHE L’AMORE E SEI A POSTO TI SEI TROVATO LA MOGLIE MA ATTENTO NON FARGLI MAI LE CORNA CHE SE NO TI FINISCE SUBITO IL MATRIMONIO !

 

DELLA SERIE: ANTICHE TATTICHE DI' CORTEGGIAMENTO DELLE DONNE BALNEARI ROMAGNOLE ESTIVE AL MARE !

 

 

70) PERICOLOSITA’ SOCIALE

 

RAGAZZI CHE COSA VUOLE DIRE CHE UN MATTO HA UNA SUA PERICOLOSITA’ SOCIALE PER QUELLO CHE COMBINA SESSUALMENTE CON LE VIOLENZE CARNALI E SODOMIZZAZIONI CON LE DONNE E ANCHE CON GLI UOMINI CHE FA E COMMETTE CONTINUAMENTE ?

 

VUOLE DIRE CHE QUEL MATTO MANIACO SESSUALE ANCHE SE HA LA SUA BRAVA PERIZIA PSICHIATRICA DI' INCAPACE DI' INTENDERE E DI' VOLERE O DI' OMOSESSUALE GAY O DI' DROGATO O DI' ALCOLIZZATO STA BENE SEMPRE CHIUSO IN GALERA CARCERE PENALE UGUALE O IN MANICOMIO GIUDIZIARIO GALERA PER I MATTI PERCHE’ QUESTA PERSONA ANCHE MALATA PSICHICAMENTE E’ COME UN NORMALE DELINQUENTE CHE HA COMBINATO QUELLO CHE HA COMBINATO LUI E ALLA FINE DA FASTIDIO UGUALMENTE ALLA GENTE E ALLA SOCIETA’ DELL’AMBIENTE DOVE VIVE ALLA STESSA MISURA !

 

UN GATTO NON E’ UN CANE MA ALLA FINE SONO SEMPRE DUE ANIMALI DOMESTICI !

 

DELLA SERIE: E QUINDI SI DICE CHE SI DEVE DARE PANE AL PANE E VINO AL VINO !

 

 

71) DUE FESSI SI SPOSANO E SONO FESSI ANCHE IN AMORE

 

DUE FESSI MASCHIO E FEMMINA SI SONO SPOSATI MA NON C’E’ VERSO PER LUI DI' METTERE IN CINTA LA MOGLIE PER AVERE IL LORO BAMBINO O BAMBINA PERCHE’ NON CE LA FANNO A SCOPARE INSIEME VISTO CHE LUI FA SEMPRE CILECCA CON LEI QUANDO PROVANO A FARE SESSO INSIEME MA PERO’ I DUE SI VOGLIONO MOLTO BENE UGUALE E SI AMANO MOLTO !

 

ALLORA LUI CHIEDE ALLA SUA MAMMA: “MAMMA COME FACCIO A METTERE IN CINTA MIA MOGLIE CHE QUANDO VADO A SCOPARLA IL MIO CAZZO MI' FA SEMPRE CILECCA E MI' SI AMMOSCIA SUBITO QUANDO GLIELO METTO NELLA FIGA E COSI’ NON CE LA FACCIO A SCOPARLA E A METTERLA IN CINTA DANDOGLI IL MIO SPERMA ?”.

 

E LA MAMMA SORRIDENDO GLI RISPONDE: “MA TUA MOGLIE FALLA METTERE IN CINTA IN OSPEDALE ALLA CLINICA DELLA FERTILITA’ CHE DOPO E’ TUTTO REGOLARE E POTRETE AVERE IL VOSTRO BAMBINO O BAMBINA E DEVI SAPERE CHE UN FATTO COSI’ SUCCEDE ANCHE A MOLTE ALTRE PERSONE UGUALE !”.

 

DELLA SERIE: COSI’ TUTTE LE FAMIGLIE SI SISTEMANO IN CASO DI' GUAI SESSUALI E HANNO E POSSONO AVERE I LORO FIGLI REGOLARI !

 

 

72) AMORE E CATTIVE COMPAGNIE

 

SI DICE CHE IN COMPAGNIA SI E’ SPOSATO ANCHE UN PRETE !

 

OSTIA CHE ROBA CHE COSA SUCCEDE OGGI COME OGGI VISTO CHE IERI COME IERI E DOMANI COME DOMANI ERA E SARA’ SEMPRE UGUALE ?

 

PROBABILE !

 

DELLA SERIE: L’ESSERE E IL PRESENTE E IL PASSATO E IL DIVENIRE !

 

 

73) IL PADRE INSEGNA SESSO AL FIGLIO

 

“PAPA’ PAPA’ !” CHIEDE IL FIGLIO ORMAI MAGGIORENNE AL PADRE: “COME FACCIO A SCOPARE CON LA MIA RAGAZZA CHE MI' DICE SEMPRE DI' NO E MI' BACIA E BASTA E NON SI FA NEMMENO TOCCARE ?”.

 

“FIGLIO MIO !” RISPONDE IL PADRE AL FIGLIO: “PER SCOPARE LA TUA RAGAZZA PRIMA TE LA DEVI SPOSARE E DOPO VA TUTTO A POSTO !”.

 

E POI IL PADRE RIDICE AL FIGLIO: “E PENSA CHE IO PER SCOPARE TUA MADRE HO DOVUTO FARE UGUALE PERCHE’ DEVI SAPERE CHE NEMMENO LEI CI' STAVA CON ME A FARSI SCOPARE E IL MATRIMONIO METTE TUTTO A POSTO LE COSE E SI VA BENE INSIEME !”.

 

DELLA SERIE: CON IL MATRIMONIO RAGAZZI SI TOGLIONO LE CASTAGNE DAL FUOCO !

 

 

74) I GIOVANI E I VECCHI LITE DI' GENERAZIONI

 

RAGAZZI QUANDO STANNO BENE I GIOVANI NELLA VITA CHE FANNO ?

 

QUANDO MUOIONO I VECCHI VICINO A LORO !

 

DELLA SERIE: E VIA I VECCHI E AVANTI I GIOVANI E SEMPRE COSI’ IN AVANTI CON IL PASSARE DEL TEMPO !

 

 

75) I PROMESSI SPOSI – IL POVERO SCOPA CON LA RICCA

 

LUI FACEVA FINTA DI' ESSERE RICCO ED E’ ANDATO DA LEI A CORTEGGIARLA E A PROVARCI CHE FACEVA FINTA DI' ESSERE POVERA.

 

LUI SI CHIAMAVA STEFANO MA GLI HA DATO IL NOME DI' GIANNI E LEI SI INVECE CHIAMAVA DANIELA E GLI HA DATO IL NOME DI' STEFANIA.

 

E LUI NON LO SAPEVA CHE LEI ERA LA FIGLIA DEL SUO MIGLIORE AMICO E COMPAGNO DI' LAVORO DA ANNI E ANNI E ANCHE PERCHE’ LEI NON GLIELO HA DETTO CHE AVEVA PAURA DI' SUO BABBO CHE LA TRATTAVA MALE !

 

LUI ERA UN FAMOSO PLAYBOY ESTIVO BALNEARE IN RIVIERA ROMAGNOLA E LEI ERA SENZA IL FIDANZATO CHE L’AVEVA LASCIATA PER UN’ALTRA RAGAZZA E SIAMO A PRIMAVERA !

 

LUI ANDAVA DALLA SUA RAGAZZA CON LA SUA MOTO E PER STRADA SI E’ FERMATO DA LEI CHE CHIEDEVA UN PASSAGGIO E COSI CON LA SUA MOTO E LEI SEDUTA DIDIETRO LA PORTA A CASA SUA PER BERE UN CAFFE’ DICENDOLE CHE LUI ERA RICCO E AVEVA UNA VILLA AL MARE E IN CASA TENEVA LA CUOCA E IL GIARDINIERE CHE IN REALTA’ PERO ERANO I SUOI GENITORI CONVIVENTI CON LUI.

 

MA MENTRE LUI PORTAVA LEI DIETRO SULLA VESPA PER ANDARE A BERE UN CAFFE’ AL BAR IN QUEL FRANGENTE LEI DA DIETRO SEDUTA SULLA VESTA SI AGGRAPPAVA ALLA SCHIENA DI' LUI SEDUTO DAVANTI CHE GUIDAVA E GLI SI STRUSCIAVA E GLI SI STRINGEVA ALLA SCHIENA FACENDOGLI CAPIRE CHE AVEVA VOGLIA DI' SCOPARE CON LUI E DI' FARE L’AMORE INSIEME E COSI’ LUI INVECE DI' PORTARLA AL BAR A BERE UN CAFFE’ L’HA PORTATA SUBITO A CASA SUA A BERE QUEL CAFFE’ A CASA VISTO COME ANDAVANO LE COSE CHE ERANO PIU’ POSITIVE DEL PREVISTO.

 

FATTO STA CHE DOPO ESSERE ARRIVATI A CASA SUA DEL RAGAZZO E DOPO AVERE BEVUTO IL CAFFE’ I DUE SCOPANO SUL DIVANO DAVANTI ALLA TELEVISIONE SOLAMENTE DOPO DEI BREVI BACI AMOROSI E DICHIARAZIONI D’AMORE VARIE E DI' MATRIMONIO !

 

FATTO STA CHE DOPO LA PRIMA SCOPATA MENTRE STANNO PER COMINCIARE LA SECONDA SCOPATA ARRIVANO I GENITORI DI' LUI DI' RITORNO DALLA CASA IN CAMPAGNA DOVE ERANO ANDATI PER UNA SCAMPAGNA DOMENICALE.

 

E QUI’ SUCCEDE IL DRAMMA E LUI DICE A LEI: “SCUSAMI TI HO DETTO ERO RICCO MA IO SONO INVECE POVERO E MI' POTRAI MAI SCUSARE E CI' AMIAMO COME PRIMA ?”.

 

E LEI TUTTA INCAZZATA E FURIOSA GLI DICE A LUI: “SCUSAMI ANCHE TE CHE IO TI HO DETTO CHE TI AMAVO E INVECE VAI A FANCULO “.

 

E COSI’ FINISCE QUESTA STORIA D’AMORE E ATTENZIONE MAI DIRE LE BUGIE IN AMORE E ALTRI CAMPI ALLE DONNE CHE DOPO LE VENGONO A SAPERE !

 

I DUE SI AMAVANO E SI SPOSAVANO E INVECE SUCCEDE ANCHE CHE I DUE SI SONO AMATI E POI SI SONO MANDATI A FANCULO E DELLE VOLTE CAMBIA LA STORIA D’AMORE CHE NON FINISCE SEMPRE BENE !

 

DELLA SERIE: PRENDERE SEMPRE LA VITA COME VA E SE SI PERDE IL CAVALLO SE NE PIGLIA UN ALTRO CHE E’ LA MIGLIORE !

 

 

76) LA FURBIZIA E L’UOMO

 

RAGAZZI QUANDO E’ CHE L’UOMO E’ MOLTO FURBO O DIVENTA MOLTO FURBO ?

 

LA FURBIZIA O L’ESSERE MOLTO FURBO E’ UN CARATTERE PARTICOLARE DELLA DONNA E QUINDI QUANDO UN UOMO E’ MOLTO FURBO O E’ DIVENTATO MOLTO FURBO ALLORA VUOLE DIRE CHE LUI E’ UN FROCIO OMOSESSUALE GAY DURO PERCHE’ ASSOMIGLIA ALLE DONNE !

 

PER UN UOMO E’ SEMPRE MEGLIO NON ESSERE MOLTO FURBO CHE SE NO SI CAMBIA SESSO E SI DIVENTA FROCI GAY OMOSESSUALI !

 

DELLA SERIE: LA FURBIZIA E’ SEMPRE UN CARATTERE DEL SESSO FEMMINILE E BASTA !

 

 

77) VOCAZIONE SACERDOTALE

 

RAGAZZI LO SAPETE QUANDO VI' VIENE LA VOCAZIONE SACERDOTALE ?

 

QUANDO VI' SVEGLIATE ALLA MATTINA NEL VOSTRO LETTO E ANCHE DOPO TUTTE LE MATTINE DI' SEGUITO CON IL CAZZO IL PENE DURO ED ERETTO PRONTO PER SCOPARE E QUESTO VUOLE DIRE CHE DOVETE FARE IL PRETE O IL FRATE O IL MISSIONARIO O ALTRE FIGURE RELIGIOSE PERCHE’ VI' E’ ARRIVATA LA VOCAZIONE RELIGIOSA CHE E’ LA CHIAMATA DI' DIO AL SACERDOZIO !

 

INSOMMA E’ LA CHIAMATA AL SACERDOZIO DELLA MADONNA E NON GLI SI PUO’ DIRE DI' NO !

 

DELLA SERIE: SI UBBIDISCE E BASTA ED E’ SEMPRE STATO COSI’ !

 

 

78) RAGAZZE NUBILI E IL MATRIMONIO

 

RAGAZZE SIETE NUBILI E SENZA MARITO E VI' VOLETE SPOSARE ?

 

FATEVI SCOPARE E ANCHE INCULARE DAL VOSTRO RAGAZZO E PARTER E COMPAGNO E DOPO SIETE SUBITO SPOSATE CON IL VOSTRO FIDANZATO PERCHE’ CI' AVETE SCOPATO INSIEME !

 

VISTO CHE LA SCOPATA SESSUALE OLTRE CHE UN STARE INSIEME IN UNA COPPIA ETEROSESSUALE E’ ANCHE IL DIRITTO E IL DOVERE CONIUGALE DELLA COPPIA SPOSATA MA SOLO DELLA MOGLIE CON IL RECIPROCO MARITO CHE NE HA L’ESCLUSIVA COME SOLO IL MARITO LA DEVE FARE CON LA MOGLIE A SUA VOLTA E SOLO CON LEI PERCHE’ GLI DEVE LA FEDELTA’ SESSUALE COME LA MOGLIE LA DEVE A LUI A SUA VOLTA !

 

DELLA SERIE: SE SI CAMBIA PARTER SESSUALE PER LA MOGLIE SI CAMBIA ANCHE MARITO COME SUCCEDEREBBE ANCHE AL MARITO CHE DOPO CAMBIA MOGLIE !

 

 

79) LE DONNE E IL SERVIZIO MILITARE

 

RAGAZZI PERCHE’ UN RAGAZZO DEVE FARE IL SERVIZIO MILITARE DI' LEVA ?

 

PERCHE’ COSI’ IMPARA AD OBBEDIRE A SUA MOGLIE E SENZA MAI DISCUTERE GLI ORDINI CHE PRENDE !

 

SIGNORSI SIGNORE E MUTISMO E RASSEGNAZIONE E MUTI !

 

RICORDATEVI SEMPRE CHE DOVETE SCOPPIARE !

 

DELLA SERIE: PORCA NAIA E PORCA MOGLIE !

 

 

80) GLI STUDENTI UNIVERSITARI E PRETI SACERDOTI CLERICALI

 

RAGAZZI PERCHE’ GLI STUDENTI UNIVERSITARI LITIGANO CON I PRETI SACERDOTI IN ITALIA ?

 

PERCHE’ GLI STUDENTI UNIVERSITARI SONO ANCHE LORO DEI PRETI SACERDOTI PER LO STUDIO CHE FANNO VISTO CHE UNA VOLTA SOLO IL PRETE SACEROTE POTEVA STUDIARE E GLI ALTRI RAGAZZI NORMALI ANDAVANO A LAVORARE E SENZA STUDIARE O POTERE STUDIARE CHE PERO’ AL CONTRARIO DEI PRETI SACERDOTI GLI STUDENTI UNIVERSITARI SI POSSONO ANCHE SPOSARE SENZA AVERE PER LORO L’OBBLIGO DEL CELIBATO MA TUTTAVIA SEMPRE PERCHE’ GLI STUDENTI UNIVERSITARI SONO COME DEI PRETI SACERDOTI E ALLORA LITIGANO CON I PRETI SACERDOTI VISTO CHE DUE PERSONE CHE LITIGANO VUOLE DIRE CHE SI ASSOMIGLIANO E SONO ANCHE UGUALI MA HANNO INTERESSI DIVERSI E OPPOSTI CIOE’ LE DONNE DA SPOSARE SCOPARE O LE DONNE DA PORTARE IN PARADISO !

 

DELLA SERIE: LA CHIESA CHE VIVE NELLE STUDIO UNIVERSITARIO !

 

 

81) LE PROSTITUTE E I SOLDI

 

RAGAZZI ATTENZIONE ALLE PROSTITUTE CHE SE LE PAGATE VI' SPOSANO ANCHE OLTRE CHE FARVI SCOPARE E FARSI INCULARE DA VOI E VI' FANNO ANCHE DEI FIGLI SEMPRE CON VOI !

 

MA SEMPRE ATTENZIONE CHE SE LE PAGA UN’ALTRA PERSONA QUESTE PROSTITUTE VI' LASCIANO SUBITO E SI METTONO CON QUELL’ALTRA PERSONA E TANTI SALUTI PER VOI !

 

PROSTITUTE SONO E PROSTITUTE RESTANO MA SEMPRE PER I SOLDI COMUNQUE !

 

LE PROSTITUTE CON I SOLDI SI SPOSANO MA SEMPRE CON I SOLDI SI POSSONO PERDERE SE LE PAGA UN ALTRO !

 

DELLA SERIE: O VA BENE O VA MALE COME IN TUTTE LE COSE !

 

 

82) INDOVINELLO DELLA FACOLTA’ DI’ INGEGNERIA DELL’UNIVERSITA’ DI' BOLOGNA

IL LUPO, LA CAPRA E IL CAVOLO

C’E’ UN CONTADINO CHE DEVE PASSARE UN FIUME CON TRE COSE: UN LUPO, UNA CAPRA E UN CAVOLO.

 

HA UNA BARCA CON LUI PER PASSARE IL FIUME, MA PIU’ DI'’ DUE COSE ALLA VOLTA CON LUI NON PUO’ PORTARE E HA DEI PROBLEMI SE LASCIA SULLA RIVA OPPOSTA DEL FIUME DOPO AVERLO TRAGHETTATO CON LA BARCA IL LUPO DA SOLO CON LA CAPRA, IL LUPO MANGIA LA CAPRA, INVECE SE LASCIA DA SOLA LA CAPRA CON IL CAVOLO, LA CAPRA MANGIA IL CAVOLO.

 

E ALLORA COME FA A TRASPORTARE QUESTE TRE COSE CON LA BARCA AL DI'’ LA’ DEL FIUME PORTANDONE CON SE AL MASSIMO DUE ALLA VOLTA NEL TRAGHETTO CHE DEVE FARE ?

 

RISOLUZIONE

 

PRIMA PORTA PRIMA CON LA BARCA IL LUPO E IL CAVOLO AL DI'’ LA’ DEL FIUME E LI’ LASCIA LI’, AL LUPO DEL CAVOLO NON GLIENE FREGA NIENTE E NON LO MANGIA E POI VA PRENDERE LA CAPRA E PORTA ANCHE LEI AL DI' LA’ DEL FIUME !

 

DELLA SERIE: C.V.D. - COME VOLEASI DIMOSTRARE !

 

 

83) INDOVINELLO DI' MATEMATICA

 

RAGAZZI SCEGLIETE UN NUMERO DA 1 A 9 !

 

AVETE SCELTO ?

 

NON DITEMI CHE NUMERO AVETE SCELTO E AGGIUNGETE AL VOSTRO NUMERO 10,

 

SOTTRAETE IL VOSTRO NUMERO,

 

MOLTIPLICATE PER 2,

 

POI DIVIDETE PER 4,

 

ELEVATATE AL QUADRATO LA VOSTRA CIFRA

 

E POI FATE LA RADICE QUADRATA.

 

IL VOSTRO NUMERO E’ 5 !

 

COME HO FATTO ?

 

E’ UN SEGRETO, IO SONO COME IL MAGO HAS HAS HASPIDANKEN !

 

DELLA SERIE: INCREDIBILE MA VERO MA QUESTO E’ UN MAGO DELLA MATEMATICA !

 

 

84) GIOCO DI' CARTE 21 CARTE DA POKER

 

RIVELAZIONE DELLA CARTA NASCOSTA SU 21 CARTE DEL MAZZO

 

PRENDETE UN MAZZO DI' CARTE DA POKER E PRENDETE DA ESSO UN PICCOLO MAZZO DI' 21 CARTE.

 

FATE SCEGLIERE ALL’AMICO NEL PICCOLO MAZZO DI' 21 CARTE UNA CARTA A CASO E POI LA RIMETTE NEL VOSTRO MAZZO DI' 21 CARTE SENZA GUARDARLA.

 

ADESSO CON IL MAZZO FATE 1 2 3 IN SEQUENZA E VIA DI' SEGUITO CON LE CARTE DI' SEGUITI DIVIDENDOLE SEMPRE SEQUENZIALMENTE IN TRE MAZZETTI DA 7 CARTE E ALLA FINE FATTI I TRE MAZZETTI DI' 7 CARTE CIASCUNO DITE AL VOSTRO AMICO DOVE IN CHE MAZZETTO ERA LA CARTA CHE AVEVA SCELTO !

 

BENE ADESSO METTETE I TRE MAZZETTI DI' 7 CARTE IN UN UNICO MAZZO DA 21 CARTE MA SEMPRE IL MAZZETTO DI' SETTE CARTE  CON LA CARTA CHE HA SCELTO IL VOSTRO AMICO LO METTETE IN MEZZO AGLI DUE MAZZETTI DA 7 CARTE E RIPETE POI QUESTO GIOCO PER ALTRE DUE VOLTE !

 

ALLA FINE DOPO LE TRE VOLTE CHE FATE GIRARE LE CARTE CHE AVETE SEMPRE MESSO IL VOSTRO MAZZETTO DI' 7 CARTE IN MEZZO AGLI DUE MAZZETTI DA 7 CARTE PER FARE IL MAZZO ORIGINARIO DI' 21 CARTE ORA CONTANDO LE CARTE IN SEQUENZA VEDRETE CHE L’11 CARTA E’ SEMPRE QUELLA GIUSTA SCELTA DAL VOSTRO AMICO E VOI L’AVETE INDOVINATA SOLO USANDO LA MATEMATICA CIOE’ UNA MATRICE 7 * 3 CHE  GIRA SU SE STESSA !

 

DELLA SERIE: LA MAGIA DELLA MATEMATICA !

 

 

85) GIOCO DI' CARTE 15 CARTE DA POKER

 

RIVELAZIONE DELLA CARTA NASCOSTA SU 15 CARTE DEL MAZZO

 

PRENDETE UN MAZZO DI' CARTE DA POKER E PRENDETE DA ESSO UN PICCOLO MAZZO DI' 15 CARTE.

 

FATE SCEGLIERE ALL’AMICO NEL PICCOLO MAZZO DI' 15 CARTE UNA CARTA A CASO E POI LA RIMETTE NEL VOSTRO MAZZO DI' 15 CARTE SENZA GUARDARLA.

 

ADESSO CON IL MAZZO FATE 1 2 3 MAZZETTI DI' 5 CARTE IN SEGUENZA E VIA DI' SEGUITO CON LE CARTE DI' SEGUITI DIVIDENDOLE SEMPRE SEQUENZIALMENTE IN TRE MAZZETTI DA 5 CARTE E ALLA FINE FATTI I TRE MAZZETTI DI' 5 CARTE CIASCUNO DITE AL VOSTRO AMICO DOVE IN CHE MAZZETTO ERA LA CARTA CHE AVEVA SCELTO !

 

BENE ADESSO METTETE I TRE MAZZETTI DI' 5 CARTE IN UN UNICO MAZZO DA 15 CARTE MA SEMPRE IL MAZZETTO DI' SETTE CARTE  CON LA CARTA CHE HA SCELTO IL VOSTRO AMICO LO METTETE IN MEZZO AGLI DUE MAZZETTI DA 5 CARTE E RIPETE POI QUESTO GIOCO PER ALTRE DUE VOLTE !

 

ALLA FINE DOPO LE TRE VOLTE CHE FATE GIRARE LE CARTE CHE AVETE SEMPRE MESSO IL VOSTRO MAZZETTO DI' 5 CARTE IN MEZZO AGLI DUE MAZZETTI DA 5 CARTE PER FARE IL MAZZO ORIGINARIO DI' 15 CARTE ORA CONTANDO LE CARTE IN SEQUENZA VEDRETE CHE L’8 CARTA E’ SEMPRE QUELLA GIUSTA SCELTA DAL VOSTRO AMICO E VOI L’AVETE INDOVINATA SOLO USANDO LA MATEMATICA CIOE’ UNA MATRICE 5 * 3 CHE  GIRA SU SE STESSA !

 

DELLA SERIE: SEMPRE LA MAGIA DELLA MATEMATICA !

 

 

86) Berlusconi rivelato dalle barzellette

freccia1.gif www.ilpalo.com/berlusconi/barzellette-su-berlusconi.htm

 

In una villa di Arcore:
- Silvio, c’è un sacerdote alla porta; chiede qualcosa per la costruzione di una piscina per i bambini del quartiere.
- Dagli due secchi d’acqua.

***

Le lettere d’amore che Berlusconi scriveva alla sua fidanzata:
"Mia adorata Veronica,
ti amo più di quanto le parole possano dire. Per te scalerei le vette più alte del mondo, attraverserei i deserti più desolati e le lande più fredde del Polo Nord.
Ti amo.
P.S. Vengo a trovarti domenica, se non piove.

***

La segreteria di Berlusconi: "Cavaliere: per fare un po’ di spazio, posso bruciare le pratiche vecchie?"
"Splendida idea, ma prima ne faccia una fotocopia."

***

"Berlusconi? Perfino Gandhi gli avrebbe dato una bastonata in testa!"

***

Pronto, Polizia? Sono Berlusconi. Vorrei denunciare un furto. Poco fa sono salito in auto, ed ho visto che mi hanno rubato il cruscotto, il volante, la leva del cambio e tutti e tre i pedali!

(Dopo dieci minuti...)

- Pronto, Polizia? Sono quello di prima. Lasciate stare. Per sbaglio mi ero seduto sul sedile posteriore...

***

Berlusconi è in visita al Vaticano. Ad un tratto chiede ad uno dei suoi segretari: ’’Come si chiama quel soffitto?’’
’’La Cappella Sistina.’’

***

In una villa di Arcore:
"Cara, neppure stasera hai portato fuori il cane ..."
.Lei, respirando profondamente prima di rispondere:
"Ma, Silvio ... lo sai ... il cane è morto da una settimana ...".
"Beh, motivo in più per farlo ..."

***

Il segretario di Berlusconi prende appunti mentre Silvio gli detta una lettera:
"È ormai sicuro... virgola... per vari motivi e varie complicazioni... virgola... che dovremo fare una conferenza dei capipartito del Polo. punto... si terrà la notte fra il 15 e il 16..."
"Mi scusi Cavaliere," - lo interrompe il segretario. - "La notte tra il 15 e quando?"

***

Le cose più incredibili da raccontare ad un amico che si sveglia oggi dal coma dopo venti anni:

Il presidente degli Stati Uniti è ancora Bush, ma anche questa sarebbe una lunga storia.

Bologna batte New York, nessun altro ha le Due Torri.

Oh, scusa, devo rispondere a un SMS.

Adesso ti parlo del Chievo...

Non chiedermi come è stato possibile, ma sì: è così, è proprio lui il nostro Presidente del Consiglio.

Tu eri laureato in diritto penale vero? Con una tesi sulle rogatorie per i reati di falso in bilancio. mmm. non credo ti servirà molto.

***

Badget Bozzo, il medico personale del Cavaliere e Berlusconi stanno giocando a golf preceduti da un altro gruppo di giocatori particolarmente lento.
Berlusconi, parecchio innervosito, esclama : "Ma cosa fanno quei morti di sonno? Sarà un quarto d’ora che aspettiamo!"
Il medico allora: "Non so, non ho mai visto una tale inettitudine."
Allora il prete, anche lui spazientito, chiama il giardiniere:
"Ehi! Cosa stanno facendo quei ragazzi davanti a noi? Sono un poco lenti, non le pare?"
Il giardiniere risponde: "Oh certo, padre, è un gruppo di pompieri ciechi. Hanno perso la vista salvando la sede del nostro circolo del golf durante l’incendio dell’anno scorso. Per questo li facciamo giocare gratis quando vogliono".
Badget Bozzo, commosso, dice: "È così triste. Penso proprio che dirò una preghiera speciale per loro questa sera."
Anche il medico rimane colpito: "Buone idea. E io vado dal mio collega oculista e gli chiedo se può fare qualcosa per loro".
Al che Berlusconi sbotta: "Ma perché invece non giocano di notte?"

***

Un dirigente della filiale inglese di Mediaset, Martin Hoyle, 45 anni, è stato arrestato dalla polizia di Londra dopo che una coppia che transitava in moto lo aveva notato mentre si faceva sodomizzare dal suo cane sul bordo della strada. La coppia si era fermata per aiutarlo perché credevano che fosse aggredito dall’animale, ma quando si erano avvicinati si erano subito accorti che aveva i pantaloni abbassati e che il cane lo stava montando da dietro.
Il dirigente Mediaset è stato condannato a 12 mesi di reclusione per atti osceni in luogo pubblico. Il giudice che lo ha condannato ha commentato: "Mai prima mi è capitato di avere a che fare con qualcuno che volontariamente abbia permesso ad un cane di sodomizzarlo, oltretutto in una strada pubblica. Francamente è oltre la nostra comprensione. Ed è una cosa assolutamente disgustosa".
L’amante degli animali ha dichiarato agli agenti di polizia che lo arrestavano: "Non ci posso fare niente se piaccio al cane. Cerca sempre di violentarmi."
Ed una volta al commissariato ha aggiunto:

’’È il cane che mi ha abbassato i pantaloni".

***

Sull’aereo privato di Berlusconi, il microfono per le comunicazioni interne viene dimenticato aperto per errore, e così i passeggeri hanno la possibilità di sentire il pilota confidare al secondo pilota:
"Mi prendo una tazza di caffè e poi mi faccio la hostess".
La hostess è all’altra estremità dell’aereo, arrossisce e si precipita verso la cabina, per avvisare l’equipaggio che il microfono è accesso. Nella fretta inciampa e cade.
Berlusconi si volta verso di lei e dice:
" Non ce la fai ad aspettare, cara? Lascialo almeno bere il caffè, prima!".

***

Due manager Mediaset discutono di come scegliere la segretaria e uno dei due dice di avere un metodo speciale tutto suo, consigliatogli dal Cavaliere:

"Io ricevo le aspiranti segretarie in ufficio e faccio trovare per terra un biglietto da 100 euro; poi con una scusa mi allontano e osservo quello che succede. La loro reazione è molto istruttiva."
Dopo qualche tempo si rincontrano e il primo chiede: "Allora: come è andata la scelta della segretaria?".
"Ho fatto come consiglia Silvio: la prima ha raccolto il biglietto e l’ha messo velocemente nella sua borsetta. La seconda l’ha raccolto e me lo ha consegnato. La terza ha fatto come se niente fosse."
"E quale hai scelto?".
"Quella con le tette più grosse."

***

- Che differenza c’è tra un romanista e Berlusconi?
- Nessuna: se vincono, vincono loro; quando perdono è colpa dei giudici...

***

Berlusconi non sa mai se è meglio tacere e passare da imbecille, o parlare e provarlo.

***

La debolezza del bulbo capillare, e la continua caduta dei capelli, affligge non solo Silvio, ma tutta la sua famiglia.
Marina è rimasta con solo tre capelli. Va da Veronica e dice:
- Mamma, mi fai la treccia?
La mamma prende a intrecciare i tre capelli, ma se ne stacca uno.
- Oh cara, - dice la mamma, - se n’è staccato uno.
- Non importa, - dice Marina, - fammi i codini.
Veronica comincia a fare i codini, ma si stacca un altro capello.
- Oh cara, - dice, - se n’è staccato un altro.
- Non importa - dice la bimba, - lasciameli sciolti.

***

Berlusconi insegue il camion della nettezza urbana gridando:

"Sono in ritardo per l’immondizia?"

E l’autista: "No, salta dentro."

***

Berlusconi è in autostrada, quando decide di fermarmi all’autogrill per andare alla toilette. Il primo bagno è occupato, quindi entra nel secondo.
Appena si è seduto sulla tazza, sente una voce proveniente dall’altro bagno:
- Ciao, come va?
Silvio non è propenso a fraternizzare nei bagni, ma non si sa che gli prende e alla fine risponde:
- Così.. si tira avanti...
E l’altro:
- E cosa fai di bello?
Il Cavaliere comincia a trovare la situazione un po’ bizzarra e gli dice:
- Beh, quel che fai tu... sto facendo la cacca...
A quel punto il tipo irritatissimo:
- Senti, ti richiamo sul cellulare più tardi, c’è un coglione qui a fianco che risponde a tutte le mie domande!

***

Come cominciare bene la giornata:

1. accendere il computer e creare un file qualsiasi

2. chiamarlo "Berlusconi"

3. buttarlo nel cestino

4. cliccare su "svuota il cestino"

Compare la schermata di "conferma eliminazione file" che chiede:

ELIMINARE "BERLUSCONI" ?

E uno può finalmente rispondere: SI

Non serve a niente ma fa iniziare bene la giornata.

***

Nel 2003 lo scudetto lo ha vinto la Juve, onorando con il suo impegno la scomparsa di Gianni Agnelli.
Speriamo che l’anno prossimo lo vinca il Milan...

***

"Il governo nazionale nell’arco di quattro anni spazzerà la miseria dei contadini. Nell’arco di quattro anni spazzerà la disoccupazione. A questo colossale compito di risanamento della nostra economia, il governo nazionale unirà l’attuazione di un piano di risanamento dello Stato, delle regioni, dei comuni. In tal modo l’assetto federativo dello Stato diverrà vigorosa e solida realtà. I partiti marxisti e fiancheggiatori del marxismo hanno avuto 14 anni a disposizione per dimostrare la propria capacità. Il risultato è un campo di rovine. Concedete a noi quattro anni e poi giudicherete".
Dal "Contratto di Hitler col popolo tedesco", 1933.

***

 Risposta di Daniele Luttazzi alla domanda:
"Come mai le sue proposte di format concorrenziali a Striscia vengono rifiutate dalla Rai?":
"Me l’ha spiegato un dirigente: perché io non saprei rispettare i cinque tabù, le cinque cose su cui in Rai non si può ironizzare: la religione, il capo dello stato, le razze diverse, gli handicap fisici e l’omosessualità.
L’ho ringraziato.
Se tornerò in tv, la prima battuta che dirò sarà: «Cristo di un Dio, dice Ciampi, quello zoppo d’un negro è una checca!»".

***

Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti telefona al premier, Silvio Berlusconi:
- Presidente sto facendo un puzzle... però non viesco nemmeno a iniziave... ogni pezzo assomiglia all’altvo, uffa!!!
- Hai forse un modello? - risponde il Berlusca - Come è fatto questo puzzle?
- Cevto, sulla scatola c’è un gallo, un gallo rosso... ma non ci viesco pvopvio!
- Va bene caro Giulio, non prendertela, ora vengo da te e proviamo a farlo assieme...
Dopo un po’ i due si trovano, Berlusconi guarda la scatola e... SILENZIO... poi dice:
- Giulio, va bene, non ti affaticare più. Adesso rimettiamo nella scatola tutti i corn flakes e non ci pensiamo più...

***

Primo giorno di scuola negli USA, la maestra presenta Susuki (figlio di un dirigente giapponese) ai ragazzi della superiore.

La maestra dice: "Incominciamo con un po’ di storia americana; chi disse: Datemi la libertà o datemi la morte?"

Tutta la classe rimane zitta tranne Susuki:

"Lo disse Patrick Henry nel 1775 a Philadelphia".

"Molto bene! Chi disse: Il governo è il popolo, il popolo non deve scomparire nel nulla?"

Di nuovo nessuna risposta tranne Susuki:

"Abraham Lincoln, 1863 a Washington".

La maestra stupita dice:

"Ragazzi, vi dovreste vergognare, Susuki è nuovo nel nostro paese ma sa molto più di storia di tutti voi!"

Poi sente a voce molto bassa:

"Vaffanculo ’sti maledetti giapponesi!"

"Chi ha detto questo?" Chiede la maestra.

Di nuovo Susuki alza la mano e dice:

"General McArthur, 1942 alla battaglia di Guadalcanal e Lee Jacocca, 1982 nella sede della General Motors a Detroit".

La classe di nuovo muta, uno dei ragazzi riesce a dire:

"Mi viene voglia di vomitare!"

La maestra prova a vedere chi è stato. "Adesso basta! Chi ha detto questo??"

Susuki: "George Bush padre al Primo Ministro giapponese, 1991 nella Residenza Imperiale di Tokyo".

Uno degli alunni scazzato: "Succhia qui!!"

Susuki quasi in piedi sulla sua sedia:

"Bill Clinton a Monica Lewinsky, 1997 nello studio ovale della Casa Bianca!!!"

Tutta la classe in uno stato di isterismo. La maestra sviene. Uno di loro urla:

"Cazzo! Non ho mai visto un casino simile!!"

Susuki: "Silvio Berlusconi, ottobre 2002 nella sua villa di Arcore dopo aver visto i conti di quel coglione di Tremonti".

***

Quand’era ancora bambina, Marina e una amichetta si misero a costruire un pupazzo di neve in giardino.
L’amichetta dice: - E’ quasi finito. Vado in cucina a prendere una carota.
E Marina: - Prendine due, che gli facciamo anche il naso.

***

 

87)  Il computer rivelato

dalle barzellette

 

Virus albanese

 

freccia1.gif www.ilpalo.com/informatica/barzellette-su-computer-informatica.htm

 

"In questo momento voi avete ricevuto il "virus albanese".

Siccome noi nella Albania non ha esperienza di software e programmazione, questo virus albanese funziona su principio di fiducia e cooperazione. Non fate fare tuto a noi.

Allora, noi prega voi adesso cancella tutti i file di vostro ard disc e spedisce questo virus a tutti amici di vostra rubrica.

Grazie per fiducia e cooperazione."

Una storia vera

Un tizio telefona al provider dicendo di avere dei problemi al pc.

Il provider gli dice che loro fanno anche assistenza e che potrebbero sistemarglielo loro, quindi chiede:

"Che macchina ha lei?"

"Una Panda".

Tra programmatori

"Ieri ho conosciuto una bonazza in discoteca."

"Ehilaa!!"

"La invito a casa mia, le offro una cosa da bere, e comincio a baciarla".

"Ueeehhhheeehhhhe!!"

"Lei mi fa: ’Spogliami!’".

"Ueeehhhheeehhhhehheehheehhee!!"

"Al che io la spoglio completamente, la sollevo e la faccio sedere sulla tastiera del mio nuovo PC..."

"Hai un PC nuovo? Figata! Che processore?"

Informatici e prostitute: un confronto

Lavori a orari bizzarri.

Come le prostitute.

Sei pagato per rendere felice il tuo cliente.

Come le prostitute.

Il tuo cliente paga tanto, ma è il tuo padrone che intasca.

Come le prostitute.

Sei pagato all’ora, ma i tuoi orari arrivano fino a quando il lavoro è finito.

Come le prostitute.

Anche se sei bravo, non sei mai fiero di quello che fai

Come le prostitute.

Sei ricompensato se soddisfi le fantasie del cliente.

Come le prostitute.

Ti è difficile avere e mantenere una famiglia.

Come le prostitute.

Quando ti domandano in che cosa consiste il tuo lavoro, tu non puoi spiegarlo.

Come le prostitute.

I tuoi amici si allontanano da te e resti solo con gente del tuo tipo.

Come le prostitute.

È il cliente che paga l’hotel e le ore di lavoro.

Come le prostitute.

Il tuo padrone ha una gran bella macchina.

Come le prostitute.

Quando vai in "missione" da un cliente, arrivi con un gran sorriso.

Come le prostitute.

Ma quando è finito, sei di cattivo umore.

Come le prostitute.

Per valutare le tue capacità ti sottopongono a dei test terribili.

Come le prostitute.

Il cliente vuole sempre pagare meno e tu devi fare delle meraviglie.

Come le prostitute.

Quando ti alzi dal letto dici: "Non posso fare questo per tutta la vita".

Come le prostitute.

Sai di lavorare nelle telecomunicazioni quando:

Sei stato alla stessa scrivania per quat­tro anni e hai lavorato per tre organizzazioni diverse.

Porti il tuo curriculum in un dischetto in tasca.

Ti esalti se prendi un aumento del 2 per cento.

Apprendi del tuo licenziamento dai giornali.

Il tuo capo non sarebbe capace di fare il tuo la­voro.

Gli stipendi dei membri del consiglio di ammini­strazione sono più alti della somma del prodotto interno lordo di tutte le nazioni del Terzo Mondo.

È buio quando vai a lavoro e quando esci.

La comunicazione è una cosa con la quale la tua divisione ha dei problemi.

Se vedi una persona di bell’aspetto, sai che è un visitatore.

Il cibo gratuito avanzato dalle riunioni è la tua principale attrazione.

Essere ammalato significa soltanto «non poter camminare» o «essere in ospedale».

Sei già in ritardo sul lavoro che ti hanno appena assegnato.

«Ferie» è una cosa che rimandi all’anno successivo, o una voce dello stipendio che compare a gennaio.

I tuoi parenti e la tua famiglia descrivono il tuo lavoro così: «Lavora con i computer».

I tuoi biglietti da visita non sono più corretti già un mese dopo che li hai ricevuti.

Non hai passatempi che non comprenda­no l’uso di un apparecchio elettronico.

Devi compilarti da solo i tuoi obiettivi e la valu­tazione del tuo rendimento perchè comunque nessun altro sa davvero che cosa fai. E poi, la di­visione Risorse umane è stata data in outsour­cing il mese scorso a un’azienda di Calcutta.

Danni collaterali

1. Cerchi di inserire la password per far funzionare il microonde.

2. Non fai un solitario con carte vere da anni.

3. Chiedi via e-mail ai tuoi colleghi nel tavolo di fianco se vogliono andare al bar, e loro rispondono via e-mail "ok, dammi cinque minuti".

4. Hai una lista di quindici numeri diversi per chiamare la tua famiglia composta di tre persone.

5. Chatti varie volte al giorno con uno che vive in Sud America, ma quest’anno non hai mai parlato col tuo vicino di casa.

6. Compri un computer e la settimana dopo è obsoleto.

7. Il motivo per cui perdi di vista gli amici è che non hanno un indirizzo e-mail.

8. La maggior parte delle barzellette che conosci le hai lette via e-mail.

8. Quando fai telefonate da casa, per sbaglio premi 0 per prendere la linea.

9. La peggiore cosa di un crash del computer è la perdita delle tue barzellette migliori.

10. È buio quando vai al lavoro e quando vai a casa, anche in estate.

11. Sai esattamente il numero di giorni che mancano alla pensione, fino al prossimo cambio di legislazione.

12. Vedi una persona ben vestita e distinta, e capisci che è un visitatore.

13. Il buffet dei meeting è la tua dieta abituale.

14. Essere ammalati significa non poter camminare o essere all’ospedale.

15. "Ferie" è qualcosa che rimandi all’anno prossimo, o un assegno che prendi in gennaio.

16. Il motivo per cui riconosci i tuoi figli è che hai la loro foto sul tavolo.

17. Hai letto questo elenco continuando ad annuire.

18. Stai pensando di "forwardare" ad altri questo elenco.



Pericolo virus autoinstallanti!

Virus erich fromm

Detto "dell’essere e dell’avere",  il virus Erich Fromm inverte i due ausiliari creando frasi tipo: "Avere o non avere? Questo ha il problema". Oppure: ’"Tuo marito ha un cornuto". Per inibirlo basta scrivere le e senza accento e le a senz’acca.

Virus "a te chi ti salva?"

Di origine cristiano-fondamentalista, resta innocuo fino al momento in cui si prova a salvare un file. In quel caso interviene formulando a pieno schermo la domanda: "Come puoi pensare a salvare un banale file quando la tua anima rischia l’Inferno?". È possibile disattivarlo solo elencando, nell’ordine giusto, le quattro virtù teologali, i sette peccati capitali, i quattordici ordini provinciali dei carmelitani scalzi. Se ne sbagli anche solo uno, il monitor inizia a piangere sangue dello stesso gruppo sanguigno di Bill Gates.

Virus postal market

Il virus Postal Market vi ha già abbonato a "La voce della bagna cauda". Vi arriverà inoltre a stretto giro di posta il duomo di Milano fatto di conchiglie e il ceppo in legno con impressi i toccanti versi "In vacanza sono andato, a te ho pensato, questo regalo ti ho portato". Tra i gadget ecco il gorilla a cui schiacciando la testa viene fuori l’uccello, e, per finire, la maglietta del "puttan tour".

Virus anarchico

Questo terribile virus porterà il vostro computer a ribellarsi ai vostri ordini. Se ad esempio cliccherete su "vuota il cestino" lui vi risponderà: "Sì, bravo, e poi vuoi anche che ti passi l’aspirapolvere in salotto?". Oppure al comando spegni, dopo aver risposto affermativamente alla frase: "Sei sicuro di voler spegnere il computer?", lui replicherà "E chi se ne fotte!". Per debellare questo virus sarete costretti a portare il vostro computer per sei mesi in un collegio svizzero, dal quale uscirà sapendo dire "E chi se ne fotte!" in francese, tedesco, italiano e ladino.

Virus "comprami i megahertz!"

Si attiva negli istanti in cui il processore attuale del vostro computer è impegnato a lavorare, e voi siete costretti ad attendere. A quel punto, per vie subliminali, il virus insinua il sospetto che la vostra attrezzatura sia inadeguata al momento, troppo vecchia, troppo scarsa, troppo piccola. È la riproposizione digitale del classico: "Hai il pisello troppo corto", che angosciò l’adolescenza di tanti maschietti.

Se gli altri virus, quelli propagandati dai buontemponi, minacciano di distruggere gli hard disk, il virus "Comprami i megahertz" è l’unico capace effettivamente di uccidere una scheda madre, dichiarandola incompatibile con la nuova generazione di processori, capace di portarsi nella tomba ram e periferiche che, nel cambio, vengono impietosamente giudicate obsolete.

Il contagio avviene in maniera subdola, leggendo riviste di informatiche o osservando le vetrine dei negozi di hardware.

Difese?

Nessuna se non il contrattacco psicologico.

Appena il vostro computer attacca con la sua lagna subliminale di "Comprami i megahertz", voi, sempre col pensiero, rimandategli l’immagine mentale di un litro di cioccolato bollente lasciato filtrare dal lettore cd aperto fin dentro il tower, col sottofondo musicale dello sfrigolio del corto circuito che uccide, avanzando, tutte le periferiche. Vedrete che il vostro computer imparerà a stare al suo posto e non scoccerà più.



Femmine e circuiti

Il computer è donna?

 

Donna internet: donna di difficile accesso.

Donna server: sempre occupata quando devi usarla.

Donna windows: tutti sanno che non funziona ma nessuno può viverne senza.

Donna powerpoint: solo Bill Gates ha la pazienza di utilizzarla per più di mezz’ora.

Donna excel: dicono che serva per tante cose ma si utilizza solo per le quattro operazioni di base.

Donna word: ha sempre una sorpresa riservata per voi, ma non esiste nessuno al mondo che la comprenda del tutto.

Donna dos: tutti l’hanno utilizzata almeno una volta, ma nessuno la vuole più.

Donna backup: avete sempre creduto che avesse tutto quello che potesse servire, ma al momento della verità manca sempre qualcosa.

Donna virus: anche conosciuta come "moglie", quando meno te l’aspetti arriva, si installa e si impossessa di tutte le risorse. Se provi a disinstallarla perderai qualcosa, se non ci provi... perderai tutto!

Donna scandisk: si sa che è buona e che vuole solo aiutarti, ma in fondo nessuno sa che cosa stia facendo realmente.

Donna screensaver: non serve a niente ma è divertente!

Donna paintbrush: serve solo per i suoi figli.

Donna ram: dimentica tutto quello che ha fatto appena si disconnette.

Donna hard disk: si ricorda di tutto, per sempre.

Donna mouse: funziona solo se maltrattata e sbattuta.

Donna multimedia: fa sembrare tutto molto bello.

Donna microsoft: vuole avere il dominio su tutti gli uomini che incontra e tenta di convincerli che lei è la cosa migliore per loro. Fa di tutto per metterti contro le altre donne e promette che avrai tutto ciò che vorrai se solo gli consegni l’agenda con i numeri di telefono delle tue amiche. Prima che tu te ne accorga diventerà l’unica nella tua vita. Arriverà il giorno in cui per aprire il frigorifero o per prendere le chiavi della macchina avrai bisogno del suo permesso.

Donna password: credi di essere l’unico che la conosce, ma la conosce mezzo mondo.

Donna mp3: tutti vogliono scaricarla.

Donna utente: sbaglia tutto quello che fa e chiede sempre di più di quello di cui ha bisogno.

Donna cpu: da fuori sembra che abbia tutto, ma dentro è vuota.

Donna monitor: ti fa vedere la vita con colori più brillanti.

Donna lettore cd: è sempre più veloce.

Donna datawarehousing: ti tiene al corrente di tutto tranne di quello che realmente ti interessa.

Donna e-mail: ogni dieci cose che ti dice, otto sono stronzate.

Sì! Il computer è donna!

Le dieci ragioni da cui si evidenza il sesso femminile del computer

1. Una volta acquistato ci spendi sopra milioni in "accessori".

2. Incominci a passarci le serate, tralasciando i divertimenti e gli amici.

3. Pur sforzandoti per capire, esegue, a volte, "procedure" che proprio non riesci a comprendere.

4. Sei tu che ti devi adattare al suo funzionamento, non il contrario.

5. Si dice che non può sbagliare, è infallibile! Non è vero, ma nessuno lo dice!

6. Si ricorda sempre di tutto quello che hai fatto fin nei minimi particolari.

7. Se sei imbranato, "non cavi un ragno da un buco".

8. Con gli amici, parli spesso di argomenti "attinenti".

9. Ha il potere di farti sentire uno stupido, sembra sempre che ne sappia una più di te!

10. Quando sbagli qualcosa, rischi di perdere tutto! E spesso non puoi tornare indietro!

No, non è donna, è trasgender!

Le dieci ragioni per cui il sesso del computer non può essere femminile

1. Ha un pulsante "spegni".

2. Ne puoi utilizzare più di uno contemporaneamente, in rete, per aumentare le "prestazioni", e nessuno si scandalizza.

3. Puoi non usarlo per mesi, ma quando ne hai bisogno è pronto a servirti.

4. Con una semplice password, puoi evitare che altri lo utilizzino e dormire tranquillo.

5. Possiede parti "rigide" (hard disk).

6. Lo cambi, senza troppe spese, quando diventa obsoleto e non all’altezza delle tue pretese.

7. Pur avendo una (scheda) madre, non esiste una (scheda) suocera.

8. Tutte le fessure che ha, sono sempre in senso orizzontale.

9. Puoi tranquillamente averne uno a casa e uno in ufficio senza dover mantenere segreti.

10. Spesso sei tu che dici "No, non ora... ho il mal di testa.".

Invece sì! Il computer è sicuramente femmina

Periodicamente si blocca e non ci puoi fare niente finché non gli passa.

Si blocca e diventi idiota per capirne il motivo e fare in modo che ritorni alla normalità.

È costantemente attaccato al telefono.

Non fa altro che chiederti di inserirlo (il cd, il floppy, l’update.).

Dopo poche settimane di utilizzo c’è sicuramente un modello che ti attira di più.

Vi risulta che il computer sappia guidare?

Se provi a recuperare qualcosa, sta sicuro che è già tutto perso.

Ci passi metà del tuo tempo. Anche non libero.

I suoi conflitti sono il tuo pane quotidiano.



Micro-soft: macro-guai!

Orientamento aereo

Un elicottero sta per atterrare quando si perde in un’improvvisa, fittissima nebbia. La radio è guasta e il pilota non ha più punti di riferimento. Per fortuna scorge un grattacielo altissimo, si avvicina alle vetrate, prepara un cartello con su scritto dove mi trovo? e lo mostra, dal suo abitacolo, alla gente che lo osserva da dietro le vetrate. Alcuni impiegati dentro il grattacielo, dopo essersi consultati tra loro, rispondono con un altro cartello: ti trovi sopra un elicottero.

Il pilota riesce lo stesso ad orientarsi, arriva all’aeroporto e atterra. Racconta la sua avventura al personale della torre di controllo, che gli chiede: "Come hai fatto a trovare la rotta?"

"Mi serviva solo un punto di riferimento ed ho capito subito che quello era il grattacielo della Microsoft. Ti danno sempre risposte tecnicamente precise, ma del tutto inutili!"

Macintosh versus General Motors

A un recente convegno Bill Gates ha comparato l’industria dei computers con quella dell’automobile e ha affermato: "Se la General Motors avesse tenuto lo stesso passo tecnologico dell’industria dei computer, oggi guideremmo tutti automobili da venticinque dollari che farebbero mille miglia con un gallone di benzina".

In risposta la General Motors ha emesso il seguente comunicato:

"Se la GM avesse sviluppato la tecnologia come ha fatto la Microsoft, ora guideremmo auto con le seguenti caratteristiche:

1. La vostra auto andrebbe in crash due volte al giorno senza motivo.

2. Ogni volta che venissero ridipinte le strisce sulle strade dovreste comperare una nuova automobile.

3. Occasionalmente la vostra auto morirebbe in autostrada senza alcuna ragione comprensibile, e voi non potreste fare altro che accettare la cosa, riavviare e ripartire.

4. Occasionalmente, eseguendo una manovra del tipo svoltare a sinistra, l’auto si spegnerebbe, si rifiuterebbe di ripartire ed a voi non resterebbe che reinstallare il motore.

5. Solo una persona alla volta potrebbe usare la vostra auto, a meno che non comperiate Car95 o CarNT, ma in quel caso dovreste acquistare anche altri sedili.

6. La Macintosh costruirebbe una vettura ad energia solare, affidabile, cinque volte più veloce ma che potrebbe andare solo sul 5% delle strade.

7. La benzina, la temperatura dell’acqua e la spia dell’olio sarebbero sostituite da una unica spia "general car fault".

8. La costruzione di nuovi sedili costringerebbe tutti ad avere il sedere della stessa dimensione.

9. L’airbag system chiederebbe ogni volta "Are you sure?" prima di entrare in azione.

10. Occasionalmente, senza alcuna ragione apparente, la vostra auto chiuderebbe tutte le porte e si rifiuterebbe di lasciarvi entrare, a meno che voi, simultaneamente, non alzaste la maniglia della portiera, giraste la chiave e afferraste saldamente l’antenna dell’autoradio.

11. La General Motors richiederebbe a tutti i suoi clienti di acquistare anche un set di cartine del Touring Club, anche se non ne avessero bisogno e non le volessero. Tentare di cancellare questa opzione provocherebbe il calo delle prestazioni del 50% dell’automobile. Inoltre, la General Motors sarebbe sottoposta ad indagine da parte del Dipartimento federale di giustizia.

12. Ogni volta che la General Motors introducesse un nuovo modello, gli acquirenti sarebbero costretti ad imparare di nuovo a guidare, poiché nessun comando si comporterebbe nella stessa maniera della vecchia auto.

13. Per spegnere l’auto dovreste premere il pulsante "start".

Mensa Microsoft

"Cameriere!"

"Salve, mi chiamo Bill e sono il cameriere. Qual è il problema?"

"C’è una mosca nella mia minestra!"

"Provi di nuovo, magari la seconda volta non c’è più".

"No, è sempre qui".

"Forse è la forma in cui è installata la minestra. Provi a girarla col cucchiaio".

"Anche col cucchiaio la mosca è sempre qui."

"Allora la minestra non è compatibile col piatto. Lei che piatto sta usando?"

"Un piatto da minestra!"

"Mmm, dovrebbe andare bene. Quindi è un problema di configurazione, come è configurato il piatto?"

"È su una tovaglia, con dentro un cucchiaio e la mosca".

"Riesce a ricordare com’era configurato prima che la mosca ci finisse dentro?"

"Io avevo ordinato la minestra del giorno!"

"Ha considerato la possibilità di aggiornarla all’ultima minestra del giorno?"

"Ma ogni giorno fate più di una minestra del giorno?"

"Sì, la minestra del giorno cambia in media ogni ora".

"Ora qual è la minestra disponibile?"

"La minestra del giorno attuale è di pomodoro".

"Va bene, mi porti la minestra di pomodoro. Si sta facendo tardi".

Il cameriere ritorna con un altro piatto.

"Tenga signore. La minestra del giorno".

"Questa è minestra di patate!"

"Sì, la minestra di pomodoro non è più supportata dalla Microsoft".

Conto:

minestra del giorno............................................$ 5.00

Aggiornamento alla nuova minestra del giorno....$ 2.50

Accesso al supporto tecnico ..............................$10.00

Sembra assurdo, ma con la Microsoft funziona quasi (??) sempre così.

Errori su Windows

1. Sbatti la fronte sulla tastiera per continuare.

2. Inserisci qualsiasi numero primo di 11 cifre per uscire.

3. Premi  qualunque  tasto per continuare o qualunque altro per uscire.

4. Premi qualunque tasto tranne. no, No, NO, NON QUELLO!

5. Premi  adesso Ctrl-Alt-Del per il test sul tuo quoziente d’intelligenza.

6. Chiudi gli occhi e premi ESC tre volte.

7. Comando o nome di file errato! Vai in castigo nell’angolo.

8. Questo  interromperà  la  sessione di Windows. Vuoi fare un’altra partita?

9. Messaggio  di  Windows: "Errore di salvataggio del file! Formattare il disco fisso adesso?"

10. Per buttare giù il sistema operativo scrivere WIN.

11. File non trovato. Me lo invento? (S/N).

12. Runtime error 6D at 417A: 32CF: user incompetente .

13. WinErr 16547: LPT1/ non trovata. Usare backup (CARTA&MATITA.SYS).

14. User Error. Cambiare user.

15. Windows  VirusScan  1.0 -Trovato Windows: Rimuoverlo? (S/N).

16. La  cancellazione  di  questo file potrebbe influenzare l’esecuzione di altri  programmi. Sei  pentito di averlo eliminato? (S/N).

17. La cartella specificata non esiste. Contattare Invicta? (S/N).

18. Il  programma  "Netscape  Communicator" ha provocato il sistema operativo. Reagire? (S/N).

19. Che mondo sarebbe senza Nutella(R)? (S/N).

20. Premere  [Invio]  per  terminare  il  processo,  [$]  per corrompere i giurati.

21. Memoria insufficiente ad eseguire. che stavo scrivendo?

22. Il programma ha provocato un’eccezione. Confermare la regola? (S/N).

La favola del giovane

che voleva diventare un grande scrittore

C’era una volta un giovane che voleva diventare un grande scrittore.

Quando gli fu chiesto di specificare cosa volesse dire "grande scrittore", disse:

"Voglio scrivere cose che tutto il mondo leggerà. Cose che faranno gridare, urlare, ululare di dolore e di rabbia!"

Quell’uomo ha realizzato il suo sogno: ora lavora alla Microsoft e scrive i messaggi di errore.

Parabola

Mentre Gesù percorreva la Galilea incontrò tre uomini che piangevano sedute su una pietra. Passando davanti al primo gli disse:

"Cos’hai tu per piangere così intensamente?"

Quello rispose: "Sono un povero paralitico, ho le gambe immobili."

E Gesù: "Oh, ma se è solo per questo (gli diede la benedizione) va’ e vedrai che camminerai..."

Quello si alzò, si mise a fare le capriole e se ne andò lodando Dio.

Gesù disse allora al secondo: "E tu che hai per piangere così?"

E l’uomo: "Sono cieco dalla nascita".

"Uh, se è per così poco!"

Gli toccò gli occhi, quello riacquistò la vista e se andò lodando Dio.

Allora chiese al terzo: "E tu cos’hai per piangere così?"

Quello rispose: "Sono uno che usa Windows per lavoro..."

E allora Gesù si sedette e pianse con lui.

 

Se Microsoft costruisse automobili

Quali cose sarebbero diverse nella nostra vita se Microsoft costruisse automobili ?
Le Ferrari si chiameranno Linux.
I numeri sul contachilometri sarebbero in sistema binario e sul cruscotto arriverebbero dei messaggi che inneggiano a "Bill Gates capo del mondo".
Il motore si spegnerebbe all’improvviso e dal navigatore satellitare uscirebbe una scritta "SI è VERIFICATO UN ERRORE IRREVERSIBILE NEL MODULO.........."
Come portachiavi useremmo un disco di ReBoot.
Bisognerebbe tenere sempre una copia dei sedili di sistema, una del serbatoio di configurazione e una chiave di ripristino.
I nuovi sedili ci richiederebbero di avere tutti i nostri sederi uguali.
Dovremmo usare solo benzina Microsoft.
Le spie dell’olio, della benzina e del motore sarebbero rimpiazzate da una singola spia: "Errore di protezione generale dell’auto".
La Sun Motorsystem produrrebbe macchine alimentate dall’energia solare, due volte più affidabili, cinque volte più veloci ma che potrebbero percorrere solo il 3. 12% delle strade.
Saremmo costantemente spinti a fare l’upgrade delle nostre auto.
Per avere più passeggeri sull’auto bisognerebbe comprare più sedili.
Tutte le volte che le linee della strada venissero ridipinte bisognerebbe ricomprare l’auto.
Ogni tanto le auto si fermerebbero senza ragione e curiosamente i guidatori accetterebbero la cosa senza farsi domande.
La gente si ecciterebbe sentendo le nuove caratteristiche delle auto Microsoft senza sapere che erano fornite da altre marche, da molto tempo.
Il governo degli Stati Uniti riceverebbe sussidi da un produttore di automobili.
Farei l’università via modem invece che andarci in macchina (olrac).
A scuola guida impiegherebbero mesi per insegnarti a partire (gully).
Non farei più l’amore in auto per paura di "venire" scaricato in MicrosoftNetwork! (Ciccio).
A ogni tagliando il concessionario aggiungerà nuovi pezzi nella macchina, senza dirvi quali. (Pensiero).
Se la macchina non dovesse funzionare, si potrebbe provare ad uscire e rientrare di nuovo (Anonimus).
Quando muore il motore, basta premere CTRL ALT CANC (Nico).
Se per far ripartire la macchina dopo numerosi tentativi fosse necessario formattare tutto il motore (Kurt^).
Ci sarebbe una demo della strada al posto del parabrezza (MAX).
Il bilancio dei mezzi pubblici sarebbe in attivo! (Dinda).
I coglioni della gente girerebbero ancora più vorticosamente (Teschio).
L’auto si bloccherebbe di colpo a causa di un errore nel modulo kernel32 (don ciccio).
Condividerei l’auto dell’amica di mia moglie (Robert).
L’auto avrebbe una marea di accessori completamente inutili (kai).
Farebbero più schifo ogni anno che passa, fino a preferire la bici! (EH).
E a comprarla dalla Apple (EH).
Io andrei in bicicletta (ASSO).
Probabilmente sarebbe necessario riavviare la macchina ogni 10 minuti (ALE).
Quando fai benzina aspetti mezz’ora perché bisogna aggiornare i files di configurazione (ALE).
Le auto avrebbero i pneumatici quadrati (MarioRoma).
L’auto potrebbe non riconoscere una ruota come periferica valida. ([N]_Un0^).
Ad ogni nuova uscita di un modello, bisognerebbe aggiornare gli automobilisti, cioè i drivers. (Emiliano FOL).
L’auto sarebbe lunga 20 metri ed andrebbe a 10 Km/h (Alessandro) Qualche volta girando lo sterzo a sinistra la macchina andrebbe a destra (smeraldo).
Quando fai un incidente l’airbag ti chiede se vuoi che si apra (smeraldo).
Per andare più veloce bisogna inserire più memoria RAM e sperare che tutto funzioni. (Sergio & Puppa).
Al semaforo partirebbe lo screen saver (salva parabrezza). (Lollo & Cri).
Bill Gates sarebbe un barbone (RRRI).
La FIAT produrrebbe un sistema operativo utilizzabile da tutti, facile da "aggiustare", anche se un pò rumoroso. (PEPS).
Viaggi per due ore senza salvare la tua posizione, la macchina si ferma e devi ripartire dall’inizio (bremen).
Per farla funzionare dopo un incidente la devi reinstallare (bremen).
Durante la presentazione di un nuovo modello, il serbatoio esplode, l’autista muore e tutti ci ridono sopra (bremen).
Quando si passa col rosso, l’auto si ferma e appare la dialog box "Il guidatore ha commesso un’operazione non valida e sarà terminato" (bremen).
I "finestrini" avrebbero i pulsanti per ridurli a icona e per chiuderli con un solo clic! (bremen).
Quando buttiamo una cartaccia o un mozzicone dal finestrino la macchina ci chiede se vogliamo conservarli nel posacenere, da cui potremo recuperarli se ci accorgiamo di aver commesso un errore (bremen).
Andremo tutti in giro con l’adesivo "I LOVE PEZZI DI' RICAMBIO ORIGINALI" (bremen).
La pirateria casalinga avrebbe qualche problema (bremen)

La Fiat DUNA sarebbe un’auto strepitosa! (Francesco).
Peter Norton farebbe il benzinaio! (Squallid).
Si arriverebbe a masterizzare anche quelle! (Sandokan).
Accetterebbe solo ruote "plug & play"!! (marco).
Avremmo continuamente bisogno di aggiornamenti del tipo meccanico.dll o sevuoichefunzioni.ini (Roberto).
Se si blocca il motore ci chiederà il "motore di ripristino"! (Alex).
 

Se la Microsoft facesse tostapane

1. Ogni volta che compri il pane, devi comprare un tostapane.

2. Non ci sarebbe bisogno di ritirare il tostapane, ma dovresti ugualmente pagarlo.

3. Tostapane ’95 peserebbe 7500 chili (necessitando perciò di un rinforzo d’acciaio), userebbe tanta energia elettrica quanta ne servirebbe per illuminare una città di piccole dimensioni, occuperebbe il 95% dello spazio della tua cucina, pretenderebbe di essere il primo tostapane che ti permette di controllare quanto chiaro o scuro sarà il tuo toast, e interrogherebbe di nascosto gli altri elettrodomestici per sapere chi li ha costruiti.

4. Tutti odierebbero i tostapane Microsoft, ma nondimeno li comprerebbero lo stesso, poiché il pane più buono funziona soltanto con i loro tostapane.

5. I piani di produzione prevedono un rilascio dello standard per il 2010, quando finalmente uscirà la versione definitiva del Tostapane ’97.



Il genio malefico dell’informatica: l’ingegnere

In e out

Tre ingegneri, uno elettronico, uno meccanico e uno informatico, stanno viaggiando in auto. A un certo punto l’auto si ferma e non accenna a ripartire. Scende prima l’ingegnere meccanico, apre il cofano e dice: "Sicuramente si è rotta la cinghia della distribuzione. Siamo nella merda".

Allora l’ingegnere elettronico: "No, per me è lo spinterogeno che ha creato un corto circuito deviante con incrostazioni e ossidazioni sulla centralina dell’iniezione. Qui bisogna chiamare il carro attrezzi..."

E l’informatico: "Ma se provassimo a uscire dall’auto e poi a rientrare?"

Sesso. spaziale

Gli ingegneri adorano tutti i film e i telefilm di "Star Trek".

Non bisogna meravigliarsi di questo, poiché sull’Enterprise gli ingegneri sono ritratti come degli eroi, e di tanto in tanto fanno perfino sesso con gli alieni. E questo è molto più attraente della vita reale dell’ingegnere, che prevede normalmente il sesso senza la partecipazione di altre forme di vita.

La considerazione di sé

Due cose sono importanti per gli ingegneri:

1. Quanto sono intelligenti (possibilmente quantificando in termini di Q.I.).

2. Quanti computer superveloci possiedono.

Il miglior modo per ottenere che un ingegnere risolva un problema è dichiarare che il problema è insolubile. Nessun ingegnere può abbandonare un problema insolubile finché non è risolto. Nessuna malattia, nessuna distrazione potrà strappare l’ingegnere al suo compito. Questo tipo di sfide diventano presto personali: una battaglia tra l’ingegnere elettronico e le leggi della natura. Gli ingegneri faranno a meno del cibo e dell’igiene personale per giorni, pur di risolvere il problema (altre volte ne faranno a meno per semplice dimenticanza). E, quando risolveranno il problema, proveranno un brivido di autostima e di onnipotenza che è migliore perfino del sesso, incluso quello che coinvolge altre persone. Nulla può turbare un ingegnere più dell’idea che qualcun altro sia più preparato tecnicamente. Le persone normali usano questa leva per ottenere maggior impegno dall’ingegnere: quando egli dice che la cosa non si può fare (frase in codice che

significa che non ha nessuna voglia di farlo), alcuni dirigenti particolarmente furbi hanno imparato a guardare l’ingegnere con uno sguardo pietoso e a dire qualcosa del tipo: "Be’, allora chiederò nell’altro reparto. Loro sì che sanno risolvere i problemi difficili".

In quel momento, l’ingegnere si butterà sul problema come un cane affamato.

 

Come perdere i soldi

Per un grande industriale esistono tre modi per perdere dei soldi:

1. le donne

2. il gioco

3. gli ingegneri informatici

Il primo è il più piacevole; il secondo è il più rapido; il terzo è il più sicuro.

Competenze.

Un uomo su un pallone aerostatico finisce su un albero in mezzo alla campagna a causa di un colpo di vento.

Passa di lì una persona, allora l’uomo sul pallone gli chiede:

"Scusi mi sa dire dove ci troviamo?"

"Guardi, lei si trova su un albero, a circa dieci metri di altezza, a quaranta chilometri dal centro abitato più vicino, e io non ho una scala per farla scendere".

"Mi scusi, lei nella vita è per caso ingegnere di sistemi informatici?" Chiede l’uomo sul pallone.

"Perbacco! Come fa a saperlo?"

"Vede, lei mi ha dato una serie di informazioni perfettamente corrette, ma assolutamente inutili per risolvere il mio problema".

"Senta", gli risponde l’altro da terra, "lei nella vita è dirigente di qualche azienda?"

"Caspita! Come lo sa?"

"Perché, vede, lei evidentemente non sta lavorando, è decisamente nei guai, non sa cosa fare, ma ha trovato il modo di dare la colpa a un altro!"



Assistenza pc

Compaq sta considerando di cambiare il comando Press Any Key in Press Return Key a causa delle continue chiamate che chiedono quale sia il tasto Any.

Il supporto tecnico di ast ha avuto una chiamata che lamentava che il mouse era molto difficile da controllare con il coprimouse antipolvere messo su. Tale coprimouse si e scoperto essere poi il sacchetto di plastica in cui il mouse viene imballato.

Un altro tecnico della Compaq ha ricevuto una chiamata da un uomo che si lamentava che il sistema non leggeva i suoi file di word processing dai suoi vecchi dischetti da 5.1/4 pollici. Dopo aver appurato che non erano stati sottoposti a campi magnetici o calore, si e scoperto che il cliente aveva messo le etichette sui dischi, e poi li ha arrotolati nella macchina da scrivere per poter scrivere sulle etichette.

A un’altra cliente di ast viene chiesto di spedire indietro una copia dei suoi dischetti difettosi. Pochi giorni dopo arriva una lettera della cliente con le fotocopie dei floppy.

Un altro cliente della Dell chiama per dire che non riesce, col suo computer, a spedire i fax. Dopo 40 minuti di chiarimenti, il tecnico scopre che l’uomo sta tentando di faxare un foglio di carta tenendolo appoggiato allo schermo e premendo il tasto Invia.

Ancora un altro cliente della Dell chiama per dire che la sua tastiera non funziona più. L’ha pulita immergendola in acqua e sapone e strofinando per un giorno, e quindi rimuovendo tutti i tasti e lavandoli singolarmente.

Un tecnico della Dell riceve una chiamata da un cliente che e arrabbiato perché il suo computer gli ha detto "bad and an invalid". Il tecnico spiega che le risposte "bad command" e "invalid" del computer non vanno prese come qualcosa di personale.

Un cliente confuso chiama la IMB per un problema di stampa di documenti. Egli dice al tecnico che il computer gli ha detto "coundn’t find printer". L’utente ha provato girando il monitor verso la stampante, ma il computer continua a non "vederla".

Una cliente esasperata chiama il supporto tecnico Dell Computer per dire che non riesce ad accendere il suo nuovo Computer Dell. Dopo essersi assicurato che il computer è alimentato, il tecnico le chiede cosa accade quando lei preme il pulsante. Lei risponde: "Continuo a premere su questo pedale ma non succede niente". Il pedale si è scoperto essere il mouse.

Un’altra cliente chiama la Compaq per dire che il suo nuovo computer non funziona. Dice che ha disimballato l’unita, ha inserito la spina ed è stata venti minuti seduta li davanti aspettando che succedesse qualcosa. Quando le viene chiesto "Cosa e successo quando ha premuto l’interruttore?", lei chiede: "Quale interruttore?".

Un altro cliente ibm ha dei problemi a installare dei software e telefona per il supporto. "Ho messo il primo dischetto, ed e andato tutto bene. Poi mi ha detto di mettere il secondo dischetto, e lì ho avuto dei problemi. Quando mi ha detto di mettere il terzo disco, non sono più riuscito a farcelo entrare.".

In maniera analoga, un cliente ha seguito le istruzioni per installare il software. Le istruzioni dicevano di rimuovere il disco dal suo imballo e di metterlo nel drive. L’utente ha aperto fisicamente il disco rimuovendo il disco magnetico dalla sua sede rigida, e poi si è chiesto perché non funzionasse.

Le "palle dei topi"

Palle dei topi da oggi disponibili come parti di ricambio

[Documento realmente distribuito agli impiegati di tutte le filiali statunitensi dell’ibm. Lo scritto, che nelle intenzioni di chi lo ha ideato era assolutamente serio, da origine a un brano comico a causa della doppia valenza della parola mouse]

Le palle dei topi sono da oggi disponibili come parti di ricambio. Se il vostro topo ha difficoltà a funzionare correttamente, o funziona a scatti, è possibile che esso abbia bisogno di una palla di ricambio. A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, è sempre consigliabile che essa sia eseguita da personale esperto. Prima di procedere determinate di che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare ciò basta esaminare la sua parte inferiore, Le palle dei topi americani sono normalmente più grandi e più dure di quelle dei topi d’oltreoceano. La procedura di rimozione di una palla varia a seconda della marca del topo. La protezione delle palle dei topi d’oltreoceano può essere semplicemente fatta saltare via con un fermacarte, mentre sulla protezione delle palle dei topi americani deve essere prima esercitata una torsione in senso orario o antiorario. Normalmente le palle dei topi non si caricano di elettricità statica ma e comunque meglio trattarle con cautela, così da evitare scariche impreviste. Una volta completata la sostituzione, il topo può essere utilizzato immediatamente. Si raccomanda al personale esperto di portare costantemente con sé un paio di palle di riserva, così da garantire sempre la massima soddisfazione dei clienti. Nel caso in cui le palle di ricambio scarseggino, è possibile inviarne richiesta alla distribuzione centrale utilizzando i seguenti codici: pin 33F8462 - Palle per Topi Americani pin 33F8461 - Palle per Topi Stranieri.

Lo strano caso delle palle del topo

Di Umberto Eco, da «l’Espresso» dell’1. 7. 1999.

La posta elettronica ha attecchito anzitutto negli ambienti universitari, prima negli Stati Uniti e poi in tutto il mondo, e ancor oggi credo che sia nel giro accademico e scientifico che conta il maggior numero di utenti. Con la posta elettronica, che permette di girare un messaggio a moltissimi indirizzi in un colpo solo (e invitare gli oscuri destinatari a fare altrettanto dando così vita alle più grandi catene Sant’Antonio della storia) si è diffuso un altro simpatico vezzo accademico, lo scambio di facezie, dalla barzelletta nuda e cruda, al giochino linguistico più sofisticato. Non si può più raccontare una storiella a un collega che quello ti risponde che l’ha già ricevuta per e-mail.

Nelle ultime settimane i più severi studiosi della penisola sono stati coinvolti nella faccenda delle palle del topo. Tutti gli utenti di computer sanno che il mouse è quell’aggeggio con il quale si trasmettono comandi al computer senza usare la tastiera, e che alla base del mouse vi è di solito un foro da cui spunta una pallina, che ruota a mano a mano che noi muoviamo il mouse. Ruota oggi e ruota domani, la pallina tende a sporcarsi, e allora diventa insensibile. Per il ché occorre estrarla dal mouse, pulirla, e poi rimetterla nella propria sede naturale.

Salvo che mouse in inglese significa topo, e se qualcuno volesse dire topo invece di mouse ecco che potrebbero venirne fuori serie di istruzioni di questo genere: "Se il vostro topo ha difficoltà funzionare correttamente, o funziona a scatti, è possibile che esso abbia bisogno di una palla di ricambio. A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, è sempre consigliabile che essa sia eseguita da personale esperto. Prima di procedere, determinate che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare ciò basta esaminare la sua parte inferiore. Le palle dei topi americani sono normalmente più grandi e più dure di quelle dei topi d’oltreoceano. La protezione delle palle dei topi d’oltreoceano può essere semplicemente fatta saltare via con un fermaglino, mentre sulla protezione delle palle dei toni americani deve essere prima esercitata una torsione in senso orario o antiorario. Si raccomanda al personale di portare costantemente con sé un paio di palle di riserva, così da garantire sempre la massima soddisfazione ai clienti".

Molto divertente, come si vede, e bene inventata. Salvo che questa istruzione, attribuita alla ibm, è certamente falsa. Essa arriva in e-mail preceduta dalla seguente spiegazione:

"Il mouse si chiama in francese souris, in spagnolo raton , in tedesco maus e solo da noi, invece di topo, mouse. Gli americani della ibm non lo sapevano e così hanno tradotto un loro manuale di istruzioni distribuito in tutte le filiali del mondo, tra cui quella italiana.

Il fatto è che la ibm avrebbe potuto ignorare i risultati osceni della traduzione, solo se in inglese mouse non volesse ugualmente dire topo (l’aggeggio è stato chiamato così proprio perché ricorda la sagoma di un topino) e ball volesse dire solo palla o pallina e non anche, come da noi, testicolo, Quindi la ibm non avrebbe scritto un testo inglese innocente che poi, tradotto in italiano, diventava malizioso, ma avrebbe scritto un testo maliziosissimo anche in inglese, il che non pare verosimile. Pertanto questa pseudo-traduzione è un falso.

Il bello è che chiunque se ne potrebbe accorgere ritraducendo all’indietro dall’italiano in inglese. A parte il fatto che la falsità del messaggio è dovuta al fatto che per sostituire eventualmente quella pallina non occorre affatto un esperto, ma può farlo anche un bambino. Ora, ammettiamo pure che molti dei dotti ritrasmettitori del messaggio si siano benissimo resi conto del trucco, e abbiamo fatto finta di nulla perché la cosa era in ogni caso divertente. Ma ecco che trovo la faccenda del topo diventata notizia sul numero di luglio del mensile Focus, e la storia viene presentata come un tipico incidente di traduzione automatica. Quindi, o i redattori del giornale avevano mangiato la foglia, ma hanno presentato la notizia come vera (perché non l’hanno pubblicata nella rubrica delle barzellette, "Flash", bensì nella rubrica "Prisma Computer"), nel qual caso il loro comportamento non sarebbe stato giornalisticamente corretto, il che è impensabile; oppure l’hanno presa per buona, e l’hanno comunicata ai lettori in buona fede - così come in buona fede, suppongo, me l’hanno comunicata molti illustri colleghi (tranne quelli che l’hanno trasmessa avvertendo che forse si trattava di leggenda metropolitana, e altri noti per la loro mistica della malafede).

Perché mi soffermo su un incidente tutto sommato minore? Perché mi pare un sintomo del disagio in cui, a Unione europea ormai avanzata, affrontiamo ancora la realtà della pluralità delle lingue e dei problemi di traduzione.

Se i sistemi operativi fossero linee aeree

dos Air

Tutti i passeggeri sono in pista, spingono l’aereo fino a che è in aria e poi ci saltano su. Qualche secondo prima di atterrare saltano giù. Poi respingono l’aereo in aria e ci saltano su. Qualche secondo prima di atterrare saltano giù. Poi spingono ancora l’aereo in aria e ci saltano su. Qualche secondo prima di atterrare saltano giù. Poi respingono l’aereo.

        

mac Airways

Gli assistenti di terra, gli assistenti di volo ed il pilota sono uguali uno all’altro. Se gli ponete una domanda circa il volo vi rispondono che non volete davvero sapere, anzi, non dovete sapere, e che fareste meglio a tornare al vostro posto e continuare a guardare il film.    

    

windows Airlines

Il terminal è pulito ed ordinato, gli assistenti di volo cortesi, il pilota capace. La flotta di jet è immensa. Il vostro aereo decolla senza problemi, nessuna turbolenza, passa silenzioso attraverso le nuvole e a 20.000 piedi da terra, e senza nessun avvertimento esplode.

       

os/2 Skyways

Il terminal è quasi vuoto, solo alcuni passeggeri all’orizzonte. L’assistente di terra annuncia che il volo è appena partito, eppure sulla pista non c’è nessun aereo. Il personale della linea aerea chiede ripetutamente scusa ai clienti, indicando potenti jet nuovi di zecca parcheggiati al di fuori del terminal. Le assistenti continuano a rassicurare i clienti parlando di quanto meraviglioso sarà il volo, più sicuro e confortevole di quelli di Windows Air.

Però bisogno aspettare che il tecnico finisca il sistema di volo, forse fino a metà 2005 forse un po’ più a lungo.

fly windows nt

I passeggeri si portano i sedili sulla pista e li dispongono come se fossero all’interno dell’aereo. Poi si siedono, allargano le braccia ed imitano i suoni del jet, come se stessero volando.

unix express

Ogni passeggero porta con se un pezzo di aereo ed una cassetta di attrezzi. Tutti si fermano sulla pista e litigano circa quale modello di aereo costruire. Quindi si dividono in gruppi, ma solo alcuni passeggeri raggiungono la destinazione finale.

 

Schiavi di Internet

Ti accorgi di essere schiavo di Internet, quando:

Ti alzi alle tre del mattino per andare in bagno, e prima di arrivarci ti fermi per vedere se sono arrivati dei messaggi per te.

Ti fai fare un tatuaggio che dice questo corpo si vede meglio utilizzando internet explorer 3.0 o superiore.

Chiami i tuoi figli Eudora, Eudora Light e Accesso Remoto.

Quando spegni il modem, ti prende un senso di vuoto, come quando ti lasci con la tua ragazza.

Per tutto il viaggio aereo hai tenuto il tuo portatile sulle ginocchia e il tuo bambino nello scomparto superiore.

Decidi di frequentare l’università per due o tre anni in più, solo per avere accesso gratuitamente a Internet.

Quando qualcuno ti dice di avere un modem da 56.000, gli ridi in faccia.

Incominci a usare le "faccine" anche nella posta normale.

Ti si è rotto l’hard disk. Non ti sei connesso per più di due ore. Incominci ad avere le convulsioni. Prendi il telefono, componi il numero del tuo provider e cerchi di dialogare con il modem a fischi. E ci riesci.

Ti ritrovi a digitare ".com" dopo ogni punto.com.

La tua bolletta telefonica non arriva più in busta, ma in un pacco.

Quando vai in bagno dici che vai a fare un... download.


Quando ti presenti a qualcuno non dai il tuo nome ma il tuo UserID.


Controlli la posta, un messaggio dice: "Non ci sono nuovi messaggi"... Non è possibile! e la controlli di nuovo.


Quando devi sorridere inclini la testa di 90 gradi.

Ordini la pizza via Internet invece di telefonare come fanno tutte le persone normali (c’è gente che lo fa!).


Pensi che le seppie, oltre che a getto d’inchiostro, esistano in versione laser.

Usi il verbo "downloadare" per chiedere una mano a scaricare la spesa dalla macchina.

Sull’onda dell’entusiasmo hai concesso alla colf che ti pulisce la casa di farlo con il telelavoro da casa sua.

Quando stiri impugni il ferro come un mouse e cerchi di cliccare sulle pieghe come fossero ipertestuali.

Quando guardi una partita in televisione, cerchi di interagire con un joystick.

In ascensore dopo aver premuto il pulsante del piano, cerchi il tasto "Invio".

Il tuo gatto ha un sua "Home Page".

Non chiami più tua madre. lei non ha un modem.

Storie di vita vissuta (sul web)

"Avevo dei problemi col computer; sono andato al sito www.papagiovanni.it alla sezione foto e ho messo come sfondo di Windows la foto in alto a sinistra (quella della benedizione vista di profilo). Da quel giorno non ho avuto più nessun problema, mai un crash di sistema. Anche quella della benedizione di fronte pare avere il medesimo effetto benefico. Erano girate voci anche sul potere di padre Pio ma pare che Microsoft abbia ormai comprato tutta la holding, e che quindi ormai la maggior parte delle foto di padre Pio agiscano come trojan...

Fatemi sapere le vostre esperienze e se sapete di altri amuleti funzionanti visto che tra un po’ anche Papa Giovanni non sarà più freeware".

Come attraversano la strada le galline informatiche?


Gallina OS/2: Ha attraversato la strada alcuni anni fa, ma nessuno se ne accorto.


Gallina Windows 95: Ha delle piume multicolori molto belle che mostra nell’attraversare la strada, ma lo fa molto lentamente per cui qualcuno la schiaccia.


Gallina Windows 95 (2): attraversa la strada, ma solo se è compatibile con le sue zampe...

Gallina NT: Attraverserà la strada in giugno o in luglio... No, in agosto, anzi a settembre o ottobre.


Gallina Microsoft (TM): La gallina è già da tutte e due le parti della strada. Anzi, prima di attraversare la strada l’ha comprata.


Gallina OOP (Object Oriented Programming): La gallina non ha bisogno di attraversare la strada. Invia un messaggio al posto.


Gallina Assembler: Prima, la gallina costruisce la strada...

Gallina C: La gallina attraversa la strada senza guardare da nessuna parte.


Gallina C++: la gallina non dovrebbe attraversare la strada. Sarebbe sufficiente fare un riferimento a [gallina] da ciascun lato.


Gallina COBOL:
  0001-GALLINA-TRAVERSATA.
  IF VEICOLI THEN
     PERFORM 0010-ATTRAVERSA-LA-STRADA
     VARYING STEPS FROM 1 BY 1 UNTIL DALL-L-ALTRO-LATO
  ELSE
     GO TO 0001-GALLINA-TRAVERSATA.


GALLINA Java: Se la vostra strada deve essere attraversata da una gallina, il server ne farà un download dall’altro lato.


GALLINA Web: mette una zampa sulla strada, si gira a destra e si mette a correre in modo aleatorio.


GALLINA Delphi: La gallina si trova attirata dall’altro lato della strada.


GALLINA Word: l’unica che ingrassa di mille volte solo attraversando la strada.


GALLINA CRAY: È la gallina più veloce, ma se non la mettete nell’azoto liquido quando arriva dall’altra parte della strada, è completamente cotta.


La GALLINA LINUX: è la più famosa, è la diva del momento perchè è sulla bocca di tutti. Ha la prerogativa che bastano piccole modifiche al patrimonio genetico per farle avere un becco stupendo, e poi ricompilare, fare piccole modifiche al patrimonio genetico per farle fare uova d’oro, e poi ricompilare, fare piccole modifiche al patrimonio genetico per farle avere zampe agili per attraversare la strada e poi ... ricompilare: in questa maniera ci sono in giro almeno 653.987 versioni ricompilate e stupende, cloni di se stesse galline Linux. RIUSCIRÀ MAI QUALCUNA DI' QUESTE VERSIONI AD ATTRAVERSARE LA STRADA??

Ti accorgi di essere schiavo di ICQ quando...

 
Vai a letto e ancora vedi fiorellini con petali che cambiano colore.


Prima di avere una conversazione con qualcuno chiedi gentilmente che accetti una chat request...


Consideri il tuo sonno una modalità N/A ...


Hai costantemente in testa una vocina che dice "cu cu"...


Hai oltre 500 utenti nella tua contact list...


Hai avuto almeno una lunga conversazione con tutti e 500...


Incominci a pensare che nomi come "Francesca" e "Marco" siano strani, ma nomi come "Shakeman" ang "Tigger" sono comuni...


Un tuo amico ti presenta una persona e tu automaticamente gli chiedi se puoi aggiungerla alla contact list...


Da quando hai scaricato ICQ hai imparato 7 lingue, fra cui l’Uruguaiano e un dialetto di una piccola comunità del Perù...


Per te ICQ non è un programma, è un regalo al genere umano...


La tua idea di vita spericolata consiste nell’invitare i tuoi amici in chat tutti contemporaneamente...


L’ultima volta che sei andato Off-line in ICQ è stato durante la presidenza di Pertini..


Tutte le volte che esce una versione nuova di ICQ o un update tu dai una festa...


Uno dei tuoi più grandi orgogli è la tua immensa contact list, e chiedi ai tuoi amici di darti ancora dei contatti di modo che divenga ancora più grande...


Hai dato il nome "Mirabilis" al tuo primogenito, e hai detto ai tuoi amici che ti piaceva "come suonava"...


Hai ottimizzato il tuo tempo durante la pausa pranzo: 32 minuti per rispondere ai messaggi di ICQ, 3 minuti per mangiare..


Il tuo cane ti obbliga a prestargli sempre attenzione, nonostante i tuoi sforzi di tranquillizzarlo dandogli un suo numero di ICQ

Sono schiavo di ICQ perchè se fossi il padrone di ICQ avrei lo uin 00000001 (ezekiele25_17)


La Mirabilis ti chiama spesso per avere una consulenza tecnica.

Hai voglia di incontrare una ragazza la prima cosa che fai è una random chat.


Qualcuno chiede informazioni su ICQ gli altri gli danno il tuo uin, è capitato che anche la tua ragazza si sia collegata perchè "era l’unico modo per poterti rintracciare".


Dici ai tuoi amici che hai già dei programmi per il sabato sera quando questo non è vero qualcuno che ti chiede: "Cos’hai detto?" tu rispondi "Rileggi l’history!".


I genitori della tua ragazza ti hanno chiamato per mesi col tuo nick perchè era l’unico nome che fino ad allora avevano sentito


Hai rifiutato un lavoro perchè eri sotto un firewall.


Stai rispondendo ai messaggi mentre stai leggendo questa pagina.


La tua ragazza ti ha baciato sulla nuca e tu hai pensato "Uh uh... una chat request!".


Conti gli anni prima e dopo che ti sei scaricato ICQ

Sei andato ad Ibiza e hai trascorso una serata in un cybercafè


Questa lista ti sta facendo ridere ;-)


Il più grande problema della tua vita è la velocità di connessione a ICQ

Ti stai chiedendo se esiste una custodia subacquea per il tuo portatile che ti permetta di portarlo sul materassino...


L’unico film che hai visto da quando conosci ICQ è stato "The Net".


Ti è già capitato che, per vedere Rai1, hai cercato send sul telecomando
smetti di comunicare col mondo che ti circonda solamente perchè non trovi il tastino per inserire le persone nell’ignor list


Hai cominciato a dare il tuo uin al posto del tuo numero di telefono


Il tuo ragazzo è diventato geloso e si è comperato il computer solo per poterti tenere d’occhio in ICQ

Pensi che il lag di ICQ sia peggio dell’ICI.

 

88) Bush rivelato dalle barzellette

 

freccia1.gif www.ilpalo.com/bush/barzellette-su-bush.htm

 

GEORGE BUSH IN BIBLIOTECA

Il Presidente entra in una biblioteca.
"Vorrei un cheesburger e tante patatine fritte," dice a voce alta.
"Ma signore" esclama l’assistente "questa è una biblioteca."
"Oh mi scusi" dice Bush e sussurra piano "vorrei un cheesburger e tante patatine fritte."

***

BUSH E CHENEY SCOMMETTONO

George Bush e Dick Cheney una sera stanno guardando il telegiornale della notte in TV. Cheney scommette 50 dollari che l’uomo di quell’episodio di cronaca, che ha avuto una crisi di nervi e minaccia di buttarsi giù da un palazzo alto 80 metri, alla fine salterà.
"Accetto la scommessa" risponde Bush.
Pochi minuti dopo, il giornalista fa un’interruzione per riferire che l’uomo si è veramente lanciato dal palazzo. Cheney, sentendosi subito colpevole per aver scommesso su un tale incidente, si volta verso Bush e gli dice che non c’è bisogno che paghi i 50 bigliettoni
"No, una scommessa è una scommessa," risponde Bush "ti devo 50 verdoni".
Cheney, sentendosi sempre più in colpa, risponde: "No, non capisci, ho visto il Tg nell’edizione precedente, quindi sapevo ciò che sarebbe successo".
"Ok" dice Bush "Anche io ho visto il Tg che era stato trasmesso prima, ma non pensavo che l’avrebbe fatto di nuovo."

***

LA PRIMA VISITA DI' GEORGE W. BUSH ALLA CASA BIANCA

Prima della presa di possesso dei poteri presidenziali, George W. viene invitato da Clinton per un giro alla Casa Bianca.
Dopo aver bevuto molti bicchieri di the freddo, George W. chiede al Presidente Clinton se può usare il suo bagno personale.
Bush entra e rimane meravigliato: il Presidente ha un pappagallo - quello che si usa un ospedale per orinare - completamente d’oro!
Quel pomeriggio George W. racconta a sua moglie Laura del pappagallo:
"Pensa!" Dice. "Quando sarò Presidente, avrò anche io il mio pappagallo d’oro personale!"
Il giorno dopo, Laura Bush - la moglie di George - pranza con Hilary sulla Torre della Casa Bianca, e le confessa di quanto suo marito sia rimasto impressionato, e quanto abbia apprezzato il pappagallo d’oro che c’è
nel bagno privato del Presidente.
La sera stessa Bill e Hilary sono pronti per andare a letto.
Hilary si gira verso Bill e gli dice:
"A proposito: ho trovato chi ha pisciato nel tuo sassofono."

***

SOTTOMARINI

Come si fa ad affondare un sottomarino texano?
Basta immergersi e bussare. Apriranno l’oblò.

Come si fa ad affondarlo una seconda volta?
Basta immergersi e bussare. Apriranno per dire: " Stavolta non ci caschiamo! "

***

PESCA CON L’ARPIONE

George W. Bush è nel saloon quando entra un uomo con un enorme pesce in mano. George W. gli chiede:
"Wow! Come ha fatto a prenderlo?"
L’uomo risponde:
"Beh, ho chiesto ad un amico di legarmi con una fune e calarmi giù da un ponte, quando vedevo un pesce, lo arpionavo, urlavo e gli chiedevo di tirarmi su."
George W resta impressionato e decide di provarlo con un suo amico texano.
I due vanno su un ponte, l’amico lega e cala giù Bush, quando George grida:
"Presto! Tirami su!"
L’amico chiede:
"Perché? Hai preso un pesce?"
"No! Sta passando un treno!"

***

UN AMICO IMPORTANTE

George Bush è seduto nel parco e sta preparando il discorso da fare ad un gruppo di uomini d’affari, quando un ometto gli si avvicina. "Mi scusi, signor Bush, il mio nome è Mario Rossi, e sono qui negli Usa con un cliente molto importante. Stasera verremo insieme ad ascoltare il suo discorso, e mi sarebbe di grande aiuto se, quando noi ci avviciniamo, lei potesse stupirlo dicendomi:
"Ciao Mario!".
Bush acconsente subito, e la sera l’ometto è nella sala del discorso a conversare col suo cliente.
Bush si avvicina e dice:
"Ciao Mario!"
E Mario:
"E che cazzo: George! Sempre a rompere le palle!
Non vedi che sono con un cliente?"
(Dal sito www.bushjokes.com/index_main.php3)

***

PREMI DELLA LOTTERIA

Papà Bush, suo figlio Jeb e suo figlio George W. vanno in un pub per un drink. Il locale fa una piccola lotteria interna con vari premi, e i tre decidono di partecipare alla riffa. Comprano ognuno un biglietto.
La settimana dopo, quando c’è l’estrazione, ognuno dei tre vince un premio.
Papà Bush vince il primo premio: dieci casse di birra.
Il figlio Jeb vince il secondo: cinque casse di birra.
George vince il terzo: una spazzola per la toilette.
Quando si incontrano nello stesso bar la settimana dopo, il padre chiede agli altri come è andata con i premi.
"Bene" dice Jeb "Io adoro la birra."
"Anch’io" dice il padre. "E a te George come è andata con la spazzola per la toilette?"
"Non molto bene" risponde lui "penso che userò di nuovo la carta…"

***


SOLO ALLA GUIDA

Papà Bush e il figlio Bush Jr sono a bordo di un piccolo aereo a due posti, quando all’improvviso George Senior, il padre che stava pilotando, si butta col paracadute.
Non sapendo come pilotare un aereo, George Jr chiama alla radio:
"Aiuto!! Mayday, Mayday! Mio padre è appena saltato fuori dall’aereo!"
La Torre di controllo riceve la chiamata e risponde:
"Suo padre?"
"Mi ha lasciato qui! E ha preso il paracadute!"
"Signore, suo padre?"
"E’ il pilota idiota!"
"Ok, non si preoccupi. Le parlerò lentamente, faccia solo ciò che le dico. Primo, ho bisogno di sapere la sua altezza e posizione."
"Un metro e ottanta e sto alla guida."

***



LA PIZZA A FETTE

George Bush entra in una pizzeria per ordinare una pizza a "portar via".
Quando è pronta, un commesso gli chiede:
"La taglio in 6 o 8 pezzi?"
George Bush: "Sono piuttosto affamato. Farebbe meglio a tagliarla in 8 pezzi!"

***


POLIZIOTTI TEXANI.

Sono morti quattro poliziotti a Dallas.
Due durante la rapina, due durante la ricostruzione dei fatti.

***

OSTAGGIO DEI TERRORISTI

Un commando di fondamentalisti islamici riesce a impossessarsi dell’aereo presidenziale americano, con sopra Bush e tutto il suo staff.
Il capo dei terroristi si mette alla guida e affida la custodia degli ostaggi ad un suo aiutante, un arabo enorme, bruttissimo, sudato e puzzolente. Costui va a prendere ordini in cabina di pilotaggio, poi torna dagli ostaggi e dice:
- Il capo ordina che io sodomizzi Bush. Dice che è per insegnargli che non deve fare il bullo con i fedeli del Profeta!
George grida disperato e implora perdono. Ma il terrorista se ne frega e risponde:
- Mettiti lì nell’angolo! Fra poco mi occupo di te...
L’aiutante torna in cabina a prendere ordini, poi si riaffaccia, indica il ministro della Difesa e annuncia:
- Il capo dice di tagliargli le mani e cavargli gli occhi, così impara che non si deve far la guerra senza motivo!
Il terrorista ordina al ministro della Difesa:
- Mettiti lì nell’angolo! Fra poco mi occupo di te...
Passano altri cinque minuti, e arriva un altro terrorista con un nuovo ordine:
- Il capo ha detto di tagliare via il pisello al vicepresidente, così imparerà a non tollerare più il mondo occidentale, pieno di donne nude e pornografia.
Quanto a Condolezza Rice, la responsabile della Sicurezza nazionale, ha detto che devi tagliargli la lingua e tutte le dita, così non toccherà più nessun uomo con intenzioni lascive!
L’aiutante del capo, con voce sempre più grave sentenzia:
- Mettila lì nell’angolo con gli altri, fra un attimo me ne occupo!
Ecco allora il presidente Bush che dice, con voce estremamente cortese:
- Signor terrorista... con tutto rispetto... solo per evitare confusioni… io sono quello che lo prende in culo, d’accordo?

***

UNA GIORNATA DEL PRESIDENTE

08:00 - Il presidente degli Stati Uniti George W. Bush si alza, e si accorge che è proprio alla Casa Bianca. Urla e gemiti finchè esce dal suo incubo.
08:30 - Colazione a letto. Rumsfeld gli legge l’oroscopo e la pagina dei fumetti. George guarda le figure e ride.
08:50 - Passa il vicepresidente Cheney per aiutarlo ad annodare i lacci delle scarpe. Il primo nodo viene male, crisi di infantili a singhiozzo, ma la moglie Laura riesce a fare un nodo né troppo stretto né troppo largo, che soddisfi George. Nel frattempo il vicepresidente riesce a fargli un rapido briefing sulla situazione in Corea, e a ricordargli di lavarsi i denti.
09:00 - Bush arriva nello Studio Ovale e ottiene il suo primo cioccolatino.
09:35 - Bush lascia lo Studio Ovale e va ad allenarsi al salto con la fune nel parco della Casa Bianca.
11:00 - Cioccolatino, taglio delle unghie, soffiatura di naso, abbottonatura bottega.
12:00 - Pranzo con il segretario dell’Onu. Due cioccolatini. Discussione sulla Groenlandia. George apprende che è della Danimarca:
"Non è giusto! È un’isola del continente americano!"
La guerra rientra per un pelo. Il vicepresidente ha un’idea brillantissima: un iceberg in regalo per George, inviato via mare dalla Groenlandia. Bush junior si illumina e sentenzia: "Lo chiamerò "cioccolatino"".
13:00 - Pisolino.
14:30 - Seduta fotografica con Silvio Berlusconi venuto apposta dall’Italia. Pessima idea dell’uomo di Arcore: gli fa le corna. George per la rabbia entra in coma.
Lo risveglia appena in tempo la sigla di "La tv dei ragazzi texani". Piange e ride insieme, l’ira per i gesti berluscoidi non gli passa. Scrocca ben tre cioccolatini. Uno lo sfrange e spiaccica sulla pelata italica. Piange e ride insieme, anche Silvio, l’infame, sorrise (benchè tutto marrone sulla "crapa pelada").
15:00 - Bush junior torna nello Studio Ovale per discutere di puzzle con alcuni membri del Congresso. In sette si mettono a rifare la figura di un atlante, ma non riescono più a completare il Congo. George per dispetto ha inghiottito il pezzetto mancante. Un cioccolatino lo fa fortunatamente deglutire.
15:05 - La seduta è aggiornata; i membri del Congresso dichiarano alla stampa:
"E stato un incontro estremamente produttivo. Il presidente ci ha parlato di come ricostruire un quadro unitario della situazione africana ".
15:06 - Grande gara di rubabandiera suI Prato Sud.
15:10 - Bush Junior firma dei "bigliettini di ringraziamento" per certi versamenti di compagnie petrolifere.
15:11 - Powell lo aggiorna sulle politiche militari, George si fa portare le mappe sul pavimento della Sala Ovale. Gioca tranquillo per un po’ a soldatini, poi si stufa e telefona a Blair. Prima lo sfotte, poi lo insulta, poi lo compatisce, poi lo dileggia. Si sentono le lacrime dello sfortunato statista inglese.
15:32 - Il presidente fa un discorso davanti al caminetto. Sta venendo tutto bene quando si mette in testa di incendiarsi i peti. Belle fiamme.
15:58 - Bush accetta una telefonata a carico del destinatario dal carcere, dove la figlia è rinchiusa per aver sfregiato un poster di Arnold Swarzenegger. Bush padre prima finge che ci siano disturbi sulla linea, imita la voce di una donna messicana entrata nella telefonata "per un’interferenza" e quindi ha un’illuminazione. Telefona a Swarzenegger in persona che offre direttamente il suo torace da sfregiare.
16:00 - Fine della giornata lavorativa; Bush si ritira nella sua cameretta per un breve "sonnellino". Si sveglia bene verso le 16,50 e esige di giocare a "Imperatore del mondo".
17:00 - George va "in fissa" con la cosiddetta "questione vaticana": "E’ uno stato canaglia! Non è una democrazia!! Alle elezioni possono votare solo in cento e sono tutti vestiti di rosso! Perché la CIA non interviene?".
17:05 - Si risolve tutto in fretta, una dolce sorpresa e George torna tranquillo: benedetti i cioccolatini!
18:00 - Cena ufficiale con alcuni capi di Stato africani. Bush vuole anche il presidente del Messico, che un giorno gli ha donato un sombrero:
"Il Messico in Africa non ci sta…" Osa interloquire il vicepresidente.
George gli spiega lui la situazione:
"Il Messico in Africa ci sta tre volte col resto di sette. Sette è dispari, il Messico ha sette lettere, e quindi: Il Messico in Africa ci sta e basta. Ora non è il tempo di pensare all’Africa... Cioè, insomma, dopotutto è il ’Continente Nero’!".
Bush viene esentato dal presenziare alla cena.
18:05 - Bush va a farsi una pisciata nella piscina della Casa Bianca.
19:00 - Telefona a Laura, che si trova nel ranch in Texas. Si accerta che Laura abbia ordinato i cioccolatini.
19:02 - Bush va nella sala cinematografica della Casa Bianca; guarda "Dave presidente per un giorno" per l’ennesima volta; si addormenta.
20:30 - Il vicepresidente lo trasporta a letto, gli rimbocca le coperte e gli bacia, delicato, la fronte. George scureggia felice.

***


IL GIOCO DELLE VENTI DOMANDE

Colin Powell e George W. Bush parlano seduti nello studio ovale della Casa Bianca. Si annoiano e Powell propone:
- Giochiamo al gioco delle venti domande?
- D’accordo, - dice il Presidente - comincia tu. Pensa a una cosa e fammi la prima domanda.
Quello pensa per qualche secondo, cercando di trovare una cosa strana, in modo che l’altro non indovini subito.
Alla fine decide per "cazzo di bisonte". Quindi dice al Presidente:
- Sono pronto, fammi la prima domanda.
- E una cosa che si mangia?
- Temo che tu potresti mangiarla.
- Cazzo di bisonte?

***

PSICOLOGIA UMANA

Mentre sta leggendo un libro, Condolezza Rice riceve la vista di George W. Bush.
GEORGE W. BUSH: Di cosa parla, quel libro?
CONDOLEZZA RICE: Lascia perdere...
GEORGE W. BUSH: No, per favore, dimmelo...
CONDOLEZZA RICE: Ok, parla di psicologia umana.
GEORGE W. BUSH: Psicologia umana? E cos’è?
CONDOLEZZA RICE: Te l’avevo detto di lasciare perdere...
GEORGE W. BUSH: No, per favore... spiegami...
CONDOLEZZA RICE: Ok, è una cosa più o meno così... Tu hai un animale in casa?
GEORGE W. BUSH: Bè... si... ho un acquario...
CONDOLEZZA RICE: E chi dà da mangiare ai pesci?
GEORGE W. BUSH: Mio figlio.
CONDOLEZZA RICE: Vedi? Senza chiederti niente sulla tua vita sessuale, ora so che sei sposato, oppure come avresti un figlio? E ne deduco che ti piacciono le donne.
GEORGE W. BUSH: E grandioso!
Molto impressionato, George W. Bush va da Colin Powell:
GEORGE W. BUSH: Sai? Oggi ho imparato cos’è la psicologia umana!
COLIN POWELL: E cos’è?
GEORGE W. BUSH: Lascia perdere... non è roba per te...
COLIN POWELL: No, per favore, dimmi cos’è!
GEORGE W. BUSH: Ok... Hai un acquario?
COLIN POWELL: No.
GEORGE W. BUSH: Frocio!

***

L’ACCENTO TEXANO

Bush, che viene dal rude Texas, entra in una panetteria.
- Vorrei un chilo di pane.
- Lei è texano, vero? - Risponde la fornaia.
- Come l’ha capito?
- Dall’accento.
Bush esce umiliato dal negozio e dice tra sé:
"Ho deciso, mi faccio un corso intensivo di inglese puro alla università di Oxford, così perdo l’accento texano e nessuno mi sfotte più."
Bush fa una full immersion a Oxford, studia come un matto, torna nel negozio e chiede il chilo di pane con il suo nuovo accento inglese.
- Buon giorno Mylady. Vorrei un chilo di pane.
E la commessa: - Lei è texano, vero?
Bush: - Come l’ha capito?
- Questa è una ferramenta.

***

GINECOLOGIA PRESIDENZIALE

Bush preoccupatissimo telefona al ginecologo di sua moglie:
- Dottore, la pillola anticoncezionale che ha prescritto alla mia signora non funziona!
- Perché? Che problemi crea?
- Quando lei apre le gambe le rotola fuori...

***

SESSO OVALE

George W. Bush torna a casa prima del previsto e trova la moglie a letto con un altro.
- Ancora! Brutta porca schifosa!
E la moglie: - George non essere volgare, non vedi che ho gente?

***

LE PIACE LA MUSICA?

Dopo cena George W. Bush intrattiene i suoi ospiti suonando il piano.
Ad un certo punto si gira verso un invitato e dice:
"Vedo che le piace la musica."
"Sì" risponde educatamente l’ospite, "ma non si preoccupi, continui pure a suonare!."

***


DESIDERI ALLO SPECCHIO

Ralph Nalder, Albert Gore e George W Bush vanno in una palestra per divertirsi [se credete che Ralph Nalder si possa mai esser divertito] e rilassarsi [se pensate che Albert Gore qualche volta si rilassi].
Dopo un pranzo salutare e stimolante tutti e tre decidono di visitare la stanza degli uomini e trovano uno strano tipo seduto davanti l’entrata che dice:
"Benvenuti nella stanza degli uomini. Assicuratevi di provare la nostra novità: uno specchio che, se ci guardi dentro e dici qualcosa che corrisponde alla verità, esaudirà un tuo desiderio.
Ma attenzione, se dite qualcosa di falso, sarete risucchiati dallo specchio e vivrete per sempre nel nulla!"
I tre sono dei politici, ma gareggiano per diventare Presidente, per cui giocano col pericolo. Entrano rapidamente e trovano lo specchio.
Ralph Nader dice:
"Io penso di essere il più sincero di tutti e tre" e in un istante viene circondato da un mucchio di denaro.
Albert Gore va davanti lo specchio e dice:
"Io penso di essere il più ambizioso di tutti e tre" e all’improvviso si trova le chiavi di una Ferrari in mano, e gli piace molto perché gli sembra migliore della macchina del vicepresidente.
Eccitato all’idea che un desiderio possa avverarsi, George W Bush guarda nello specchio e dice:
"Io penso…" e subito viene risucchiato dallo specchio.

***

IL FANTASMA DELL’ANZIANO CONTADINO

George W. Bush accompagnato dal suo autista salgono in macchina e partono per un viaggio. Dopo meno di un minuto un vecchio - con la faccia preoccupata - appare dietro il finestrino e bussa sul vetro. George spaventato, urla:
"Guarda nel finestrino. C’è la faccia di un fantasma!"
"No, Presidente" dice il suo autista, "è solo un anziano contadino."
George W. gli dice di accelerare, lui lo fa, ma la faccia del vecchio resta davanti al finestrino. George W. abbassa il finestrino e agitato come l’Inferno chiede: "Cosa vuoi?"
Il vecchio risponde tranquillamente: "Sa dove sta andando?"
George W. Bush annuisce e, richiudendo il finestrino, scocciato, urla all’autista: "Sorpassalo!"
Qualche minuto dopo George W. si calma e inizia di nuovo a sorridere. Si sdraia e chiude gli occhi per farsi passare il mal di testa. Il guidatore dice: "Signor Presidente, non so come ha fatto ma non si preoccupi, il contachilometri ora segna gli 80." Tutto ad un tratto brilla una luce sul finestrino e ricompare il vecchio.
"Eccolo di nuovo" George W. grida. Abbassa il finestrino così sconvolto da tremare e chiede: "Si?"
"E’ sicuro che sa dove sta andando?" chiede con calma il vecchio.
George W. vorrebbe lanciare qualcosa contro quell’uomo, poi urla all’autista: "Sorpassalo!"
La macchina arriva a 100 miglia orarie. È una notte cupa, un tempo pessimo, schizzi di pioggia e fango peggio che in un tornado. George W. si sdraia di nuovo e prova a dimenticare quel vecchio, quando all’improvviso arriva altra luce.
"Oh mio Dio! E’ tornato!"
George W. abbassa il finestrino e spaventato in maniera isterica, grida:
"COSA VUOI ORA?"
Il vecchio con calma risponde: "Volete aiuto per far uscire l’auto dal fango?"

***

TRE STUDENTI ARRESTATI

Tre studenti di Yale si recano al Sud, si ubriacano il primo giorno e si ritrovano in prigione. Apprendono che saranno uccisi per i loro crimini, ma nessuno di loro si ricorda cosa ha fatto.
Al primo, legato alla sedia elettrica, viene chiesto se ha da dire le ultime cose. Dice: "Io vengo dalla scuola altamente religiosa di Yale, e credo nel potere onnipotente di Dio che interviene a favore degli innocenti."
Il boia preme l’interruttore e non succede nulla, così pensando che Dio non vuole la morte di questo ragazzo, lo lasciano andare.
Anche il secondo viene legato e gli viene chiesto di dire le sue ultime volontà:
"Io vengo dalla scuola di legge di Yale, e credo nell’eterno potere della giustizia che interviene in favore degli innocenti."
L’interruttore viene premuto e ancora non succede niente. Il boia pensa che la legge sia dalla parte di questo ragazzo, così lo lascia andare.
L’ultimo viene legato e dice:
"Tu, stupido boia, mio padre è George Herbert Walker Bush, mai sentito?
E un’altra cosa, stupido imbecille, non ucciderai mai nessuno se non connetti quei due fili…" e ride.
Le sue ultime parole furono:
"E la gente pensa che io sia stupido."

***

PATENTE E LIBRETTO

Tempo fa - prima ancora che il padre diventasse presidente - il giovane George W. Bush viene fermato per eccesso di velocità da un ufficiale di polizia.
Il poliziotto gli chiede gentilmente di mostrargli la patente. Il giovane Bush risponde con sdegno:
"Ragazzi gradirei un po’ di coerenza! Proprio ieri avete ritirato la mia patente e oggi pretendete che ve la mostri."

***

E’ MAI STATO ARRESTATO?

Tempo fa - prima ancora che il padre diventasse presidente - il giovane George W. Bush fa domanda per un posto di lavoro pubblico.
Sul modulo di richiesta c’è la domanda: "E’ mai stato arrestato?"
Lui risponde con: "No".
Alla domanda seguente, riferita alle persone che nella domanda precedente hanno risposto affermativamente, e cioè: "Perché?"
Il giovane George W. risponde: "Mai stato acciuffato!"

***


TUTTI POSSONO DIVENTARE PRESIDENTE

Il mito americano consiste nel fatto che ogni ragazzo crescendo può diventare Presidente.
Certo, sarebbe meglio se nel frattempo il ragazzo crescesse mentalmente…

***


EDUCAZIONE SESSUALE

La famiglia Bush ha programmato di trascorrere le vacanze estive al
mare. Hanno affittato una villetta sul lungomare per
rendere il soggiorno più piacevole.
Arrivati sul posto, scoprono che la spiaggia è una spiaggia di nudisti.
I genitori presidenziali, non sapendo cosa fare, dopo una lunga discussione decidono che almeno questo sarà il modo per fare sapere più cose sulla vita alle loro due figlie.
Camminando sulla spiaggia, le bambine notano che tutta quella gente è
differente dal solito, gli uomini hanno pisellini di diversa misura e
le donne tettine di ineguale grandezza.
Confuse chiedono spiegazioni alla genitrice:
- Mamma, perché i signori hanno i pisellini di diversa misura?
- Bene... ehm... perché più lungo è il pisellino, più è stupido l’uomo!
- E perché le donne hanno tettine differenti?
- Per lo stesso motivo. Più grandi sono le tette più sono stupide.
Una sera, dopo un giorno intero passato in spiaggia, la madre e le due
bambine nella villetta stanno per andare a dormire.
La madre chiede alle figlie:
- Avete per caso visto vostro padre?
- Si, stava parlando con una donna veramente stupida, e più parlava, più diventava scemo!

***

CAPITANO DI' LUNGO CORSO

Bush ha uno yacht che guida personalmente. Quando va in mare ogni mattina George compie uno strano rituale: prima di salire sul ponte va nella sua cabina, sposta un quadro raffigurante un veliero, apre la cassaforte celata dal quadro, ne estrae un foglio di carta piegato in quattro, lo apre, lo legge, lo rimette dentro la cassaforte, risistema il quadro e, finalmente, sale sul ponte dove attende ai suoi doveri di capitano.
La scena si ripete per anni e anni, e l’equipaggio, che spia lo strano rituale, è curiosissimo di sapere cosa sia scritto su quella carta.
Si tratta forse della mappa di un tesoro?
Un giorno Bush scende a terra e lascia distrattamente le chiavi della cassaforte sul tavolo.
Il secondo ufficiale e la ciurma si precipitano nella cabina. Il secondo apre la cassaforte, prende il foglio, lo legge, impallidisce e lo mostra all’equipaggio.
Sul foglio c’è scritto:
"Babordo: sinistra. Tribordo: destra".

***

LA VOCE DI' DIO

Bush sta scalando una montagna. A un certo punto, scivola e ruzzola lungo un ripido crinale. Per fortuna riesce a fermarsi proprio sul bordo di un burrone profondo duemila metri.
Cosciente che non riuscirà mai a risalire, comincia a urlare.
- Aiuto! C’è qualcuno?
Nessuna risposta.
Urla più forte: - Aiuto! C’è qualcuno?
A questo punto risponde una voce possente: - Si. Ci sono io.
- Aiutami, per favore, sto precipitando. Ma dove sei? Non ti vedo!
- Non mi vedi perché sono Dio. Ora calmati e fa’ come ti dico: buttati nel burrone e io manderò due angeli a prenderti al volo.
E Bush urla: - C’è qualcun altro?

***

PESCA SUL GHIACCIO

Bush e Putin vanno a pescare sul ghiaccio e fanno a gara a chi prende più pesci. L’americano non riesce a prenderne nemmeno uno, mentre il russo ne tira su uno dietro l’altro. Così, Bush decide di mandare una spia della Cia a carpire il segreto di Putin. Quando la spia torna gli dice:
- Ho scoperto il suo segreto: lui fa un buco nel ghiaccio.

***

FIGLI & GUAI

La figlia di Bush una sera, rientrando a casa, annuncia al padre:
-Oggi ci siamo divertiti davvero un mondo! Abbiamo messo una bomba sotto la scrivania del professore di Storia...
-Ma siete pazzi?! - Dice papà Bush - Che cosa dirà domani il preside quando tornerete a scuola?
-Scuola? Quale scuola?

***

FREQUENZA SESSUALE

La scena si svolge ai tempi in cui George W. era ancora un universitario.
Aula Magna con mille posti tutti occupati.
La sessuologa, dottoressa Baby Doll, dopo aver terminato la conferenza, decide di compiere un’indagine statistica:
"Chi di voi fa l’amore tutti i giorni?".
300 ragazzi alzano la mano.
"Chi fa l’amore 2 volte alla settimana?".
250 sposi novelli alzano la mano.
"Chi fa l’amore 1 volta alla settimana ?".
200 persone alzano la mano.
"Chi fa l’amore 1 volta ogni 15 giorni?".
150 sposi maturi alzano la mano.
"Chi fa l’amore 1 volta al mese ?".
44 neo-pensionati alzano la mano.
"Chi di voi fa l’amore 1 volta ogni sei mesi ?".
5 vecchietti, in prima fila, alzano la mano.
"C’è un’ulteriore domanda che devo fare, alla quale non risponde mai nessuno. Chi di voi fa l’amore 1 volta l’anno ?".
George W., in ultima fila, gridando e dimenandosi:
’’IO...IO...IO...IO.’’
E la dottoressa:
"Ehi, giovanotto, si calmi, non mi sembra un dato di cui vantarsi tanto".
E George W.:
"Sì, sì, ma è oggi ... è OGGI!"

***

VICINO ALL’UOMO DELLA STRADA

George W. Bush arriva per la prima volta a Milano e subito, da una cabina telefonica davanti alla stazione, telefona al consolato Usa dove sarà ospitato.
’’Ciao, sono arrivato.’’
’’Bene, dove si trova signor Presidente?’’
’’All’angolo di due vie.’’
’’Sì, ma quali?’’
’’Aspetti che guardo...’’
Dopo pochi secondi torna in cabina e spiega:
’’Avanti e Stop.’’

***

VAGHE STELLE DELL’ORSA…

George W. e sua moglie passeggiano abbracciati al chiaro di luna nel parco della Casa Bianca. Ad un certo punto lei, contemplando il cielo costellato di stelle, gli sussurra dolcemente:
’’Dove sarà mai, caro, l’Orsa Maggiore?’’
’’Ti prego tesoro!’’ Protesta Bush. ’’È una serata troppo bella per guastarla con gli incubi.
Non ricominciamo a parlare di tua madre!’’

***

SBRONZA PERICOLOSA

Bush esce totalmente ubriaco dal saloon vicino al suo ranch. Camminando incontra una suora e barcollando incomincia a prenderla a calci e pugni, gliele dà di santa ragione.
Solo dopo un quarto d’ora di mazzate, quando la povera suora è a terra esanime, George W. smette, si avvicina, guarda la scena e dice:
" Però Batman: ti facevo più forte…"

***

LA DOMANDA GIUSTA

Durante la sua visita in Inghilterra, George Bush è invitato a bere il the dalla Regina. Chiede alla sovrana quale sia la sua "filosofia di leadership", e lei risponde che è nel "circondarsi di persone intelligenti".
A questo punto Bush le chiede come si fa a sapere se sono intelligenti.
"Lo capisco facendo loro la domanda giusta," risponde la Regina. "Mi permetta di dimostrarglielo".
La Regina allora telefona a Tony Blair e dice:
"Signor Primo Ministro, la prego di rispondere alla seguente domanda: sua madre ha un bambino, e suo padre ha un bambino, e questo bambino non è né suo fratello né sua sorella. Chi è?"
Tony Blair risponde: "Ovviamente sono io!"
"Giusto! Grazie e a risentirci Sir." Gli dice la Regina.
Sua Maestà attacca la cornetta e dice:
"Ha capito Mr. Bush?"
"Sicuro. Grazie mille. Farò senz’altro anch’io così!"
Al rientro a Roma decide di mettere alla prova Helms, il Presidente della Commissione Esteri del Senato e gli chiede:
"Ascolti Senatore Helms: mi chiedevo se potesse rispondere ad una mia domanda."
"Certamente signor Presidente, cosa vuole sapere?"
"Dunque… tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?"
Helms ci pensa un po’, e poi imbarazzato dice:
"Posso pensarci meglio e poi telefonarle la risposta?"
"Ma certo!" Dice Bush.
Helms riattacca la cornetta e organizza subito una riunione con altri Senatori, i quali si lambiccano il cervello per diverse ore, ma nessuno riesce a trovare la risposta giusta.
A un certo punto Helms decide di chiamare Colin Powell e gli spiega la situazione.
"Adesso ascolta la domanda: tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?"
Powell risponde subito:
"Ovviamente sono io! Razza di deficienti!!"
Estremamente risollevato Helms corre alla Casa Bianca e dice al Presidente:
"Presidente, so la risposta alla sua domanda! So chi è! E’ Colin Powell!"
E Bush disgustato:
"Sbagliato, è Tony Blair".
(Dal sito www.emjournal.pwp.blueyonder.co.uk/page008.html)

***

CENA UFFICIALE

Bush ha due figlie gemelle. Una si fidanza, e il suo illustre padre viene invitato a pranzo a casa dei genitori di lei per presentarsi.
Ci va ma durante il pranzo gli prendono dei grandi dolori di pancia e avrebbe una voglia matta di... fare aria.
Solo: come fare?
A un certo punto Fido, l’odioso bastardino di casa dei suoceri, si accovaccia sotto la sua sedia e al Presidente viene un’illuminazione: lascia partire un peto piccolo piccolo, e subito la padrona di casa fa:
- Fido, NO!
Visto che la cosa funziona, Bush lascia partire un peto un po’ più grosso, e arriva immediato un:
- Fido, va via!
Il cane resta lì e il nostro amico pensa bene che è il momento di lasciar sfogare tutto quanto.
Finita la tempesta la padrona di casa fa:
- Per l’amor del Cielo: Fido va via, prima che questo ti caghi addosso!!!

***

TEATRO DI' CORTE

Alla Casa Bianca, nei lunghi pomeriggi domenicali la noia trionfa. La signora Bush propone di fondare una filodrammatica: piccole commedie recitate dalla corte come accadeva a Versailles sotto Luigi XIV. L’idea è accettata con entusiasmo e si mette su la compagnia teatrale. Si arriva alla prova generale, ma durante la rappresentazione teatrale, mentre l’attore maschile recita - come da copione - davanti al cadavere della sua amata:
"Che farò del suo corpo?"
Una voce tra gli spettatori gli urla di rimando:
"Chiavarla prima che si raffreddi!"
Il giorno dopo, che è quello della prima teatrale, su esplicita richiesta della sua signora, Bush si piazza bene in vista vicino al palcoscenico con due pistole in pugno per evitare che qualcuno disturbi lo spettacolo.
La battuta critica viene superata felicemente, però, nella scena seguente, all’inatteso resuscitare dell’eroina l’attore le sussurra:
"Cos’è più dolce delle tue labbra? Cosa più tenero del tuo cuore?",
Bush salta sul palcoscenico con la pistola in pugno e urla:
"Sparerò a chiunque risponda: ’’La fica!!!"

***

I PIATTI SPORCHI SI LAVANO IN FAMIGLIA

Bush da giovane, come molti bravi texani, era un appassionato di Harley-Davidson.
Un giorno vede una classica Harley-Davidson con scritto "In vendita". Dopo un’accurata ispezione, rimane sorpreso dall’ottimo stato in cui è tenuta la moto. Così va dal proprietario e conclude l’affare:
"Ma dimmi come hai fatto a tenerla così bene!".
"Beh, è semplice. Se la moto è all’aperto e sta iniziando a piovere, devi spargere della vaselina sulle parti cromate.
Non scordarlo mai: la protegge dalla pioggia!
Visto che mi prendi la moto, ti posso dare la mia vasellina che ormai non mi serve più" e gli porge il tubetto.
Così Bush compra la moto e parte felice contento sulla sua mega lustra HD e il tubetto di vaselina in tasca.
La sera deve cenare dai genitori della sua fidanzata, e decide di andarci direttamente in moto.
Subito all’ingresso la ragazza lo prende per un braccio, lo porta in disparte e gli dice:
"Amore, devo dirti una cosa sui miei genitori. Quando noi ceniamo, nessuno parla perchè il primo che proferisce suono dalla bocca deve lavare i piatti.
Lo so, siamo un po’ strani, ma qui è consigliabile e lecito fare tutto tranne che parlare mentre si mangia".
Come entrano in casa Bush rimane completamente sbalordito. Sul tappeto di sala alte pile di piatti sporchi, in camera piatti sporchi, nella doccia piatti sporchi, sulle scale piatti sporchi. Ogni angolo di quella casa era un deposito di piatti sporchi.
Il ragazzotto Bush capisce che sebbene sia tutto lecito, non e’ davvero conveniente parlare.
Saluta i genitori di lei ed i quattro si siedono a cenare sicuri che nessuno dica niente.
Sarà per l’eccitazione della moto nuova, sarà colpa del cibo, sarà l’imbarazzo di quel silenzio contrappeso dalla libertà d’azione totale, ma gli ormoni del ragazzetto prendono il sopravvento sulla sua tenera personalità. Colto da un raptus prende la sua fanciulla, le strappa i vestiti, la sbatte sul tavolo e pur restando muto comincia a sfogare l’istinto animale.
Nessuno parla.
Non contento vuole ancora approfittare e riversa ogni attenzione sulle forme della madre. Con famelica goduria guizza anche sulla mamma della sua ragazza, la spoglia e la violenta sul tavolo.
Tutto tace, anche il futuro suocero non apre bocca ma mentre Georgino copula senza intralci, un rombo di tuono lo scuote. Un temporale!
Preoccupatissimo che la moto si bagni, corre alla ricerca della giacca e prende la vaselina.
A quel punto il suocero urla:
"OK, laverò io tutti quei fottuti piatti!".

 

89) Bush rivelato da Bush

freccia1.gif www.ilpalo.com/bush/citazioni-di-bush.htm

 

I lapsus freudiani

Decifrare il carattere dell’Imperatore del mondo non è semplice. George W. Bush tende ad apparire come un’icona, un uomo/immagine: il "lavoro da presidente" è la sua facciata pubblica.
Tutto lo staff della Casa Bianca - migliaia di persone, dal truccatore che gli passa il cerone prima di farlo esibire davanti alle telecamere, al Ministro della Difesa - non hanno altro compito che quello di far lavorare il presidente. Riunioni, memorandum, consigli dei ministri tenuti dietro le quinte col solo scopo di far comportare Georgino come un "Presidente".
Purtroppo dietro questa facciata c’è un ometto, un pubblico dipendente, entrato in quel posto perché raccomandato dal padre, la cui vera personalità è repressa e confinata in un angolo della sua vita.
"Liberate il Presidente!" Tengono prigioniero Georgino dentro un ruolo superiore alle sue forze.
Per fortuna c’è Freud, nel senso che ogni tanto (anzi: piuttosto spesso) la vera psiche di George W. gli prende la mano, scavalca "il presidente al lavoro", prende il possesso di cervello e lingua, e lascia uscire uno strafalcione.
Alle volte è ignoranza pura, altre è un grido di dolore che esce dal cuore di questo povero e insieme illustre impiegato statale. Viene alla luce la sua vera anima, e il lapsus libera l’inconscio, come nella frase seguente:

"E il sottoscritto davvero non ha dubbi, nemmeno l’ombra di un dubbio che falliremo."
Washington, DC, 4 ottobre 2001

Gli hanno spiegato cosa vogliono da lui:

"Il mio compito più importante non è quello di fare il governatore o la first lady, nel mio caso."
Pella, Iowa, riportato dal "San Antonio Express News", 30 gennaio 2000

George si sente una "moglie-di-presidente". Chi comanda è il suo staff, lui deve solo stare attento a non fare gaffe in pubblico, tipico ruolo da first lady, da "individuo in crisi di identità".


È chiaro che Georgino si sente inadeguato.

"C’è un clima di grande fiducia. Lo avverto in continuazione. La gente viene da me e mi dice: "Non voglio che mi abbandoni un’altra volta"."
Boston, Massachusetts, 3 ottobre 2000

Sa che già in passato lui e il suo clan hanno fatto promesse elettorali che poi non sono state mantenute.


Nel migliore dei casi ne vengono fuori esempi di autoreferenzialità, da cui si deduce che gli Stati Uniti stimano solo se stessi:

"Ho ribadito al primo ministro canadese che l’America apprezza la propria amicizia."
Dopo un incontro con Jean Chrétien, Washington, DC, 5 febbraio 2001


Di certo lo staff avrà sentito un brivido nell’ascoltare quest’altro delizioso lapsus freudiano commesso parlando degli irakeni:

"Siete liberi, e la libertà è una cosa meravigliosa.
Ci vorrà tempo per ripristinare il caos dall’ordine...
cioè, l’ordine dal caos. Ma ce la faremo."
Washington, DC, 13 aprile 2003


Eppure il "pover’uomo", la facciata pubblica dell’America, sbagliando si rivela profeta. Dopo le notizie sull’occupazione dell’Irak che procede nel disordine più completo, non sembra che il povero George abbia previsto tutto?

Chiediamo troppo alla psiche del giovane Bush?
Quando George osa valutare e tenta di difendere il suo QI, riesce solo a peggiorare la situazione:

"Mi hanno sottosvalutato."
Bentonville, Arkansas, 6 novembre 2000

Lo "sottosvalutano" perché commette "papere" e insieme sbagliando dice la verità, come in questa dichiarazione "equivoca" sul protezionismo in epoca di commercio globale:

"Io e Ann porteremo avanti un messaggio equivoco al mondo: i mercati devono essere aperti."
Durante la cerimonia di giuramento del ministro dell’Agricoltura Ann Veneman, Washington, DC, 2 marzo 2001

In realtà i coltivatori Usa sono iperprotetti dal governo. Nella graziosa testolina del caro Bushino - in quell’ampio spazio vuoto - si agitano i sensi di colpa per le barriere protezionistiche che tengono lontano i prodotti agricoli del Terzo Mondo, ed ecco il lapsus - il "messaggio equivoco" - che si fa vivo in maniera prorompente.

In quanto petroliere, esponente di una dinastia di petrolieri, è sull’ambiente che Bush ha la coscienza molto sporca, e quindi l’inconscio gli genera strafalcioni a raffica:

"Non accetteremmo mai un accordo non ratificato, né tantomeno un accordo che secondo il sottoscritto possa avere senso per il paese."
Parlando del protocollo di Kyoto, "The Washington Post", 24 aprile 2001


Ridurre le emissioni di anidride carbonica ha senso per il mondo, e quindi anche per il suo paese. Peccato che il ruolo politico di George gli imponga di opporsi.

Per di più il giovane Bush non possiede una vasta cultura ecologista:

"Non è l’inquinamento che sta rovinando l’ambiente, ma le impurità nell’aria e nell’acqua"

Ma non è finita. Ecco un altro caso strepitoso di lapsus freudiano:

"La legge che firmo oggi dirige nuovi fondi e maggiore attenzione verso l’obiettivo di raccogliere informazioni essenziali sulla minaccia terroristica e sulle armi di produzione di massa."
Washington, Dc, 27 Novembre 2002

Grazie George!
Se non ci fossi tu a fare chiarezza…
Il vero problema su cui fare attenzione non sono gli arsenali di Saddam, ma le "armi di produzione di massa" che l’Occidente fabbricava "in massa" e poi vendeva all’Irak.


I truismi

Bush è l’uomo dei truismi, cioè di frasi del tutto inutili, di verità ovvie e lapalissiane, del tipo: "un uomo che cammina è un uomo che cammina".
Ad esempio:

"Io sono un uomo paziente. E quando dico che sono un uomo paziente intendo dire che sono un uomo paziente."
Crawford, Texas, 21 agosto 2002

Poverino! Non lo fate spazientire che diventa nervoso.

Oppure:

"Questa è una nazione che ama la nostra libertà, che ama il nostro paese."
Washington, DC, 17 maggio 2002

Se ne esce con frasi che farebbero brillare l’intelligenza dei fratelli De Rege, quelli di "Vieni avanti cretino!":

"La casa è importante. È importante avere una casa."
Crawford, Texas, 18 febbraio 2001

…ma forse si riferiva alla "Casa" Bianca, e ad "averla"!


Autoreferenzialità a tutta birra:

"Il motivo per cui io credo in un consistente alleggerimento fiscale è che ci credo."
Washington, DC, 18 dicembre 2000

Frasi fatte che diventano pura demenzialità:

"Bisogna essere tutti insieme per unirsi."
Tampa, Florida, 4 giugno 2001


Si infila in discorsi articolati, con elenchi, rimandi, concetti altisonanti, e poi ci infila lo strafalcione:

"Chi ha fatto ciò che ha fatto al nostro paese l’11 settembre ha commesso un grave errore.
Ha sottovalutato l’America.
Ha sottovalutato la nostra fermezza, la nostra determinazione, il nostro amore per la libertà.
Ha sottovalutato il fatto che noi siamo capaci di amare il nostro prossimo che si trova nel bisogno.
Ha sottoSvalutato la compassione del nostro paese.
E penso anche che abbia sottoSvalutato la forza di volontà e la determinazione del suo Comandante in capo."
Sede della CIA, Langley, Virginia, 26 settembre 2001

Quando l’Imperatore del mondo apre bocca e gli da fiato, tutta Washington trema, si trattiene, fa attenzione a non lasciarsi sfuggire risate:

"So che a Washington c’è un sacco di gente ambiziosa, com’è ovvio.
Ma spero anche che gli ambiziosi si rendano conto che è più facile avere successo con i successi che non con i fallimenti."
Associated Press, 18 gennaio 2001

Quando George W. si inoltra nelle spiegazioni pseudo-scientifiche, Piero Angela si tuffa nel Valium per farsi passare il panico:

"Il gas naturale è emisferico. Mi piace chiamarlo emisferico in natura perché è un prodotto che possiamo trovare nelle vicinanze"
George W. Bush, 20 Dicembre 2000

I no global rischiano la pelle, Carlo Giuliani ce l’ha lasciata mentre - a suo modo - aiutava il mondo a capire le ingiuste regole del commercio internazionale, e Georgino sentenzia:

"È importantissimo che la gente capisca che quando c’è più compravendita c’è più commercio."
Quebec City, Canada, 21 aprile 2001

Tutti i media son lì che pendono dalle sue labbra ed aspettano l’ennesimo strafalcione, e lui - generosissimo! - supera ogni aspettativa infilandone uno dietro l’altro:

"Uno dei denominatori comuni da me rilevati è che le aspettative vanno al di là delle aspettative."
Los Angeles, 27 settembre 2000


O ancora:
"Se non riusciamo corriamo la possibilità di non riuscire"

Sarà una nuova corsa podistica per dilettanti?


Le metafore


George è un "uomo di parola" (nel senso che spesso deve parlare in pubblico). Ognuno affronta il proprio lavoro mettendoci le virtù e i difetti che gli sono propri. Purtroppo Bush junior non è un linguista provetto, ad esempio spaglia spesso le metafore.
La metafora è, stando allo Zingarelli: "una figura retorica che consiste nel trasferire ad un oggetto il nome proprio di un altro, secondo un rapporto di analogia."
Ma quando George le affronta "lancia in resta", più si impegna e più produce gaffe:

"La famiglia è il luogo in cui dimorano le speranze del nostro paese, in cui alle ali spuntano i sogni."
La Crosse, Wisconsin, 18 ottobre 2000


E ancora:
"Comprendo perfettamente la crescita delle piccole imprese. Io lo sono stato."
"New York Daily News", 19 febbraio 2000


Alle volte la metafora gli finisce direttamente in un "non senso":

"È importante far capire al paese che la vita è importante.
Non solo quella di chi deve ancora nascere, ma anche dei bambini che vivono, come dire, nelle oscure segrete di Internet."
Arlington Heights, Illinois, 24 ottobre 2000

Oscure segrete? Roba da Grande Inquisitore.
Come gli vengono certe idee all’Imperatore del Mondo?
Perché non lo fanno interdire?


Bush junior ha difficoltà non solo con le metafore, ma con tutte le figure retoriche. Non è abile con nessuno strumento linguistico. Genera "neologismi" e invece di nuove parole vengono fuori dei MOSTRI semantici.

"Porterò avanti una politica estera esterodiretta."
Redwood, California, 27 settembre 2000


E ancora:

"Ho ben chiaro ciò in cui credo, intendo continuare a esprimere ciò in cui credo, e ciò in cui credo... io credo che ciò in cui credo sia giusto."
22 luglio 2001


Oppure:

"Le scuole pubbliche sono uno dei pilastri della nostra democrazia. In fin dei conti è lì che i bambini di tutta l’America imparano a essere cittadini responsabili e acquisiscono le competenze necessarie a sfruttare la nostra meravigliosa società opportunistica."
Santa Clara, California, 1 maggio 2002


In realtà nelle scuole americane oltre che l’opportunismo, impazza il conformismo.
Per fare un esempio: gli studenti indossano solo abiti bianchi o di colori neutri. Nessuno si azzarda a vestirsi di nero o in modo originale o "selvaggio".
L’alternativa è un immediato viaggetto nell’ufficio del preside, dove lo psicologo scolastico si accerterà se quella T-shirt "strana" simbolizzi l’intenzione di far fuori la classe a fucilate, come spesso accade nei licei Usa.

Gaffe dopo gaffe, anche George ha capito che la battaglia tra lui e le figure retoriche è impari, che il povero studente texano è sconfitto in partenza:

"Lo ammetto, non sono un grande linguista..."
"Inside the Real West Wing", 23 gennaio 2001


Ma il lavoro è lavoro.
Lui per contratto deve "parlare a tutta la nazione", apre bocca e gli escono frasette come:

"Gli attentati suicidi sono aumentati. Ce ne sono troppi."
Albuquerque, New Mexico, 15 agosto 2001


O ancora:

"Io e Dick Cheney non vogliamo la recessione, anzi. Vogliamo che tutti quelli che riescono a trovare lavoro possano trovare lavoro."
"60 Minutes lI", 5 dicembre 2000


Fino a cadere in orrori linguistici a metà strada tra il truismo e la metafora inopportuna, che però sono gioielli di comicità demenziale:

"Se per integrazione razziale si intende ciò che ho appena descritto, ciò a cui sono favorevole, allora sono favorevole."
St. Louis, Missouri, 17 ottobre 2000

Le metafore gli si inceppano già dall’inizio, già nella fase di conteggio delle parole:

"Una parola probabilmente riassume la responsabilità di ogni Capo, e quella parola è "essere preparati" "
6 dicembre 1993

Se poi si infila nel labirinto della "doppia negazione", perde del tutto la bussola:

"In America più del 75 per cento dei bianchi vive in una casa di proprietà, mentre meno del 50 per cento degli ispanici non vive in una casa di proprietà.
E questo è un divario, un divario di proprietà.
E bisogna farci qualcosa."
Cleveland, Ohio, 12 luglio 2002

Quando cerca e trova l’aggettivo giusto, era meglio se la sbagliava:

"Mi rendo conto, inoltre, di quanto può essere carino il sistema della libera impresa."
Conferenza stampa alla Casa Bianca, Washington, DC, 9 luglio 2002


È vero: il sistema è "carino" con un petroliere figlio di petrolieri, ma lo è altrettanto con un lavoratore precario? "Carini" si nasce da carini? Il figlio di un ex presidente è "carino" per principio?
Il "caro" Bushettino si è mai domandato quanto sia "carino" il suo personaggino?


Altre volte il tutto diventa una baggianata:

"Ho provato un grande orgoglio, l’altro giorno, quando repubblicani e democratici si sono uniti a me nel Giardino delle Rose per formulare una limpida dichiarazione di intenti:
o disarmi tu, oppure disarmiamo noi."
Parlando di Saddam Hussein, Manchester, New Hampshire, 5 ottobre 2002

Il suo blaterare lambisce uno dei fenomeni meno conosciuti in natura: l’invenzione delle barzellette.
George con le sue sciempiaggini ci va molto vicino:

"Per ogni sparatoria fatale ce ne sono state circa tre non fatali.
E una cosa del genere in America è inammissibile. Semplicemente inammissibile.
Cercheremo di rimediare."
Philadelphia, Pennsylvania, 14 maggio 2001

Come commentare perle di questo tipo:

"L’amministrazione sta facendo tutto il possibile per chiudere questa fase di stallo.
Stiamo prendendo le decisioni giuste per porre fine alla soluzione."
Washington, DC, 10 aprile 2001


Oppure:

"Ho avuto buoni pensieri nel passato. Ho avuto buoni pensieri nel futuro".

Si stava meglio quando si stava peggio.
Reagan, l’inventore de "L’impero del male", non era mai arrivato a facezie di tale sublime intensità.

Ci si lamenta - e giustamente - di Berlusconi. Qui siamo invece ad un livello di perfidia storica maggiore. Sarebbe come un’Italia governata non dall’uomo di Arcore che si è fatto da se, ma da suo figlio Piersilvio.
La dinastia, come tutte le dinastie, alla seconda generazione scricchiola. Il ragazzotto raccomandato da un papà ex-presidente, più mira in alto con i concetti, più appare sconclusionato:

"Questo è il Mese della Preservazione. Io apprezzo la preservazione. E’ esattamente quello che si fa quando ci si candida a presidente: preservare."
Discorso in occasione del Mese della Perseveranza alla Fairgrounds Elementary School di Nashua, New Hampshire. "Los Angeles Times", 28 gennaio 2000

Bush junior vive in un mondo ipersemplificato, un universo con i "buoni" e i "cattivi". Non sa chi siano, ma tiene il dito sul grilletto:

"Quando ero ragazzino, il mondo era pericoloso, e sapevi esattamente chi erano loro.
Eravamo noi contro di loro, e chi erano loro era chiaro.
Oggi non siamo più tanto sicuri di chi siano loro, ma sappiamo che ci sono."
Iowa Western Community College, Council Bluffs, 21 gennaio 2000

Purtroppo dietro di lui c’è lo stato militarmente più forte del mondo.

Se annaspa con concetti anche banali come "età pensionabile", non è per senescenza o arteriosclerosi:

"Abbiamo parlato con Joan Hanover. Lei e suo marito George ci hanno accompagnati.
Loro due sono praticamente in pensione...
cioè, stanno per andare in pensione...
sono sul punto di...
insomma, sono due persone intelligenti, attive, capaci e in età pensionabile che di conseguenza stanno per andare in pensione."
Alexandria, Virginia, 12 febbraio 2003

Gli manca la padronanza della lingua, deficienza che l’Università della Terza età potrebbe attenuargli, con sicuro guadagno per lui e per il mondo.

Il discorso presidenziale perfetto è quello che si rivolge a chiunque, che dice poco o meglio niente. Tutto e il contrario di tutto, è il regno delle banalità.
Fortuna George che con i suoi "scivoloni linguistici" ci aggiunge un po’ di pepe:

"Voglio che tutti gli americani sappiano che la responsabilità delle decisioni che prendo è mia, e anche loro."
"Live with Regis", 20 settembre 2000

Non è più un uomo, è solo un Presidente.
Per lui valgono comandamenti diversi da quelli a cui obbediscono i comuni mortali. Anche il Vangelo viene lievemente modificato:

"Tutti quanti dobbiamo ascoltare la chiamata universale ad amare il nostro prossimo come amiamo essere amati noi."
"Financial Times", 14 gennaio 2000

Bush - è più forte di lui! - "non ama se stesso", ma "ama essere amato". Non "porge l’altra guancia", attende che gliela porgano gli altri. Non è un cammello o un ricco petroliere che "non passerà mai per la cruna di un ago", lui - più semplicemente - fa sparare a tutti i cammelli.

L’universo è troppo complicato per l’Imperatore del mondo. Prendiamo il nome dei secoli: perché quello composto da tutti i 19.. (1900, 1901, 1902, ecc.) viene chiamato ventesimo e non diciannovesimo?
Perché il Congresso non ha ancora fatto una legge in proposito?
Perché il mondo intero complotta a tendere trappole verbali ad un povero studente texano?

"È un capitolo, l’ultimo capitolo del ventesimo...
del ventesimo…
l’ultimo capitolo del ventesimo...
ventesimo...
del ventunesimo secolo che molti di noi preferirebbero dimenticare.
L’ultimo capitolo del ventesimo secolo. Questo è il primo capitolo del ventunesimo secolo."
A proposito dello scandalo Lewinsky, Arlington Heights, Illinois, 24 ottobre 2000

La sua battaglia con il concetto di "secolo" è persa in partenza:

"L’Olocausto è stato un periodo osceno nella storia della nostra nazione. Voglio dire nella storia di questo secolo.
Ma tutti noi abbiamo vissuto in questo secolo. Io non ho vissuto in questo secolo."
15 settembre 1995


Quando George si lancia nel difficile campo degli aggettivi, specie quelli più altisonanti, ogni tanto ci lascia le penne:

"Potete immaginare quale onore inimmaginabile sia vivere in questo posto."
Casa Bianca, Washington, DC, 18 giugno 2001

L’ignoranza lo rende prudente. Se George osa esprimere un concetto "forte", lo fa precedere da ben quattro allocuzioni "diminutive": "auguro", "riuscire", "farmi un’idea", "non io, ma la mia amministrazione", come nel caso seguente:

"Dovessi avere la fortuna di diventare presidente, mi auguro di riuscire a farmi un’idea di come la mia amministrazione gestirà la questione mediorientale."
Winston-Salem, North Carolina, 11 ottobre 2000


Il lavoro da presidente


George è tutto in frasi come questa:

"È chiaramente un bilancio. Ci sono un sacco di numeri."
Reuters, 5 maggio 2000

Perspicace, acuto nelle osservazioni, implacabile nelle analisi. Ci tranquillizza sapere che il mondo è affidato in mani sicure.
Perché il President of United States è "ufficialmente" solo una macchina che legge i promemoria dei suoi assistenti e poi prende decisioni.
Purtroppo a George, che a scuola non è mai stato un genio, dà fastidio leggere. A volte si ribella ai fili che lo reggono proprio come fece il burattino Pinocchio:

"Io non leggo quello che mi danno da leggere."
"The New York Times", 15 maggio 2000

Però quello di Collodi era un Burattino. Gli si poteva perdonare di "vendersi i libri" per andare da Mangiafuoco. Noi amiamo leggere libri, il fatto che George non legga ci preoccupa, preferiremmo che il mondo fosse affidato a mani più sapienti.

Ecco un esempio di come si svolge il lavoro di routine, uno spiraglio per analizzare in che atmosfera si muovono consiglieri e presidente:

"Ho molta fiducia in Linda. Sarà un ottimo ministro del Lavoro. Da quello che ho letto nei comunicati stampa ha tutte le carte in regola."
Austin, Texas, 8 gennaio 2001

Peccato che qui si tratti di un ministro, di uno stretto collaboratore di George, di uno del suo staff. Ma neanche la decisione su chi sarà un suo aiutante, viene presa direttamente da Georgino.

Il compito di Bush junior è in fondo semplice, ma lo staff non glielo deve avere spiegato bene:

"Il potere legislativo ha il compito di creare le leggi, e il potere esecutivo quello di interpretarle."
Austin, Texas, 22 novembre 2000

Lui ce la mette tutta. Pensa al lavoro anche mentre aspetta che il cane faccia pipì:

"Dopodiché ho preso il cane e sono andato a farmi una passeggiata. E ho camminato.
E ho cominciato a pensare a un sacco di cose...
Non mi ricordo a cosa.
Ah, sì! al discorso inaugurale. Ecco a cosa."
Da un’intervista alla vigilia dell’insediamento, "US News & World Report", 22 gennaio 2001

È solo e sperduto in un ambiente ostile. Il mondo politico americano è una jungla, al confronto Palazzo Chigi è il Museo delle cere:

"Washington è così. È un posto dove trovi gente pronta a correre allo scoperto prima ancora che venga sparato un sol colpo."
Westland, Michigan, 8 settembre 2000

Idiosincrasia per le metafore? Atmosfere da "Mezzogiorno di fuoco"? Attori che non reggono il palcoscenico o semplice ignoranza?

Perché il presidente, lo dimostrò Reagan, è soprattutto un attore. Ma George non voleva fare la star, e invece eccolo lì a recitare da "guitto", solo sul palcoscenico, con migliaia di giornalisti famelici pronti a prendersela con lui:

"Sia che le cose vadano bene, sia che vadano male, sono sempre i presidenti che si prendono la colpa."
Washington, DC, 11 maggio 2001


Parla e spera di passarla liscia, e invece tutti, come sciacalli, si buttano ad interpretare "quello che dice", "quello che non dice", "quello che dice e che non voleva dire":

"Spesso quello che cerco di dire a Washington viene filtrato, e altrettanto spesso per la gente le mie parole non sono, come dire, di immediata comprensione."
Kalarnazoo, Michigan, 27 marzo 2001

Quando durante una trasmissione deve vedersela con il "gobbo" - il testo scritto grande su larghi cartoncini tenuto in evidenza sotto la telecamera - il presidente strizza gli occhi, aggrotta le sopracciglia e lo scruta come un ammiraglio che al crepuscolo tenta di avvistare la terraferma.
Eppure, quando le parole scritte dal suo speechwriter gli scorrono davanti, Bush non mostra particolare difficoltà nel ripeterle.
È nelle improvvisazioni, o nelle domande a ruota libera della stampa, che accadono i disastri.
Imponendo a poveri studenti texani ruoli superiori alle loro capacità, si ottengono solo pasticci. Ecco che l’intervistato vuole diventare intervistatore, mentre trionfa la dislessia:

"Quella giornalista che affermava che io sono
dislessico, beh...
io non l’ho mai intervistata."
Orange, California, 15 settembre, 2000
...

 

90)  ARRIVEDERCI AL PROSSIMO LIBRO DI SATIRA POLITICA E SOCIALE

 

 

 

 

freccia1.gif www.casadagioco1.info/OSCAR20.jpg

 

CASINO’ E POKER ON LINE MORONI OSCAR

 

freccia1.gif www.casadagioco1.info

 

freccia1.gif www.moronioscar.com

 

PER VOI SU INTERNET