SATIRA POLITICA E SOCIALE

 

STORIELLINE COMICHE, MASSIME, PROVERBI E SAGGISTICA

DEL XX E DEL XXI SECOLO

 

NUMERO 1

 

 

 

 

PREMESSA:

 

     QUESTO LIBRO VUOLE RIPORTARE LE PIÙ FAMOSE BARZELLETTE E BATTUTE SATIRICHE SULLA SOCIETÀ E POLITICA DEL SECOLO XX – SECOLO 1900

 

     OGNI RIFERIMENTO A FATTI VERAMENTE ACCADUTI OD A PERSONE VERAMENTE ESISTITE È PURAMENTE CASUALE.

 

     L'AUTORE PENSA DI' ESSERE STATO OBIETTIVO NEL RIPORTARE I SUOI SCRITTI E NON PRECISA LE SUE FONTI PER IL DOVERE PROFESSIONALE PROPRIO DELLO SCRITTORE DI' MANTENERE SEGRETE LE SUE FONTI D'ISPIRAZIONE.

 

                         

 

                                 L'AUTORE

 

                            INGEGNERE INFORMATICO MORONI OSCAR

 

 

 

 

 

QUESTO LIBRO È DEDICATO COME ISPIRAZIONE AL GRANDE COMICO ORMAI ESTINTO PURTROPPO: IL SIGNOR BRAMIERI GINO DI' MILANO www.ginobramieri.it

 

 

 

 

CATTOLICA (RIMINI), SABATO, 3/GIUGNO/2006

 

  

 

 

 

 

 

1) LA SPESA DÌ PASQUA

 

SIAMO NEL PERIODO DELLE FESTIVITÀ PASQUALI: TUTTE LE MASSAIE DEL PAESE VANNO DAL MACELLAIO A COMPRARE IL CASTRATO PER FESTEGGIARE L'EVENTO.

 

DAL MACELLAIO TUTTE CHIEDONO: "MI' DIA 5 EURO DI' CASTRATO, MI' DIA 10 EURO DI' CASTRATO, MI' DIA 20 EURO DI' CASTRATO, ECC.".

    

ENTRA UN TALE SUI CINQUANTENNI, CALVO, CON LO SGUARDO FURBO, IL FARE VOLPINO E DICE DAL FONDO DEL NEGOZIO: "IO VORREI 5 EURO DI' CARNE DI' PECORA".

 

IL MACELLAIO A QUELLE PAROLE DICE AL TALE: "LEI ASPETTI IN FONDO CHE PRIMA SERVO LE SIGNORE".

 

IL TALE RISPONDE: "VA BENE".

 

QUANDO TUTTE LE SIGNORE MASSAIE FURONO ANDATE VIA CON LA LORO SPESA IL MACELLAIO, CHE SI CHIAMAVA LUIGI, DICE AL TALE: "VENGA AVANTI SIGNORE, HA DETTO CHE VUOLE 5 EURO DI' CARNE DI' PECORA: GLIELA PREPARO SUBITO !".

 

COSÌ DICENDO TAGLIA LA CARNE DAL PEZZO DI' CASTRATO CHE SERVIVA PRIMA ALLE SIGNORE.

 

IL TALE ARGUZIA IMMEDIATAMENTE: "GUARDI CHE IO NON VOGLIO IL CASTRATO, MA VOGLIO LA CARNE DI' PECORA."

 

IL MACELLAIO RISPONDE CON FARE VOLGARE: "O VOLPINO NON È TUTTA PECORA, DICO CHE È CASTRATO PER FREGARE LE DONNE TANTO NEANCHE SE NE ACCORGONO".

 

"MA PERCHÈ LEI FA COSÌ ?" RIBATTE IL TALE.

 

"PERCHÈ LA PECORA COSTA DI' MENO, IO FACCIO IL MIO GUADAGNO A FARLA PAGARE PER CASTRATO E LE DONNE SONO SEMPRE CONTENTE" RISPONDE IL MACELLAIO ARGUTAMENTE.

 

"GUARDI CHE IO FACCIO LA SPIA AI CARABINIERI" DICE IL TALE SCANDALIZZATO.

 

IL MACELLAIO CON FARE VOLPINO GLI DICE ALLORA: "STIA ZITTO CHE FACCIAMO METÀ PER UNO CON I SOLDI GUADAGNATI".

 

A QUEL PUNTO IL TALE SI METTE A RIDERE E DICE: "AH!, ALLORA COSÌ VA BENE".

 

DELLA SERIE: SIAMO TUTTI ONESTI, BASTA DIVIDERE

 

 

2) IL RAGAZZO LITIGA CON LA MOROSA 

 

UN RAGAZZO TRENTENNE VUOLE ROMPERE IL FIDANZAMENTO CON L'ODIATA FIDANZATA, MA NON SA COME FARE.

 

SI DECIDE: PARTE PER L'AMERICA PER NON TORNARE PIÙ A CASA.

 

IN AMERICA, PRECISAMENTE A LOS ANGELES (CALIFORNIA), TROVA UN LAVORO SIMILE A QUELLO CHE FACEVA IN ITALIA, NONCHÈ MEGLIO RETRIBUITO E SI SISTEMA IN UNA BELLA CASA.

 

DOPO QUALCHE TEMPO DECIDE DI' FARSI VIVO PRESSO LA SUA RAGAZZA E DI'  FARGLI ANCHE UN BELLO SCHERZO CHE SE LO POSSA RICORDARE TUTTA LA VITA.

 

TELEFONA AL CENTRALINO SERVIZIO PRENOTAZIONI DICENDO: "MI' PRENOTI UNA TELEFONATA TASSA A CARICO DEL DESTINATARIO A QUESTO NUMERO IN ITALIA CHE È IL TELEFONO DELLA MIA RAGAZZA".

 

LA SUA RAGAZZA AVVERTITA DI' UNA TELEFONATA URGENTE DALL'AMERICA RICEVE LA TELEFONATA E DICE:"PRONTO ?".

 

IMMEDIATAMENTE LUI RISPONDE:"VA A QUEL PAESE PER SEMPRE E PAGA LA TELEFONATA" E CHIUDE IL TELEFONO.

 

LA MAMMA CHIEDE ALLA RAGAZZA:"CHI ERA AL TELEFONO?".

 

LEI RISPONDE:"ERA QUEL PORCO DEL MIO RAGAZZO SCAPPATO IN AMERICA: MI' HA MANDATO A QUEL PAESE E MI' TOCCA ANCHE PAGARE LA TELEFONATA, SARANNO ANCHE PIÙ DI' 25 €."

 

DELLA SERIE: SEMPRE PIÙ SCARSI

 

 

3) I CARABINIERI IN CASERMA 

 

SIAMO IN UNA CASERMA DI' CARABINIERI, SONO LE ORE 7.00 DEL MATTINO, IL MARESCIALLO E L'APPUNTATO ENTRANO NELL'UFFICIO DELLA LORO SEDE OPERATIVA.

 

IL MARESCIALLO DICE ALL'APPUNTATO: "APPUNTATO, ACCENDA LA LUCE".

 

L'APPUNTATO RISPONDE: "SIGNORSI MARESCIALLO".

 

SI SENTE: CICCHETE, CICCHETE, CICCHETE...

 

IL MARESCIALLO DICE: "MA CHE FÀ APPUNTATO ?".

 

L'APPUNTATO RISPONDE: "CE STA SCRITTO 220 VOLT MARESCIA!".

 

DELLA SERIE: APPLAUSI PER LA NOSTRA BENEMERITA L’ARMA DEI CARABINIERI !

 

 

4) IL CORONARICO MANIACO SESSUALE         

 

IL MALATO GRAVATO VA DAL CAPITANO DEI CARABINIERI DELLA CITTÀ DOVE ABITA E GLI DICE:

“SIGNOR CAPITANO, IO NON SONO UN MANIACO SESSUALE E UN PEDOFILO, MA SONO AMMALATO SONO UN CORONARICO SOFFRO DI' MAL DI' CUORE E PRENDO CINQUE TIPI DI' FARMACI OGNI GIORNO SE NO MUOIO D’INFARTO”.

 

BENE GIUSEPPE PARLIAMO TRA PERSONE COMPRENSIVE: “E SE TI MANDO IN CARCERE AL MANICOMIO GIUDIZIARIO DI' MONTELUPO FIORENTINO (FI), TI GUARISCI ?”

 

“SONO GUARITO MARESCIALLO !” RISPONDE SUBITO GIUSEPPE SULL’ATTENTI.

 

DELLA SERIE: I MIRACOLI DI' UN BUON GIUDICE

 

 

5) LA DONNA CHE VUOLE ANDARE IN PARADISO 

 

C'È UNA DONNA CHE TUTTI I GIORNI VA IN CHIESA E CI' STA DALLA MATTINA FINO ALLA SERA TANTO CHE IL SAGRESTANO QUANDO CHIUDE LA CHIESA DEVE SEMPRE MANDARLA VIA.

LA POVERA VECCHIA DICE SEMPRE: "UN ATTIMO ANCORA CHE PREGO IL SIGNORE PER ANDARE IN PARADISO" E IL SAGRESTANO GLI DICE: "FINIRÀ DI' PREGARE DOMANI SIGNORA".

 

UN GIORNO IL SAGRESTANO STANCO DI' QUESTA SIGNORA CHE TUTTI I GIORNI ANDAVA IN CHIESA E NON VOLEVA PIÙ ANDARE VIA DECIDE DI' FARGLI UNO SCHERZO.

 

PREPARA UN GROSSO CESTO IN MEZZO ALLA CHIESA CON DEI FIORI DENTRO, GLI LEGA UNA CORDA AL MANICO E LA COLLEGA AD UNA CARRUCOLA NASCOSTA IN UNA APERTURA DELLA VOLTA DELLA CHIESA CHE DA SUL SOTTOTETTO E LUI SI METTE LÀ ALLA CIMA DELLA CORDA CON UN ALTOPARLANTE NELLE MANI.

    

QUANDO LA VECCHIA SIGNORA ENTRA NELLA CHIESA SENTE UNA VOCE POTENTE CHE DICE: "SEI TU CHE VUOI VENIRE IN PARADISO ?".

 

"SI SIGNORE PORTAMI IN PARADISO CHE QUESTA VITA MI' HA STANCATO"  RISPONDE LA VECCHIA SIGNORA PIENA DI' FEDE.

 

"SALI ALLORA IN QUESTO CESTO CHE TI PORTO IN PARADISO" RISPONDE IL SAGRESTANO CON L'ALTOPARLANTE.

 

ALLORA LA VECCHIA SIGNORA SALE SUL CESTO E IL SAGRESTANO COMINCIA A TIRARE LA CORDA: IL CESTO SALE SEMPRE PIÙ IN ALTO, QUANDO ARRIVA ALL'ALTEZZA DI' CIRCA 2 METRI IL CESTO CASCA PERTERRA PERCHÈ IL SAGRESTANO LASCIA LA CORDA.

 

LA VECCHIA SIGNORA SI ALZA DA TERRA TUTTA DOLORANTE ED ESCLAMA CON FORTI PAROLE: "AL SAVEVA CHE IL SIGNOR L'ERA UN DIO ONNIPOTENT MA AN SAVEVA CHE L'ERA UN FREGAGENT!".

 

DELLA SERIE: NOVELLE STORICHE CONTADINI MARCHIGIANI ROMAGNOLI DELL'ANNO 1900.

 

 

6) NAPOLI: GENNARO A SCUOLA 

 

SIAMO A NAPOLI IN UNA SCUOLA DELLA QUINTA ELEMENTARE STATALE.

 

GENNARO È INTERROGATO DALLA MAESTRA CHE GLI DICE: "GENNARO, DIMMI IL NOME DI' UN ANIMALE CHE INIZIA CON LA LETTERA O".

 

"O LIONE" DICE GENNARO.

 

"GENNARO O LIONE INIZIA CON LA LETTERA L, DIMMI UN ALTRO ANIMALE CHE  INIZIA CON LA LETTERA T" GLI DICE ALLORA LA MAESTRA.

 

E GENNARO RISPONDE: "TAGGIA DI' O LIONE".

 

DELLA SERIE: SULL'ORGOGLIO NAPOLETANO.

 

 

7) CARABINIERI IN CASERMA 

 

C'È UNA CASERMA DI' CARABINIERI IN UN PAESE DI' CAMPAGNA, LA PRIMA EDICOLA IN CUI SI PUÒ COMPRARE UN GIORNALE DISTA DIECI CHILOMETRI DALLA CASERMA.

    

IL MARESCIALLO TUTTE LE MATTINE VUOLE IL GIORNALE E L'APPUNTATO DEVE FARE VENTI CHILOMETRI IN BICICLETTA PER ANDARE A PRENDERE IL GIORNALE E TORNARE INDIETRO.

 

ALTRI MEZZI PER FARE IL TRAGITTO FINO ALL'EDICOLA NON CI' SONO.

 

L'APPUNTATO STANCO DELLA STRADA CHE DEVE FARE TUTTE LE MATTINE ESCOGITA UN'IDEA: UN LUNEDI COMPRA SETTE GIORNALI E DA IL GIORNALE REGOLARMENTE AL MARESCIALLO QUANDO TORNA IN CASERMA E COSÌ LE MATTINE DOPO GLI DA SEMPRE UNO DEI SETTE GIORNALI CHE HA COMPRATO IL LUNEDI.

    

IL SABATO MATTINA DI' QUELLA SETTIMANA IL MARESCIALLO CHIAMA L'APPUNTATO A RAPPORTO: L'APPUNTATO CI' VA TUTTO PREOCCUPATO PENSANDO CHE LO VOLESSE RADIARE DAL CORPO DEI CARABINIERI PER LA STORIA DEI GIORNALI.

 

GLI DICE IL MARESCIALLO: " APPUNTATO, GUARDI QUÀ SUL GIORNALE, DICONO CHE I CARABINIERI SONO TONTI, QUESTO TIZIO È SEI GIORNI CHE VA A SBATTERE CON LA MACCHINA CONTRO LO STESSO ALBERO".

 

DELLA SERIE: NECESSITAS ARGUZIAM IUVAT !

 

 

8) STUDENTI AL LICEO SCIENTIFICO

 

SIAMO IN QUINTA LICEO SCIENTIFICO, SONO LE 11.15 È ORA DI' MERENDA, TUTTI SI ACCALCANO ALLA MACCHINETTA DEL DISTRIBUTORE DI' PIADINE PER MANGIARE QUALCOSA.

 

C'È UN TIZIO IN PRIMA FILA BUTTA €. 0.50 NELLA MACCHINETTA E PRENDE UNA PIADINA, POI BUTTA ANCORA ALTRE €. 0,50 E PRENDE UN'ALTRA PIADINA E CONTINUA COSÌ SENZA INTENZIONE DI' SMETTERE DI' PRENDERE PIADINE:

 

QUELLI DIETRO DI' LUI CHE ASPETTANO IL LORO TURNO GLI DICONO: "MA QUANTE PIADINE PRENDI?".

 

LUI RISPONDE TRANQUILLO E PLACIDO: "LASCIATEMI STARE, FINCHÈ VINCO GIOCO IO".

 

DELLA SERIE: NON MI' FERMA NESSUNO

 

 

9) CARABINIERI IN CASERMA

 

IL MARESCIALLO DI' UNA CASERMA DI' CARABINIERI DEVE ANDARE IN PENSIONE: CHIAMA A RAPPORTO DUE APPUNTATI E GLI DICE ANDATEMI A COMPRARE UNA CARTA DA BOLLO DA €. 5,00 CHE FACCIO LA DOMANDA PER ANDARE IN PENSIONE.

 

I DUE APPUNTATI VANNO DAL TABACCAIO E SI DICONO TRA DI' LORO: "IL MARESCIALLO VA IN PENSIONE LA CARTA DA BOLLO GLIELA POSSIAMO REGALARE NOI".

 

DICONO ALLORA AL TABACCAIO: "CI' DIA UNA CARTA DA BOLLO DA €. 5,00 E SENTA NON CI' METTA IL TIMBRO CON IL PREZZO CHE È UN REGALO".

 

DELLA SERIE: GENTILEZZA TRA CARABINIERI

 

 

10) DICHIARAZIONE DÌ PROSSIMO MATRIMONIO

 

UN RAGAZZO VA A CENA NELLA CASA DELLA SUA RAGAZZA: OCCASIONE PER CHIEDERLA IN SPOSA A SUO PADRE.

 

FINITA LA CENA MENTRE IL PADRE DELLA RAGAZZA SORSEGGIA UN BRANDY STRAVECCHIO, IL RAGAZZO SI FA CORAGGIO E GLI DICE: "SIGNORE, IO SONO VENUTO QUÀ DA LEI A CHIEDERE LA MANO DI' SUA FIGLIA".

 

RISPONDE IL PADRE: "GUARDA CHE MIA FIGLIA O LA PRENDI TUTTA INTERA O NIENTE".

 

DELLA SERIE: MALINTESI TRA FUTURI SUOCERO E GENERO, UN QUI PRO QUO

 

 

11) REGALO DÌ FIDANZAMENTO 

 

UN RAGAZZO DEVE REGALARE L'ANELLO DI' FIDANZAMENTO ALLA SUA RAGAZZA E VA DALL'OREFICE: NOTA QUATTRO ANELLI MOLTO BELLI, UNO CHE COSTAVA €. 500,00, UNO DA €. 1.000,00, UNO DA

€. 1.500,00 E UNO BELLISSIMO DA €. 2.000,00.

 

L'OREFICE GLI DICE: "QUALE VUOLE DI' QUESTI QUATTRO ANELLI? DEVE DECIDERE PER UNO".

 

LUI DICE: "VOGLIO QUELLO CHE COSTA €. 500,00".

 

RIBATTE L'OREFICE: "E' QUELLO CHE LE PIACE DI' PIÙ?".

 

RISPONDE IL RAGAZZO INNERVOSITO: "VOGLIO QUELL'ANELLO PERCHÈ È QUELLO CHE COSTA DI' MENO !".

 

DELLA SERIE: PRENDERE LE DONNE È COME COMPRARE LA CASA

 

 

12) IL PRETE IN BICICLETTA 

 

C'È UN PRETE CHE VA IN BICICLETTA AD UN SANTUARIO DELLA MADONNA IN UN PAESE IN MONTAGNA.

 

PEDALA E PEDALA, CERCAVA DI' ANDARE FORTE PERCHÈ AVEVA PAURA DI' ARRIVARE IN RITARDO E NON ARRIVAVA MAI AL PAESE E SI FACEVA BUIO.

 

ALLORA CHIEDE AD UN UOMO CHE TROVA LUNGO LA STRADA CHE FACEVA: "SCUSE BON OM A VAG BEN PAR LA MADONNA?".

 

L'UOMO RISPONDE: "PAR LA MADONNA AM SEMBRERÀ PANTANI".

 

DELLA SERIE: FATTI STORICI ACCADUTI

 

 

13) STUDENTI AL LICEO SCIENTIFICO

 

INTERROGAZIONE IN QUINTA LICEO: STUDENTE MODELLO INTERROGATO IN STORIA.

 

LO STUDENTE DICE CONTINUANDO NEL SUO DISCORSO DI' RELAZIONE: "CI' SONO 50 SEPOLTE VIVE SOTTO NEL MONASTERO DI' CUI STO PARLANDO".

 

LA PROFESSORESSA GLI DICE: "MA COSA FANNO 50 SEPOLTE VIVE SOTTO NEL MONASTERO?".

 

RISPONDE LO STUDENTE: "NON LO SO, LE AVEVANO MESSE LI' SOTTO".

 

DELLA SERIE: LE SEPOLTE VIVE SONO LE MONACHE DI' CLAUSURA

 

 

14) STUDENTI IN STAZIONE FERROVIARIA 

 

SIAMO ALLA STAZIONE, ORE 13.30: CI' SONO DEI SCHERZI TRA STUDENTI.

 

CI' SI APPRESTA AD ATTRAVERSARE UN BINARIO VISTO CHE IL TRENO ARRIVA SUL SECONDO BINARIO E NON SI HA VOGLIA DI' FARE IL SOTTOPASSAGGIO CHE RIMANE LONTANO.

 

DICE UNO STUDENTE AD UN ALTRO CHE STA ATTRAVERSANDO IL BINARIO: "ATTENTO CHE PASSA LA LOCOMOTIVA FANTASMA".

 

RISPONDE L'ALTRO: "VA BENE, ASPETTO CHE PASSA".

 

DELLA SERIE: FREDDURE TRA AMICI

 

 

15) BATTUTA SUI PRETI

 

SAPETE CHE FIGURA FA UN PRETE SULLA NEVE?

 

UN PUNTO NERO IN MEZZO AL BIANCO.

 

DELLA SERIE: OSSERVAZIONI CURIOSE

 

 

16) STUDENTI AL LICEO SCIENTIFICO 

 

SIAMO IN QUINTA LICEO SCIENTIFICO PASQUALE CHIEDE ALLA PROFESSORESSA: "PROFESSORESSA, POSSO GETTARE CARTA DALLA FINESTRA ?".

 

LA PROFESSORESSA RISPONDE: "CERTO PASQUALE FAI PURE".

 

DOPO QUINDICI MINUTI ENTRA IN CLASSE UNO TUTTO MALCONCIO E SBUCCIATO, VA DALLA PROFESSORESSA E GLI DICE: "PROFESSORESSA, PASQUALE MI' BUTTATO GIÙ DALLA FINESTRA".

 

LA PROFESSORESSA GLI DICE: "MA TU COME TI CHIAMI ?".

 

LUI RISPONDE: "MI' CHIAMO CARTA PROFESSORESSA".

 

DELLA SERIE: LITE TRA COMPAGNI DI' CLASSE SCOLASTICA

 

 

17) MURATORI DÌ BOLOGNA 

 

SIAMO AL SANT’ORSOLA DI' BOLOGNA: SI DESTA DAL COMA PROFONDO DURATO DIECI ANNI UN MURATORE DI' BOLOGNA.

 

APRE GLI OCCHI ED ESCLAMA: "DIO !".

 

VICINO AL LETTO DEL MIRACOLATO NEL REPARTO RIANIMAZIONE C'ERA UN PARROCO DI' BOLOGNA CHE DAVA LE UNZIONI AD UN MALATO MORENTE E ALCUNI PARENTI DEI DEGENTI E DEL MIRACOLATO MEDESIMO: TUTTI RIMANGONO SBALORDITI, DICONO: "HA AVUTO UNA VISIONE, HA VISTO DIO, MIRACOLO !".

 

IN MEZZO ALLO SBALORDIMENTO E STUPORE GENERALE PER IL PAZIENTE USCITO DAL COMA ENTRA UN SUO AMICO AL QUALE NARRANO L'ACCADUTO E EGLI PACIFICO RISPONDE: "GUARDATE CHE HA SOLO FINITO DI' DIRE LA BESTEMMIA CHE INIZIO DIECI ANNI FÀ QUANDO CADDE DALLA MURATURA DOVE LAVORAVA ED ENTRO IN COMA, L'AVEVA INIZIATA CON: PORCO...".

 

DELLA SERIE: FALSA ATTRIBUZIONE DI' MIRACOLO, COSE NORMALI

 

 

18) SCUOLA ELEMENTARE A NAPOLI 

 

SIAMO IN QUINTA ELEMENTARE A NAPOLI: ESERCITAZIONE IN CLASSE.

 

LA MAESTRA DICE AI BAMBINI: "FATE UN DISEGNO CHE RICORDI IL TITOLO DI UNA CANZONE".

 

GELSOMINA DISEGNA UN PRATO FIORITO CON LE NUVOLE CHE CORRONO SPINTE DAL VENTO.

 

LA MAESTRA LE DICE: "CHE TITOLO DI CANZONE TI RICORDA QUESTO DISEGNO GELSOMINA?".

 

LEI RISPONDE: " ‘PRIMAVERA’ DI RICCARDO COCCIANTE".

 

LA MAESTRA ALLORA GLI DICE: "BRAVA GELSOMINA".

 

GENNARO INVECE DISEGNA UN CEFALONE GROSSO (UN GROSSO PENE IN EREZIONE CON I SUOI TESTICOLI) TUTTO IL FOGLIO DA DISEGNO.

 

LA MAESTRA SCANDALIZZATA GLI DICE: "CA FATTO GENNARO, CHE TITOLO DI CANZONE TI RICORDA QUESTO DISEGNO?".

 

RISPONDE GENNARO CALMO E PACIFICO: " ‘PER ELISA’ DI ALICE”.

 

Risultati immagini per CAZZO CARTONE

 

 https://www.facebook.com/281425902504313/photos/a.292913754688861/318371262143110/?type=3&theater

 

  https://www.youtube.com/watch?v=qj7jvvq25ys

  https://www.youtube.com/watch?v=m44kpZR4cHs

  https://www.youtube.com/watch?v=V6RB6fe-jFc

 https://www.youtube.com/watch?v=-YcwR89cfao

 

DELLA SERIE: UN CEFALONE È IL DISEGNO DEL PENE DURO DI UOMO CON I SUOI TESTICOLI.

 

 

19) PESARESI INNAMORATI 

 

DUE SEMPLICIOTTI REGOLARMENTE FIDANZATI SI APPARTANO IN MACCHINA VICINO AL MARE.

 

LEI AVEVA MANGIATO PESANTE, ESATTAMENTE I FAGIOLI CON LE COTICHE E LA PIADINA.

 

LA RAGAZZA SI STRINGE COSÌ AL RAGAZZO PETTO A PETTO, TUTTA INNAMORATA E GLI DICE: "AMORE, SENTI QUANTO TI AMO?" MA INAVVERTITAMENTE GLI ESCE UN GROSSO VENTO DAL DIDIETRO.

 

IL SUO INNAMORATO CI' RIMANE UN PO' MALE E GLI DICE: "SENTO QUANTO MI' AMI MA CERCA DI' FARE MENO VENTI".

 

DELLA SERIE: ANCHE I SEMPLICIOTTI SI AMANO

 

 

20) INVERNO: LA SERA AL BAR

 

SIAMO AL BAR "PICCADILLY CIRCUS".

 

UN TALE CHE HA MANGIATO MOLTO ED È MOLTO GONFIO, MENTRE TUTTI GIOCANO A BILIARDO FA UN GROSSO VENTO DAL DIDIETRO: MA CERCA DI' FARLO IN SILENZIO COSÌ NON SENTE NIENTE NESSUNO.

 

LA SALA DA BILIARDO SI RIEMPIE DI' UN PAUROSO FETORE E TUTTI DICONO: "CHI È STATO A FARE QUESTO VENTO?".

 

LUI RISPONDE: "ME HA SENT UNA GRAN POZA AD SIGARETTE !".

 

DELLA SERIE: PRESE IN GIRO AL BAR

 

 

21) DALLA PARRUCCHIERA 

 

SIAMO DALLA PARRUCCHIERA IL SABATO SERA: CI' SONO VENTI DONNE CHE ASPETTANO DI' FARE LA PETTINATURA E ALTRE DIECI CHE LA STANNO FACENDO.

 

AD UN CERTO PUNTO ENTRA UNA SIGNORA CHE CAPISCE POCO E SI SENTE UN TERRIBILE FETORE TANTO CHE NON SI RESPIRA PIÙ LIBERAMENTE NEL SALONE DELLA PARRUCCHIERA.

 

TUTTE DICONO: "CHE COSA È QUESTO ODORE DI' MARCIO ?".

 

LA PROPRIETARIA INTERVIENE E DICE: "GUARDET BURDELIE CHE I CHE IE NA CASTAGNA CHE A NE STEDA LAVEDA".

 

DELLA SERIE: BATTIBECCHI TRA DONNE DALLA PARRUCCHIERA

 

 

22) BATTUTE SUGLI ANIMALI

 

LO SAPETE PERCHÈ LE CERVE METTONO LE CORNA AI CERVI ?

 

PERCHÈ COSÌ FACENDO, DOPO I CERVI SI DIFENDONO MEGLIO CON LE CORNA SULLA TESTA: NON HANNO PAURA DI' NESSUNO E SONO PIÙ BELLI.

 

DELLA SERIE: UN CERVO PIÙ HA LE CORNA GROSSE E PIÙ È BELLO

 

 

23) BATTUTE SUGLI ANIMALI

 

LO SAPETE PERCHÈ I CERVI HANNO LE CORNA E LE CERVE NO ?

 

PERCHÈ I CERVI NON METTONO LE CORNA ALLE CERVE: SONO MOLTO SORVEGLIATI DA TUTTE LE CERVE.

 

DELLA SERIE: BATTUTE SUGLI ANIMALI

 

 

24) IL CORNUTO CONTENTO

 

LO SAPETE PERCHÈ UN CORNUTO È CONTENTO ?

 

LUI DICE: "CAVOLO, SARÒ ANCHE CORNUTO, MA NON MI' PIACE AVERE UNA MOGLIE CHE PIACE SOLO A ME: ALMENO TUTTI DICONO CHE MIA MOGLIE È BELLISSIMA".

 

DELLA SERIE: CHI SI ACCONTENTA GODE

 

 

25) MILANO L’ACCOMPAGNATORE 

 

SIAMO A MILANO UN TALE È UN SUPERDOTATO UN CERTO PASQUALE CARMELO GLI PIACE FARE L'AMORE CON LE DONNE E METTE SEMPRE LE CORNA ALLA MOGLIE, NON VA MAI A LAVORARE, A CASA NON PORTA UNA LIRA E SI RITROVA GIÀ CON DIECI FIGLI.

 

LA MOGLIE SAPUTO IL FATTO DA DELLE AMICHE E VISTO CHE LA SUA FAMIGLIA È POVERA, FA BUON VISO A CATTIVO GIOCO: DECIDE DI' FARSI PAGARE LE PRESTAZIONI SESSUALI DEL MARITO.

 

MANDA ALLORA IL MARITO CON UNA SCUSA DALLE DONNE CHE GLI HANNO GIÀ PAGATO LA TARIFFA STABILITA: QUESTE LO PROVOCANO SESSUALMENTE E CI' FANNO SEMPRE L'AMORE INSIEME.

 

IL MARITO DOPO UN ANNO LO VIENE A SAPERE: INSOSPETTITO DAL GRANDE AUMENTO DEL TENORE DI' VITA DELLA SUA FAMIGLIA E AVENDO ASCOLTATO UNA TELEFONATA DI' SUA MOGLIE CON UNA CLIENTE.

    

PASQUALE ALLORA VA DALLA MOGLIE CARMELINA SU TUTTE LE FURIE E GLI DICE: "COME, VENDI TUO MARITO, IL PADRE DEI TUOI FIGLI E FIGLIE ?".

 

LA MOGLIE RISPONDE CALMA E PACIFICA: "OH FETUSO, GIÀ CHE NON VAI A LAVORÀ ALMENO COSÌ MANTIENI LA TUA FAMIGLIA COME UN INGEGNERE"

 

DELLA SERIE: NELLA VITA CI' SONO TUTTI I MESTIERI.

 

 

26) BATTUTE SULLE DONNE 

 

SI PARLA TRA AMICI.

 

UNO CHIEDE ALL'ALTRO: "MA TUA MOGLIE A LETTO COM'È ?"

 

L'ALTRO RISPONDE: "SAI, COSA VUOI CHE TI DICA: C'È CHI DICE BENE E CHI DICE MALE"

 

DELLA SERIE: L’IMPORTANTE È CHE SE NE PARLI

 

 

27) LITI TRA MARITO E MOGLIE

 

"TUA MOGLIE TI DICE MAI CHE SEI UN PORCO ?" DICE UN AMICO AD UN ALTRO.

 

L'ALTRO RISPONDE: "SI, QUANDO VADO CON LE ALTRE".

 

DELLA SERIE: LA GELOSIA DELLA MOGLIE

 

 

28) LICENZIAMENTO DÌ UN CARABINIERE 

 

LO SAPETE QUANDO RADIANO UN CARABINIERE DAL CORPO DEI CARABINIERI ?

 

QUANDO CAPISCE LE BARZELETTE SUI CARABINIERI.

 

DELLA SERIE: BATTUTE SUI CARABINIERI

 

 

29) STUDENTI AL LICEO SCIENTIFICO 

 

IN QUINTA LICEO C'ERA UNO STUDENTE SOPRANOMMINATO "CONDOR PASA".

 

DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "MA PERCHÈ LO CHIAMANO COSÌ, TE LO SAI ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "IO NON LO SO".

 

L'AMICO ALLORA GLI DICE: "PERCHÈ VA DA TUTTE LE DONNE BELLE E NON CI' FA COMBINA NIENTE CON NESSUNA COMUNQUE FA UN GRAN CASINO CON TUTTE E SE LE RITROVA PER LUI TUTTE INSIEME".

 

DELLA SERIE: BASTAVA UNA SAN GENNARO !

 

 

30) SPACCONATE 

 

DIALOGO TRA AMICI, DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "C'È CHI SI VANTA CHE VA A LETTO CON MIA MOGLIE, IO CHE CE L'HO A LETTO TUTTE LE SERE: CHE COSA DEVO DIRE ?".

 

DELLA SERIE: ER PIÙ FORTE SONO IO !

 

 

31) MALDICENZE 

 

LO SAPETE QUAND'È CHE SI DICE MALE DI' UNA DONNA ?

    

QUANDO VA A FARE L'AMORE CON GLI ALTRI.

 

DELLA SERIE: COSE CONOSCIUTE

 

 

32) STUDENTI AL LICEO SCIENTIFICO

 

INTERROGAZIONE IN CLASSE QUINTA LICEO.

 

UNO STUDENTE È INTERROGATO SUI MAYA: CITA IL TESTO STUDIATO ALLA MERAVIGLIA.

 

LA PROFESSORESSA GLI DICE: "BRAVO, HAI STUDIATO BENE".

 

SI ALZA UN COMPAGNO DI' CLASSE E DICE ALLO STUDENTE: "SCUSA, RISPETTO AL LIBRO, NON HAI DETTO LE VIRGOLE E I PUNTI".

 

DELLA SERIE: GELOSIA TRA COMPAGNI DI' CLASSE SCOLASTICA

 

 

33) VITA CON LA MOGLIE 

 

"SEI FELICE DI' TUA MOGLIE ?" DICE UN AMICO AD UN ALTRO.

 

RISPONDE L'ALTRO: "FELICE, SONO FELICE, SOLO CHE LA NOTTE OGNI TANTO FA DEI VENTI DAL DIDIETRO".

 

DELLA SERIE: I PRO E I CONTRO DELLE COSE

 

 

34) VADO A COMPRARE LE SIGARETTE 

 

C'È UN TALE CHE DICE ALLA MOGLIE: "ESCO CINQUE MINUTI A COMPRARE LE SIGARETTE".

 

TORNA A CASA DOPO VENTANNI.

 

LA MOGLIE GLI DICE ALLORA: "HAI TROVATO IL TABACCAIO CHIUSO ?".

 

DELLA SERIE: MARITO E MOGLIE NEL SUD ITALIA, DA ROMA A LAMPEDUSA TUTTO FASCISMO !

 

 

35) MARITI LIBERTINI 

 

UNA SIGNORA PARLA CON UN AMICO DEL MARITO RIGUARDO IL SUO COMPORTAMENTO.

 

GLI DICE: "MIO MARITO FA SEMPRE IL GALLETTO CON LE MIE AMICHE"

 

L'AMICO DELLA SIGNORA CHE È ANCHE AMICO DEL SUO MARITO LE RISPONDE: "SIGNORA NON SI PREOCCUPI: È SOLO UNA QUESTIONE DI' FISIOLOGIA".

 

UN'AMICA DELLA DONNA CHE ERA LÌ CON LORO INTERVIENE NEL DISCORSO E DICE: "MA QUESTA FISIOLOGIA NON LA PUÒ USARE CON LA MOGLIE ?".

 

RISPONDE LA SIGNORA: "SE NON LA USA SARÀ PERCHÈ LA MOGLIE SA CHE IL MARITO È TUTTO FUMO MA NIENTE ARROSTO"

 

DELLA SERIE: L’ERBA DEL VICINO È SEMPRE PIÙ VERDE

 

 

36) MESSE DETTE IN LATINO

 

UNA VOLTA NEL 1900 LE MESSE LE DICEVANO IN LATINO.

 

ALLORA I FEDELI DOPO LA SANTA MESSA SI TROVAVANO TUTTI INSIEME QUANDO USCIVANO DALLA CHIESA SUL SAGRATO DAVANTI AL PORTALE.

 

SCAMBIANDOSI DUE CHIACCHERE TRA DI' LORO DICEVANO: "MADONNA COME PARLA BENE QUEL PRETE: PECCATO CHE NON SI CAPISCA NIENTE DI' QUELLO CHE DICE".

 

DELLA SERIE: L’IMPORTANTE ERA ANDARE A MESSA

 

 

37) DIALOGO TRA AMICI

   

UN AMICO DICE ALL'ALTRO: "TUA SUOCERA TI È SIMPATICA ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "COSA SO, IO NON CI' PARLO MAI".

 

DELLA SERIE: MOLTO DIPLOMATICO.

 

 

38) DETTO ROMAGNOLO

 

SE L'ACQUA MANCA LA PAPERA NON GALLEGGIA.

 

DELLA SERIE: SULLE DONNE.

 

 

39) DETTO ROMAGNOLO

 

TANTO VA LA GATTA AL LARDO CHE CI' LASCIA LO ZAMPINO.

 

DELLA SERIE: SULLE AVVENTURE SESSUALI

 

 

40) LE DONNE PER I MUSSULMANI 

 

UN MUSSULMANO RICCO PRENDE SEMPRE PIÙ DI' CENTO MOGLI, UNO POVERO SOLO UNA O MANCO QUELLA, MA CI' SONO SEMPRE I MUSSULMANI CHE FANNO LE CAMBIALI.

 

DELLA SERIE: PRESSO I MUSSULMANI LE DONNE BISOGNA COMPRARLE DAL PADRE O DALLA FAMIGLIA

 

 

41) DETTI DEI PICCOLI PAESI DÌ CONTADINI

 

FINCHÈ LA BARCA VA LASCIALA ANDARE.

 

DELLA SERIE: SE SI  DEVE FERMARE, SI FERMA DA SOLA

 

 

42) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "SEI GELOSO DI' TUA MOGLIE ?".

    

RISPONDE L'ALTRO: "SOLO QUANDO MI' FA LE CORNA".

 

DELLA SERIE: SE CAPITA

 

 

43) CONTADINI IN ALTA SOCIETA’

 

LO SAPETE CHE FIGURA FA UNA PERSONA SEMPLICIOTTA CON LA CRAVATTA ?

    

QUELLA DI' UN SUINO CON LA CRAVATTA AL COLLO.

 

DELLA SERIE: VOLEVO ESSERE ELEGANTE ANCH’IO

 

 

44) GIOCHI PERCOLOSI

 

LO SAPETE COSA SUCCEDE QUANDO SI VA A GIOCARE CON IL SESSO ?

    

NASCONO I BAMBINI.

 

DELLA SERIE: INCIDENTI DELLA STORIA

 

 

45) STORIE ANTICHE 

 

NEL 1700 DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE DELLA BORGHESIA E DEL POPOLO CONTRO LA NOBILTÀ E IL RE SI DICEVA A VIVA VOCE: "IL LAVORO NOBILITA L'UOMO".

 

ORA NEL XXI SECOLO SI AGGIUNGE A QUESTO DETTO: "E I SOLDI LO FANNO FELICE".

 

DELLA SERIE: ECCE L’HOMUS

 

 

46) STORIE SUI CONTADINI

 

E' VERO CHE LE PERSONE SEMPLICIOTTE NON BRILLANO PER INTELLIGENZA ?

 

NON SANNO NEMMENO CHE COSA SIA.

 

DELLA SERIE: SE NON D’INTELLIGENZA MA BRILLANO DI' FURBIZIA

 

 

47) STORIE SUI CONTADINI BIS

 

TRA SEMPLICIOTTI SONO PIÙ INTELLIGENTI GLI UOMINI O LE DONNE ?

    

E' UN'INDAGINE CHE DOVREBBE FARE LA TROUPE TELEVISIVA DEL "MONDO DI' QUARK": LORO SONO ESPERTI NEL SETTORE DEL COMPORTAMENTO ANIMALE.

 

DELLA SERIE: I SEMPLICIOTTI SONO LE PERSONE CHE NON VANNO A STUDIARE DA GIOVANI, E NELLA VITA SENZA UN DIPLOMA O UNA LAUREA O UN ATTESTATO DI' LAVORO DAVANTI ALLE PERSONE CHE HANNO STUDIATO SI TROVANO ANCHE MALE E MAGARI SI CREANO DELLE LITI A LIVELLO DI' CASTE, CHI HA STUDIATO E CHI NO.

 

 

48) DIALOGHI IN VARIE LINGUE 

 

PARLANO UN INGLESE, UN FRANCESE E UN ITALIANO TRA DI' LORO.

    

DICE L'INGLESE: "HOW ARE YOU ?".

    

RISPONDE IL FRANCESE: "TREBBIEN".

    

INTERVIENE L'ITALIANO E DICE: "IO BEVO ANCHE IL SANGIOVESE"

 

DELLA SERIE: FREDDURE INTERNAZIONALI

 

 

49) DIALOGO A SCUOLA TRA MAESTRA E ALUNNI

    

DICE LA MAESTRA: "COSA VUOL DIRE IL TERMINE INGLESE “OF COURSE” ?".

 

RISPONDE UN ALUNNO: "VUOL DIRE DI' CORSA SIGNORA MAESTRA".

 

DELLA SERIE: C’HO L’INGLESE  NATURALE

 

 

50) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UN AMICO AD UN'ALTRO: "UN CIOCCOLATINO ALLA MENTA “AFTER EIGHT” A CHE ORA È MEGLIO MANGIARLO ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "PENSO DOPO LE 8 DI' SERA".

 

DELLA SERIE: C’È SCRITTO SULL’ETICHETTA

 

 

51) DIALOGO TRA AMICI BIS

 

DICE UN AMICO AGLI ALTRI: "SIAMO NELLA CACCA FINO AL COLLO: NON FATE L'ONDA".

 

RISPONDE UN ALTRO: "PERCHÉ ?".

 

ALLORA LUI GLI DICE: "PROVA PER VEDERE, ANDIAMO SOTTO ANCHE CON LA TESTA !".

 

DELLA SERIE: ABBIAMO FATTO 30, FACCIAMO 31

 

 

52) SI PARLA TRA AGRICOLTORI

 

DICE UN AGRICOLTORE AD UN ALTRO: "OGGI ABBIAMO SEMINATO IL GRANO, RACCOLTO L'ORZO, MESSO A POSTO L'OLIVA E SEPPELLITO IL BABBO: UNA BELLA FACENDA".

    

RISPONDE L'ALTRO: "HAI RAGIONE".

 

DELLA SERIE: QUANDO I VECCHI FANNO ARRABBIARE E SONO ANCHE I TUOI GENITORI

 

 

53) DETTI DÌ CAMPAGNA

 

LO SAPETE COSA DICE UNO STALLONE QUANDO LO FANNO PASSARE DIETRO LE CAVALLE ?

 

DICE: "QUESTA SI, QUESTA NO, ECC...".

 

DELLA SERIE: I CAVALLI PLAYBOY

 

 

54) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "COME VA IL TUO DIALOGO CON LE RAGAZZE ?".

    

L'ALTRO RISPONDE: "MAH, È MOLTO VARIO, C'È CHI DICE PICCHE, CHI DICE COPPE, CHI DICE DENARI E CHI DICE BASTONI, CUORI NON LO DICE NESSUNA".

 

DELLA SERIE: UN PERIODO DI' SFORTUNA

 

 

55)  DIALOGO TRA AMICI BIS

    

DICE UNO: "PERCHÈ HAI RAGALATO A TUA MOGLIE UN COLLIER D'ORO COSÌ COSTOSO ?".

    

RISPONDE L'ALTRO: "COSÌ QUELLI CHE LA GUARDANO SANNO TUTTI CHE È ROBA MIA".

 

DELLA SERIE: GUARDARE E NON TOCCARE

 

 

56) STORIE DÌ GUERRA

 

SIAMO IN GUERRA: UNA CITTÀ È ASSEDIATA DALL'ESERCITO NEMICO.

    

DICE IL CAPO DELL'ESERCITO NEMICO AGLI ASSEDIATI: "SE NON VI' ARRENDETE:

    

NOI SUONEREMO LE NOSTRE TROMBE".

 

RISPONDONO GLI ASSEDIATI: "SE VOI SUONERETE LE VOSTRE TROMBE: NOI SUONEREMO LE NOSTRE CAMPANE".

 

DELLA SERIE: ASSEDIO A GERICO GERUSALEMME SI FECE UN CONCERTO DI' TROMBE E CAMPANE

 

 

57) SCIOPERO SESSUALE

 

DICE IL MARITO ALLA MOGLIE: "D'ORA IN POI, ADESSO CHE MI' HAI FATTO ARRABBIARE, NON TI GUARDERÒ PIÙ I FIANCHI E I SENI".

 

LA MOGLIE RISPONDE: "E IO NON TI GUARDERÒ PIÙ IL PISELLO".

 

DELLA SERIE: A ROMA IL PARLAMENTO CON DUE CAMERE ASSOMIGLIA AD  UN MATRIMONIO IN UN APPARTAMENTO

 

 

58) CAVOLATA

 

BUSSANO ALLA PORTA :"TOC, TOC".

 

RISPONDE L'INGEGNERE BISCARDI: "CHI È ?".

    

DICE UNA VOCE: "QUATTRO CAPPUCCINI".

     

RISPONDE L'INGEGNERE BISCARDI: "GUARDI CHE IO HO ORDINATO AL BAR DUE CAFFÈ MACCHIATI E DUE LUNGHI PER ME E I MIEI TRE COLLEGHI".

 

DELLA SERIE: ERANO QUATTRO FRATI CAPUCCINI

 

 

59) SESSO TRA ANIMALI

 

PERCHÈ IL BUE QUANDO CADE PER TERRA È CONTENTO ?

    

PERCHÈ SI È FATTO LA BUA.

 

DELLA SERIE: LA BUA È LA MUCCA

 

 

60) STAI SERIO FIGLIO MIO

 

DICE LA MAMMA TUTTA ARRABBIATA AL FIGLIO VENTENNE: "MI' HANNO AVVISATO LE MIE AMICHE CHE PORTI IN GIRO LE LORO FIGLIE, PROMETTI CHE D'ORA IN POI NON PORTERAI MAI PIÙ IN GIRO LE RAGAZZE".

    

RISPONDE IL FIGLIO: "VA BENE MAMMA, LE LASCIO A CASA".

 

DELLA SERIE: FACCIO QUELLO CHE POSSO E STO A DISPOSIZIONE

 

 

61) NAPOLI O GUAGLIONE SI SPOSA

 

DIALOGO TRA MADRE E FIGLIO.

    

DICE IL FIGLIO ALLA MADRE: "MAMMÀ MI' SONO SPOSATO CON UNA BRAVA RAGAZZA: HO FATTO BENE ?".

 

RISPONDE LA MADRE: "HAI FATTO BENE FIGLIO MIO E ADESSO CHE VUOI FARE ?".

 

RIIBATTE IL FIGLIO: "MAMMÀ PER FAVORE PUOI PASSARE IL SETTIMANALE E LE 5 EURO CHE PRENDO TUTTI I GIORNI ANCHE ALLA MOGLIE MIA ?".

 

DELLA SERIE: SI ALLARGA LA FAMIGLIA

 

 

62) DIALOGO TRA STUDENTI

 

DICE UNO STUDENTE ALL'ALTRO: "LEGGI IL GIORNALE STAMATTINA ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "SI, LEGGO IL 'CORRIERE DELLA SERA' COSÌ IMPARO A PARLARE E A FARE BENE I TEMI IN CLASSE COME HA DETTO LA PROFESSORESSA D'ITALIANO LA TARQUINI".

 

RIBATTE ALLORA LO STUDENTE: "E ALLORA SI IMPARA BENE LA LINGUA ITALIANA LEGGENDO GLI ANNUNCI ECONOMICI?".

 

DELLA SERIE: LEGGO QUELLO CHE MI' INTERESSA

 

 

63) DETTI FINI

 

LA MOGLIE DI' O ROSCOPO SI CHIAMA CO CODE: LA SUA AMANTE QUA' QUA'.

 

DELLA SERIE: FREDDURE MACROSCOPICHE

 

 

64) SAGGISTICA

 

DEFINIZIONE DI' SEMPLICIOTTO: PER SEMPLICIOTTO, MASCHIO O FEMMINA CHE SIA, SI INTENDE UNA PERSONA CHE NON STUDIA, NON VA A SCUOLA PERCHÈ È TROPPO INTELLIGENTE: NON HA BISOGNO DI' IMPARARE NIENTE, SUPERIORITÀ A SE STESSO ATTRIBUITA DALLA NASCITA.

 

DELLA SERIE: ORGOGLIO DI' CASTA SOCIALE

 

 

65) SATIRA DEMENZIALE

 

I DONNI SONO GUAI.

 

CHI SONO I DONNI ?

 

SONO LE DONNE CHE CREDONO DI' ESSERE DEGLI UOMINI.

 

DELLA SERIE: LA GUERRA DEI SESSI FINISCE NEL MATRIMONIO

 

 

66) DETTI NAZIONALI

 

DONNE MOTORI: GIOIE E DOLORI.

 

DELLA SERIE: VANTAGGI AL 50% CHE IL BICCHIERE DI' VINO MEZZO PIENO O QUELLO MEZZO VUOTO ?

 

 

67) FREDDURE

 

COSA SUCCEDE A STARE SEMPRE NEL FREDDO ?

 

CI' SI MANTIENE GIOVANI.

 

DELLA SERIE: BATTUTE SUL CLIMA

 

 

68) DIALOGO FRA MATTI

 

DICE UN MATTO: "MI' BUTTO GIÙ DALLA FINESTRA SE MI' FATE ARRABBIARE ANCORA".

 

RISPONDE UN ALTRO MATTO: "MA SIAMO AL PIANO TERRA".

 

RIBATTE ALLORA EGLI: "SILENZIO, L'IMPORTANTE È IL GESTO".

 

DELLA SERIE: QUESTIONE DI' PRINCIPIO

 

 

69) PIERINO E LO SPAZZOLINO DA DENTI

 

C'È UN MATTO IN MANICOMIO CHE GIRA SEMPRE CON UN GUINZAGLIO IN MANO DOVE È ATTACCATO UN SPAZZOLINO DA DENTI.

 

LO INCONTRA IL PRIMARIO DEL REPARTO E GLI DICE: "CHE COSA C'È ATTACCATO A QUEL GUINZAGLIO CHE TI PORTI SEMPRE DIETRO ?".

 

IL MATTO RISPONDE: "UNO SPAZZOLINO DA DENTI DOTTORE".

 

GLI DICE ALLORA IL PRIMARIO: "VA BENE VEDO CHE STAI GUARENDO, NON DICI PIÙ CHE È UN CAGNOLINO".

 

QUANDO IL PRIMARIO SE NE VA, DICE IL MATTO ALLO SPAZZOLINO: "HAI VISTO BOBY QUESTA VOLTA L'ABBIAMO FREGATO".

 

DELLA SERIE: LI' FREGO SEMPRE TUTTI

 

 

70) LA DIETA

 

C'È UN TALE CHE DICE ALLA MOGLIE: "STO TRE GIORNI SENZA MANGIARE COSÌ DIMAGRISCO".

 

LA MOGLIE RISPONDE: "BRAVO, SONO CONTENTA, COSÌ AVRÒ UN MARITO MAGRO".

 

AL TERZO GIORNO MANGIA IL CIBO CHE AVREBBE MANGIATO NORMALMENTE IN  TRE GIORNI.

 

UN AMICO GLI DICE: "COME DOPO IL DIGIUNO HAI MANGIATO IL CIBO DI' TRE GIORNI, CHE L'HAI FATTO A FARE ?".

 

LUI RISPONDE: "HO CONQUISTATO MIA MOGLIE E POI MI' SONO MESSO IN PARI".

 

DELLA SERIE: SONO SEMPRE BRAVO MA NON PER SEMPRE

 

 

71) SULLE FEMMINE

 

LE DONNE PIANGONO QUANDO SONO TRISTI, PIANGONO QUANDO SONO CONTENTE, PIANGONO QUANDO NON C'È NESSUN PROBLEMA.

 

QUAL È LA MORALE DI' TUTTO CIÒ ?

 

ALLE DONNE GLI PIACE PIANGERE.

 

DELLA SERIE: DALLO SPETTACOLO ANTICO DEI GRECI AL TEATRO ROMANO DI' PLAUTO ALL’ANNO 0 NELLE COMMEDIE PIACE RIDERE E INVECE NELLE TRAGEDIE PIACE PIANGERE AGLI SPETTATORI !

 

 

72) IN CHIESA

 

SAPETE COSA SI DICE DI' QUELLI E DI' QUELLE CHE PREGANO SEMPRE DIO ?

 

SI DICE CHE PREGANO DIO PER FREGARE L'UOMO !

 

E SI DICE CHE PIANGONO IL MORTO PER FREGARE IL VIVO !

 

DELLA SERIE: LE BRAVE PERSONE IN CHIESA TUTTE LE MATTINE

 

 

73) AL FUNERALE

 

SAPETE CHE COSA SI DICE DI' QUELLI E DI' QUELLE CHE PIANGONO, URLANO AI FUNERALI ESAGERATAMENTE?

 

PIANGONO IL MORTO PER FREGARE IL VIVO.

 

DELLA SERIE: I CARMELITANI E LE CARMELITANE (DELLA SICILIA) SI FANNO PAGARE PER PIANGERE AI FUNERALI

 

 

74) SAGGIO STORICO

 

I CONFRONTI TRA PERSONE SI RISOLVONO SENZA MEZZI TERMINI: SI ELIMINA L'AVVERSARIO (MACCHIAVELLI 1450 D.C.

 

HA DETTO UN GRANDE STORICO, WILLIAM CHURCHILL 1945 D.C.: "IN GUERRA ED IN AMORE È TUTTO PERMESSO".

 

QUINDI USARE MEZZI COME: DENUNCE E QUERELE, FATTURE A MORTE E PROTEZIONI ESOTERICHE, SCARICHI NEGATIVI E COMBATTIMENTI ALL'ULTIMO SANGUE O AL PRIMO SANGUE, È SEMPRE GIUSTO QUANDO HAI DAVANTI UN AVVERSARIO CHE FAREBBE SICURAMENTE LO STESSO CONTRO DI' TE IN OGNI CASO VISTA LA LITE.

 

DELLA SERIE: CHI SIA, SIA, QUINDI NESSUNA PIETÀ PER NIENTE E NESSUNO LA VITA SULLA MORTE SE VINCI O SE PERDI È MEGLIO LA MORTE SULLA VITA IN CASO DI' LITE !

 

 

75) FEDELTA’ ALLA MOGLIE

 

UN TALE DICE AD UN AMICO: "HO TROVATO UN METODO INFALLIBILE PER ESSERE FEDELE A MIA MOGLIE: FACCIO L'OPERAZIONE PER DIVENTARE DONNA".

 

L'AMICO RISPONDE: "E' UNA BELLA IDEA".

 

DELLA SERIE: FORSE RIMEDI TROPPO DRASTICI

 

 

76) I DUE POLI DELLA RAGIONE 

 

"IO NON SO UNA COSA" DICE UN TALE AD UN AMICO: "SONO IO CHE CONTROLLO IL MIO SESSO CON IL MIO CERVELLO O È IL MIO SESSO CHE MI' CONTROLLA IL CERVELLO: COMUNQUE SIA LA STESSA COSA SUCCEDE ANCHE ALLE DONNE".

 

L'AMICO RISPONDE: "HAI RAGIONE".

 

DELLA SERIE: IL SESSO FA PARTE DEL CERVELLO

 

 

77) VENTI IN MUNICIPIO

 

C'È UN TALE IN MUNICIPIO CHE FA UN VENTO MOLTO RUMOROSO.

 

UNA SIGNORA, CHE ERA VICINO A LUI, LO GUARDA SBALORDITA.

 

LUI TUTTO CALMO LE DICE: "SENTE SIGNORA, COMINCIANO I TUONI: TRA POCO PIOVE".

 

DELLA SERIE: BATTUTE SPIRITOSE

 

 

78) L’AMORE E LA VIOLENZA CARNALE

 

CHE DIFFERENZA C'È TRA CHI FA L'AMORE CON LE DONNE E CHI LE VIOLENTA ?

    

SI SUPPONE CHE CI' SIA LA STESSA DIFFERENZA CHE C'È RISPETTIVAMENTE TRA L'UOMO E L'ANIMALE.

    

IL PRIMO UOMO ASPETTA IL SI DELLA DONNA, IL SECONDO EVIDENTEMENTE DELLA VITA NON HA CAPITO NIENTE.

 

DELLA SERIE: DELLE VOLTE LA FIGLIA SI FA VIOLENTARE, MA PER LA MAMMA È STATA VIOLENTATA !

 

 

79) ARRIVANO LE NOZZE

 

DICE UN AMICO AD UN'ALTRO: "HAI NESSUN PROBLEMA A SPOSARTI ?".

 

L'ALTRO RISPONDE: "NESSUNO, MI' INVITANO A NOZZE: MANGIO E FACCIO IL MARITO".

 

DELLA SERIE: QUELLO CHE ACCADE VA BENE NON METTIAMO LIMITI ALLA PROVVIDENZA DIVINA

 

 

80) DUE FRATELLI CONVIVENTI

 

CI' SONO DUE FRATELLI CHE ABITANO INSIEME.

 

UNO È SERIO, POSATO E HA FAMIGLIA, L'ALTRO È SOLO E TORNA A CASA TUTTE LE SERE UBRIACO DALL’OSTERIA.

 

QUELLO CHE È SOLO, TUTTE LE SERE, QUANDO TORNA A CASA LASCIA APERTO IL PORTONE DI' CASA.

 

ALLORA UNA SERA CHE NEVICAVA MOLTO, IL FRATELLO GLI DICE: "CHIUDI QUEL PORTONE: NON VEDI CHE NEVICA?".

 

GLI RISPONDE L'ALTRO UBRIACO FRADICIO: "IO E TE ABBIAMO LA STESSA MAMMA, LA CASA È METÀ MIA E METÀ TUA: IO LASCIO APERTO METÀ PORTONE E TE CHIUDI L'ALTRA METÀ!".

 

DELLA SERIE: IL BIANCO E IL NERO.

 

 

81) UN PRETE VA IN PARADISO

 

C'È UN PRETE CHE MUORE E VA IN PARADISO.

    

INCONTRA DIO NELLA GLORIA DEI CIELI E GLI DICE: "SIGNORE, SONO ARRIVATO IN PARADISO, HO SEMPRE FATTO DEL BENE NELLA MIA VITA, NON FATTO MAI NESSUN PECCATO E HO MERITATO DI' VENIRE QUI IN PARADISO DAVANTI A TE?".

 

DIO GLI RISPONDE: "VA BENE ADESSO PUOI TORNARE A VIVERE SULLA TERRA COSÌ RICOMINCI A FARE DEL BENE".

 

DELLA SERIE: SI PUÒ RINASCERE ?

 

 

82) IL PRETE CON LA FERRARI

 

C'È UN PRETE CHE VA CON UNA FERRARI VERSO UNA CERTA CHIESA DELLA MADONNA IN UN PAESE IN MONTAGNA: ANDAVA UN PO' VELOCE PERCHÈ ERA IN RITARDO.

 

AVENDO PERSO LA STRADA CHIEDE AD UN UOMO CHE TROVA PER STRADA: "VADO BENE PER LA MADONNA?".

 

GLI RISPONDE L'UOMO: "PER LA MADONNA MI' SEMBRATE SCHUMAKER".

 

DELLA SERIE: FATTI VERAMENTE ACCADUTI

 

 

83) CARABINIERI

 

PERCHÈ I CARABINIERI GIRANO SEMPRE IN DUE COME LE DONNE ?

 

HANNO LO STESSO PROBLEMA: DA SOLI SI PERDONO.

 

DELLA SERIE: I PROBLEMI DELL’ARMA

 

 

84) PRETI E CARABINIERI

 

CHE DIFFERENZA C'È TRA PRETI E  CARABINIERI ?

 

I PRETI NON FANNO L'AMORE CON LE DONNE.

 

E TRA PRETI E LAUREATI ?

 

LA STESSA, COMUNQUE I LAUREATI SONO PRETI CHE VANNO CON LE DONNE.

 

DELLA SERIE: IL LIVELLO DI' CULTURA È QUELLO E ANCHE SUPERIORE

 

 

85) LA DONNA E LA BICICLETTA

 

CHE DIFFERENZA C'È TRA LA DONNA E LA BICICLETTA ?

 

LA BICICLETTA PRIMA SI GONFIA E POI SI MONTA: LA DONNA PRIMA SI MONTA E POI SI GONFIA.

 

DELLA SERIE: PARAGONI TRA DUE COSE

 

 

86) PAOLO CON LA TESTA GROSSA 

 

DICE UNA MAMMA A SUO FIGLIO: "PAOLO, PERCHÈ PIANGI ?".

 

RISPONDE PAOLO: "MAMMA, I MIEI AMICI DICONO CHE HO LA TESTA GROSSA".

 

GLI DICE LA MAMMA: "MA VA LA CHE NON È VERO: TE HAI LA TESTA NORMALE".

 

PASSATO UN PO' DI' TEMPO LA MAMMA GLI DICE: "DI' PAOLO VA A COMPRARE CINQUE CHILI DI' PATATE AL SUPERMERCATO".

 

PAOLO RISPONDE: "MAMMA NON HO LA BORSA DOVE LE METTO LE PATATE ?".

 

LA MAMMA RIBATTE: "METTILE NEL BERRETTO".

 

DELLA SERIE: LA MAMMA HA SEMPRE RAGIONE

 

 

87) PASQUALE E IL BERRETTO 

 

DICE UN TALE UN CERTO PASQUALE ALLA MOGLIE: "DOVE HO MESSO IL BERRETTO, CERCO E CERCO

NON LO TROVO DA NESSUNA PARTE ?".

 

RISPONDE LA MOGLIE: "GUARDA CHE CE L'HAI SULLA TESTA".

 

IL TALE DICE: "AH, È PER QUELLO CHE NON LO TROVAVO".

 

DELLA SERIE: I PROBLEMI DELL’ETÀ

 

 

88) ANTONIO E IL SUO MATRIMONIO

 

UN TALE SI SPOSA: GLI AMICI GLI REGALANO DIECI SCATOLE DI' PROFILATTICI.

 

LUI DICE AGLI AMICI UN PO' OFFESO: "PERCHÈ MI' AVETE FATTO QUESTO REGALO ?".

 

LORO RISPONDONO: "COSÌ NON METTI SUBITO IN CINTA TUA MOGLIE: TI DIVERTI DI' PIÙ NELLA VITA MATRIMONIALE".

 

DELLA SERIE: METTI IN CINTA LA MOGLIE E FINISCE L’AMORE CONIUGALE

 

 

89) GESU CRISTO E BARABBA

 

LO SAPETE PERCHÈ A GESU CRISTO LO HANNO MESSO IN CROCE E A BARABBA NO ?

 

PERCHÈ GESU CRISTO NON FACEVA L'AMORE CON LE DONNE INNAMORATE DI' LUI: AD ESEMPIO CON LA SAMARITANA.

 

DELLA SERIE: È PERICOLOSO DIRE DI' NO ALLE DONNE

 

 

90) LE DONNE COME CRESCONO

 

DICE LA SUOCERA AL GENERO: "MIA FIGLIA DA QUANDO SI È SPOSATA È DIVENTATA UNA BAMBINA".

    

RISPONDE IL GENERO: "CHE CAMBIAMENTO HA FATTO ?".

 

DELLA SERIE: UNA DONNA A 5 ANNI È UNA BAMBINA E A 100 ANNI È SEMPRE UNA BAMBINA

 

 

91) DIALOGHI

 

LUI DICE A LEI: "IO VADO VIA DI' QUÀ VADO AL POLO NORD".

 

LEI RISPONDE: "A SI, VADO VIA ANCH'IO DA QUA VADO AL POLO SUD"

 

LUI RIBATTE ALLORA: "SE FACCIAMO PACE: CI' INCONTRIAMO A CENA AI TROPICI".

 

DELLA SERIE: LITE NEL MONDO INTERO

 

 

92) ALL’OSPEDALE

 

PASSA IL PRIMARIO PER LA VISITA MATTUTINA AI PAZIENTI CON TUTTA LA SUA EQUIPE MEDICA: SONO LE ORE UNDICI.

 

DICE IL PRIMARIO AD UN PAZIENTE: "HAI FATTO I VENTI OGGI ?".

 

LUI RISPONDE: "NO, DOTTORE: FACCIO FATICA".

 

GLI DICE IL PRIMARIO: "SPINGA FORTE E SI IMPEGNI".

 

LUI RISPONDE: "VA BENE DOTTORE".

 

SI SENTE UN RUMORE: "BROM"; L'ARIA SI RIEMPIE DI' UNA PUZZA IRRESPIRABILE.

    

IL PAZIENTE DICE: "VA BENE COSÌ DOTTORE ?".

    

IL DOTTORE RISPONDE RIDENDO: "VA BENE, VA BENE: SPERIAMO CHE SIA L'ULTIMA".

    

IL PAZIENTE RIBATTE UN PO' ALTERATO E SCARAMANTICO: "PER LEI DOTTORE".

 

DELLA SERIE: SARCASMO IN OSPEDALE

 

 

93) IN PALESTRA

 

L'ISTRUTTORE DICE AD UNA SIGNORA UN PO' GRASSA: "SIGNORA, SPINGA DI' PIÙ I MUSCOLI FACENDO QUEGLI ADDOMINALI: CHE DIMAGRISCE PIÙ IN FRETTA".

 

ALLA SIGNORA INNAVVERTITAMENTE CON QUELLA FATICA GLI ESCE UN RUMOROSO VENTO E L'ARIA DIVENTA IRRESPIRABILE.

 

L'ISTRUTTORE ALLORA GLI DICE: "PER OGGI SIGNORA PUÒ RIPOSARE".

 

DELLA SERIE: UMORISMO IN  PALESTRA

 

 

94) DIFFERENZE TRA UOMO E DONNA

 

LO SAPETE CHE DIFFERENZA C'È TRA L'UOMO E LA DONNA ?

 

QUELLA SESSUALE.

 

DELLA SERIE: GRANDI DISCORSI

 

 

95) LE POLEMICHE DELLA GENTE

 

C'ERA UN UOMO VECCHIO CHE ANDAVA IN  UN PAESE PASSANDO PER DELLE STRADE DI' CAMPAGNA CON IL FIGLIO E UN CAVALLO.

 

LUI SEDEVA SUL CAVALLO E IL FIGLIO ANDAVA A PIEDI.

 

LA GENTE CHE INCONTRAVANO PER STRADA DICEVA: "GUARDA QUEI DUE, IL VECCHIO A CAVALLO E IL GIOVANE A PIEDI: È COSÌ CHE SI TRATTA UN POVERO GIOVANE ?".

 

ALLORA IL VECCHIO ANDAVA A PIEDI E IL GIOVANE MONTAVA A CAVALLO.

 

QUESTA VOLTA LA GENTE CHE INCONTRAVANO DICEVA: "GUARDA QUEI DUE, IL GIOVANE A CAVALLO E IL VECCHIO A PIEDI: È COSÌ CHE SI TRATTA UN POVERO VECCHIO".

 

ALLORA I DUE MONTAVANO ENTRAMBI A CAVALLO.

 

LA GENTE CHE INCONTRAVANO ADESSO DICEVA: "E' COSÌ CHE SI TRATTA UN POVERO CAVALLO: CAVALCANDOLO IN DUE PERSONE".

 

ALLORA I DUE ANDAVANO A PIEDI CON IL CAVALLO DIETRO.

 

STAVOLTA LA GENTE DICEVA: "GUARDA QUEI DUE HANNO IL CAVALLO E VANNO A PIEDI".

 

I DUE SI GUARDARONO NEGLI OCCHI E IL PADRE DISSE AL FIGLIO: "MEGLIO CHE STARE A SENTIRE ALLA GENTE, È MEGLIO AMMAZZARSI: ADESSO FACCIAMO QUELLO CHE CI' PARE, TANTO LA GENTE SE DICE MALE UGUALE".

 

MORALE DELLA STORIA: LA GELOSIA È SEMPRE LA FONTE DELLA MALDICENZA.

 

LE PERSONE CHE INCONTRAVANO ERANO GELOSE CHE I DUE AVEVANO IL CAVALLO, MENTRE LORO NON CE L'AVEVANO E ANDAVANO A PIEDI.

 

DELLA SERIE: SIAMO TUTTI DIVERSI E ABBIAMO I STESSI DIRITTI MA PER CATEGORIE E ANCORA C’È DA DISCUTERE

 

 

96) L’ONORE E I SOLDI

 

UN TALE VIENE A SAPERE CHE SUA FIGLIA È UNA PROSTITUTA.

 

VA DALLA FIGLIA SU TUTTE LE FURIE E GLI DICE: "COME TU SANGUE DEL MIO SANGUE: VENDI IL TUO CORPO PER DENARO ?".

 

LA FIGLIA RISPONDE: "PAPÀ, LA CASA, LA MACCHINA E TUTTI I SOLDI CHE ABBIAMO IN BANCA CI' SONO PERCHÈ SONO IL FRUTTO DEL MIO LAVORO".

 

IL TALE RISPONDE: "AH, VA BENE È UN LAVORO COME UN ALTRO: CHISSÀ COSA AVEVO CAPITO IO".

 

DELLA SERIE: CON I SOLDI COMPRA ANCHE L’ONORE DELLE FEMMINE

 

 

97) LA RAGAZZA E IL PRETE

 

C'È UNA RAGAZZA DI' SEDICIANNI CHE VA A CONFESSARSI DAL PRETE UNA DOMENICA MATTINA.

 

GLI DICE: "PADRE HO TANTO PECCATO: IERI SERA HO FATTO TRE VOLTE L'AMORE CON IL MIO RAGAZZO".

 

IL PADRE GLI RISPONDE: "NON È NIENTE: SE VIENI A FARE L'AMORE CON ME LO FACCIAMO CINQUE VOLTE".

 

DELLA SERIE: ANCHE IL PRETE CI' PROVA

 

 

98) NOTIZIE SULLE DONNE

 

DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "UNA VOLTA LE DONNE NON CAPIVANO NIENTE".

    

RISPONDE L'ALTRO: "C'È STATO QUALCHE CAMBIAMENTO NEI TEMPI MODERNI ?".

 

DELLA SERIE: BATTUTE AL VETRIOLO SULLE FEMMINE

 

 

99) SAGGIO DÌ PAESE

 

SI PRENDE INDIETRO SEMPRE QUELLO CHE SI DA: A FARLE DRITTE TORNANO DRITTE, A FARLE STORTE TORNANO STORTE.

 

ATTENZIONE A QUELLO CHE SI FA PERCHÈ LA VITA È UN DARE ED UN AVERE CONTINUO ANCHE PRIMA DEL GIUDIZIO UNIVERSALE.

 

C'È CHI È RICCO E DIVENTA POVERO, C'È CHI È POVERO E DIVENTA RICCO, C'È ANCHE CHI RIMANE SEMPRE COM'È: DIPENDE TUTTO DA QUELLO CHE UNA PERSONA FA E NON CONTA QUELLO CHE DICE.

 

DELLA SERIE: IL MONDO È FATTO A SCALE, C’È CHI SCENDE E CHI SALE (ALBERTO SORDI)

 

 

100) DIAOLOGO TRA MATTI

 

SIAMO AL VENTIDUESIMO PIANO DEL GRATTACIELO DI' RIMINI.

 

DICE UN MATTO AD UN ALTRO MATTO: "MI' BUTTO DALLA FINESTRA".

 

L'ALTRO RISPONDE: "PERCHÉ ?".

 

ALLORA RIBATTE IL PRIMO: "VOGLIO PROVARE A VOLARE".

 

DELLA SERIE: COME PICARO VOLÒ VERSO IL SOLE

 

 

101) CAVALLI E CAVALLE

 

LO SAPETE COSA DICONO LE CAVALLE QUANDO GUARDANO GLI ATTRIBUTI MASCHILI DEI STALLONI?

 

DICONO: "QUESTO VA BENE, QUESTO NO, ECC..."

 

DELLA SERIE: ANCHE LE DONNE GUARDONO

 

 

102) INGEGNERI AL LAVORO

 

UN TALE CHIEDE AD UN AMICO CHE FA L'INGEGNERE: "COME VA IL TUO LAVORO ?".

 

L'AMICO GLI RISPONDE: "DELLE VOLTE VA BENE, ALTRE VA MALE: BISOGNA FARE MOLTE PROVE E ALLA FINE VA TUTTO BENE".

 

DELLA SERIE: MODI DI' LAVORARE

 

 

103) IL PADRE E IL FUTURO GENERO

 

IL PADRE DI' UNA RAGAZZA IN ETÀ DA MARITO DICE AL FIDANZATO DELLA FIGLIA: "HAI FATTO L'AMORE CON MIA FIGLIA, ME L'HA DETTO MIA MOGLIE CHE GLIELO HA CONFIDATO LA NOSTRA FIGLIA: ADESSO BISOGNA CHE TE LA SPOSI".

 

RISPONDE IL FIDANZATO DELLA RAGAZZA: "VA BENE PAPÀ: COSÌ FACCIAMO L'AMORE SEMPRE".

 

DELLA SERIE: PURO OPPORTUNISMO

 

 

104) TRA MARITO E MOGLIE

 

DICE IL MARITO ALLA MOGLIE: "TUA MADRE È PIÙ BAMBINA DI' TE".

 

LA MOGLIE RISPONDE: "SEI BELLO TU".

 

DELLA SERIE: DISCUSSIONI IN FAMIGLIA

 

 

105) RISTORANTE ALLA MODA

 

SIAMO AD UN RISTORANTE DI' ALTA CATEGORIA RISERVATO ALLE PERSONE MOLTO FACOLTOSE.

 

UN TALE MANGIA LA TROTA CHE GLI HANNO SERVITO AL TAVOLO USANDO LE MANI INVECE DEL COLTELLO E DELLA FORCHETTA.

 

NELLA SALA DEL RISTORANTE, TUTTI E TUTTE LO GUARDANO  SCANDALIZZATI.

 

IL CAMERIERE GLI SI AVVICINA E GLI DICE: "HA DEI PROBLEMI SIGNORE?".

 

IL TALE RISPONDE: "NON SONO CAPACE DI' MANGIARE IL PESCE CON IL COLTELLO E LA FORCHETTA: SI VEDE ?".

 

DELLA SERIE: SBAGLIARE IN ELEGANZA

 

 

106) TRA AMICI

 

DICE UN AMICO AD UN ALTRO: "PRIMA O POI TI DOVRAI SPOSARE: IL TEMPO PASSA IN FRETTA".

    

RISPONDE L'ALTRO: "QUANDO SARÀ IL MOMENTO FARÒ UN CONCORSO RISERVATO ALLE MIE FIDANZATE".

 

DELLA SERIE: PECCATO CHE NON SI POSSONO SPOSARE TUTTE INSIEME

 

 

107) TRA MARITO E MOGLIE

 

LA MOGLIE, DOPO UNA PRESTAZIONE SESSUALE DEL MARITO MOLTO DELUDENTE GLI DICE: "COM'È QUESTA STORIA: NON HAI MAI FATTO COSÌ ?".

 

IL MARITO RISPONDE: "COSA VUOI CHE TI DICA, SONO DIVENTATO VECCHIO: TUTTO TACE E NULLA SI MUOVE".

 

DELLA SERIE: GIOVINEZZA CHE PUR FUGGE TUTTAVIA, DEL DOMAN NON V’È CERTEZZA COGLI L’OCCASIONE E VIA !

 

 

108) TRA AMICI

 

UN AMICO DICE AD UN ALTRO: "MI' HANNO INVITATO AD UN MATRIMONIO".

 

L'ALTRO GLI RISPONDE: "E CHE COSA FAI AL MATRIMONIO ?".

 

ALLORA L'AMICO DICE: "MI' TOCCA FARE LO SPOSO".

 

DELLA SERIE: A CHI TOCCA TOCCA

 

 

109) POLEMICHE SULLE DONNE

 

DICE UN TALE AGLI AMICI: "LO SAPETE COSA SI DICE DELLE DONNE ?".

    

RISPONDONO GLI AMICI: "CHE COSA SI DICE ?".

    

IL TALE RISPONDE: "SI DICE CHE SE LE DONNE CAPISSERO NEL MONDO NON CI' SAREBBE NESSUN PROBLEMA".

 

DELLA SERIE: BATTUTE E SCOCCHE SEMPRE ALLE DONNE COME DIRGLI TI AMO

 

 

110) DETTI POPOLARI

 

BACCO, TABACCO E VENERE RIDUCONO L'UOMO IN CENERE.

 

DELLA SERIE: MA PERCHÉ SI VIVE ?

 

 

111) SAGGIO STORICO

 

NELLA VITA SE IMPARI AD INCASSARE I COLPI CHE TI DANNO: SOPRAVVIVI.

 

SE IMPARI A SOPRAVVIVERE: IMPARI ANCHE A COLPIRE.

 

SE IMPARI A COLPIRE: IMPARI CHE È SEMPRE MEGLIO COLPIRE PER PRIMO.

 

DELLA SERIE: S’IMPARA E SI LAVORA

 

 

112) POTENZA DEL FASCISMO (DESTRA STORICA)

 

LO SAPETE PERCHÈ IL CERVO È POTENTE ?

PERCHÈ C'HA LE CORNA.

 

E PERCHÈ IL FASCISMO È POTENTE ?

 

PER LO STESSO MOTIVO!

 

DELLA SERIE: IL FASCISMO È FINITO IN ITALIA NELL’ANNO 1945, MA PERCHÉ ABBIAMO PERSO LA GUERRA

 

 

113) MANIFESTAZIONE A NAPOLI

 

SIAMO AD UNA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA A NAPOLI.

 

"PANE E LAVORO, PANE E LAVORO" DICONO GLI OPERAI DI' NAPOLI.

 

IN QUESTA SITUAZIONE DICE UN OPERAIO AD UN SUO AMICO CHE GLI STAVA VICINO: "UEH ANTONIO DICIAMO: VOGLIAMO PANE E FORMAGGIO; TANTO QUÀ CI' DANNO TUTTO QUELLO CHE VOGLIAMO".

 

DELLA SERIE: NECESSITÀ DI' LAVORO O DI' SOLDI ?

 

 

114) DA NAPOLI LAVORO A MILANO

 

SIAMO AD UN'ALTRA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA A NAPOLI.

 

CI' SONO TUTTI I DISOCCUPATI DI' NAPOLI RIUNITI NELLA PIAZZA DEL POPOLO PERCHÈ C'È UNA COMMISSIONE DI' RAPPRESENTANTI DEGLI INDUSTRIALI E IMPRENDITORI DEL NORD CHE È VENUTA PER ASSUMERE UN CERTO NUMERO DI' PERSONE ONDE RISOLVERE IL PROBLEMA DELLA DISOCCUPAZIONE E SI È STABILITA SU UN PALCO IN MEZZO ALLA PIAZZA.

 

UN MEMBRO DELLA COMMISSIONE DICE AD UN UOMO CHE ERA LÌ DAVANTI INSIEME AGLI ALTRI: "HEI TU IN PRIMA FILA, VIENI A LAVORARE PER I NOSTRI CANTIERI: HAI TROVATO LAVORO, FARAI IL MURATORE A MILANO".

 

QUELLO RISPONDE: "DITE A ME, MA CHIAMATE UN ALTRO: GUARDATE IN QUANTI SIAMO"

 

DELLA SERIE: IO STO BENE A NAPOLI

 

 

115) LITE TRA HOMOSESSUALI

 

DICE UNO: "FERMI TUTTI O VI' VIOLENTO".

 

RISPONDONO GLI ALTRI: "DAVVERO".

 

DELLA SERIE: TRA ORECCHIONI

 

 

116) DICHIARAZIONE D’AMORE

 

DIALOGO TRA UN RAGAZZO ED UNA RAGAZZA FERMI IN MACCHINA IN UN POSTO ISOLATO ALL'UNA DI' NOTTE.

 

DICE LUI A LEI: "VOGLIO FARE L'AMORE CON TE".

 

RISPONDE LEI: "DAVVERO, ERA ORA CHE ME LO CHIEDEVI".

 

DELLA SERIE: CORAGGIO BISOGNA DICHIARARSI

 

 

117) DIALOGO A NAPOLI TRA DUE AMICI

 

DICE UNO: "UEH GENNÀ, QUANDO VAI A LAVORARE ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "ANTONIO, STATTE CALMO CHE LAVORARE È FATICA".

 

DELLA SERIE: SI FA QUELLO CHE SI PUÒ

 

 

118) NAPOLI MODI DÌ FARE

 

A NAPOLI E UN PO' IN TUTTO IL MONDO SI DICE: "CHI HA DATO, HA DATO, CHI HA AVUTO, HA AVUTO: SI DIMENTICA TUTTO E SI RICOMINCIA DA CAPO".

 

C'È SEMPRE CHI FA L'OBBIEZIONE: "SICURO ?".

 

DELLA SERIE: FIDARSI È BENE, NON FIDARSI È MEGLIO

 

 

119) LOURDES SANTI SOLO GLI UOMINI

 

CI' TROVIAMO A LOURDES (FRANCIA AL CONFINE CON LA SPAGNA).

    

DONNE E UOMINI VANNO A BAGNARSI NELLE PISCINE CON L'ACQUA DELLA MADONNA DI' LOURDES.

 

DA UNA PARTE GLI UOMINI SI SPOGLIANO NUDI E AVVOLTI IN UN TELO BLU VENGONO IMMERSI NELL'ACQUA SANTA COMPLETAMENTE: TESTA COMPRESA.

 

DALL'ALTRA LE DONNE SUBISCONO LO STESSO TRATTAMENTO MA A LORO LA TESTA NON LA IMMERGONO NELL'ACQUA: LA LASCIANO FUORI.

 

QUALE È IL MOTIVO DI' QUESTO TRATTAMENTO DIVERSO TRA DONNE E UOMINI?

    

C'È CHI DICE: "PER NON FARE BAGNARE I CAPELLI ALLE DONNE."

 

ALTRI DICONO: "PERCHÈ ALTRIMENTI LE DONNE DIVENTANO NORMALI.

 

DELLA SERIE: LE DONNE HANNO BISOGNO DI' BAGNARSI

 

 

120) UN RAGAZZO CON PIU’ IDENTITA’

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "COSA FAI PARLI DA SOLO ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "MI' PIACE PARLARE CON LE PERSONE INTELLIGENTI".

 

ALLORA QUELLO GLI DICE: "LITIGHI MAI CON LORO ?".

 

RIBATTE L'ALTRO: "DI' SOLITO ANDIAMO D'ACCORDO, MA NON SEMPRE: A VOLTE CI' SONO DELLE DISCUSSIONI".

 

DELLA SERIE: VIVERE IN COMPAGNIA

 

 

121) SIAMO ALL’ANAGRAFE DEL COMUNE

 

UN TALE VA ALL'UFFICIO DELL'ANAGRAFE COMUNALE A PARLARE CON IL DIRETTORE E GLI DICE: "SENTA IO HO UN PROBLEMA, VORREI CAMBIARE NOME PERCHÉ “COGLIONE GIUSEPPE” NON MI' PIACE: TUTTI MI' PRENDONO IN GIRO".

 

IL DIRETTORE SORRIDENDO RISPONDE: "DACCORDO E COME SI VUOLE CHIAMARE?".

 

IL TALE DICE: "MI' VORREI CHIAMARE “COGLIONE PAOLO”".

 

DELLA SERIE: TIPI STRANI

 

 

122) UN UOMO IN CARRIERA UNIVERSITARIA

 

UN UNIVERSITARIO IN CORSO O STUDENTE LAVORATORE FUORI CORSO: COME SI PUÒ CONSIDERARLO ?

    

COME UN PRETE CHE FA L'AMORE CON LE DONNE.

 

DELLA SERIE: UNA VOLTA SOLO I PRETI POTEVANO STUDIARE

 

 

123) GRADUATORIA DELL’UOMO COLTO

 

1^ LIVELLO:    STUDIA E NON LAVORA;

 

2^ LIVELLO:    STUDIA E LAVORA;

 

3^ LIVELLO:    LAVORA E BASTA;

 

4^ LIVELLO:    LAVORA SEMPRE MENO;

 

5^ LIVELLO:    FA L'ACCATTONE.

 

6^ LIVELLO:    MUORE.

 

DELLA SERIE: UN UOMO PER TUTTE LE FACCE

 

 

124) STRIPS MASCHILE IN DISCOTECA

 

LO SAPETE PERCHÈ LO SPOGLIARELLO MASCHILE PIACE A TUTTI ?

 

PERCHÈ LE DONNE GUARDANO DAVANTI ALL'ALTEZZA DEI FIANCHI, GLI UOMINI GUARDANO DIETRO ALLA STESSA ALTEZZA.

 

DELLA SERIE: UNA VOLTA I SPOGLIARELLISTI USAVANO GLI SLIP ADESSO USANO I SLIPPONI

 

 

125) LE DONNE QUESTE EDUCANDE

 

MOLTI DICONO CHE LE DONNE SONO INGENUE.

 

ALTRI DICONO CHE È VERO.

 

NESSUNO DICE IL CONTRARIO.

 

DELLA SERIE: A ROMA SI DICE FARE IL BECCO ALL’OCA

 

 

126) SAGGIO STORICO

 

ESSERE BUONI VA BENE, MA ESSERE TROPPO BUONI SI PASSA DA INGENUI.

 

DELLA SERIE: TROP BON, TROP PATACA

 

 

127) MALINTESI IN FAMIGLIA

 

UN UOMO PARLANDO CON LA SUOCERA DICE: "OH, PORCA L'OCA, HO SBAGLIATO".

 

LA SUOCERA RISPONDE: "NON DIRE SEMPRE MALE DI' MIA FIGLIA".

 

DELLA SERIE: SCUSATE HO SBAGLIATO

 

 

128) MOTTO FAMOSO

 

ER DURO DEL PAESE DICE: "HUEI, INCASSO BENE I COLPI E MENO MEGLIO".

    

N.B.

    

SI NOTA UN ACCENTO MILANESE.

 

DELLA SERIE: DURI SI STA MEGLIO NELLA VITA

 

 

129) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO: "IO HO LA MIA MUSA CHE MI' ISPIRA".

 

“CHE MUSA?" RISPONDE L'ALTRO.

 

ALLORA LUI DICE: "UNA MUSA INGENUA".

 

DELLA SERIE: OGNUNO C’HA LA SUA

 

 

130) LITE TRA MARITO E MOGLIE

 

DICE IL MARITO: "IO CON TE NON CI' PARLO PIÙ: FACCIO L'AMORE E BASTA".

 

RISPONDE LA MOGLIE: "SE PUOI EVITA ANCHE QUELLO".

 

RIBATTE IL MARITO: "TI PIACEREBBE: COSÌ VAI DAGLI ALTRI".

 

DELLA SERIE: LA MOGLIE NINFOMANE

 

 

131) CONFESSIONE TRA MARITO E MOGLIE

 

DICE IL MARITO: "SAI PERCHÈ TI HO SPOSATO ?".

 

RISPONDE LA MOGLIE INNAMORATA: "PERCHÉ ?".

 

RIBATTE IL MARITO: "PERCHÈ NON POTEVO EVITARLO".

 

DELLA SERIE: COSÌ SA DA FARE (MOTTO SICILIANO)

 

 

132) DISCUSSIONE TRA CASTE SOCIALI

 

UN OPERAIO DICE AD UN PRETE: "A LEI NON GLI FA MALE LA SCHIENA PER IL LAVORO CHE FA".

 

IL PRETE GLI RISPONDE: "A LEI INVECE IL MAL DI' TESTA NON VIENE MAI".

 

DELLA SERIE: OGNUNO HA I SUOI PROBLEMI

 

 

133) BATTUTA DÌ DON CAMILLO – BRESCELLO (REGGIO EMILIA)

 

UN RAGAZZO PORTA A SPASSO UN BRANCO DI' OCHE PER LE STRADE DI' UN PAESINO IN CAMPAGNA.

 

IL PRETE DEL PAESINO CHE ERA UN PO' ARRABBIATO PER LE IDEE POLITICHE DI' SINISTRA DEI SUOI COMPAESANI E AVEVA APPENA AVUTO UNA DISCUSSIONE POLITICA CON IL SINDACO DEL PAESINO IL SIGNOR PEPPONE DEL PDS, LO VEDE E GLI DICE: "UEH CARLIN, TE DA GRANDE FARAI IL DEPUTATO".

 

DELLA SERIE: UNA PREDESTINAZIONE

 

 

134) SIAMO AL CONFINE TRA ITALIA E SVIZZERA SULLE ALPI

 

UN DRAPPELLO DELLA GUARDIA DI' FINANZA SVIZZERA IN PERLUSTRAZIONE SULLA ZONA DI' CONFINE PER FERMARE IL TRANSITO ILLEGALE DEI CONTRABBANDIERI  DI' SIGARETTE TRA LA SVIZZERA E L'ITALIA INCONTRA UN NOTO CONTRABBANDIERE TOGNAZZI DI' LORO CONOSCENZA CHE AVEVA LA SOLITA CESTA CARICATA SULLE SPALLE.

 

IL CAPITANO DEL DRAPPELLO GLI DICE: "ITALIANO CHE COSA HAI IN QUELLA CESTA?".

 

RISPONDE EGLI: "CINQUANTA MILIARDI DI' LIRE SIGNORE, LI' PORTO IN ITALIA".

 

RISPONDE IL CAPITANO: "VA BENE ITALIANO, PUOI ANDARE".

 

DELLA SERIE: SENZA PROBLEMI

 

 

135) INDULGENZE PAPALI

 

UNA VOLTA C'ERA L'USANZA DI' PAGARE AL PAPA L'INDULGENZA PER ANDARE IN PARADISO PURIFICATI DEI PECCATI.

 

COSÌ I RICCHI DOPO UNA VITA DI' PECCATO DI' OGNI TIPO PAGAVANO L'INDULGENZA E ANDAVANO IN PARADISO SENZA PECCATI.

I POVERI CHE SI COMPORTAVANO BENE ANDAVANO IN PARADISO UGUALE SENZA PAGARE L'INDULGENZA.

 

SORGE UNA DOMANDA AI NOSTRI TEMPI: "E' SICURO CHE QUELLI CHE HANNO PAGATO L'INDULGENZA SONO ANDATI DAVVERO IN PARADISO ?".

 

DELLA SERIE: CHI NON CREDE NEI DOGMI, NON CREDE IN DIO

 

 

136) BAGNO NELL’ACQUA SANTA AL LOURDES

 

QUANDO LA GENTE FA IL BAGNO NELLE PISCINE DELL'ACQUA SANTA AL LOURDES DICE: "E' UN'ACQUA SANTA CHE NON BAGNA: SI ESCE DALL'ACQUA E SI È SUBITO ASCIUTTI".

 

UN TALE UN PO' MATTACCHIONE DICE A QUELLE SIGNORE CHE DICEVANO COSÌ: "SARÀ CHE NON BAGNA, IO SONO BENEDETTO CON L'ACQUA SANTA PERCHÈ HO FATTO IL BAGNO NELLE PISCINE MA C'HO I CAPPELLI TUTTI BAGNATI: MI' SEMBRA DI' ESSERE UN PULCINO APPENA NATO".

 

DELLA SERIE: NON SI BAGNAVANO LE DONNE PERCHÉ NON BAGNAVANO I CAPELLI

 

 

137) MODI DÌ FARE I FUNERALI

 

UNA VOLTA I FUNERALI SI FACEVANO PORTANDO AL CIMITERO LA BARA DEL DEFUNTO SULLE SPALLE: LA PORTAVANO QUATTRO CHE OGNI TANTO SI DAVANO IL CAMBIO CON ALTRI QUATTRO PER TUTTO IL TRAGITTO DALLA CHIESA AL CIMITERO.

 

UN GIORNO CAPITA UN FATTO.

 

E' MORTO UNO CHE SI CHIAMA SERBADON E PESAVA CENTOCINQUANTA CHILI: ERA TROPPO PESANTE PER PORTARLO DALLA CHIESA AL CIMITERO TUTTO INTERO, IN QUATTRO NON CE LA FACEVANO A PORTARLO VIA.

 

ALLORA SUONANO LE CAMPANE A MORTO, LA GENTE DICE: "E' MORTO SERBADON": SI FA IL FUNERALE E PORTANO VIA LA BARA AL CIMITERO CON UNA GAMBA DENTRO".

 

IL GIORNO DOPO SUONANO LE CAMPANE A MORTO, LA GENTE DICE: "E' MORTO SERBADON": SI FA IL FUNERALE E PORTANO VIA LA BARA AL CIMITERO CON L'ALTRA GAMBA DENTRO.

 

IL TERZO GIORNO SUONANO LE CAMPANE A MORTO, LA GENTE DICE: "E' MORTO SERBADON": SI FA IL FUNERALE E PORTANO VIA LA BARA AL CIMITERO CON IL TORACE E UN BRACCIO DENTRO".

 

IL QUARTO GIORNO SUONANO LE CAMPANE A MORTO, LA GENTE DICE: "E' MORTO SERBADON": SI FA IL FUNERALE E PORTANO VIA LA BARA AL CIMITERO CON LA TESTA E L'ALTRO BRACCIO DENTRO.

 

ALLORA A QUESTO PUNTO UNA VECCHIA CHIEDE AL BECCHINO: "MA QUANTE VOLTE MUORE QUESTO SERBADON?".

 

IL BECCHINO RISPONDE: "GUARDATE SIGNORA CHE ERA TROPPO PESANTE PER PORTARLO VIA CON UN VIAGGIO SOLO, ALLORA ABBIAMO FATTO QUATTRO PEZZI: NON CE LA FACEVANO A PORTARLO VIA TUTTO INTERO.".

 

DELLA SERIE: BISOGNA ARRANGIARSI

 

 

138) SAGGISTICA POPOLARE

 

LO SAPETE COME SI FA A SAPERE L'ETÀ DI' UNA DONNA?

 

BISOGNA GUARDARGLI I DENTI, MA MOLTE BARANO: SI FANNO METTERE I DENTI FALSI PER COPRIRE QUELLI CHE SONO CADUTI.

 

DELLA SERIE: COME CON I CAVALLI

 

 

139) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "TUA MOGLIE È CONTENTA DI' AVERTI SPOSATO ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "MIA MOGLIE SI: SONO IO CHE MI' LAMENTO DI' AVERLA SPOSATA".

 

DELLA SERIE: NON BISOGNA LAMENTARSI

 

 

140) QUESTA SERA SONO UN DARK – UN UOMO IN NERO

 

UN TALE CHE ERA UN SEMPLICIOTTO, UNA SERA ESCE E INDOSSA UNA CAMICIA NERA E TUTTO IL RESTO DEGLI INDUMENTI NERO.

 

ARRIVA AL BAR, UN AMICO GLI DICE: "NON C'ERA BISOGNO DI' VESTIRTI TUTTO DI' NERO PER DIRE CHE SEI FASCISTA, SEMPLICIOTTO COME SEI E CON LA FACCIA CHE TI RITROVI TI RICONOSCONO SUBITO DAPPERTUTTO CON QUALUNQUE VESTITO: NON È CHE TI MORTO L'UCCELLO PER IL VESTITO CHE PORTI ?".

 

DELLA SERIE: MODO DI' VESTIRE SBAGLIATO

 

 

141) SIAMO A SCUOLA

 

"RON, RON, RON" FA UNO STUDENTE CHE STA DORMENDO SUL BANCO IN CLASSE.

 

ARRIVA IL PROFESSORE, LO SVEGLIA E GLI DICE: "COSA STAI LEGGENDO ?".

 

LO STUDENTE SI SVEGLIA E RISPONDE: "OPS, AH STO LEGGENDO UN SAGGIO DI' FILOSOFIA".

 

DELLA SERIE: CASI DI' LETARGIA

 

 

142) DIALOGO TRA AMICI CHE SI ODIANO

 

DICE UNO: "CIAO PATACCA".

 

RISPONDE L'ALTRO: "SEI BELLO TE".

 

DELLA SERIE: BATTUTE TRA STUDENTI

 

 

143) FASCISTI AL VOLANTE

 

LO SAPETE PERCHÈ QUANDO SONO FERMI IN MACCHINA AL SEMAFORO DI' UN INCROCIO I FASCISTI NON PASSANO QUANDO SCATTA IL VERDE ?

    

PERCHÈ ASPETTANO IL NERO.

 

DELLA SERIE: VIZIO DI' PARTITO

 

 

144) MASSIMA STORICA

 

AMORE È GELOSIA.

 

LA GELOSIA NON HA SESSO MA C'È SEMPRE.

 

DELLA SERIE: NON C’È AMOR SENZA GELOSIA

 

 

145) CAVOLATE BOLOGNESI

 

IL CITTADINO DI' BOLOGNA MPLICIOTTO CON IL CODICE FISCALE CHE INIZIA CON "SE" HA FATTO RICHIESTA AL MINISTERO DELLE FINANZE DI' ROMA DI' CAMBIARE LE INIZIALI DEL CODICE.

    

DICENDO CHE: " 'SE + MPLICIOTTO' DA UNA BRUTTA IMPRESSIONE A CHI LO LEGGE.

 

LA MOTIVAZIONE DEL CITTADINO MPLICIOTTO È STATA MESSA AGLI ATTI.

 

DELLA SERIE: COSE DELLA BUROCRAZIA

 

 

146) TRA AMICI

 

BATTUTE SPIRITOSE TRA AMICI.

 

DICE UNO: "TE CHE BIORITMO HAI ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "AH IO HO UN BIOPANDA".

 

DELLA SERIE: BATTUTE DEMENZIALI

 

 

147) RIPRESE TELEVISIVE IN CASA

 

RIPRESE TELEVISIVE IN UN APPARTAMENTO PRIVATO.

    

DICE IL REGISTA: "GUARDI LA CAMERA PER FAVORE".

    

RISPONDE IL PROTAGONISTA DELLA RIPRESA: "STAVO GUARDANDO LA CUCINA".

 

DELLA SERIE: BATTUTE IN SALA REGISTRAZIONE FILMS

 

 

148) COSE CHIC DÌ ALTA CLASSE - VERY TRENDY - NOT OUT

 

UN GESTORE DI' UN RISTORANTE MOLTO ALLA MODA HA COMPRATO UNA GROSSA PIANTA FINTA ALTA CIRCA TRE METRI E L'HA MESSA NEL MEZZO DEL SALONE PRINCIPALE TIPO SERRA CON VETRATA DEL SUO RISTORANTE.

 

UN AMICO DEL GESTORE GLI DICE: "CHE BELLA PIANTA: CHE TIPO È ?".

 

IL GESTORE GONGOLANTE RISPONDE: "E' UNA DELLE PIÙ GROSSE QUERCE ORIENTALI ESISTENTI AL MONDO".

 

ALLORA GLI DICE L'AMICO: "D'ESTATE FA ANCHE LE GHIANDE ORIENTALI ?".

 

DELLA SERIE: DOMANDE CURIOSE

 

 

149) SENZA PAROLE

 

UNA RAGAZZA DICE AL SUO RAGAZZO: "SONO ARRABBIATA COME UNA BESTIA".

    

IL RAGAZZO LE RISPONDE: "LE BESTIE SI ARRABBIANO MOLTO ?".

    

LEI RIBATTE: "SI: ALLE CONTROBATTUTE.".

 

DELLA SERIE: LITE TRA MOROSI

 

 

150) LA FEMMINA E IL MASCHIO

 

SAGGIO STORICO: ORIGINARIO DELLA GERMANIA E VALIDO OVUNQUE.

 

NELLA VITA OGNI ANIMALE SI ACCOPPIA CON L'ANIMALE DELLA SUA SPECIE.

    

L'ORSO VA CON L'ORSA.

    

IL TRICHECO VA CON LA FOCA.

    

IL LUPO VA CON LA LUPA.

    

L'OCO VA CON L'OCA.

    

L'UOMO INVALIDO VA CON LA DONNA INVALIDA.

    

IL SEMPLICIOTTO VA CON LA SEMPLICIOTTA.

    

L'HANDICAPPATO VA CON L'HANDICAPPATA.

    

IN GENERALE L'UOMO DI' UNA CATEGORIA VA SEMPRE CON LA DONNA DELLA STESSA CATEGORIA.

 

LE AVVENTURE SI FANNO CON LE PROSTITUTE, IN ALTRI CASI TOCCA SPOSARSI.

 

DELLA SERIE: IL MASCHIO C’HA SEMPRE LA SUA FEMMINA

 

 

151) MASSIMA STORICA

 

IN AMORE I CARATTERI UGUALI E LE INTELLIGENZE UGUALI SI ATTIRANO, MENTRE QUELLI DIVERSI SI RESPINGONO.

 

DELLA SERIE: E TUTTO IL MONDO GIRA

 

 

152) NAPOLI IN CHIESA

 

SIAMO A NAPOLI NELLA CATTEDRALE DI' SAN GENNARO: SONO LE ORE UNDICI.

 

UN TALE DA SOLO IN CHIESA DICE RIVOLGENDOSI ALLA STATUA DI' SAN GENNARO: "SAN GENNARO FAMMI LA GRAZIA".

 

RISPONDE SAN GENNARO: "COSA C'È? HAI BISOGNO DI' QUALCOSA ?".

    

RIBATTE IL TALE: "IO NO, MA DAI IL CERVELLO ALLE DONNE".

 

DELLA SERIE: UNA PREGHIERA PER LE DONNE

 

 

153) DISCUSSIONI TRA FIDANZATI

 

LA FIDANZATA DICE AL FIDANZATO: "IO NELLA MIA VITA MI' SONO INNAMORATA SOLO DI' TE".

 

IL FIDANZATO RISPONDE: "GLI ALTRI SONO ANDATI BENE".

 

DELLA SERIE: TI AMAVO, ORA TI ODIO, NON TI AVESSI MAI AMATO !

 

 

154) DON CAMILLO E IL SINDACO PEPPONE DEL PDS – BRESCELLO (REGGIO EMILIA)

 

DISCUSSIONI IN UN PAESINO TRA IL SINDACO E IL PARROCO.

    

DICE IL SINDACO PEPPONE A DON CAMILLO: "CI' VEDIAMO A FILIPPO".

    

RISPONDE DON CAMILLO: "A FILIPPI, NON CONFONDIAMO LA STORIA CON LA GEOGRAFIA".

 

DELLA SERIE: IL LETTERATO E L’IGNORANTE

 

 

155) INCONTRO TRA DON CAMILLO E IL SINDACO PEPPONE DEL PDS – BRESCELLO (REGGIO EMILIA)

 

SALUTO RECIPROCO TRA IL SINDACO E IL PARROCO IN UN PAESINO.

 

DICE IL SINDACO A DON CAMILLO INCONTRANDOLO PER STRADA: "RISUS ABBUNDAT ORIS STULTORUM".

 

RISPONDE DON CAMILLO: "BUONGIORNO FONTE DI' CULTURA".

 

DELLA SERIE: LO STUDIOSO E IL CONTADINO

 

 

156) SIAMO IN DISCOTECA

 

UN RAGAZZO ED UNA RAGAZZA STANNO PARLANDO DEL PIÙ E DEL MENO.

 

ALLA RAGAZZA IN MINIGONNA SCAPPA INNAVVERTITAMENTE UN GROSSO E RUMOROSO VENTO: L'ARIA SI RIEMPIE DI' UN BRUTTO ODORE.

 

IL RAGAZZO LE DICE: "COME SEI FINA".

 

LEI RISPONDE: "O PATACCA A TE NON TI SCAPPANO?".

 

DELLA SERIE: L’ORGOGLIO DELLE DONNE CHE NON SBAGLIANO MAI

 

 

157) SIMULAZIONE STORICA

 

SIMULAZIONE DI' QUELLO CHE AVREBBE RISPOSTO EINSTEIN SE INTERVISTATO DA UN GIORNALISTA.

    

EINSTEIN DISCUTEVA CON UN GIORNALISTA SULL'ARGOMENTO DEL QUOZIENTE D'INTELLIGENZA.

 

GLI FÙ CHIESTO: "DI' CHE COSA PARLEREBBE CON UN UOMO CHE HA UN QUOZIENTE DI' INTELLIGENZA UGUALE A DUECENTO ?".

 

EINSTEIN RISPOSE: "DI' FISICA QUANTISTICA".

    

POI GLI CHIESERO: "DI' COSA PARLEREBBE CON UN UOMO CHE HA UN QUOZIENTE DI' INTELLIGENZA UGUALE A CENTOCINQUANTA ?".

 

RISPOSE EINSTEIN: "DI' COSTRUZIONI E PROGETTI".

 

ALLORA GLI DISSERO: "DI' COSA PARLEREBBE CON UN UOMO CHE HA UN QUOZIENTE DI' INTELLIGENZA UGUALE A CENTO ?".

 

EINSTEIN RISPOSE: "DI' STORIA DELL'ARTE E FILOSOFIA".

    

INFINE GLI CHIESERO: "DI' COSA PARLEREBBE CON UN UOMO CHE HA UN QUOZIENTE DI' INTELLIGENZA UGUALE A CINQUANTA ?".

 

EINSTEIN RISPOSE SORRIDENDO: "DISCUTEREMMO SULLE ULTIME NOVITÀ NEL CAMPO DEI TASSI D'INTERESSE E DEI B.O.T. BUONI ORDINATIVI DEL TESORO STATALI ITALIANI".

 

DELLA SERIE: IL CERVELLO FA LA CASTA SOCIALE

 

 

158) LA GRAZIA DÌ SANT’ANTONIO

 

C'È UN TALE CHE DEVE MONTARE A CAVALLO, MA PROVA E RIPROVA NON CE LA FA.

 

ALLORA DICE: "SANT'ANTONIO FAMMI LA GRAZIA: FAMMI MONTARE A CAVALLO".

    

POI PIENO DI' FEDE PRENDE LA RINCORSA, FA UN SALTO, MONTA SUL CAVALLO E CASCA DALL'ALTRA PARTE NEL FANGO".

 

SI ALZA DA TERRA TUTTO DOLORANTE, RIVOLGE GLI OCCHI AL CIELO E DICE: "TROPPA GRAZIA SANT'ANTONIO".

 

DELLA SERIE: TROPPO AIUTO DAI SANTI

 

 

159) DISCUSSIONI TRA RAGAZZI

 

DICE UNA RAGAZZA AD UN RAGAZZO: "TE SEI TROPPO INTELLIGENTE: SEMBRI UNA DONNA".

 

IL RAGAZZO RISPONDE: "TE INVECE NON HAI NESSUN PROBLEMA NEL CAMPO DELL'INTELLIGENZA: PARTI DA NIENTE E ARRIVI A NIENTE".

 

DELLA SERIE: OSSERVAZIONI TRA MASCHIO E FEMMINA

 

 

160) CHIACCHERE TRA CAVALLI

 

UNO STALLONE MONTA TUTTE LE CAVALLE DEL BRANCO.

 

COSA DICONO DI' LUI LE CAVALLE?

 

DICONO: "IL NOSTRO STALLONE È UN PORCO: PERÒ GLI VOGLIAMO BENE LO STESSO".

 

DELLA SERIE: DIMOSTRAZIONI D’AMORE

 

 

161) CORTEGGIAMENTO AD UNA RAGAZZA

 

COSA FA UNA PERSONA QUANDO CORTEGGIA UNA RAGAZZA.

 

MANDA A CASA DELLA RAGAZZA TREDICI ROSE ROSSE A GAMBO LUNGO E TREDICI CARCIOFI A GAMBO CORTO PER LA MADRE.

 

DELLA SERIE: TI VOGLIO SPOSARE

 

 

162) SE LAVORA UN SOMARO DEVE ANCHE MANGIARE

 

UN TALE AVEVA UN ASINO CHE LAVORAVA CON LUI TUTTO IL GIORNO E LA SERA MANGIAVA DUE CHILI DI' FIENO.

 

UN GIORNO PENSÒ SE GLI DO MENO FIENO RISPARMIO DEI SOLDI.

    

COSÌ QUELLA SERA DIEDE ALL'ASINO UN CHILO E MEZZO DI' FIENO.

    

CONTINUANDO NEL SUO STESSO RAGIONAMENTO LA SECONDA SERA GLI DIEDE UN CHILO DI' FIENO.

    

LA TERZA SERA GLI DIEDE MEZZO CHILO DI' FIENO E LA QUARTA NIENTE ADDIRITTURA.

 

L'ASINO CHE HA SEMPRE LAVORATO PER QUEI QUATTRO GIORNI DI' DIETA FORZATA IL QUINTO GIORNO MUORE DI' FAME STREMATO DAL LAVORO AL 5° GIORNO SENZA MANGIARE.

 

DISSE ALLORA IL TALE CHE ERA MOLTO SEMPLICIOTTO: "PORCA MISERIA, ADESSO CHE IL MIO ASINO HA IMPARATO A LAVORARE SENZA MANGIARE È MORTO".

 

DELLA SERIE: IN CAMPAGNA IL CIBO È COME IL DENARO

 

 

163) SAGGIO STORICO

 

NON FARE DI' TUTTE LE ERBE UN FASCIO: COSA VUOL DIRE?

 

VUOL DIRE DISTINGUERE SEMPRE TRA IL BENE E IL MALE, APPLICANDO SEMPRE LA LEGGE DEL TAGLIONE: OCCHIO PER OCCHIO E DENTE PER DENTE, MAGARI CON GLI INTERESSI A BUON RENDERE COME SI FA A CATTOLICA (RIMINI).

 

IN PRATICA VUOL DIRE DARE IL MALE AL MALE E IL BENE AL BENE E ANCHE IN MISURA MAGGIORE.

 

DELLA SERIE: DOVE È NATA LA LEGGE ITALIANA

 

 

164) BISOGNI SESSUALI IN FAMIGLIA

 

IN UN CASOLARE IN CAMPAGNA VI' È TUTTA LA FAMIGLIA RIUNITA: SONO LE ORE VENTUNO.

 

UN TALE CHE ERA IN CAMERA SUA AL PRIMO PIANO DI' UN CASOLARE DI' CAMPAGNA DICE AL FIGLIO: "VA DISOTTO A DIRE ALLA MAMMA CHE È IN CUCINA DI' VENIRE DISOPRA CHE MI' DEVE DARE UNA RIGHETTA AI PANTALONI".

 

IL FIGLIO VA DISOTTO E DICE ALLA MAMMA: "MAMMA IL BABBO HA DETTO CHE DEVI ANDARE DISOPRA A DARGLI UNA RIGHETTA AI PANTALONI".

 

"DI' AL BABBO CHE ADESSO NON HO TEMPO" RISPONDE LA MAMMA INDAFFARATA A CUCINARE.

    

IL FIGLIO LO VA A DIRE AL BABBO E IL BABBO RIBATTE: "DI' ALLA MAMMA CHE VENGA SU SUBITO CHE È URGENTE".

 

IL FIGLIO RIVÀ DISOTTO LO DICE ALLA MAMMA CHE GLI RISPONDE MOLTO ALTERATA: "VA A DIRE A TUO BABBO CHE LA RIGHETTA AI CALZONI SE LA DIA DA PER LUI CHE IO HO DA FARE".

 

DELLA SERIE: SI PARLA DI' SESSO TELEPATICO

 

 

165) LITE TRA FIDANZATI

 

DICE UN RAGAZZO ALLA SUA RAGAZZA: "DIMMI UNA PAROLA DOLCE".

 

LEI ERA UN PO' ARRABBIATA GLI DICE: "CIAMBELLONE".

 

LUI RISPONDE: "CIOCCOLATINA".

 

LEI RIBATTE: "PENSI SEMPRE A MANGIARE ?".

 

LUI SI OFFENDE E RIBATTE: "PENSI CHE IO SIA UN SEMPLICIOTTO ?".

 

LEI RISPONDE: "NE SONO SICURA".

 

DELLA SERIE: LITE TRA MOROSI

 

 

166) DIALOGO AL BAR TRA AMICI

 

TORNA A CASA UN RAGAZZO CHE HA PASSATO UN MESE DI' FERIE A LOS ANGELES.

    

VA AL SUO SOLITO BAR E GLI AMICI GLI CHIEDONO SUBITO: "COSA HAI FATTO UN MESE A LOS ANGELES ?".

 

LUI RISPONDE: "AH, LOS ANGELES È GRANDISSIMA: APPENA ARRIVATO MI' SONO PERSO ALL'AEROPORTO, ERO DA SOLO, PERÒ DOPO HO PRESO UNA GUIDA".

 

DELLA SERIE: CASI ACCADUTI IN VIAGGI LUNGHI

 

 

167) ODISSEA DÌ UN VENTENNE

 

UN RAGAZZO SCAPPA DI' CASA, ODIATO DALLE DONNE E VA A NEW YORK  NELL'AMATA AMERICA: SENZA SOLDI SI ARRANGIA COME PUÒ.

 

SI METTE A LAVORARE, DORME ALL'APERTO E MANGIA 'HOT DOGS'.

 

LA MAMMA INTANTO A CASA PIANGEVA SEMPRE PIÙ DISPERATA PER IL FIGLIO LONTANO DA CASA: IL PADRE ESASPERATO DALLA MOGLIE LO VA PRENDERE IN AMERICA E LO PORTA A CASA.

    

IL RAGAZZO TORNATO IN ITALIA VA AL SUO SOLITO BAR E GLI AMICI GLI CHIEDONO: "COSA HAI FATTO A NEW YORK ?".

 

LUI RISPONDE: "HO MANGIATO MOLTI 'HOT DOGS' E DORMITO SULLA SPIAGGIA RECINTATA NEL SACCO A PELO: SONO ANDATO BENE CHE ERA ESTATE, NON ERA TANTO FREDDO".

 

DELLA SERIE: MAMMA VOGLIO FARE L’EMIGRANTE

 

 

168) LE GRANDI STORIE CHE SI POSSONO RACCONTARE AL BAR

 

DICE UN RAGAZZO AI SUOI AMICI AL SOLITO BAR: "HO FATTO UN VIAGGIO IN AEREO FINO IN AMERICA: GUIDAVO IO".

 

GLI AMICI RISPONDONO: "COME GUIDAVI TE? E' DIFFICILE GUIDARE UN AEREO?".

 

LUI RIBATTE: "GUARDATE CHE È FACILISSIMO: IL PILOTA HA MESSO IL PILOTA AUTOMATICO E IO GUIDAVO".

 

DELLA SERIE: SPACCONATE AL BAR

 

 

169) SIAMO IN CAMPAGNA

 

UN TALE VA IN GIRO PER LA CAMPAGNA TRASCINANDO UN LUNGO BASTONE APPOGGIATO SULLA SPALLA DESTRA DOVE SONO LEGATI PER I PIEDI CINQUE GALLINACCI.

 

UN RAGAZZO LO INCONTRA E LI' DICE: "SCUSI LEI, DOVE VA CON QUEI GALLINACCI?".

 

IL TALE RISPONDE: "VADO DRITTO DAVANTI AL NASO".

 

DELLA SERIE: LITI IN CAMPAGNA

 

 

170) IN CENTRO

 

SIAMO NEL CENTRO DI' UNA LOCALITÀ TURISTICA BALNEARE.

 

UN TALE GIRA NEL CENTRO SPINGENDO UNA CARRIOLA.

 

E' DOMENICA POMERIGGIO ALLE ORE 16.00  D’INVERNO, UN'ORA DI' PUNTA, C'È MOLTA GENTE E TUTTI GUARDANO A LUI.

 

UN SIGNORE GLI DICE: "SCUSI LEI, DOVE VA CON QUELLA CARRIOLA?".

    

IL TALE RISPONDE: "CERCO I SEMPLICIOTTI DA PORTARE A SPASSO".

 

DELLA SERIE: I SEMPLICIOTTI SONO I PIRLA

 

 

171) AL RISTORANTE

 

UN ITALIANO ORDINA UNA MINESTRA AL RISTORANTE: GLI PORTANO UNA MINESTRA CON UNA GROSSA MOSCA DENTRO.

 

L'ITALIANO INDIGNATO CHIAMA IL CAMERIERE E GLI DICE: "GUARDI CHE HO ORDINATO UNA MINESTRA E NON UNA ZUPPA DI' CARNE".

 

DELLA SERIE: ERRORE DI' ORDINAZIONE

 

 

172) FATTI STORICI

 

UN TEDESCO E UN VENETO SI INCONTRANO SEMPRE A MEZZOGIORNO NELLO STESSO RISTORANTE.

 

OGNI VOLTA CHE IL TEDESCO ARRIVA NEL RISTORANTE, VEDE IL VENETO CHE STA MANGIANDO, CORTESEMENTE LO SALUTA DICENDO: "GUTEN TAG".

 

IL VENETO DILIGENTEMENTE RISPONDE: "MENGHETTO".

 

IL CAMERIERE VEDE LA SCENA CHE SI RIPETE PER ALCUNI GIORNI E ALLORA SI DECIDE E VA DAL VENETO DICENDOGLI: "GUARDI SIGNORE CHE QUANDO QUEL SIGNORE TEDESCO CHE INCONTRA SEMPRE DICE: GUTEN TAG; LE DICE: BUONGIORNO; E NON LE DICE: COSA STA MANGIANDO."

 

IL VENETO RINGRAZIA IL CAMERIERE DICENDOGLI CHE HA CAPITO.

 

IL GIORNO DOPO A MEZZOGIORNO QUANDO IL TEDESCO ARRIVA IL VENETO GLI DICE: "GUTEN TAG".

 

IL TEDESCO RISPONDE DILIGENTEMENTE: "MENGHETTO".

 

DELLA SERIE: PICCOLI MALINTESI

 

 

173) SIAMO IN UN AMBULATORIO MEDICO

 

UN ITALIANO VA DAL MEDICO TUTTO AVVILITO E GLI DICE: "DOTTORE, IO HO CINQUANTANNI E UN MIO AMICO CHE HA LA MIA STESSA ETÀ DICE SEMPRE CHE LA NOTTE FA L'AMORE QUATTRO O CINQUE VOLTE CON SUA MOGLIE: IO NON CE LA FACCIO A FARE L'AMORE UNA VOLTA CON MIA MOGLIE".

 

IL DOTTORE RISPONDE SORRIDENDO: "NON FARE IL SEMPLICIOTTO, NON È VERO NIENTE, È UNA SPACCONATA, DICONO TUTTI QUELLO CHE DICE LUI PER NON FARE BRUTTE FIGURE".

 

DELLA SERIE: SENTI LE CAZZATE, LE RIPETI E SEI A POSTO

 

 

174) DIALOGO TRA MARITO E MOGLIE

 

DIALOGO TRA MARITO E MOGLIE MENTRE SONO A LETTO.

 

LA MOGLIE DICE AL MARITO: "NON VAI PIÙ BENE SESSUALMENTE COME UNA VOLTA".

 

RISPONDE IL MARITO MALINCONICO: "MOGLIE MIA GLI ANNI PASSANO".

 

DELLA SERIE: IL TEMPO CHE PASSA TUTTO DETERIORA

 

 

175) SIAMO AL PASSO DELLO STELVIO

 

DUE AUSTRIACI DI' UN PAESINO VICINO A VIENNA, HANS E FRANZ FANNO UN'ESCURSIONE IN MONTAGNA SEGUENDO UN SENTIERO DIFFICILISSIMO E RIPIDO.

 

HANS CHE ERA DAVANTI DICE A FRANZ: "FRANZ, COSA ESSERE QUESTO GROSSO CILINDRO NERO DI' FERRO INFILZATO IN ROCCIA?".

 

FRANZ RISPONDE: "IO NON SAPERE PROVARE A TOCCARE CON PICOZZA PER VEDERE SE ESSERE PIENO".

 

HANS ALLORA DA UNA BOTTA CON LA PICOZZA AL CILINDRO NERO: UN'IMMANE ESPLOSIONE SQUARCIA IL PASSO DELLO STELVIO (IL CILINDRO ERA UNA BOMBA INESPLOSA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE).

 

HANS E FRANZ SI RITROVANO IN PARADISO.

 

FRANZ DICE ALLORA AD HANS: "ALLORA AVERE VISTO COSA ESSERE GROSSO CLINDRO NERO INFILZATO IN ROCCIA?".

 

RISPONDE HANS: "JA, ESSERE BOMBA INESPLOSA".

 

DELLA SERIE: TEDESCHI TROPPO CURIOSI

 

 

176) INCIDENTE IN MONTAGNA

 

IN UNA VALLATA DELLE MONTAGNE TEDESCHE VICINO A FRANCOFORTE SULLE RIVE DEL RENO KLAUS È SORPRESO DA UN VIOLENTISSIMO TEMPORALE MENTRE FACEVA UN'ESCURSIONE DA SOLO.

 

KLAUS SI RIPARA SOTTO L'UNICO GRANDE ALBERO CHE C'ERA LI' INTORNO DOVE SI TROVAVA.

    

CASCA UN FULMINE, CENTRA L'ALBERO IN PIENO E KLAUS ERA LÌ SOTTO E MUORE.

 

KLAUS VA IN PARADISO.

 

QUANDO LO VEDE DIO GLI DICE: "COME HAI FATTO AD ARRIVARE QUÌ CHE SEI COSI GIOVANE?".

 

KLAUS RISPONDE TUTTO PIANGENTE : "MEIN GOT IO NON ESSERE MOLTO FORTUNATO".

 

DELLA SERIE: UN CASO DI' SFIGA O SFORTUNA

 

 

177) PITREN O PIETRO IN AMORE

 

UN SIGNORE CHE SI CHIAMAVA PITREN QUANDO ANDAVA A LETTO CON SUA MOGLIE NON COMBINAVA NIENTE: NON CE LA FACEVA A FARE L'AMORE E A SODDISFARLA E ANCHE A SODDISFARSI.

 

LA MOGLIE GLI DICEVA SEMPRE: "DAI PITREN, MA NON SEI CAPACE DI' FARE NIENTE A LETTO SEI BRAVO IN TUTTO ?"

 

PITREN ALLORA UN GIORNO PER FARE CONTENTA LA MOGLIE VA DAL DOTTORE, ESPONE IL SUO PROBLEMA E IL DOTTORE ALLORA GLI DA DIECI PUNTURE DICENDOGLI DI' FARLE UNA AL GIORNO E CHE DOPO DIECI GIORNI CON SUA MOGLIE SAREBBE ANDATO TUTTO BENE.

 

PITREN FA LE DIECI PUNTURE, UNA AL GIORNO, E AL DECIMO GIORNO DI' CURA VA DALLA MOGLIE E GLI DICE: "DAI MARIA VIENI A LETTO CHE QUESTA SERA CI' DIVERTIAMO".

 

LA MOGLIE RISPONDE: "VA BENE PITREN, VENGO SUBITO".

 

FANNO L'AMORE E MENTRE LO STANNO FACENDO PITREN DICE ALLA MOGLIE: "VA BENE COSÌ ?".

 

RISPONDE LA MOGLIE: "VA BENE, VA BENE, VAI ANCORA PIÙ FORTE PITREN, AUMENTA SEMPRE DI' PIÙ CHE MI' PIACE".

 

PITREN ALLORA SI IMPEGNA PRESO DA ORGOGLIO MASCHILE, È MEGLIO DI' UN VENTENNE, AD UN CERTO PUNTO URLA: "AH!"; E VENENDO MUORE.

 

LA MOGLIE ALLORA DICE: "COSA HAI FATTO PITREN, HAI FINITO? PORCA MISERIA, ADESSO CHE ANDAVA COSÌ BENE SESSUALMENTE È MORTO".

 

PITREN INTANTO ERA ANDATO IN PARADISO DOPO LA MORTE, INCONTRA DIO IN PERSONA CHE GLI    CHIEDE: "PITREN COME SEI MORTO CHE SEI COSÌ CONTENTO ?".

 

RISPONDE PITREN SORRIDENDO: "AH SIGNORE HO FATTO LA MORTE PIÙ BELLA DEL MONDO".

 

DELLA SERIE: MORIRE CONTENTI.

 

 

178) PIETRO E PAOLO

 

PIETRO SPAVALDO PARLA CON IL SUO AMICO PAOLO E GLI DICE: "QUANDO VADO IN DISCOTECA SLACCIO I PRIMI BOTTONI DELLA CAMICIA COSÌ SI VEDE IL PELO DEL PETTO VILLOSO E CONQUISTO TUTTE LE DONNE CHE CI' SONO".

 

UN AMICA CHE ERA LÌ CON LORO, UNA CERTA MIRELLA, INTERVIENE E DICE: "PIETRO! CHE PELO FAI VEDERE?".

 

PIETRO GLI RISPONDE SORRIDENDO: "QUELLO DEL PETTO NON TI PREOCCUPARE".

 

DELLA SERIE: MALINTESI TRA MASCHI E FEMMINE, UN QUI PRO QUO

 

 

179) SIAMO IN CAMPAGNA VICINO AD UN BOSCO

 

ELIO E CARLO VANNO A CACCIA CON IL FUCILE SULLE SPALLE E LA CARTUCCIERA PIENA DI' CARTUCCE.

 

VEDONO UNO STORMO DI' 'STORGAGIER' (DI' UCCELLI SELVATICI COME SI DICE IN DIALETTO), CARLO

IMBRACCIA IL FUCILE E SPARA DUE VOLTE PER UCCIDERNE QUALCUNO.

 

DOPO CHE CARLO HA SPARATO, ELIO GLI CHIEDE: "COSA HAI PRESO CARLO?".

 

CARLO RISPONDE UN PO' ARRABBIATO: "HO PRESO QUATTRO MOSCONI".

 

DELLA SERIE: MIRA IMPERFETTA

 

 

180) DIALOGO TRA AMICHE AD AMSTERDAM

 

DICE UNA RAGAZZA ALLA SUA MIGLIORE AMICA: "HO VISTO CHE TE LA CAVI  BENE ECONOMICAMENTE ADESSO, CHE LAVORO FAI?".

 

RISPONDE LA SUA AMICA: "MI' VENDO IN VETRINA".

 

LEI LE DICE ALLORA: "MA PRENDI MOLTI SOLDI?".

 

RIBATTE LA SUA AMICA: "CERTO CON TUTTI I SEMPLICIOTTI CHE CAPITANO E MI' DIVERTO ANCHE".

 

DELLA SERIE: IL MESTIERE DELLE DONNE

 

 

181) SAGGIO STORICO

 

DI' SOLITO SI DICE LA DONNA VENDE E L'UOMO COMPRA.

 

LE DISCOTECHE SI POSSONO PARAGONARE AL MERCATO SETTIMANALE SULLA PIAZZA: CI' SONO MOLTI CLIENTI DAVANTI ALLE BANCARELLE.

 

IN STRADA E NEGLI APPARTAMENTI È GETTONATISSIMO IL MERCATO DELLA PROSTITUZIONE E DELLE DAME DI' COMPAGNIA.

 

NOVITÀ DELL'ANNO 1993 CON L'AVVENTO DEL FEMMINISMO SI VEDE LA VENDITA DEL MASCHIO COME ACCOMPAGNATORE E AMICO OCCASIONALE: IL MASCHILISMO, OGGI COME OGGI, È IN CRISI.

 

DELLA SERIE: IL MASCHILISMO È IN CRISI O SI ADDATTA AI TEMPI CHE MUTANO

 

 

182) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "VISTO CHE LITIGATE SEMPRE: PERCHÈ RIMANI CON TUA MOGLIE?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "COSA VUOI CHE TI DICA: LE FREGATURE SI TENGONO".

 

 

183) ADDATTARSI ALL’AMBIENTE

 

DAVANTI AD UNA CASA C'ERA UN CARTELLO CON SU SCRITTO: 'VENDESI CONCIME ANIMALE'.

 

ARRIVA UN TALE E DICE AL PROPRIETARIO DELLA CASA: "SCUSI, VORREI COMPRARE DEL CONCIME".

 

RISPONDE IL PROPRIETARIO: "PRENDA PURE UN MIO VICINO: MASCHIO O FEMMINA CHE SIA: GLIELO DO GRATIS, CAGANO TUTTI I GIORNI, BASTA DARLI DA MANGIARE".

 

DELLA SERIE: IMPRECAZIONI SUI POVERI E VICINI DI' CASA

 

 

184) AMORE CON UNA PROSTITUTA

 

UN TALE VA A FARE L'AMORE CON UNA PROSTITUTA.

 

QUANDO ESEGUE L'ATTO AMOROSO DICE: "QUÌ C'È POSTO PER TRE: SE LO SAPEVO PORTAVO DUE AMICI: SPAZIO CI' STA.".

 

DELLA SERIE: QUALCUNA CE L’HA COME UNA CAVALLA

 

 

185) SICILIA DISCUSSIONE IN UFFICIO

 

DICE IL CAPO UFFICIO: "FORZA RICOMINCIA IL LAVORO DI' CONCETTO".

 

RISPONDE L'IMPIEGATO: "MA SCUSATE, PERCHÈ LO DEVO FARE IO ? MICA SONO CONCETTO.".

 

DELLA SERIE: MALINTESI IN UFFICIO

 

 

186) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "MIA MOGLIE SI ARRABBIA SEMPRE CON ME".

 

RISPONDE L'ALTRO: "PERCHÈ?".

 

RIBATTE EGLI: "PERCHÈ NON VUOLE CHE PORTO A LETTO CON NOI I MIEI AMICI: SI STA STRETTI A DORMIRE IN MOLTI".

 

DELLA SERIE: LE MOGLI SONO POCO PERMISSIVE CON I MARITI

 

 

187) DIALOGO TRA MARITO E MOGLIE

 

DICE IL MARITO: "DAI MARIA, VIENI A LETTO CHE FACCIAMO UN FIGLIO".

 

RISPONDE LA MOGLIE: "UN ALTRO?".

 

RIBATTE IL MARITO: "A ME MI' PIACE ESSERE PAPÀ".

    

RISPONDE LA MOGLIE: "SE È PER FARE UN FIGLIO VA BENE, MA UNA STORIA COSÌ TUTTI GLI ANNI È UN PO' LUNGA: NE FACCIAMO TROPPI DI' FIGLI QUI".

 

DELLA SERIE: ALLE DONNE TROPPO AMORE NUOCE

 

 

188) DIVISE NELL’ESERCITO

 

LO SAPETE A CHE COSA SERVONO LE DIVISE NELL'ESERCITO ?

    

COSÌ I MILITARI NON SI SPARANO ADDOSSO L'UNO CON L'ALTRO.

 

DELLA SERIE: COMPORTAMENTI IN GUERRA

 

 

189) TRA MADRE E FIGLIA

 

DIALOGO TRA MADRE E FIGLIA.

 

DICE LA MAMMA ALLA FIGLIA: "FIGLIA MIA SE HAI DEI PROBLEMI CON I RAGAZZI DI' CUI SEI INNAMORATA PARLANE PURE CON LA TUA MAMMA CHE TI AIUTO VOLENTIERI A RISOLVERLI".

 

RISPONDE LA FIGLIA: "GUARDA MAMMA CHE IO NON VOGLIO TROVARE UN MARITO COME IL BABBO, DI' UOMINI COSÌ NE BASTA UNO IN CASA E SUCCEDEREBBE SICURAMENTE SE SEGUISSI I TUOI CONSIGLI: CHI PRENDO IO È SEMPRE MEGLIO.".

 

DELLA SERIE: AUTONOMIA DELLA FIGLIA DALLA MADRE

 

 

190) TRA DOTTORE E PAZIENTE

 

DIALOGO TRA UN DOTTORE ED UNA SUA PAZIENTE.

 

DICE LA PAZIENTE AL DOTTORE: "DOTTORE, MIO MARITO VUOLE SEMPRE FARE L'AMORE CON ME".

    

RISPONDE IL DOTTORE: "E DI' COSA TI LAMENTI ?".

 

RIBATTE LA PAZIENTE: "DURA POCO: QUANDO FA L'ATTO AMOROSO.".

 

DELLA SERIE: IL DOTTORE LIBERTINO

 

 

191) LE DONNE AL POKER

 

 LO SAPETE PERCHÈ LE DONNE GIOCANO BENE A POKER ?

    

PERCHÈ È IMPOSSIBILE CAPIRE I 'BLEFF' DELLE DONNE.

 

DELLA SERIE: PERCHÉ NON HANNO LA TESTA CIOÈ IL CERVELLO

 

 

192) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "SECONDO TE LE DONNE SONO SEMPLICIOTTE O PROSTITUTE ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "VALLO A SAPERE: SECONDO ME FANNO TUTTI I GIOCHI".

 

DELLA SERIE: TOCCA TENERLE COME SONO

 

 

193) UN SACERDOTE CONFESSA UNA RAGAZZA

 

DIALOGO IN CONFESSIONE TRA UN SACERDOTE ED UNA RAGAZZA.

 

LE DICE IL SACERDOTE DURANTE LA CONFESSIONE: "MA RAGAZZA MIA QUANTI UOMINI VUOI PROVARE SESSUALMENTE PER ESSERE FELICE ?".

 

LEI RISPONDE CANDIDAMENTE: "BASTA UNO PADRE, MA NON TROVO MAI QUELLO GIUSTO: PERO LO CERCO SEMPRE".

 

DELLA SERIE: PROVARE PER CREDERE

 

 

194) DIALOGO DÌ UN SACERDOTE CON DIO

 

UN SACERDOTE PREGA IN CHIESA DICENDO: "DIO, DIO, COME MI' POSSO COMPORTARE CON LE DONNE?

 

QUALUNQUE COSA CHE SI FA, SI SBAGLIA SEMPRE".

 

RISPONDE DIO: "COSA VUOI CHE TI DICA, C'HO TANTI DI' QUEI PROBLEMI ANCH'IO CON LA MADONNA TUA MADRE".

 

DELLA SERIE: COSE TRAMANDATE DAI VECCHI AI GIOVANI

 

 

195) TRASFORMAZIONE SESSUALE E ZODIACALE

 

UN RAGAZZO DICEVA SEMPRE CON TUTTI GLI AMICI: "LE DONNE SONO TUTTE DELLE SEMPLICIOTTE: NON CAPISCONO NIENTE".

 

UN GIORNO SI INNAMORA DI' UNA RAGAZZA E LA SPOSA.

 

GLI AMICI QUANDO LO VENGONO A SAPERE GLI DICONO: "MA COME, TI SEI SPOSATO: NON DICEVI CHE TUTTE LE DONNE SONO DELLE SEMPLICIOTTE E NON CAPISCONO NIENTE ?".

 

LUI RISPONDE TRANQUILLO: "SI VEDE CHE ANCHE IO SONO UN PO’ SEMPLICIOTTO E NON CAPISCO NIENTE: NELLA VITA SI CAMBIA.".

 

DELLA SERIE: IL MUTAMENTO DEL SESSO, DAL SEGNO ZODIACALE DELLA NASCITA ALL’ASCENDENTE

 

 

196) DIALOGO TRA AMICI A FIRENZE

 

DICE UN AMICO AD UN'ALTRO: "CHE DIFFERENZA C'È TRA “CULO” E “SEDERE”?".

 

RISPONDE L'ALTRO: " 'CULO' L'È IN VOLGARE E SEDERE L'È IN ITALIANO".

 

RIBATTE IL PRIMO: "AH, HO CAPITO: 'CULO' SI DICE SEDERE".

 

AFFERMA IL SECONDO: "E SI È, TU SI PROPRIO GRULLO: TAN SE MICA CULTURATO".

 

DELLA SERIE: I CULTURALI SONO PIÙ INTELLIGENTI DEGLI IGNORANTI

 

 

197) DIALOGO TRA AMICI FASCISTI

 

DICE UNO AD UN'ALTRO: "COSA HAI FATTO ALLA GAMBA CHE L'HAI INGESSATA?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "ME LA SONO ROTTA".

 

RIBATTE IL PRIMO: "A VA BENE TANTO HAI L'ALTRA".

 

ALLORA DICE IL PRIMO: "BASTA CHE ME SE ROMPA ANCHE QUELLA."

 

DELLA SERIE: VA MALE MA PUÒ ANDARE ANCHE PEGGIO

 

 

198) IL LIMONE FA STRINGERE

 

LO SAPETE COSA FA LA ZITELLA VECCHIA CHE HA BISOGNO DI' AFFETTO?

 

MANGIA MOLTI LIMONI: È L'UNICO MODO CHE HA PER SENTIRSI STRINGERE.

 

DELLA SERIE: PIÙ LIMONI SI MANGIANO E PIÙ L’INTESTINO SI STRINGE

 

 

199) I FRATELLI TALIA FECERO’ L’ITALIA

 

LO SAPETE CHI HA DATO IL NOME DI' 'ITALIA' ALLA PENISOLA ITALIANA ?

    

LA FAMIGLIA I TALIA: ERANO PRESENTI MOLTO NUMEROSI NELLA NOSTRA PENISOLA.

 

DELLA SERIE: COSE DELLA STORIA

 

 

200) DIALOGO IMMAGINARIO TRA GIUSEPPE GARIBALDI E UN GIORNALISTA DEI TEMPI NOSTRI

 

DIALOGO TRA GIUSEPPE GARIBALDI, L'EROE DEI DUE MONDI E UN GIORNALISTA.

 

DICEVA GARIBALDI AD UN GIORNALISTA: "FACCIO L'ITALIA PERCHÉ GEOGRAFICAMENTE È TUTTA UNITA E DEVE ESSERE UNO STATO UNICO".

 

IL GIORNALISTA RISPOSE: "E PER LO STESSO MOTIVO NON SI PUO FARE ANCHE L'EUROPA E SUCCESSIVAMENTE IL MONDO?

 

NON SONO TUTTI UNITI GEOGRAFICAMENTE?".

 

DELLA SERIE: LA SECONDA STORIA LA PENSO ADOLF HITLER QUANDO FACEVA L’IMPERO TEDESCO

 

 

201) STORIE CHE CAPITANO IN FAMIGLIA

 

LA FAMIGLIA È RIUNITA DAVANTI AL TELEVISORE NELLA SALA BELLA CON LA MOQUET BIANCA CHE SEMBRA IL PELO DI' UN ORSO BIANCO.

 

IL CAPOFAMIGLIA SI ALZA IMPROVVISAMENTE DALLA POLTRONA E VA DI' CORSA IN BAGNO.

 

LA FIGLIA PIÙ GRANDE DICE: "VE IL BABBO VA UN ALTRA VOLTA NEL BAGNO A FARE DEI VENTI: OGNI TANTO GLIENE SCAPPA UNO E LUI EL CHAPA LA CURSA.".

 

DELLA SERIE: UNA QUESTIONE DI' EDUCAZIONE

 

 

202) COSA DICE UN QUALUNQUISTA ITALIANO

 

LE DONNE RAGIONANO CON I GENITALI, ANCHE GLI UOMINI FANNO LA STESSA COSA, PER CAPIRCI TRA UOMINI E DONNE BISOGNEREBBE RAGIONARE CON LO SCARICO DEGLI INTESTINI: PUÒ ESSERE VERO.

 

DELLA SERIE: L’UNICO INCONTRO TRA UOMO E DONNA È IL SESSO O L’HOMOSSESUALITÀ

 

 

203) DIALOGO TRA AMICI AL MARE

 

PASSA UNA RAGAZZA IN COSTUME E UNO DICE ALL'ALTRO: "QUESTA NON LA FACCIO".

 

RISPONDE L'ALTRO: "MENO MALE, UNA SI SALVA".

 

DELLA SERIE: POLEMICHE TRA AMICI

 

 

204) DIALOGO TRA AMICHE AL TELEFONO

 

DICE UNA AL TELEFONO AD UNA AMICA: "CIAO SONO DANIELA DA PORTO QUATO".

 

RISPONDE L'ALTRA: "PORTA CHI TI PARE".

 

DELLA SERIE: MALINTESI TRA AMICHE

 

 

205) STORIE DÌ BOLOGNA

 

DOMANDE A QUIZ TRA AMICI DI' BOLOGNA. "CHI È UNA DONNA CONOSCIUTA A BOLOGNA ?".

 

"L’ADALGISA DI' VIA PIETRAMELLARA: LA VIA VICINO ALLA STAZIONE CENTRALE FF.SS. DI' BOLOGNA.".

 

"PERCHÈ TUTTI GLI VOGLIONO BENE ?".

 

"PERCHÉ FA I PREZZI BASSI: POPOLARI".

 

"PERCHÈ È COSÌ BUONA ?".

 

"PERCHÈ GLI PIACE IL SUO LAVORO".

    

"E' MOLTO BELLA ?".

    

"NO, MA È MOLTO DISPONIBILE".

    

"FA I DISCORSI INTELLIGENTI ?".

    

"DI' SOLITO NON PARLA MAI, DICE SEMPRE DI' SI".

   

 "CHE PARENTI HA ?".

    

"E' MEGLIO NON PARLARNE: CI' SONO SEMPRE DEI BAMBINI CHE NON DEVONO ASCOLTARE DEI BRUTTI DISCORSI".

 

"E' MAI STATA SPOSATA ?".

 

"PROBLEMI CHE NON TROVA MARITO NON NE HA".

 

"LAVORA PERCHÈ È COSÌ POVERA ?".

    

"NO, LEI È RICCA: LAVORA PER PASSIONE".

    

"COSA FÀ CON I CLIENTI ?".

    

"A VOLTE INSEGNA, A VOLTE IMPARA".

    

"IL SUO NOME CI' STA IN OTTO LETTERE ?".

    

"E' UNA PAROLA CHE CI' STA".

    

"PERCHÈ GLI PIACCIONO I VECCHI PIÙ DEI GIOVANI ?".

    

"PERCHÈ FINISCONO PRIMA, SPESSO NON PARTONO PER NIENTE PERÒ PAGANO SEMPRE, HANNO PIÙ SOLDI IN MANO".

 

"CHE COSA È PER LEI LA VITA ?".

    

"E' MUNGERE I SOLDI AD UN UOMO DIETRO L'ALTRO".

    

"SI È MAI INNAMORATA ?".

    

"LEI SI INNAMORA TUTTE LE VOLTE: È INNAMORATA DEL SUO LAVORO, PIÙ LAVORA E PIÙ GUADAGNA".

 

“COME CONSIDERA L'INTELLIGENZA ?".

    

"NON SA NEMMENO COSA SIA".

    

"PERCHÈ SI È VENDUTA AL DIAVOLO ?".

    

"PERCHÈ DIO NON L'HA VOLUTA".

 

"COSA SPERA PER IL SUO FUTURO ?".

    

"SPERA DI' TORNARE GIOVANE PERCHÈ COMINCIA AD AVERE I SUOI ANNI: SI SENTE VECCHIA E DA GIOVANE LAVORAVA DI' PIÙ".

 

"QUANDO SI GUARDA ALLO SPECCHIO: COSA PENSA ?".

    

"PENSA SEMPRE: SE ERO UN UOMO LA MIA VITA ERA LA STESSA".

    

"PERCHÈ È CONSIDERATA UNA PROFESSIONISTA ?".

    

"PERCHÈ NON DICE MAI DI' NO, BASTA PAGARLA".

    

"IN SINTESI, LA GENTE COSA DICE DI' LEI ?".

    

"NON È MOLTO BELLA, NE MOLTO INTELLIGENTE, TIPO LA FEMMINA DEI PIRLA: MA PERÒ SESSUALMENTE LAVORA BENE".

 

DELLA SERIE: UNA RIFLESSIONE SULL’ADALGISA DI' BOLOGNA DELL’ANNO 1982

 

 

206) DIALOGO TRA MATEMATICI

 

DICE UN MATEMATICO AD UN ALTRO, PARLANDO DI' UNA FUNZIONE LOGICA,: "IL PROBLEMA DI' DEFINIZIONE È IRRISOLVIBILE IN QUESTO CASO".

 

RISPONDE L'ALTRO BURLANDOSI DI' LUI: "LO RISOLVERANNO QUELLI CHE ABITANO A DEFINIZIONE".

 

DELLA SERIE: BURLE DELLE MATRICOLE AL PROFESSORE UNIVERSITARIO

 

 

207) COSE ANTICHE IN CAMPAGNA MARCHIGIANO ROMAGNOLA  ANNO 1900

 

TRE FRATELLI SI CHIAMANO RISPETTIVAMENTE: PRIMO, SECONDO, TERZO.

 

UN AMICO GLI CHIEDE: "COSA RAPPRESENTANO I VOSTRI NOMI ?".

    

LORO RISPONDONO: "LA GRADUATORIA DI' NASCITA".

 

DELLA SERIE: UNA VOLTA LA GENTE NON BRILLAVA PER INTELLIGENZA

 

 

208) DIALOGO TRA AMICI A FIRENZE

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "TI HA MAI DETTO NESSUNO CHE LE DONNE SONO SEMPLICIOTTE ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "A ME NO, MA LO PENSANO IN MOLTI".

 

DELLA SERIE: STORIE SULLE DONNE, TUTTI SI LAMENTANO

 

 

209) IL SANGUE DÌ CRISTO UBRIACA COME IL VINO ROSSO

 

LO SAPETE PERCHÈ IL SACERDOTE QUANDO CELEBRA L'EUCARESTIA DURANTE LA MESSA MESCOLA IL VINO CON L'ACQUA PRIMA DI' BERE IL SANGUE DI' CRISTO ?

 

PERCHÈ UNA VOLTA QUANDO NELLA STESSA OCCASIONE BEVEVA IL VINO DA SOLO, DOPO UNA GIORNATA DI' CINQUE MESSE STAVA TROPPO ALLEGRO: SI UBRIACAVA.

 

DELLA SERIE: IL CRAPULONE E IL BEONE

 

 

210) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "IL MIGLIOR AMICO DELL'UOMO È IL CANE".

 

RISPONDE L'ALTRO: "LA MIGLIOR SEMPLICIOTTA PER L'UOMO CHI È ?".

 

RIBATTE IL PRIMO: "LA MIGLIOR SEMPLICIOTTA È LA MOGLIE".

 

DELLA SERIE: LE DONNE CONSIDERATE TUTTE SEMPLICIOTTE

 

 

211) DIALOGO TRA IMPIEGATI DÌ UN ENTE PUBBLICO

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "STAMATTINA IN UFFICIO NON C'È MOLTO DA FARE".

 

RISPONDE L'ALTRO: "CONTIAMO LE MOSCHE".

 

RIBATTE IL PRIMO: "NON CE NE UNA: ALLORA NON DOBBIAMO LAVORARE MOLTO".

 

DELLA SERIE: LA MATTINA SCAZZATI COME MILITARI

 

 

212) RIFLESSIONI DÌ UN SUPER GENIO

 

UN SUPERGENIO PENSA: DELLE VOLTE MI' SEMBRA DI' ESSERE MATTO, ALTRE VOLTE NE SONO SICURO.

 

DELLA SERIE: SONO O NON SONO O IN PARVENZA D’ESSERE

 

 

213) UN CASO DELLA VITA

 

MI' HANNO REGALATO UN CANE, IO PENSAVO CHE ERA UN MASCHIO: MI' SONO ACCORTO POI CHE ERA UNA FEMMINA, NON AVEVA IL PISTOLINO TRA LE GAMBE MA LA SUA PASSERINA.

 

MI' SONO RASSEGNATO E MI' SONO DETTO MENTALMENTE: "A CAVALLO DONATO NON SI GUARDA IN BOCCA: SE È FEMMINA È UGUALE.".

 

DELLA SERIE: IN MERIDIONE SI DICE ANCHE LA FEMMINA PORTA A CASA IL MASCHIO

 

 

214) DISCORSI TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "LO SAPETE CHE LE DONNE CAPISCONO".

 

RISPONDE L'ALTRO: "DAVVERO: DA QUANDO?".

 

DELLA SERIE: ULTIME NOTIZIE

 

 

215) DIALOGO TRA DUE FIDANZATINI

 

DICE LA RAGAZZA AL SUO RAGAZZO: "BABBO NON VUOLE, MAMMA NON VUOLE: COME FAREMO A FARE L'AMORE?".

 

RISPONDE IL RAGAZZO: "BASTA NON DIRGLI NIENTE".

 

ALLORA DICE LA RAGAZZA: "E COSA DIRANNO I MIEI AMICI E LE MIE AMICHE?".

 

RIBATTE IL RAGAZZO: "STA ZITTA ANCHE CON LORO: CHE!, DOBBIAMO METTERE UN ANNUNCIO SUL GIORNALE?".

 

DELLA SERIE: AMORE IN TOP SEGRET

 

 

216) DIALOGO TRA AMICHE

 

DICE UN'AMICA AD UN'ALTRA: "PERCHÈ HAI SPOSATO TUO MARITO?".

 

RISPONDE L'ALTRA: "AVEVA I CAPPELLI ROSSI: CREDEVO CHE ERA UGUALE A RICKY CUNNINGAM, IL PROTAGANONISTA DELLA SERIE TELEVISIVA “HAPPY DAYS” ".

 

RIBATTE LA PRIMA AMICA: "UOMO MIGLIORE NON C'È: FORSE CHAKY ARCOLA.".

 

DELLA SERIE: LE DONNE VIVONO I FILM CHE VEDONO IN TELEVISIONE

 

 

217) IN UN HOTEL DÌ LUSSO 5 STELLE

 

SIAMO NELLA HALL DI' UN LUSSUOSO ALBERGO IN RIVIERA, SONO LE ORE TREDICI.

 

SI STA SERVENDO IL PRANZO AI CLIENTI DELL'HOTEL SEDUTI IN SALA DA PRANZO: IL CAMERIERE PORTA I

PIATTI DI' PORTATA CON LE PIETANZE AI TAVOLI E SUCCESSIVAMENTE IL COMÌ PORTA VIA I PIATTI VUOTI E SPORCHI DOPO CHE IL CLIENTE HA FINITO DI' MANGIARE.

 

IL COMÌ, GIRANDO PER LA SALA DA PRANZO TAVOLO PER TAVOLO FACENDO, IL SUO LAVORO, SI AVVICINA AD UN TAVOLO DI' TEDESCHI E DICE AL CAPOTAVOLA, INDICANDOGLI IL PIATTO CON GLI AVANZI CHE AVEVA DAVANTI DEL SUO PASTO: "IST ES FERTIG BITTE?".

 

IL TEDESCO RISPONDE ROSSO IN FACCIA, FORSE PERCHÈ UN PO' NERVOSO: "MOMENT DAS ICH HABE NICHT FERTIG BITTE, FUR GOT".

 

DELLA SERIE: MALINTESI LINGUISTICI

 

 

218) SULLE DONNE

 

LO SAPETE PERCHE IL MONDO VA MALE ?

    

PERCHÈ LE DONNE NON STANNO MAI ZITTE.

 

DELLA SERIE: POLEMICHE SULLE FEMMINE

 

 

219) UN UOMO IN PUNTO DÌ MORTE ALL’OSPEDALE

 

SIAMO AL CAPPEZZALE DI' UN MALATO MORENTE IN OSPEDALE.

 

DICE LA MOGLIE AL MARITO MORENTE: "SEI IN PUNTO DI' MORTE, PER TE NON C'È PIÙ NIENTE DA FARE: CHE COSA MI' VUOI DIRE PRIMA DI' LASCIARMI?".

 

RISPONDE IL MARITO CON UN FILO DI' VOCE: "PER DIO NON ROMPERE LE SCATOLE".

 

DELLA SERIE: IN PUNTO DI' MORTE LA VITA È SEMPRE UGUALE

 

 

220) DIALOGO TRA AMICI AL BAR

 

DICE UNO AGLI ALTRI: "IO E LA MIA RAGAZZA CI' SPOSIAMO".

    

RISPONDONO GLI ALTRI: "QUAND'È CHE VI' SPOSATE CHE VI' FACCIAMO UN REGALO: TIPO UNA LAVASTOVIGLIE O UN VIDEOREGISTRATORE".

 

DICE A LUI: "A MAGGIO".

    

RIBATTONO GLI ALTRI: "BENE ALLORA COSÌ QUEST'ANNO VI' SPOSATE".

 

RISPONDE EGLI SORRIDENDO: "NON ABBIAMO STABILITO ANCORA L'ANNO PRECISO".

 

DELLA SERIE: INCOMBENZE DI' MATRIMONIO

 

 

221) UNA STUDENTESSA E IL SUO PROFESSORE DÌ BIOLOGIA

 

DIALOGO TRA UNA STUDENTE E IL SUO PROFESSORE DI' EDUCAZIONE SESSUALE.

 

DICE UNA RAGAZZA AL SUO PROFESSORE DI' EDUCAZIONE SESSUALE: "PROFESSORE, SE BACIO UN RAGAZZO IN COSTUME: RIMANGO IN CINTA?".

 

RISPONDE IL PROFESSORE: "DIPENDE DAL RAGAZZO: CHE TIPO CHE È".

 

DELLA SERIE: LE RAGAZZE SUPER INFORMATE DEI CASI DELLA VITA

 

 

222) CONCETTO DÌ AVVENTURA SESSUALE

 

ANDARE DA UNA BELLA PROSTITUTA, PAGARLA, FARCI L'AMORE E VENIRE VIA: SI VINCE SEMPRE UN'AVVENTURA.

 

DELLA SERIE: È SEMPRE SESSO

 

 

223) DIALOGO TRA AMICI AL BAR

 

DICE UNO AD UN'ALTRO: "DICONO TUTTI CHE SEI SCEMO".

 

RIPONDE L'ALTRO: "E' VERO".

 

LUI RIDICE: "TI CAPITA MAI DI' ESSERE NORMALE ?".

 

RISPONDE IL SECONDO: "QUANDO CAPITA È L'ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA".

 

DELLA SERIE: SENTIRSI SUPERIORI A TUTTI, IL MALE DELL’EGOCENTRISTA

 

 

224) STORIE SULLE DONNE

 

DI' CHI SI INNAMORANO LE DONNE ?

 

DI' CHI PASSA DAVANTI A CASA, MA ANCHE DI' CHI NON PASSA.

 

DELLA SERIE: LE DONNE SONO SERIE

 

 

225) DAL LIBRO DELLA GENESI – LA BIBBIA

 

AL SESTO GIORNO DELLA CREAZIONE DIO FECE L'UOMO CON L'ARGILLA, LO CHIAMÒ ADAMO E GLI DISSE: "ADAMO TI FACCIO UN REGALO: TI PRENDO UNA COSTALA DAL TUO TORACE E CON QUELLA FARÒ UNA DONNA SEMPRE CON L’ARGILLA CHE TI REGALO,  UNA DONNA PER TE COSÌ STAI IN COMPAGNIA".

 

ADAMO RISPOSE: "E CHI LA VUOLE O SIGNORE ?".

 

ALLORA DIO GLI DISSE: "STA ZITTO CHE È UN REGALO: A CAVALLO DONATO NON SI GUARDA IN BOCCA: QUELLO CHE TE CAPITA, TE TIENI.".

 

DELLA SERIE: INSIEME DALLA CREAZIONE DEL MONDO

 

 

226) L’UOMO DÌ TUTTE LE DONNE

 

COSA SI DICE QUANDO SI PARLA DI' UNO CHE VA CON LE MOGLI DI' TUTTI?

    

C'È CHI DICE BENE, C'È CHI DICE MALE: MOLTI SI ASTENGONO DAL PARLARNE.

 

DELLA SERIE: COSE SEGRETE

 

 

227) DISCUSSIONE TRA FIDANZATI

 

UN RAGAZZO SI LAMENTA SEMPRE CHE SPENDE MOLTI SOLDI PER LA SUA RAGAZZA E UN GIORNO GLI CHIEDE UN PO' ARRABBIATO: "CHE COSA HAI AL POSTO DEI GENITALI: UN CONTO CORRENTE ?".

 

LEI RISPONDE TRANQUILLA: "UNA VOLTA GLI UOMINI NON SI LAMENTAVANO MAI DI' SPENDERE TROPPI SOLDI PER UNA DONNA".

 

RIBATTE IL RAGAZZO: "SI VEDE CHE LI' AVEVANO".

 

DELLA SERIE: CON LE DONNE MAI LAMENTARSI DEI SOLDI

 

 

228) LE DONNE MODERNE

 

LO SAPETE QUALE È IL MIRACOLO DELL'ETÀ MODERNA ?

    

CHE LE DONNE STANNO ZITTE.

 

DELLA SERIE: EVOLUZIONE DEI TEMPI

 

 

229) AVVENTURE AL MARE

 

LO SAPETE COSA PENSA UN UOMO AL MARE D'ESTATE QUANDO VEDE PASSARGLI DAVANTI DELLE RAGAZZE IN BIKINI?

 

PENSA SEMPRE: QUESTA SI, QUESTA NO, ECC...".

 

INVECE SEMPRE AL MARE D'ESTATE COSA PENSA UNA RAGAZZA QUANDO VEDE PASSARE DEI RAGAZZI CON GLI SLIP?

 

PENSA A VOLTE: "QUESTO SI, QUESTO NO, ECC..."

 

DELLA SERIE: IL PENSIERO TRA UOMO E DONNA È SEMPRE QUELLO

 

 

230) AMORE IN SILENZIO

 

DIALOGO TRA UN RAGAZZO ED UNA RAGAZZA: SONO ABBASTANZA AMICI.

    

DICE IL RAGAZZO ALLA RAGAZZA: "LE DONNE SE NON PARLANO, SONO PERFETTE".

 

RISPONDE LA RAGAZZA: "GLI UOMINI HANNO LO STESSO PROBLEMA".

 

DELLA SERIE: LITE TRA MOROSI

 

 

231) LA PRIMA VOLTA CHE FAI L’AMORE

 

DUE FIDANZATI DOPO AVERE FATTO L'AMORE SI PARLANO TUTTI INNAMORATI L'UNO DELL'ALTRA.

 

DICE LEI A LUI: "CON TE AMORE È SEMPRE LA PRIMA VOLTA".

 

RISPONDE LUI ROSSO IN VISO: "SI VEDE?".

 

DELLA SERIE: STUPIRSI DEL NIENTE

 

 

232) DIALOGO TRA AMICI AL MARE

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "E' UN PERIODO CHE HO UNA VENA GROSSA DI' IDEE".

 

RISPONDE L'ALTRO: "FORSE DIPENDE DALLA TUA ATTIVITÀ SESSUALE".

 

DELLA SERIE: PUÒ ESSERE VERO

 

 

233) TEDESCHI O GALLINACCI – IL GALLINACCIO E’ IL TACCHINO

 

UN TALE ENTRA IN UN BAR QUANDO VI' ERANO DELLE TEDESCHE DI' UNA CERTA ETÀ CHE STAVANO DISCUTENDO AD UN TAVOLINO AD ALTA VOCE, LUI LE GUARDA E DICE TRA SE E SE: "SENTI LE TEDESCHE CHE LITIGANO FANNO I VERSI DEI GALLINACCI: GLU, GLU, GLU.".

 

DELLA SERIE: IL TEDESCO È COME IL TACCHINO

 

 

234) DIALOGO TRA TORI NELLA STALLA

 

DICE UNO AD UN'ALTRO: "TE HAI LE CORNA GROSSE IL DOPPIO DELLE MIE: DA CHE COSA DIPENDE?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "COSA VUOI CHE TI DICA: LE MIE MUCCHE SONO POCO SERIE".

 

DELLA SERIE: NON SI È TUTTI UGUALI

 

 

235) SAGGIO STORICO

 

IN CAMPAGNA E PENSO IN OGNI PARTE DEL MONDO SI DICE: "L'UOMO PROPONE E LA DONNA DISPONE: SPECIE A LIVELLO SESSUALE.".

 

DELLA SERIE: COSE DELLA VITA

 

 

236) LE CINTURE DÌ SICUREZZA IN AUTO

 

LO SAPETE PERCHÈ DOBBIAMO METTERE LE CINTURE DI' SICUREZZA?

    

PERCHÈ I SALAMI BISOGNA LEGARLI.

 

DELLA SERIE: DISPOSIZIONI LEGISLATIVE

 

 

237) CATEGORIE SESSUALI

 

SUCCEDE IN TEMPI DI' DEMOCRAZIA ALL'ANAGRAFE COMUNALE.

    

L'IMPIEGATO CHIEDE DEI DATI PER LA CARTA D'IDENTITÀ CHE DEVE EMETTERE COME RESPONSABILE DELL'UFFICIO ANAGRAFE.

 

CHIEDE ALLORA ALL'INTERESSATO: "MASCHIO O FEMMINA?".

    

L'INTERESSATO RISPONDE: "TRAVESTITO".

 

DELLA SERIE: COSE NUOVE NELLA VITA

 

 

238) INGEGNERI NELLA VITA

 

SUCCEDE A VOLTE IN UNA FAMIGLIA DI' INGEGNERI.

    

MAMMA INGEGNERE DICE AL FIGLIO INGEGNERE CHE STA PER ANDARE AEROPORTO PER FARE UN VIAGGIO CON IL SUO JET PRIVATO PILOTATO DA LUI STESSO: "VAI PIANO FIGLIO MIO, NON SUPERARE LA VELOCITÀ DI' MAC 1".

    

RISPONDE IL FIGLIO: "VA BENE MAMMA, VADO PIANO SOTTO LA VELOCITÀ MEC 1".

 

DELLA SERIE: MAC È LA VELOCITÀ DEL SUONO

 

 

239) PROPORZIONI DÌ INTELLIGENZA

 

EINSTEIN HA DETTO CHE L'AMORE È PROPORZIONALE ALL'INTELLIGENZA: UN UOMO PIÙ È INTELLIGENTE, E PIÙ AMA LE DONNE CHE GLI PIACCIONO.

 

IL SUO GUAIO È CHE LE DONNE INTERESSATE NON RICAMBIERANNO MAI TOTALMENTE IL SUO AMORE: È DIFFICILE TROVARE DELLE DONNE CON L'INTELLIGENZA DI' UN UOMO.

 

DELLA SERIE: CARPE DIEM, ATTENZIONE UNA DONNA SE AUMENTA MOLTO L’INTELLIGENZA DIVENTA LESBICA !

 

 

240) DISCORSI TRA AMICI AL MARE

 

LO SAPETE PERCHÈ LE DONNE VANNO A FARE L'AMORE CON GLI UOMINI?

 

PERCHÈ COSÌ PRENDONO UN PO' DI' INTELLIGENZA, DA SOLE NON HANNO NEMMENO NEMMENO QUELLA E COSÌ LI' SPOSANO !

 

DELLA SERIE: INDIZIONE AL MATRIMONIO

 

 

241) L’UOMO E LA DONNA SONO PARI IN INTELLIGENZA ?

 

LO SAPETE PERCHÈ LE DONNE SONO MENO INTELLIGENTI DEGLI UOMINI?

    

PERCHÈ NELLA CREAZIONE QUANDO DIO IL SETTIMO GIORNO DOVEVA FARE IL CERVELLO DELLE DONNE HA DETTO: "OGGI FACCIO LE FERIE CHE LORO VANNO BENE COSÌ COME SONO".

 

DELLA SERIE: ANCHE DIO HA I SUOI DIRITTI SINDACALI

 

 

242) OSPEDALE DÌ CATTOLICA (RIMINI)

 

SIAMO NELLA PORTINERIA DI' UN OSPEDALE.

 

UN INSERVIENTE DELLA PORTINERIA DICE: "DO LO STRACCIO ED È SEMPRE PIÙ SPORCO: MI' PASSA SEMPRE LA GENTE SOPRA.".

 

ARRIVA IN QUEL MOMENTO UN AUTISTA DELL'AMBULANZA DI' PRONTO SOCCORSO, UN CERTO ROCCO, SENTE IL DISCORSO E GLI DICE: "ADESSO CHIUDIAMO L'OSPEDALE COSÌ NON PASSA PIÙ NESSUNO SOPRA IL PAVIMENTO DOVE DAI LO STRACCIO".

 

DELLA SERIE: PRESUNZIONE DEL LAVORATORE, QUÌ IO LAVORO E QUÌ COMANDO IO !

 

 

243) IL SISTEMA DEL BARATTO IN ITALIA

 

UNA VOLTA NON ESISTEVA IL DENARO E GLI ACQUISTI SI FACEVANO CON IL SISTEMA DEL BARATTO CON LA CONTRATTAZIONE.

 

LE DONNE ANDAVANO A FARE LA SPESA DA UN MAGAZZINIERE E DICEVANO: "PRENDO UN FILONE DI' PANE E UN VESTITO IN CAMBIO TI DO UN PAIO DI' SCARPE ED UNA SCIARPA".

 

IL MAGAZZINIERE RISPONDEVA: "VA BENE SIGNORA".

 

UN'ALTRA DICEVA: "PRENDO DUE SALAMI, IN CAMBIO TI DO UN POLLO ARROSTO E UNA LONZA".

 

A LEI IL MAGAZZINIERE RISPONDEVA: "VA BENE SIGNORA".

 

ARRIVA UNA RAGAZZA MOLTO BELLA AL MAGAZZINO E DISSE AL MAGAZZINIERE IN ORECCHIO: "TI FACCIO FARE L'AMORE CHE COSA MI' DAI IN CAMBIO?".

 

IL MAGAZZINIERE RISPOSE: "A TE TI DO TUTTO QUELLO CHE VUOI".

 

DELLA SERIE: TUTTO SI CAMBIA E SI BARATTA IN CONTRATTAZIONE

 

 

244) TESTIMONIANZA STORICA

 

DUECENTO ANNI FÀ LE MESSE NELLE CHIESE IN ITALIA SI CELEBRAVANO IN LATINO, MA LA GENTE SEMPRE PIÙ SENZA STUDIO, VISTO CHE NON ANDAVA A SCUOLA NESSUNO E SI LAVORAVA SOLAMENTE, NON CAPIVA UNA PAROLA DI' QUELLO CHE IL SACERDOTE DICEVA DURANTE LA MESSA.

 

FÙ FATTO UN CONCILIO DELLA CHIESA CATTOLICA IN VATICANO E IL PAPA DISPOSE LA SEGUENTE REGOLA A TUTTI I CARDINALI: "DA OGGI IN POI CELEBREREMO LE MESSE IN ITALIANO COSÌ LA GENTE CAPIRÀ QUELLO CHE DICE IL SACERDOTE".

 

UNA DOMENICA IN UN PAESE IN CAMPAGNA NELLA ZONA MARCHE VIENE COSÌ APPLICATA LA NUOVA REGOLA DEL VATICANO, IL SACERDOTE DAL PULPITO DELLA CHIESA DICE: "QUESTA VOLTA CELEBREREMO LA MESSA IN ITALIANO COSÌ TUTTI CAPIRANNO QUELLO CHE DICO".

 

DETTO FATTO SI CELEBRA LA MESSA IN ITALIANO E FINITA LA MESSA LA GENTE SI RITROVA SUL SAGRATO FUORI DELLA CHIESA A FARE DUE CHIACCHERE.

 

UNO DICE AD UN'ALTRO: "COME TI È SEMBRATA LA MESSA CELEBRATA IN ITALIANO?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "COSA VUOI CHE TI DICA, IO NON HO CAPITO NIENTE UGUALE".

 

DELLA SERIE: CAMBIA LA LINGUA MA NON L’ORDINE DELLE COSE

 

 

245) DURANTE LA SANTA MESSA LITURGICA

 

UN SACERDOTE CELEBRA LA MESSA E DURANTE L'OMELIA DICE: "VENITE TUTTI A MANGIARE CON ME ALLA MENSA DIVINA E ANDIAMO IN PARADISO INSIEME COME FRATELLI E SORELLE".

 

UN POVERACCIO SEMPLICIOTTO A SENTIRE QUELLE PAROLE SI RINCUORA, RIMANE IN CHIESA: NON VUOLE PIÙ ANDARE VIA.

 

E' MEZZOGIORNO IL SACERDOTE DEVE CHIUDERE LA CHIESA E ANDARE A MANGIARE: QUEL TALE È ANCORA LÌ.

 

IL SACERDOTE GLI DICE: "CHE COSA VUOI CHE RIMANI QUI FRATELLO?".

 

IL POVERACCIO RISPONDE: "PADRE, SIAMO TUTTI FRATELLI POSSO VENIRE A MANGIARE DA LEI ALLA MENSA DEL SIGNORE?".

 

IL SACERDOTE RISPONDE SORRIDENDO: "SIAMO TUTTI FRATELLI NEL PREGARE, NON NEL MANGIARE: SI PREGA TUTTI INSIEME, A MANGIARE OGNUNO A CASA SUA".

 

DELLA SERIE: MALINTESI IN CHIESA

 

 

246) UN LADRO SI CONFESSA DAL PRETE

 

UN LADRO CONOSCIUTO IN TUTTA LA CAMPAGNA VEDE CHE IL SACERDOTE DEL PAESE HA UN PAIO DI' SCARPE NUOVE.

 

ALLORA VA DA LUI E GLI DICE: "PADRE, IO SONO UN LADRO E MI' VOGLIO CONFESSARE, MA NON IN CHIESA CHE MI' VERGOGNO, VENGO A CASA SUA DOMANI MATTINA PRESTO, COSÌ MI' CONFESSA DAL CAPEZZALE DEL SUO LETTO, SENZA NEMMENO VESTIRSI: COSÌ MI' SENTIRÒ PIÙ A MIO AGIO, SARÀ COME SE PARLASSI COL MIO POVERO BABBO".

 

IL SACERDORTE GLI DICE: "VA BENE FIGLIOLO, VIENI PURE DOMANI MATTINA PRESTO A CASA MIA CHE TI CONFESSO COME VUOI TE".

 

LA MATTINA DOPO IL PRETE LO CONFESSA MA PRIMA DI' ANDARE VIA IL LADRO, CHE ERA SCALZO, SI METTE NEI PIEDI LE SCARPE DEL SACERDOTE CHE ERANO SOTTO IL LETTO E POI NE VA A CASA SUA.

 

PASSANO I GIORNI, DOPO UNA SETTIMANA IL LADRO RIVÀ A CONFESSARSI DI' NUOVO DAL PRETE E GLI DICE, STAVOLTA IN CHIESA,:PADRE, SONO TANTO PENTITO, HO RUBATO ANCORA E CHIEDO IL PERDONO DI' DIO".

IL SACERDOTE GLI RISPONDE NEL CONFESSIONALE: "COSA HAI RUBATO QUESTA VOLTA?".

 

DICE IL LADRO: "HO RUBATO UN PAIO DI' SCARPE NUOVE".

 

IL PRETE, INCURIOSITO, ALLORA DICE: "E A CHI LE HAI RUBATE ?".

 

IL LADRO RISPONDE: "LE HO RUBATE A LEI SANTO PADRE".

 

IL PRETE, INFURIATO, GLI DICE: "PER DIO ALLORA SEI STATO TE A RUBARMI LE SCARPE, DAMMELE SUBITO INDIETRO SE NO TI SUONO COME UN TAMBURO E TI MANDO IN GALERA FINO A QUANDO MUORI: DOPO VAI ALL'INFERNO PER L'ETERNITÀ.".

 

RIBATTE IL LADRO: "ANCHE SE SONO PENTITO PADRE ?".

 

DELLA SERIE: NON TUTTI CAPISCONO LA PAROLA DI' DIO

 

 

247) LITE TRA UNA RAGAZZA ED UN RAGAZZO

 

DICE LEI A LUI TUTTA ARRABBIATA: "NON MI' DEVI SEMPRE PRENDERE PER IL SEDERE".

 

RISPONDE LUI SORRIDENDO: "AH, GUARDA CHE C'È DI' MEGLIO IN GIRO".

 

DELLA SERIE: LITE TRA MOROSI

 

 

248) GENTE AD HOC

 

LO SAPETE QUALE È LA CATEGORIA DI' UOMINI CHE PUÒ CAPIRE LE DONNE?

 

GLI HOMOSESSUALI: HANNO QUASI GLI STESSI INTERESSI, GLI MANCA IL 'BUCO' DAVANTI.

 

DELLA SERIE: COSE RISAPUTE

 

 

249) DISCORSI TRA POLITICI

 

LO SAPETE PERCHÈ I POLITICI NON LITIGANO MAI TRA DI' LORO ?

 

PERCHÈ NON SI CAPISCONO QUELLO CHE DICE L'UNO ALL'ALTRO.

 

DELLA SERIE: IL PARLARE POLITICHESE

 

 

250) DIALOGO TRA VICINI DÌ CASA

 

DICE UN UOMO POVERO AD UN SUO VICINO CHE È DIVENTATO RICCO: "TI RICORDI COME ERI VENTANNI FA ?".

 

LUI GLI RISPONDE UN PO' SULLE SUE: "IO MI' RICORDO E MI' RICORDO ANCHE DI' TE: NON HAI FATTO DEI GRANDI CAMBIAMENTI.".

 

DELLA SERIE: PASSANO GLI ANNI MA DURANO LE COSE, NIENTE SI PERDE

 

 

251) CHI E’ IL MARITO PER LA FIGLIA

 

LE MAMME PER LE FIGLIE VOGLIONO UN RAGAZZO COME IL MARITO CHE HANNO MA NON SI TROVA MAI E ALLORA CHE COSA FANNO?

 

SCELGONO IL RAGAZZO PIÙ SEMPLICIOTTO CHE C'È IN GIRO: ASSOMIGLIA AL LORO MARITO SICURO.

 

DELLA SERIE: ARRANGIAMENTI TRA DONNE

 

 

252) POLEMICHE SULLE DONNE

 

CHI HA DETTO CHE TUTTE LE DONNE SONO SEMPLICIOTTE: QUALCUNA LO È ANCHE MOLTO DI' PIÙ.

 

DELLA SERIE: C’È SEMPRE IL PEGGIORE DEL PEGGIO

 

 

253) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "QUANDO È CHE TI SPOSI CHE TI FACCIO IL REGALO?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "LO STESSO GIORNO CHE TI SPOSI TE".

 

RIBATTE IL PRIMO: "IO COME REGALO VOGLIO UNA LAVASTOVIGLIE CHE NON SI SA MAI SE PER CASO DEVO LAVARE IO I PIATTI DOPO MANGIATO".

 

DELLA SERIE: PREVISIONI FUTURE

 

 

254) LITE TRA AMICI ARRABBIATI

 

DICE UNO INFURIATO AGLI ALTRI: "PER CHI MI' AVETE PRESO: PER UN PRETE?".

 

RISPONDONO GLI ALTRI SGHIGNAZZANTI: "IN CHE SENSO ?".

 

RISPONDE IL PRIMO, ANCORA PIÙ ARRABBIATO,: "NEL SENSO SE CREDETE CHE SONO PIÙ SEMPLICIOTTO DI' VOI".

 

DELLA SERIE: CERTA GENTE È MEGLIO LASCIARLA CHE FREQUENTARLA

 

 

255) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "COME HA FATTO TUA MOGLIE AD ACCORGERSI CHE ERI INNAMORATO DI' LEI?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "PERCHÈ TUTTE LE VOLTE CHE LA INCONTRAVO AVEVO L'OCCHIO DEL PESCE LESSO".

 

DELLA SERIE: QUESTIONI TELEPATICHE

 

 

256) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO: "IO NON CAPISCO NIENTE".

 

RISPONDE UN'ALTRO: "COME FAI A DIRLO SE NON CAPISCI NIENTE?".

 

RIBATTE IL PRIMO: "SI VEDE CHE QUALCHE VOLTA CAPISCO DI' NON CAPIRE".

 

DELLA SERIE: DISCUSSIONI FILOSOFICHE

 

 

257) INCONTRI IN BAGNO

 

UN IMPIEGATO ESCE DAL BAGNO IN MUNICIPIO E INCONTRA LA DONNA DELLE PULIZIE.

 

LA SIGNORA GLI DICE: "COSA HAI MANGIATO? SENTI CHE TERRIBILE ODORE CHE C'È".

 

LUI RISPONDE SORRIDENDO: "SIGNORA, IO MANGIO MOLTO E SCARICO MOLTO".

 

DELLA SERIE: QUANDO SI DIGERISCE MALE

 

 

258) DIALOGO TRA DUE FIDANZATINI

 

LUI LE DICE: "AMORE MIO, QUANDO PARLO CON TE È COME METTERE UN ARTICOLO SUL GIORNALE".

 

LEI RISPONDE CANDIDAMENTE: "MA AMORE IO PARLO SOLAMENTE DI' TE QUALCHE VOLTA CON LE MIE AMICHE DI' QUELLO CHE MI' DICI".

 

ALLORA LUI RIBATTE: "E CHI SONO LE TUE AMICHE, TUTTE LE ITALIANE ?".

 

DELLA SERIE: LE CHIACCHERE DELLE DONNE

 

 

259) DOMENICA IN PAESE

 

ALLE UNDICI E UN QUARTO DI' UNA DOMENICA MATTINA UN TALE DI' VENTANNI VA A MESSA COME OGNI DOMENICA.

 

ARRIVA IN CHIESA, VEDE FIORI DAPPERTUTTO E IL PALCHETTO DEGLI SPOSI PRONTO PER UN MATRIMONIO.

    

LUI SI SIEDE COME SEMPRE IN ULTIMA FILA E ATTENDE L'INIZIO DELLA MESSA.

 

ARRIVA LA SPOSA TUTTA VESTITA DI' BIANCO CON I PARENTI E GLI INVITATI.

 

LA SPOSA ERA UNA SUA AMICA, LUI PENSA: "CHISSA CON CHI SI SPOSA ?

 

IO NON SONO VENUTO A SAPERE NIENTE".

    

LA SPOSA ENTRANDO IN CHIESA GLI SI AVVICINA E GLI DICE: "VIENI CON ME ALL'ALTARE CHE CI' SPOSIAMO QUESTA MATTINA".

 

LUI RISPONDE STUPEFATTO: "AH, GUARDA CHE BELLA SORPRESA MI' HAI FATTO, NON LO SAPEVO".

 

DELLA SERIE: SORPRESE ALLA BRESCIANA, GRAPPE PIEMONTESI E DONNE BRESCIANE

 

 

260) PRESE PER I FONDELLI

 

UN RAGAZZO DISOCCUPATO INCONTRA UN AMICO CHE VA A LAVORARE OGNI MATTINA AL BAR DOVE VANNO ENTRAMBI A FARE COLAZIONE E GLI DICE: "CIAO ARTURO, BUON LAVORO".

 

E COSÌ PER UN MESE LA STORIA SI RIPETE OGNI MATTINA.

 

ALLORA ALLA FINE DEL MESE UNA MATTINA DICE ARTURO AL RAGAZZO DISOCCUPATO: "OH, MI' PRENDI PER I FONDELLI, QUANDO È CHE VAI A LAVORARE? DOPO IL 'BUON LAVORO' TE LO DO IO TUTTE LE MATTINE".

 

DELLA SERIE: FESSERIE DA BAR

 

 

261) SUCCEDE AL BAR

 

ENTRA UN TALE TUTTO BAGNATO VISTO CHE FIORI PIOVE FORTISSIMO E LUI È SENZA OMBRELLO, VISTA LA SITUAZIONE GLI DICE UN AMICO : "PIOVE DI' FUORI ?".

 

LUI RISPONDE SORRIDENDO E CAPENDO LO SCHERZO: "UN POCHINO APPENA".

 

DELLA SERIE: CANZONARE GLI AMICI

 

 

262) IL CONIGLIO PASQUALE 

 

SIAMO IN UNA SCUOLA ELEMENTARE, IN UNA TERZA ELEMENTARE ESATTAMENTE QUANDO SONO VICINE LE FESTIVITÀ PASQUALI.

 

DUE BAMBINI GUARDANO IN CLASSE UN DISEGNO DOVE C'È UN CONIGLIO CHE ESCE DA UN UOVO.

    

DICE UNO ALL'ALTRO: "GUARDA I CONIGLI NASCONO DALLE UOVA".

 

RISPONDE L'ALTRO: "SI, MA SOLO QUANDO È PASQUA".

 

DELLA SERIE: A PASQUA ESCONO I CONIGLI DALLE UOVA

 

 

263) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "IO E DANTE FACCIAMO COPPIA COME IL GATTO E LA VOLPE".

 

RISPONDE L'ALTRO: "PIÙ CHE COME IL GATTO E LA VOLPE, FATE COPPIA COME IL GATTO E IL GATTO".

 

DELLA SERIE: ESSERE UGUALI  A SE STESSI

 

 

264) IL NARCISISTA AL TELEFONO

 

UN RAGAZZO, UN CERTO IL BELLO (SOPRANNOMINATO COSÌ), ALZA LA CORNETTA DEL SUO TELEFONO E CHIEDE: "DIMMI CHI È IL PIÙ BELLO DEL MONDO?".

 

RISPONDE IL TELEFONO: "TUU, TUU, ECC...".

 

DELLA SERIE: MI' FACCIO FESSO DA SOLO

 

 

265) DIALOGO IN AULA TRA STUDENTI UNIVERSITARI

 

A SCUOLA LE RAGAZZE SI SENTONO  DI' SOLITO INFERIORI AI RAGAZZI.

 

ALLORA UNA MATTINA UNA RAGAZZA CHIEDE AL PROFESSORE DI' DIRITTO SINDACALE DAVANTI A TUTTA L'AULA PIENA DI' GENTE: "CHE DIFFERENZA C'È TRA I DIRITTI SINDACALI DEI RAGAZZI E QUELLI DELLE RAGAZZE ?".

 

SI ALZA IN PIEDI UN RAGAZZO, UN CERTO ALESSANDRO, CHIEDE IL PERMESSO DI' PAROLA E DICE: "C'È UNA GRANDE DIFFERENZA, PERCHÈ LE RAGAZZE SONO SEMPLICIOTTE, GLI UOMINI NO".

 

DELLA SERIE: PIÙ CHE DIVERSITÀ E LA PREFERENZA PER LE DONNE, IL GENTIL SESSO DA PROTEGGERE

 

 

266) SUCCEDE IN GITA

 

UN PULMAN DI' TURISTI GIRA L'EUROPA PER ANDARE DALL'ITALIA IN OLANDA.

 

DOPO TRE GIORNI DI' VIAGGIO, QUASI CONTINUO, UN TURISTA DICE AGLI ALTRI: "DIO SANTO, MI' DISPIACE CHE NON FACCIAMO MAI UN GIRO IN PULMAN IN QUESTA GITA".

 

DELLA SERIE: FARE I COGLIONI TRA AMICI

 

 

267) VACANZE IN EUROPA

 

UN PULMAN DI' TURISTI DALL'OLANDA VA IN GERMANIA, ARRIVATO A COLONIA, SBAGLIA STRADA, FA MARCIA INDIETRO PER PRENDERE POI LA STRADA GIUSTA: TUTTI GLI AUTOMOBILISTI TEDESCHI DIETRO IL PULMAN SI METTONO A SUONARE PER PROTESTARE CONTRO LA RETROMARCIA DEL PULMAN.

    

UN TURISTA A BORDO DEL PULMAN DICE AGLI ALTRI TURISTI A BORDO: "SENTI COME SUONANO: QUI CI' CONOSCONO TUTTI".

 

DELLA SERIE: FARE I FESSI IN VACANZA

 

 

268) L’UNA DÌ MIELE IN SICILIA

 

UNA COPPIA DI' SICILIANI A LETTO IN LUNA DI' MIELE.

 

LUI ALLUNGA LA MANO SU DI' LEI, LA TOCCA E DOVE TOCCA TROVA DEL PELO: SULLA PANCIA,SULLE GAMBE, SUL TORACE, DAPPERTUTTO.

 

ALLORA LUI DICE A LEI: "CICCIUZZA, FORTUNATO IO SONO: TUTTA PELO SEI!".

 

DELLA SERIE: LA GIOIA DELL’AMORE

 

 

269) LE ULTIME PAROLE DEL CRISTO RE

 

LO SAPETE QUALI SONO STATE LE ULTIME PAROLE DI' CRISTO SULLA CROCE?

 

GESÙ GUARDANDO IL CIELO DISSE AI ROMANI, AI PARENTI, AGLI AMICI E DISCEPOLI CHE ERANO LI' VICINO: "GIÀ CHE MI' AVETE MESSO SULLA CROCE: ALMENO TOGLIETEVI DAI PIEDI CHE VOGLIO MORIRE IN PACE".

 

DELLA SERIE: MORÌ DA SANTO O MORÌ DA ERETICO RISPETTO AL SUO TEMPO, IL CRAPULONE E IL BEONE, FILOSOFO DELLA CHIESA CRISTIANA

 

 

270) MASSIMA STORICA

 

SIAMO IN UN MONDO PERVERSO: ANCHE LE PROSTITUTE SI VOGLIONO SPOSARE, DICONO CHE QUANDO PARTORISCONO DIVENTANO SERIE.

 

DELLA SERIE: È LA PRIMA VOLTA CHE SUCCEDE, DI' SOLITO SI SPOSANO QUANDO NON LAVORANO PIÙ, È COME CAMBIARE LAVORO, FANNO LA MOGLIE DEL MARITO

 

 

271) DIALOGO TRA IMPIEGATI DÌ UN ENTE PUBBLICO

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "COME È ANDATO IL CONCORSO PUBBLICO CHE HAI FATTO ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "SONO ARRIVATO SECONDO NELLA GRADUATORIA DEI QUALIFICATI".

 

RIBATTE IL PRIMO: "IN QUANTI ERAVATE ?".

 

RISPONDE IL SECONDO: "ERAVAMO IN DUE".

 

DELLA SERIE: A VOLTE IL SECONDO È ANCHE CHI HA PERSO, È COME L’ULTIMO !

 

 

272) DIALOGO TRA AMICI A FIRENZE

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "LA VITA LA È NA GRULLATA".

 

RISPONDE L'ALTRO: "E CHI LO DICE ?".

 

RIBATTE IL PRIMO: "LO DICONO I GRULLI"

 

ALLORA RISPONDE IL SECONDO: "E CHE LA DA ESSE LA VITA PER LORO ?".

 

DELLA SERIE: LA VITA L’È NA GRULLATA, E SE MORI, E TE VA IN DUE GRULLATE!

 

 

273) DIALOGO TRA DUE AMANTI A LETTO DÌ MILANO

 

DICE LUI A LEI: "HUEI CARA, QUÀ CI' DOBBIAMO METTERE DACCORDO: IO LO SPINGO, TE LO INFILI, SE NO NON SI PRENDE LA GALLERIA.

 

DELLA SERIE: SPIEGAZIONI DI' PERCORSO

 

 

274) SUCCEDE IN GERMANIA

 

QUANDO UN TEDESCO TORNA A CASA DALLE VACANZE TRASCORSE AD AMSTERDAM (OLANDA) CON GLI AMICI DOPO AVERE PROVATO DI' PERSONA TUTTE LE RAGAZZE CHE SI VENDONO IN VETRINA E VA A FARE VISITA ALLA SUA RAGAZZA CHE LO HA ASPETTATO A CASA, SUCCEDE SEMPRE LO STESSO FATTO.

    

LEI GLI CHIEDE: "COSA HAI FATTO DURANTE LE VACANZE AD AMSTERDAM CON GLI AMICI ?".

 

LUI RISPONDE: "ABBIAMO GUARDATO LE CHIESE DI' AMSTERDAM: TUTTE QUELLE CHE C'ERANO, NON NE HO SALTATA UNA (IL TEDESCO È UN UOMO DI' FEDE).".

 

DELLA SERIE: CON LE DONNE MENTIRE SEMPRE, NEGARE L’INNEGABILE

 

 

275) LE DONNE CHE NON VOGLIONO LAVARE I PIATTI

 

LO SAPETE QUAL È IL REGALO PIÙ BELLO PER UN RAGAZZO CHE SI SPOSA ?

 

UNA LAVASTOVIGLIE, CON TUTTI I PIATTI CHE DOVRÀ LAVARE PER LA MOGLIE: È MOLTO UTILE.

 

DELLA SERIE: COMPROMESSI IN FAMIGLIA

 

 

276) DIALOGO TRA IMPIEGATI COMUNALI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "CI' SONO UN SACCO DI' DIPENDENTI COMUNALI, COMPRESI I DIRIGENTI, CHE LA MATTINA VANNO IN GIRO PER IL PAESE".

 

RISPONDE L'ALTRO: "HAI RAGIONE, CI' METTO CINQUE MINUTI, VADO A FARE UN GIRO ANCH'IO".

 

DELLA SERIE: LIBERTÀ DI' SERVIZIO

 

 

277) NEMICI AL TELEFONO

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "PRONTO, SONO AMILCARE, C'È IL SIGNOR LUIGI ?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "ADESSO NO, PROSSIMAMENTE NEMMENO".

 

DELLA SERIE: LITE TRA AMICI

 

 

278) DIALOGO A NAPOLI TRA MAMMA E FIGLIO

 

DICE LA MAMMA AL FIGLIO: "AH, GIUSEPPE CHE HAI FATTO ?".

 

RISPONDE IL FIGLIO: "HO FATTO L'OPERAZIONE, SONO DIVENTATO DONNA MAMMA".

 

RISPONDE LA MAMMA: "VA BENE, VA A FARE LA PROSTITUTA COSÌ PORTI QUALCHE SOLDO A CASA".

    

RIBATTE IL FIGLIO: "MO SONO UNA DONNA, MA UNA DONNA SERIA MAMMA, VOGLIO CERCARE UN BRAVO MARITO.".

 

DELLA SERIE: UN ORECCHIONE SERIO – UN ORECCHIONE È UN HOMOSESSUALE O UN GAY

 

 

279) DIALOGO TRA MAMMA E FIGLIO A NAPOLI

 

DICE LA FIGLIA ALLA MAMMA: "MAMMÀ MIO FRATELLO SI È FIDANZATO CON UN TAILANDESE".

 

RISPONDE LA MAMMA: "NON TI PREOCCUPARE FIGLIA MIA, IN QUESTA CASA SI RICICLA TUTTO".

 

DELLA SERIE: SAGGEZZA NAPOLETANA, SI NON È MASCHIO È FIMMINA E TUTTO A POSTO È !

 

 

280) LA SIGLA PP

 

LO SAPETE CHE COSA VUOL DIRE LA SIGLA PP.?

 

VUOL DIRE 'PARENTI'.

 

E LA SIGLA PPI CHE COSA VUOL DIRE ?

 

VUOL DIRE 'PARENTI ITALIANI' PERCHÈ SE ERA 'PARENTI STRANIERI' LA SIGLA ERA PPS.

 

DELLA SERIE: FREDDURE

 

    

281) UN BARBONE ALLA STAZIONE DÌ MILANO

 

RIFLESSIONI DI' UN POVERACCIO A TU PER TU CON LA PROPRIA COSCIENZA.

    

PENSA UN POVERACCIO MENTRE DORME IN UN CARTONE ALLA STAZIONE CENTRALE DI' MILANO: "O SONO MATTO IO, O SONO MATTI GLI ALTRI, O SIAMO MATTI TUTTI INSIEME IN QUESTO MONDO: VALLO A SAPERE?".

 

DELLA SERIE: RIFLESSIONI FILOSOFICHE

 

 

282) PROMESSE RECIPROCHE TRA MARITO E MOGLIE

 

DICE IL MARITO ALLA MOGLIE: "IO TI HO SPOSATA, MA VORREI AVERE I MIEI DIRITTI: QUALCHE SERA VORREI USCIRE PER ANDARE AL BAR, ALTRE SERE PER ANDARE A GIOCARE A POKER O A CENA CON COLLEGHI DI' LAVORO".

 

LEI RISPONDE: "VA BENE, PUOI FARE TUTTO QUELLO CHE VUOI: IO DA PARTE MIA VOGLIO FARE L'AMORE TUTTE LE SERE E CHI C'È C'È !".

 

DELLA SERIE: GLI UOMINI SPOSATI, OBBLIGO DI' NON USCIRE LA SERA

 

 

283) SUCCEDE IN MUNICIPIO

 

SIAMO IN UN MUNICIPIO DELLE MARCHE IN FESTA, TUTTE LE BANDIERE DEGLI STATI EUROPEI SONO SCHIERATE DAVANTI ALL'INGRESSO DEL MUNICIPIO: C'È ANCHE UNA BANDIERA BIANCA TRA LE ALTRE CON AL CENTRO UNA TESTA D'ASINO.

 

UN TALE CHIEDE AD UN MESSO NOTIFICATORE CHE PASSAVA SUL SAGRATO ESTERNO DEL MUNICIPIO: "CHE COSA RAPPRESENTA QUELLA BANDIERA BIANCA CON UNA TESTA DI' ASINO AL CENTRO IN MEZZO A TUTTE LE ALTRE BANDIERE DEGLI STATI EUROPEI?".

 

RISPONDE IL MESSO AL TALE: "QUELLA BANDIERA RAPPRESENTA LE MINORANZE DEL MUNICIPIO: VA A SAPERE CHI SONO?".

 

DELLA SERIE: TUTTI SONO RAPPRESENTATI

 

 

284) TRA BESTIE

 

QUANDO È CHE IL TORO ESCLAMA: "PORCA VACCA".

 

SE SUA MOGLIE LA MUCCA GLI FA LE CORNA.

 

DELLA SERIE: FREDDURE

 

 

285) MODI DÌ ESSERE 

 

LO SAPETE CHE COSA SI STUDIA ALLA FACOLTÀ DI' SCIENZE POLITICHE ?

 

COME ANDARE DACCORDO CON CHI NON PUOI VEDERE.

 

DELLA SERIE: FARE FINTA DI' NON VEDERE

 

 

286) LA FEBBRE DEL SABATO SERA

 

UN RAGAZZO VA IN DISCOTECA IL SABATO SERA A MEZZANOTTE, TROVA TUTTE RAGAZZE PIUTTOSTO BRUTTINE, SEMBRAVANO DEI MEZZI OMETTINI, ALLORA SI DICE TRA SE E SE: "A QUESTE RAGAZZE DA PICCOLE GLI È CADUTO IL PISELLINO".

 

DELLA SERIE: NON VA SEMPRE BENE

 

 

287) DIALOGO A NAPOLI TRA PAZIENTE E DOTTORE

 

VA IL PAZIENTE DAL DOTTORE E GLI DICE: "DOTTORE, HO UNA MALATTIA MOLTO GRAVE".

 

RISPONDE IL DOTTORE: "CHE MALATTIA HAI GENNARO ?".

 

RIBATTE IL PAZIENTE: "DOTTORE NON HO VOGLIA DI' LAVORARE".

 

DELLA SERIE: UNA BRUTTA MALATTIA DI' NAPOLI ANCHE CONTAGIOSA

 

 

288) TEDESCHI AD AMSTERDAM – OLANDA 

 

AVVENTURE DI' ALCUNI RAGAZZI TEDESCHI IN VACANZA AD AMSTERDAM (OLANDA).

 

DEI RAGAZZI TEDESCHI PARLANO CON DELLE RAGAZZE DEL LUOGO E GLI DICONO: "WIR SIND DEUTSCHEN, WIR SIND GUTTEN DEUTSCHEN".

 

LE RAGAZZE RISPONDONO: "WE ARE SORRY, WE DON'T SPEAK GERMAN, WE SPEAK ENGLISH".

 

I RAGAZZI TEDESCHI RISPONDONO SUBITO: "MEIN GOT, ES IST NICHT EINE PROBLEMA: WE SPEAK ENGLISH TOO".

 

DELLA SERIE: CON LA LINGUA INGLESE SI GIRA IL MONDO CHE È COME L’AMERICANO O QUASI

 

 

289) COME SI CHIAMANO GLI ABITANTI DELL’ITALIA ?

 

SI CHIAMANO: ARTURO, PAOLO, GINO, PIERANGELO, LUIGI, PIETRO, MAURO, LUDOVICO, GIUSEPPE, ECC... .

 

DELLA SERIE: MALINTESI A SCUOLA

 

 

290) LINGUA GIAPPONESE

 

COME SI DICE LADRO IN GIAPPONESE ?

 

SI DICE: TA.

 

COME SI DICE DUE LADRI IN GIAPPONESE ?

SI DICE: TA, TA.

 

E COME SI DICE TRE LADRI IN GIAPPONESE ?

 

SI DICE: TA, TA, TA.

 

E INFINE COME SI DICE MOLTI LADRI IN GIAPPONESE ?

 

SI DICE: TA, TA, TA ,TA, TA, ECC... .

 

DELLA SERIE: MODI DI' DIRE IN GIAPONESE

 

 

291) SUCCEDE IN CITTA’

 

UNA MATTINA UN RAGAZZO VEDE UNA BELLA RAGAZZA CHE LAVORA COME COMMESSA IN UN NEGOZIO DEL CENTRO MENTRE STA SPAZZANDO DAVANTI AL NEGOZIO DOVE LAVORA.

 

DICE ALLORA: "GUARDA COME SCOPA BENE QUELLA SIGNORINA: È UNA CHE CI' SA FARE CON LA SCOPA".

 

DELLA SERIE: LE DONNE SANNO SCOPARE BENE

 

 

292) SUCCEDE IN MUNICIPIO

 

UN IMPIEGATO AL CENTRO ELABORAZIONI DATI DI' UN ENTE PUBBLICO DICE AL CAPOUFFICIO: "SMETTO PER UN POCO DI' STAMPARE COSÌ SI RAFFREDDA LA TESTINA DELLA STAMPANTE".

 

RISPONDE IL CAPOUFFICIO: "VAI ANCHE A FARE UN GIRO COSÌ SI RAFFREDDA PURE LA TUA".

 

DELLA SERIE: INCOMPRENSIONI IN UFFICIO

 

 

293) DICHIARAZIONI DÌ INTENTI

 

IL POSSIBILE LO FACCIAMO, L'IMPOSSIBILE CERCHIAMO DI' FARLO, PER I MIRACOLI CI' STIAMO ATTREZZANDO.

 

DELLA SERIE: POSSIBILITÀ DINAMICHE

 

 

294) PROVERBIO STORICO

 

PIANO, PIANO, CON LA CALMA SI FA TUTTO.

 

DELLA SERIE: SEMPRE O QUASI

 

 

295) SAGGIO STORICO

 

CHI DICE DONNA, DICE DANNO.

    

PER GLI ITALIANI LA MOGLIE, LA MAMMA, LA SORELLA, LA FIDANZATA SONO TUTTE DELLE SANTE: LE ALTRE DONNE, TUTTE DELLE PROSTITUTE.

 

IL CERVELLO DI' UN UOMO È MOLTO ATTACCATO AI SUOI GENITALI MA PENSO CHE CAPITI ANCHE ALLE DONNE.

 

DELLA SERIE: NEL MONDO SIAMO TUTTI UN BRANCO DI' MATTI

 

 

296) MASSIMA STORICA

 

UN UOMO PUÒ ANCHE SBAGLIARE, UNA DONNA NON NE FA UNA GIUSTA.

 

DELLA SERIE: POLEMICHE CON LE FEMMINE

 

 

297) MASSIMA STORICA

 

LA MIGLIOR SOCIETÀ È QUELLA CHE SI FA CON SE STESSI.

 

DELLA SERIE: IO SONO AMICO CON ME STESSO

 

 

298) MASSIMA STORICA

 

LA DONNA È COME UNA ROSA, FIORISCE, È MOLTO BELLA, MA DURA POCO NEL SUO SPLENDORE: APPASSISCE E MUORE.

 

DELLA SERIE: TUTTO È CADUCO, TUTTO MUORE, AMOR E GIOVINEZZA CHE PUR FUGGE TUTTAVIA, DEL DOMAN NON C’È CERTEZZA, MA COGLI L’OCCASIONE E VIA !

 

 

299) MASSIMA STORICA

 

CHI MANGIA E BEVE E NON CAPISCE NIENTE, È IL PIÙ FELICE DEL MONDO.

 

DELLA SERIE: AMPIAMENTE RISCONTRATO!

 

 

300) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "LO SAI PERCHÈ NON FACCIO LE CORNA ALLA MIA FIDANZATA?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "PERCHÈ LO VIENE A SAPERE ?".

    

RIBATTE IL PRIMO: "SICURAMENTE, IN PIÙ SE GIOCO PULITO LEI NON GIOCA SPORCO, TENGO PRESENTE LA LOGICA CHE TANTO DO TANTO PRENDO.

 

E TENGO ANCHE PRESENTE CHE A NAPOLI SI DICE: ATTENZIÒ' ALLE AVVENTURE GUAGLIÒ CHE LE VOCI GIRANO, E A CA’ TUTTO SI VIENE A SAPERE: SIAMO ONESTI PER CASO.".

 

DELLA SERIE: COSTRIZIONE D’ONESTÀ E VITA DURA SENZA PAURA

 

 

301) MASSIMA STORICA

 

UN RAGAZZO CHE USA I COMPUTERS IMPARA A COMPORTARSI BENE CON LE DONNE: SA CHE DEVE DIRE SEMPRE LE PAROLE CHIAVE GIUSTE SE NO IL PROGRAMMA NON GIRA (TI AMO, TI SPOSO, TI VOGLIO BENE, DAMMI UN BACINO, VOGLIO FARE L'AMORE CON TE, CI' METTIAMO INSIEME), LA PASSWORDS DI' ACCESSO VIA TERMINALE DI' SOLITO È AVERE TANTI SOLDI.

 

DELLA SERIE: PARAGONI TRA LINGUAGGIO COMPUTER ED LINGUAGGIO PER UNA RAGAZZA

 

 

302) MASSIMA STORICA

 

QUANDO SI COMPRA UNA CAVALLA SI GUARDA SE È GROSSA E ROBUSTA COSÌ TIENE IL PESO, SE È GIOVANE COSÌ LAVORA DI' PIÙ E SE NON È GRASSA ALTRIMENTI NON CORRE.

 

DELLA SERIE: STIME DI' CAVALLI

 

 

303) IINTERVISTA AD UN COMICO, GRANDE ATTORE DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE

 

CHIEDE IL GIORNALISTA AD UN NOTO ATTORE COMICO CHE STA INTERVISTANDO: "QUALE È IL SUO MAGGIORE PROBLEMA CHE INCONTRA QUANDO INTERPRETA SUL SET I SUOI PERSONAGGI FAMOSI?".

 

L'ATTORE COMICO RISPONDE SORRIDENDO: "E' QUELLO DI' NON METTERMI A RIDERE PENSANDO A CHI SONO I PERSONAGGI FAMOSI CHE INTERPRETO".

 

DELLA SERIE: I GIUDIZI POLITICI DI' UN COMICO

 

 

304) DIALOGO TRA DUE VECCHI SPOSI CHE HANNO GIA’ PASSATO LE NOZZE D’ORO (50 ANNI DÌ MATRIMONIO)

 

DICE LUI A LEI: "TI VOGLIO BENE AMORE MIO, TI AMO".

 

RISPONDE LEI: "LO SO CHE MI' VUOI BENE E MI' AMI: QUARANTANNI FÀ".

 

DELLA SERIE: IL RICORDO È PIÙ FORTE DELLA REALTÀ

 

 

305) DETTI FAMOSI

 

DICONO LE DONNE: "QUANDO SI È FIDANZATI E SI STA INSIEME, QUALCHE DISCORSO BISOGNA FARLO: SE NO COSA SI STA INSIEME A FARE?".

 

DELLA SERIE: LA VITA TRA MARITO E MOGLIE È TUTTA UNA SERIE DI' COMPROMESSI

 

 

306) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO AD UN ALTRO: "QUAND'È CHE TUA MOGLIE TI DICE CHE SEI UN PORCO?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "ME LO DICE SE VADO CON LE ALTRE".

 

DELLA SERIE: AMORE E GELOSIA.

 

 

307) DIALOGO TRA UNA RAGAZZA ED UN RAGAZZO

 

DICE UN RAGAZZO AD UNA RAGAZZA: "HAI UN BEL CORPO SIGNORINA".

 

RISPONDE LA RAGAZZA: "PORCO".

 

ALLORA DICE LUI: "NON È TANTO BELLO IL TUO CORPO".

 

LA RAGAZZA RISPONDE SORRIDENDO: "SCEMO".

 

DELLA SERIE: PIANO CON LE CONFIDENZE

 

 

308) DIALOGO TRA AMICI

 

DICE UNO ALL'ALTRO: "TE CONCUPISCI LE FEMMINE?".

 

RISPONDE L'ALTRO: "SOLO QUELLE BELLE".

 

DELLA SERIE: VEDI E PREFERISCI

 

 

309) INCONTRO D’ESTATE SULLA SPIAGGIA

 

SI INCONTRANO UN RAGAZZO DEL LUOGO CON UNA RAGAZZA, CHE ERA SOLITA FREQUENTARE LA LOCALITÀ BALNEARE DOVE ABITA IL RAGAZZO, SULLA SPIAGGIA CHE DI' SOLITO FREQUENTANO ENTRAMBI L'ESTATE, IN PARTICOLARE A LUGLIO.

 

IL RAGAZZO, L'ANNO PRIMA PESAVA CENTOQUINDICI CHILI, ORA PESA OTTANTA CHILI, VEDE LA RAGAZZA E GLI DICE: "CIAO SABRINA BENVENUTA AL MARE".

 

LA RAGAZZA RISPONDE: "PER LA MISERIA COME SEI MAGRO: TI SEI GIOCATO LA PANCIA AL POKER?".

 

DELLA SERIE: SI CAMBIA NELLA VITA

 

 

310) MASSIMA STORICA

 

CON L'ESPERIENZA NON SI NASCE, MA NON SI FINISCE MAI DI' FARLA.

 

DELLA SERIE: VIVERE E CRESCERE

 

 

311) MASSIMA STORICA

 

CHI NON MOSTRA NON VENDE, CHI NON PROVA NON COMPRA.

 

FAR BENE L'AMORE: FA BENE ALL'AMORE.

 

SPOT PUBBLICITARIO A FAVORE DEL MATRIMONIO ETEROSESSUALE.

 

DELLA SERIE: CON GLI HOMOSESSUALI ABBIAMO VALORIZZATO MOLTO LE DONNE

 

 

312) MASSIMA STORICA

 

IL DIPENDENTE CHE LAVORA, LAVORA PER GLI ALTRI.

 

LO STUDENTE CHE STUDIA, LAVORA PER SE.

 

DELLA SERIE: LO STUDIO È UN LAVORO

 

 

313) MASSIMA STORICA

 

GLI UOMINI CHE CHIAMANO LE DONNE SEMPLICIOTTE, SONO INNAMORATI DELLE MEDESIME, PERCHÈ ALTRIMENTI SE NE FREGHEREBBERO DI' QUELLO CHE SONO.

 

CON IL LORO COMPORTAMENTO SPERANO DI' FARLE DIVENTARE MEGLIO DI' QUELLO CHE SONO: POSSIBILMENTE CHE ASSOMIGLIASSERO UN PO' AGLI UOMINI COME INTELLIGENZA.

 

DELLA SERIE: NON SI CREANO LE DONNE, SI PRENDONO COME SONO

 

 

314) MASSIMA STORICA

 

L'ODIO È COME L'AMORE, È INFINITO, NON FINISCE MAI: MA SI MOLTIPLICA SEMPRE.

 

DELLA SERIE: L’ODIO È LA SPALLA DELL’AMORE

 

 

315) SERIE DÌ MASSIME STORICHE

 

E' DIFFICILE STARE IN GROPPA A DUE CAVALLI.

 

LA LEGGE NON AMMETTE IGNORANZA.

 

QUANDO CI' SONO I MILIARDI DI' SOLDI IN MEZZO: IL PIÙ ONESTO DEVE FARE VENT'ANNI DI' GALERA.